Italia News Partner
Latest news from Italy and the world


United Nations Media Partner


"Foreign" Archive - Archivio "Esteri"

(International News Press Agency) - Russia, former president Medved attacks and offends the leaders of Italy, France and Germany visiting Kiev. Russia, ex presidente Medved attacca e offende i leader di Italia, Francia e Germania in visita a Kiev. Dopo le minacce di cancellare l'Ucraina dalle carte geografiche e ad una settimana dai criminali attacchi comunicativi contro l'occidente (li odio, sono bastardi e degenerati e finché sarò vivo farò il possibile perché spariscano), oggi il braccio destro di Putin processa i tre leader europei Draghi-Macron-Schulz in visita a Kiev. "Agli europei, grandi mangiatori di rane, salsicce e spaghetti, piace visitare Kiev. Inutilmente. Hanno promesso l'adesione dell'Ucraina all'Ue e obici datati, si ubriacano di horilka (vodka ucraina, ndr), tornano a casa in treno, come cento anni fa", ha scritto il vice presidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, calcando gli stereotipi più triti su Francia, Germania e Italia, in un tweet dedicato alla visita a Kiev di Emmanuel Macron, Olaf Scholz e Mario Draghi. "Va tutto bene. Ma (questa missione, ndr) non avvicinerà l'Ucraina alla pace. Il tempo stringe", conclude l'ex presidente ed ex premier. Nel contempo, i tre leader europei hanno offerto al presidente Zelensky un concreto aiuto verso l'ingresso Ucraino in Europa. Ai loro occhi una capitale devastata. Tutto intorno sono macerie e palazzi anneriti dalle bombe. A Irpin, il sobborgo di Kiev diventato simbolo del conflitto ucraino per i massacri di civili scoperti dopo che la città è stata riconquistata dalle forze ucraine, è forte il tanfo di carcassa in decomposizione. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International Press Agency) - The head of the Ukrainian 007: "Putin is seriously ill with cancer, a coup is already underway in Moscow". Il capo degli 007 ucraini: "Putin è gravemente malato di cancro, a Mosca già in corso un golpe". Arcivescovo maggiore di Kiev monsignore Sviatoslav Shevchuk: "scoperta fossa comune di 500 corpi, uccisi con mani legate e colpo alla testa". Il generale Kyrylo Budanov è uno dei funzionari più vicini a Zelensky e tra i gestori della tattica militare dell'esercito ucraino. All'emittente Sky News ha concesso un'intervista nella quale parla dell'attuale situazione sul campo di battaglia ma anche di quello che sta succedendo al Cremlino ed è molto fiducioso. "E' in corso un colpo di Stato che non si può più fermare, Putin è in condizioni psicologiche e fisiche pessime, è molto malato". Budanov parla apertamenti di cancro e altre malattie per il leader russo e preconizza come la sconfitta di Mosca in Ucraina sarà la miccia che porterà alla rimozione di Putin e alla disintegrazione della Russia. Si tratta di un'azione di propaganda da parte di Kiev? Budanov si difende dietro una semplice risposta: "Sono il capo dell'intelligence, se non le so io queste cose chi dovrebbe saperlo?". Intanto l'arcivescovo maggiore di Kiev, mons. Sviatoslav Shevchuk ha reso noto che "in una fossa comune hanno scoperto quasi 500 persone con le mani legate e con una pallottola nella testa. Vuol dire che sono state assassinate in un modo crudele, nello stesso modo in cui ai tempi di Stalin assassinarono gente innocente gettandola in fosse comuni". (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International Press Agency) - Texas shooting, who is the 18-year-old author of the massacre of 19 children and 2 teachers. Sparatoria Texas, chi è il 18enne autore della strage di 19 bambini e 2 insegnanti. Un ragazzo solitario, da bambino bullizzato a scuola per una balbuzie, che negli anni era diventato sempre più violento. Così familiari ed amici descrivono Salvador Rolando Ramos, il ragazzo di 18 anni autore della strage della Robb Elementary School di Ulvade, in Texas, dove ha ucciso 19 bambini e due insegnanti. Ramos ha poi ferito altre persone, prima di essere fermato ed ucciso dagli agenti intervenuti. Per la strage il giovane ha usato due armi d'assalto acquistate legalmente nelle scorse settimane, subito dopo aver compiuto 18 anni. Prima di recarsi - armato e con indosso un giubbotto antiproiettile - nella scuola poco distante dalla sua casa, Ramos ha aperto il fuoco contro la nonna, ferendola in modo grave. Secondo quanto riferito dalle autorità, Ramos frequentava la scuola superiore di Uvalde, nello stesso distretto scolastico della scuola elementare colpita. Ed i suoi compagni lo descrivono come un ragazzo che a scuola aveva sempre avuto problemi, preso in giro per il fatto che balbettava. Ramos ha iniziato ad andare in giro la notte in macchina con un altro amico, vandalizzando auto e sparando con la pistola a pallini. Sui social media pubblicava foto di armi automatiche dicendo che erano "nella lista dei suoi sogni", fino a quando quattro giorni fa, poco dopo aver compiuto 18 anni, ha pubblicato la foto dei due fucili usati per la strage, "i miei fucili". (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International Press Agency) - The tragedy of the war in Ukraine in Natalia's story: 11-year-old son assists mother and little sister without legs. Il dramma della guerra in Ucraina nella storia di Natalia: figlio 11enne assiste mamma e sorellina senza gambe. Natalia, mamma ucraina di due gemelli, Yaroslav e Yana, si reca con loro alla stazione di Kramatorsk per fuggire a Leopoli e, mentre la mamma e la bambina vanno a prendere un tè, Yaroslav rimane a sorvegliare i bagagli. Pochi secondi e la stazione diventa un inferno per migliaia di persone ammassate: viene colpita in pieno da un missile a grappolo russo ad alta precisione Iskander. Alla fine si contano 59 morti tra cui 10 bambini, centinaia di feriti, auto in fiamme, detriti ovunque. Nel criminale attacco russo, Natalia e Yana perdono le gambe mentre il piccolo Yaroslav che si è salvato ora si prende cura della mamma e della sorellina. "Quando ho aperto gli occhi tutto era coperto di sangue. Mia figlia non aveva più le gambe - ricorda Natalia - e io non riuscivo più ad alzarmi". L'11enne Yaroslav invece si è salvato e ora, nell'ospedale pediatrico di Leopoli dove si trovano da settimane, il bambino si prende cura lui della sua amatissima ma sfortunata famiglia, anche perchè il papà è morto e il compagno della mamma è al fronte. Per ora i tre sperano in un futuro negli Stati Uniti, ma per il momento, sono alla ricerca di protesi idonee affinché Natalia e Yana possano ritornare a camminare di nuovo. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International Press Agency) - Finland and Sweden in NATO, the premieres have officially submitted a request. The threats from Moscow. Finlandia e Svezia nella Nato, le premier hanno presentato ufficialmente richiesta. Le minacce di Mosca. La premier finlandese, Sanna Marin, e la premier svedese Magdalena Andersson (nella foto) ne sono convinte e l'iter è avviato, nonostante le dure minacce di Mosca. A oltre due mesi dopo l'invasione russa in Ucraina, Stoccolma ed Helsinki - storicamente neutrali - sono a un passo dall’entrare a far parte dell'Alleanza Atlantica. Il 12 maggio il presidente e la premier finlandesi hanno annunciato di voler aderire "senza indugio". Mentre Stoccolma ha convocato una riunione straordinaria per lunedì prossimo per prendere una decisione formale. Usa favorevoli. Mosca intanto reagisce: "Minaccia per la Russia", alle quali risponde il Regno Unito che offre assistenza militare ai due paesi. Anche la Turchia condanna l'adesione di Finlandia e Svezian nella Nato. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto ai giornalisti che "non vuole che si ripeta lo stesso errore commesso con l'adesione della Grecia". Attualmente fanno parte della 'Alleanza Atlantica" 30 paesi: Albania, Belgio, Bulgaria, Canada, Croazia, Danimarca, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia del nord, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti, Turchia, Ungheria. 11 sono i Membri associati: Armenia, Austria, Azerbaijan, Bosnia Erzegovina, Finlandia, Georgia, Moldova, Serbia, Svezia, Svizzera, Ucraina. 4 sono Membri associati dell'area Mediterranea: Algeria, Giordania, Israele, Marocco. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International Press Agency) - French presidential elections: Emmanuel Macron re-elected president in France according to the exit polls released after closed polls. Elezioni presidenziali francesi: Emmanuel Macron rieletto presidente in Francia secondo gli exit poll diffusi a urne chiuse. Le urne hanno chiuso alle 20. I primi dati danno in testa il presidente uscente. La leader del Rassemblement National: “Continuerò a battermi per il Paese”. Il ministero dell'Interno comunicherà i risultati ufficiali stasera. Il presidente avrebbe raccolto il 57,2% dei voti, mentre Marine Le Pen avrebbe conquistato il 42,8% dei consensi. La Francia risceglie Macron per i prossimi 5 anni ma a fronte di una avversaria che si avvicina sempre più al 50%. "Un grande vento di libertà avrebbe potuto alzarsi sul Paese. Il destino delle urne ha deciso diversamente". Lo ha dichiarato Marine Le Pen, commentando l'esito del ballottaggio delle presidenziali francesi. A proposito del suo risultato, superiore al 42%, Le Pen ha parlato di "vittoria eclatante". "Nonostante due settimane di metodi ingiusti, brutali e violenti, le idee che rappresentiamo stanno raggiungendo nuove vette". "Temo che il quinquennio che si sta aprendo non romperà con le pratiche brutali e sprezzanti del precedente e che Macron non farà nulla per riparare le fratture che dividono il nostro Paese" conclude. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International Press Agency) - Cooperation agreement between the 'NATO Stability Policing Center of Excellence' of Vicenza and the 'UN Peacekeeping Operations Department'. Accordo di cooperazione tra il 'Nato Stability Policing Centre of Excellence' di Vicenza e il 'Dipartimento Operazioni di Pace dell'Onu'. L'accordo, sottoscritto dalle due prestigiose organizzazioni, prevede "una stretta cooperazione in materia di sviluppo dottrinale, addestramento e pianificazione operativa delle operazioni di pace, per facilitare lo scambio di esperienze, migliori pratiche e lezioni apprese, nonché promuovere il supporto reciproco". La firma dell'intesa - prima e unica del genere al momento fra l’ONU e i 28 Centri d’Eccellenza della NATO - è stata apposta dal Generale di Divisione della polizia portoghese Luìs Carrilho, Police Adviser dell’ONU, e il Colonnello dei Carabinieri Giuseppe De Magistris, Direttore del NATO Stability Policing Centre of Excellence (NSPCoE) di stanza a Vicenza. I due Ufficiali hanno anche concordato di "condurre missioni congiunte per svolgere analisi e raccolta d’informazioni sulle missioni internazionali di polizia svolte nei c.d. Paesi Fragili, ideare e designare congiuntamente programmi addestrativi, esercitazioni e corsi, allo scopo di migliorare le capacità professionali del rispettivo personale e al contempo migliorare l’interoperabilità fra i reparti di Polizia di Stabilità della NATO e dell’ONU". Giova rammentare che l’NSPCoE è una struttura militare multinazionale, guidata dall’Arma dei Carabinieri, che vede la partecipazione di ulteriori otto Paesi: Repubblica Ceca, Francia, Grecia, Polonia, Romania, Spagna, Paesi Bassi e Turchia. La Polizia di Stabilità è una delle funzioni chiave delle operazioni dell’Alleanza Atlantica, finalizzata al rafforzamento o alla sostituzione delle forze di polizia del Paese ospitante che non siano in grado di svolgere compiti di mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, per garantire il rispetto della legge e dei diritti umani, nonchè la protezione dei civili e dei più vulnerabili e il corretto operare delle istituzioni locali. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International Press Agency) - New York, shooting in the subway: at least 13 injured. Ordnance found in Brooklyn station. New York, spari in metropolitana: almeno 13 feriti. Ordigni ritrovati nella stazione di Brooklyn. L'allarme è scattato quando è stato notato fumo uscire dalla stazione sulla 36ma strada, Brooklyn Sunset Park. La polizia sta dando la caccia ad un uomo che indossava una maschera anti-gas ed un gilet arancione usato nei cantieri edili, come riporta il sito del New York Times citando fonti della polizia. Impegnati nella ricerca anche agenti dell'Fbi stanno partecipando alla caccia all'uomo condotta dalla Nypd per individuare il sospetto che oggi ha aperto il fuoco nella metropolitana di New York ferendo 13 persone. Ha lanciato un ordigno nella stazione della metropolitana, poco prima delle 8.30, nell'ora di punta a New York, e poi ha aperto il fuoco. E' questa la prima ricostruzione della polizia della sparatoria di oggi a New York, sulla base dei testimoni che parlano di un uomo, secondo alcuni afroamericano, che indossava una maschera anti-gas e un gilet arancione, e abiti simili a quelli degli addetti della Mta, la metropolitana di New York. "Ho pensato che fosse un lavoratore del Mta all'inizio e non ho prestato grande attenzione", ha raccontato al New York Post Clair, che descrive l'uomo come un "afroamericano di alto circa 1,65 e sui 77 kg che indossava un gilet arancione ed una maschera anti-gas" che ha lanciato "una sorta di cilindro che ha fatto una scintilla". La donna ha detto che l'uomo ha sparato così tanti colpi "di aver perso il conto, erano tanti, non so dire quanti". (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International Press Agency) - Immigrants to Great Britain: "Asylum seekers arrived illegally will be transferred to Rwanda". Immigrati in Gran Bretagna: "richiedenti asilo arrivati illegalmente saranno trasferiti in Ruanda". Annunciato lo schieramento della Royal Navy nella Manica per fermare i barconi. Nel 2021 28.526 persone hanno attraversato la Manica in piccole imbarcazioni, a fronte di "soli" 8mila nel 2020. Ieri in 600 sono sbarcati sulle coste inglesi. Per questo, "Decine di migliaia di richiedenti asilo arrivati nel Regno Unito illegalmente potranno essere deportati in Ruanda", ha annunciato Boris Johnson spiegando il piano del governo teso a "salvare un numero infinito di vite" dai trafficanti che stanno trasformando la Manica in un "cimitero marino". Ha poi annunciato che da oggi sarà la Royal Navy, non più la Border force, a controllare le operazioni sulla Manica, per fermare imbarcazioni e barconi di migranti. Inoltre sarà possibile incriminare chi arriva illegalmente, e comminare pene pesanti, fino all'ergastolo, contro i trafficanti. Riguardo al piano, bollato come "crudele" dalle organizzazioni umanitarie, Johnson ha parlato di una Partnership su migrazione e sviluppo economica che prevede che "chiunque sia arrivato nel Regno Uniti dal primo gennaio ora potrà essere trasferito in Ruanda". Per il premier si tratta di "un approccio innovativo, spinto dal nostro impulso umanitario e reso possibile dalle libertà concesse dalla Brexit, che fornirà vie legali e sicure per l'asilo". L'accordo con il Ruanda, infatti, prevede "la capacità di ospitare decine di migliaia di persone negli anni a venire". (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


International Press Agency - Europol (European Police): war in Ukraine: "refugees arriving in the EU at risk of exploitation". Europol (Polizia Europea): guerra in Ucraina: "i rifugiati che arrivano nella UE a rischio di sfruttamento". Secondo l'Onu, 3 milioni di persone hanno lasciato l'Ucraina e le reti criminali possono sfruttare questa situazione per profitti e attività criminali. La maggior parte dei rifugiati sono donne, bambini e persone vulnerabili, che sono le potenziali vittime ideali delle reti criminali impegnate nella tratta di esseri umani. Con oltre un milione di bambini che hanno lasciato l'Ucraina durante la guerra, i minori non accompagnati che arrivano nell'UE sono particolarmente a rischio. Tra le potenziali vittime vi sono principalmente donne e bambini, ma anche anziani e altre categorie vulnerabili come i disabili mentali e fisici. Tra questi, sono a rischio di vittimizzazione anche i minori non accompagnati, compresi quelli rimasti orfani durante la guerra, nonché i minori che viaggiano con tutori (diversi dai genitori) per i quali non è possibile effettuare un'accurata verifica. Le donne possono cadere preda di sfruttamento sessuale, programmi di maternità surrogata illegale, accattonaggio forzato o criminalità. I bambini possono essere presi di mira per sfruttamento sessuale, programmi di adozione illegale o possono essere costretti dai criminali a mendicare e criminalizzare. Anche gli anziani e altre categorie vulnerabili rischiano di cadere nelle mani di sfruttatori, costretti a mendicare o utilizzati in schemi di frode. L'uso di gruppi di social media (costituiti da volontari) in cui vengono pubblicate le richieste individuali e le offerte di supporto sono fonti di informazioni ideali per i gruppi criminali. Queste piattaforme di social media contengono spesso informazioni dettagliate sui rifugiati (posizione, numeri di telefono, immagini) e sui loro figli. I criminali possono utilizzare queste piattaforme per identificare e contattare potenziali vittime. Un altro rischio è che i criminali si presentino nei centri di accoglienza e alloggio come volontari. (Italia News Press Agency - accredited Press 'Ferrari' - www.italianews.org)

Zar Putin, from KGB spy to President of Russia, here is who is the most feared man in the world. Lo Zar Putin, da spia del Kgb a presidente della Russia, ecco chi è l'uomo più temuto al mondo. Vladimir Vladimirovic Putin è nato a Leningrado il 7 ottobre 1952. Il padre fu un “comunista modello", divenendo prima segretario e poi membro della presidenza del partito della propria fabbrica. Si è laureato in legge all’Università di San Pietroburgo, e diventare funzionario dell’intelligence del KGB per 16 anni. Da tenente colonnello si dimese nel 1991 per la carriera politica. Negli anni si è legato e schierato ad influenti uomini politici russi, per poi diventare lui stesso premier del paese. Attualmente è presidente della Federazione Russa dal 7 maggio 2012. Il leader russo parla il tedesco, l’inglese e lo svedese. Con Putin la Russia ha subito un graduale processo di arretramento democratico, con epurazioni, incarcerazioni di oppositori politici, repressione della libertà di stampa e mancanza di elezioni credibilmente libere e giuste. Dal 1983 al 2013 Putin è stato sposato con Ljudmila Škrebneva con la quale ha avuto due figlie, Marija Putina nel 1985, e Ekaterina Putina nel 1986. Ora è sentimentalmente legato con la ginnasta medaglia d’oro alle Olimpiadi, Alina Kabaeva, con la quale ha avuto altri due figli: Dimitry nato nel 2009 e una bambina nel 2012. Il presidente vive nel “palazzo di Putin”, un complesso residenziale in stile italianeggiante situato sulla costa russa del Mar Nero vicino a Gelendzhik, presso Krasnodar, in Russia. Questa residenza da favola è stimata 1,1 miliardi di euro, mentre il suo patrimonio personale ammonterebbe a 200 miliardi di dollari.


Ukraine crisis, US and EU countries to compatriots: "Start immediately". Crisi Ucraina, Usa e paesi Ue a connazionali: "Partite subito". Secondo l'intelligence Usa, Mosca potrebbe invadere il Paese la prossima settimana, prima della fine delle Olimpiadi invernali di Pechino. "Sono nove diverse rotte quelle che l'esercito russo potrebbe imboccare in una invasione", secondo fonti dell'esercito e dell'intelligence statunitense, riferisce la Nbc, secondo cui i carri armati di Mosca potrebbero raggiungere Kiev in sole 48 ore. La Russia ha già schierato ai confini con l'Ucraina quasi 100 dei 168 gruppi tattici di battaglione dell'esercito, composti da 800 a 900 soldati ciascuno, mentre altri reparti affluiscono ogni giorno. Sarebbero state dispiegate anche sei delle sette unità operative speciali russe, chiamate Spetsnaz: ogni unità è composta da 250 a 300 combattenti d'élite. Nella riunione di coordinamento tra gli ambasciatori Ue è emerso che tutti gli Stati membri dell'Ue invieranno nelle prossime ore una raccomandazione ai loro connazionali a lasciare immediatamente il Paese e a sconsigliare i viaggi in Ucraina. A quanto apprende l'Adnkronos, gli Stati membri dell'Ue ridurranno lo staff non essenziale delle ambasciate. Anche il dipartimento di Stato americano ha ordinato l'evacuzione di gran parte del personale diplomatico Usa presso l'ambasciata di Kiev e ha annunciato la sospensione a partire da domani di tutti i servizi consolari. Gli Usa avevano già sconsigliato in viaggi nel Paese e chiesto a tutti i cittadini Usa di lasciare l'Ucraina per il rischio di un'imminente invasione russa. Intanto si apprende che anche lo staff diplomatico russo in Ucraina avrebbe iniziato a lasciare il Paese.

International Press Agency - War and invasion Russia in Ukraine, UN appoints commission to investigate war crimes. Guerra e invasione Russia in Ucraina, ONU nomina commissione inchiesta su crimini di guerra. Recentemente la Corte internazionale di giustizia delle Nazioni Unite (ICJ) dell'Aia aveva ordinato alla Russia di sospendere tutte le operazioni militari in Ucraina. Composta da tre esperti di diritti umani, sarà guidata dal norvegese Erik Mose. Le Nazioni Unite hanno creato una commissione d'inchiesta per indagare su eventuali crimini di guerra commessi dalla Russia in Ucraina. La commissione, composta da tre esperti di diritti umani e guidata dal norvegese Erik Mose, ha l'obiettivo di ''indagare su tutte le presunte violazioni e abusi dei diritti umani, sulle violazioni del diritto internazionale umanitario e sui crimini correlati nel contesto dell'aggressione contro l'Ucraina da parte della Federazione Russa". Mose, 71 anni, è un giudice norvegese che è stato presidente del Tribunale penale internazionale per il Ruanda dal 2003 al 2007. Lo scorso 4 marzo il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani ha deciso di istituire la commissione d'inchiesta per la durata di un anno su richiesta dell'Ucraina e dei suoi alleati, tra cui l'Unione Europea, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. >>> (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


Isis expatriates, militants from Syria leave for the United Kingdom, the European Union, the United States and Canada. Isis espatria, militanti dalla Syria partono per Regno Unito, Unione Europea, Stati Uniti e Canada. Una inchiesta del Guardian ha portato alla luce un sistema gestito in Turchia e che vede militanti Isis lasciare la Siria con passaporti falsi, verso la UE ma anche da Istanbul al Messico con passaporti russi falsi, per poi illegalmente varcare il confine con gli USA. Destinazioni popolari anche Niger, Mauritania, Ucraina e l'Afghanistan. Secondo il giornale britannico, una di queste reti è gestita da un uzbeko che vive in Turchia ma legato ad ambienti dell'estremismo. L'uomo vende passaporti falsi di alta qualità e di diversi Paesi per migliaia di dollari. Almeno 10 persone, conferma il Guardian, hanno attraversato illegalmente il confine siriano con la Turchia e sono partite dall'aeroporto di Istanbul grazie ai suoi passaporti. Il Guardian evidenzia come il commercio fiorente di questi documenti contraffatti potrebbe consentire a estremisti pericolosi di sfuggire al radar dei servizi di sicurezza e quindi alla giustizia per i crimini passati e continuare l'attività terroristica in Paesi diversi dalla Siria. Esistono diverse opzioni per acquistare i passaporti falsi, a seconda dell'etnia dei clienti, delle lingue che parlano, di dove vogliono andare e di quanto possono spendere. I documenti più economici con cui arrivare in Europa sono i passaporti russo, del Kirghizistan e del Kazakistan, che costano circa 5-6mila dollari. Altre opzioni popolari e più costose sono i documenti ucraini e moldavi, che consentono l'esenzione dal visto verso l'Ue. L'opzione più costosa è un passaporto di un Paese Ue, che costa 8mila dollari ed è solitamente richiesto da occidentali e arabi che parlano un po' di francese e possono passare per francesi o belgi. Si può anche 'scomparire' ufficialmente: per 500 dollari, infatti, l'uzbeko offre un certificato di morte turco che può essere inviato al consolato del proprio Paese d'origine, e nessuno andrà all'obitorio per verificare se sei davvero morto".

Ukraine, new Adnkronos podcast series dedicated to war. Ucraina, nuova serie podcast Adnkronos dedicata alla guerra. Cosa sta succedendo davvero in Ucraina? E cosa accadrà nell’equilibrio globale del pianeta a causa del conflitto? Adnkronos dedica alla tragedia della guerra in Ucraina, che vede centinaia di morti e migliaia di feriti tra militari e civili, una nuova serie podcast originale. Attraverso la voce e i suoni, in una modalità riflessiva e non urlata, approfondirà e tenterà di comprendere le ultime notizie dal fronte. Ma poi quelle notizie vanno capite meglio, lette in controluce anche utilizzando la viva voce dei protagonisti. Una modalità riflessiva e mai soggetta a manipolazione. L’audio e le parole possono essere lo strumento più adeguato per organizzare una riflessione corale che vada oltre l'affanno della cronaca quotidiana. Adnkronos è pronta ad entrare nel mondo dell’audio anche con una nuova radio DAB che è in fase avanzata di strutturazione e che partirà prossimamente. Primo passo, una nuova serie podcast originale interamente dedicata all’Ucraina. >>> (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

Riproduzione non consentita ©

Consigli di viaggio
Reportage
Iscriviti Viaggi News FB
Miami Beach News
Dubai City News