Italia News Partner
Latest news from Italy and the world


United Nations Media Partner


Redazione
Archivio "Scienza e Tecnologia"

International Press Agency - Science & Technology, Leonardo's Cyber & Security Academy is born. Scienza & Tecnologia, nasce la Cyber & Security Academy di Leonardo. La minaccia cyber rappresenta uno dei fattori di massima criticità per la sicurezza di un Paese. Nel 2021 sono stati registrati oltre duemila attacchi gravi nel mondo, con un costo globale di 6 trilioni di dollari. L’Italia è il terzo Paese più colpito al mondo da attacchi ransomware. Il nuovo polo di alta formazione realizzato dall’azienda multinazionale Leonardo (https://cyberacademy.leonardo.com/it/home) nasce per garantire agli enti della difesa, pubblica amministrazione, infrastrutture critiche e imprese, le competenze e le capacità necessarie per supportare la transizione digitale e fronteggiare le minacce alla sicurezza nazionale. La Cyber & Security Academy si rivolge a tutti gli attori coinvolti nella sicurezza nazionale. Una sicurezza messa sempre più alla prova dalla minaccia cyber: secondo l’ultimo rapporto del CLUSIT (l’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica), nel 2021 sono stati registrati nel mondo 2.049 attacchi informatici gravi, quasi il 10% in più rispetto al 2020, e il cybercrime è costato, a livello globale, 6 trilioni di dollari. Nella sua attività di cyber threat intelligence, Leonardo ha individuato nel 2021 macro minacce cibernetiche legate sia all’eCrime, finalizzato al profitto finanziario, sia alle crescenti intrusioni informatiche ai danni dei settori governativo, della Difesa, dell’aerospazio e della sanità, ma anche di energia e telecomunicazioni, senza dimenticare il mondo industriale. Gli obiettivi sono i più disparati: dalla raccolta ed esfiltrazione di dati e informazioni sensibili, al sabotaggio, fino alla compromissione di infrastrutture strategiche e capacità di difesa di governi e istituzioni. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International Press Agency) - Smartphone, obsessed Italians: it's the first and last thought of the day. Smartphone, italiani ossessionati: è primo e ultimo pensiero della giornata. L'Italia si conferma anche il "Paese dei telefonini" con 83% della popolazione che ne è ossessionata, subito dopo Corea del Sud e Hong Kong. Il cellulare ha soppiantato il libro sulla maggioranza dei comodini, a tutte le età, anche se i ragazzi sembrano aver difficoltà a staccare lo sguardo, anche solo per poco, dagli smartphone, per noia o timore di 'perdere qualcosa'. Secondo lo studio Eurispes, la netta maggioranza degli italiani (66,1%) usa il telefonino a letto, al risveglio o prima di dormire. Guardare lo smartphone diviene così per molti la prima e l’ultima azione della giornata. La maggioranza lo utilizza mentre guarda la televisione (54,4%) e mentre è in bagno (53,6%); la metà del campione a tavola mentre mangia da solo (50,3%) e il 26,5% anche quando si trova a tavola in compagnia. Sono i dati che emergono dal Rapporto Italia 2022 di Eurispes (nel capitolo 'Consumi e stili di vita tra presente e futuro'). In tanti utilizzano il cellulare mentre camminano (42,7%). Il 37% del campione fa 'selfie' e li pubblica sui social network (fenomeno che dilaga soprattutto nella fascia di età più giovane: 71,5%). Circa un terzo (32,2%) lo usa quando è fermo ai semafori, ma quasi un quarto (23,9%) anche mentre guida: la quota risulta maggioritaria o quasi tra i giovanissimi. Il 28,2% ha l’abitudine di geolocalizzarsi e pubblicarlo sui social, rendendo pubblico dove si trova. Il confronto con le risposte fornite nel 2018, secondo l'Eurispes evidenzia un più frequente utilizzo del cellulare a letto (dal 59,2% al 66,1%) e in bagno (dal 45,3% al 53,6%). (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

Riproduzione non consentita ©

Consigli di viaggio
Reportage
Iscriviti Viaggi News FB
Miami Beach News
Dubai City News