Italia News Partner
Latest news from Italy and the world


United Nations Media Partner


"Society and rights" - "Sociedad y derechos" - "Société et droits" - "Società & diritti"


(International News Press Agency) - Rotary, Salento hosts the 2024 edition of the IYFR 'Annual General Meeting'. Rotary, il Salento ospita l'edizione 2024 dello 'Annual General Meeting' IYFR. 'International Yachting Fellowship of Rotarians (IYFR) è una fellowship aderente al Rotary International, costituita nel 1947 a Londra da rotariani appassionati del mare. Un sodalizio che oggi conta migliaia di iscritti che compongono centinaia di Flotte in tutto il mondo, coordinate da Commodori, che annualmente convergono su un territorio per incontrarsi e confrontare esperienze comuni. Per questo 'AGM 2024' sarà proprio il capoluogo salentino Brindisi che ospiterà i 'mariner' appartenenti a tutte le Flotte italiane. Al centro dell'importante programma - previsto nelle giornate dal 25 al 27 aprile - naturalmente è 'il mare' con una serie di iniziative caratterizzate da momenti di confronto su argomenti a tema e da visite guidate presso i più importanti siti storici della nostra città quali il Castello Svevo, il centro storico e visita della cripta – sacrario del Monumento al Marinaio da raggiungere dopo una minicrociera nel porto.

Sabato 27, alle ore 16,30, avrà inizio la conferenza che vedrà tutte le Flotte Iforiane dell’Area 1 confrontarsi e dialogare sulle tematiche delle attività legate al mare a partire dalle nuove normative sulla navigazione da diporto comprendendo la sicurezza e la responsabilità ad essa connesse. Aprirà i lavori Giuseppe Garrisi, Commodoro della Regione Italia ed a seguire illustri esperti di attività marinare affronteranno importantissime tematiche, sulla “Sicurezza nel Diporto” parlerà Marco Tommasi, già Direttore della Formazione Lega Navale Italiana Nazionale e dell’argomento “La Carta di Gaeta: un’alleanza per la cultura e la sicurezza della navigazione” relazionerà Roberto Sammarchi, coordinatore GTS AIAS Mare. A seguire, Massimiliano Sammarchi, avvocato cassazionista, affronterà lo scottante argomento delle “Responsabilità penali del diportista :l’omicidio nautico” ed a conclusione Alessandro D’Onofrio - Commodoro della Flotta Italia Sud-Est – esporrà il “Contributo della IYFR in merito alla sicurezza in mare”. Questo è il pensiero che ispira tutti gli Iforiani per l’amore verso il mare: "IL MARE SIA LA NOSTRA STRADA, IL VENTO LA FORZA, IL CIELO LA GUIDA, ED IL CUORE CONSERVI PER SEMPRE LE NOSTRE EMOZIONI". (Italia News Press Agency - www.italianews.org)



(International News Press Agency) - Vatican, best wishes from the whole world to Pope Francis (Jorge Mario Bergoglio) on the feast of Saint George. Vaticano, gli auguri del mondo intero a Papa Francesco (Jorge Mario Bergoglio) nella festa di San Giorgio. Gli auguri di tutto il mondo si moltiplicano in queste ore per il Pontefice argentino, nato Jorge Mario Bergoglio, nel giorno della memoria del santo di cui prende il nome: Giorgio, il martire cristiano nato in Cappadocia e morto nel 303 d.C. in Israele, per non aver rinnegato la fede durante le persecuzioni anticristiane scatenate dall’imperatore romano Diocleziano. Anche all’esterno, specie nel mondo virtuale, sui social network, diverse persone stanno esprimendo sentimenti di affetto e riconoscenza o assicurando preghiere al Papa: “Che Dio la protegga!”. Visualizza il reportage giornalistico in Cappadocia e Israele >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Vatican State' - www.italianews.org)

 

 



(International News Press Agency) - Expo Osaka 2025, applications open for 20 thousand volunteers. Expo Osaka 2025, aperte le candidature per 20mila volontari. A soli tre anni dalla chiusura dello spettacolare Expo di Dubai del 2020 (rinviato al 2021 per la pandemia da Covid, ndr), tocca al mitico Giappone organizzare l'Esposizione Mondiale del 2025 in programmazione ad Osaka da aprile ad ottobre del prossimo anno. Si parte con la ricerca dei volontari le cui candidature saranno open fino al 30 aprile 2024. Obbligatorio per loro: avere almeno 18 anni al 1 aprile 2025 e conoscere la lingua giapponese ma non è richiesta la conoscenza della lingua straniera. L'impegno sarà per almeno 5 giorni a settimana tra il 13 aprile e il 13 ottobre 2025, per turni da 3 a 6 ore al giorno. Le attività includeranno la guida dei visitatori nell'Expo. I volontari forniranno inoltre informazioni su come raggiungere l'Expo e altri dettagli ai visitatori negli aeroporti e nelle principali stazioni ferroviarie. I candidati verranno intervistati e riceveranno una formazione. Una volta al lavoro, riceveranno un'uniforme e un'indennità giornaliera per pasti e trasporto. Ecco il sito per candidarsi >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Expo Osaka 2025' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - DIHAD 2024, the 20th edition of the world's main humanitarian aid event kicks off. DIHAD 2024, al via la 20esima edizione del principale evento di aiuto umanitari del mondo. In programma dal 23 al 25 aprile 2024 al Dubai World Trade Centre, l'evento planetario ospiterà oltre 16.000 partecipanti provenienti da 154 paesi, coinvolgendo oltre 900 entità e partner, nonchè 131 relatori di fama umanitaria in 168 sessioni e workshop con migliaia di giornalisti dei Media di tutto il mondo (tra i quali Italia News Press Agency). La kermesse umanitaria offre l'opportunità perfetta per le organizzazioni di conoscere e partecipare agli aiuti umanitari, alle iniziative e fornirà ai partecipanti informazioni sugli ultimi sviluppi regionali e globali, evidenziando anche le migliori pratiche provenienti da tutto il settore umanitario. Nel corso degli anni, DIHAD è cresciuto fino a diventare il più grande evento umanitario in quanto riunisce influencer umanitari e decisori chiave delle principali organizzazioni internazionali, ONG, organismi governativi di gestione delle emergenze e enti di beneficenza >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press DIHAD Dubai' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Expo Osaka 2025, uniforms for people who will work at the site of the 2025 World's Fair in the western Japan city of Osaka have been revealed. The Japan Association for the 2025 World's Fair announced the uniforms at an event held in Tokyo on Saturday, a year before the Expo opens. The uniform for service assistants working indoors has a drawing of Myaku-Myaku, the official character of the Osaka Expo, on the chest. The uniforms of event operations staff and medical staff were also revealed. On Saturday, the association began recruiting people who will work as an "Expo service team" to manage entries and exits and guide visitors around the venue. Uniforms for volunteers tasked with guiding visitors to public facilities around the Expo site will be announced later. The Expo will be held for six months, starting April 13, 2025, on Yumeshima, an artificial island in Osaka Bay. (IT) Sono state svelate le uniformi per le persone che lavoreranno nella sede dell'Esposizione Mondiale del 2025 nella città di Osaka, nel Giappone occidentale. L’Associazione giapponese per l’Esposizione mondiale del 2025 ha annunciato le uniformi durante un evento tenutosi a Tokyo sabato, un anno prima dell’apertura dell’Expo. L'uniforme per gli assistenti di servizio che lavorano in ambienti chiusi ha un disegno di Myaku-Myaku, il personaggio ufficiale dell'Expo di Osaka, sul petto. Sono state inoltre svelate le uniformi del personale addetto alle operazioni dell'evento e del personale medico. Sabato l'associazione ha iniziato a reclutare persone che lavoreranno come “squadra di servizio Expo” per gestire entrate e uscite e guidare i visitatori nella sede. Le uniformi per i volontari incaricati di guidare i visitatori nelle strutture pubbliche intorno alla sede dell'Expo saranno annunciate più avanti. L'Expo si terrà per sei mesi, a partire dal 13 aprile 2025, a Yumeshima, un'isola artificiale nella baia di Osaka. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Expo Osaka 2025' - www.italianews.org)



(International News Press Agency) - Prisons and desperation, a combination to be broken. Carceri e disperazione, un binomio da spezzare. Anche il Presidente Mattarella ritiene urgente ricorrere ad un maggior rispetto per chi è detenuto e per chi ci lavora. Il prezioso contributo del 'Consorzio VialedeiMille' di Milano nei percorsi di reinserimento sociale e lavorativo nelle parole della Dr. Marika Del Zotti, Communication Manager del sodalizio. Dopo i recenti episodi di suicidi avvenuti in alcuni penitenziari italiani, tornano a galla le innumerevoli motivazioni che circondano le profonde disperazioni di chi “sopravvive” tra le sbarre. Tra questi, le donne detenute pagano un prezzo altissimo vivendo in una condizione di doppia detenzione, isolate dagli affetti e limitate dalla possibilità di intraprendere percorsi di reinserimento. "Il sistema penitenziario italiano risulta, infatti, concepito principalmente per gli uomini: ad esclusione di tre istituti specifici per donne (Pozzuoli, Trani e Giudecca) e di un padiglione dedicato alle donne nel carcere di Rebibbia, le donne detenute sono confinate in istituti maschili, all’interno di sezioni separate dove l’isolamento è maggiore e le possibilità di partecipare alle attività trattamentali ridotte all’osso" - spiega la Communication Manager. Una doppia detenzione aggravata da storie personali frequentemente marchiate dalle violenze subite e dalla rottura dei legami familiari che spesso la detenzione comporta. Le indagini sulle nuove forme di povertà indicano, in generale, che le donne sole o rimaste sole dopo un divorzio rappresentano una categoria socialmente vulnerabile: si tratta di una situazione particolarmente diffusa tra le donne detenute. Questo quadro rende ancora più cruciale per le donne la necessità di muoversi verso una residualità del carcere a favore di una penalità non detentiva e di investire in percorsi di reinserimento sociale, anche attraverso l’accompagnamento al lavoro, che possano aiutare le donne detenute ad acquisire autonomia e ricostruire la propria vita in maniera indipendente. Ed è in questo senso che interviene la preziosa opera del ‘Consorzio VialedeiMille’" - continua la Dr. Del Zotti - "nella sua missione di sostenere l’economia ristretta e i già citati percorsi di reinserimento sociale, dedicando particolare attenzione alla detenzione femminile. Anche quest’anno, infatti, ‘VialedeiMille’ è uno dei partner di ‘Donne Oltre le Mura’, un progetto rivolto a donne vulnerabili, coinvolte in procedimenti giudiziari o in fase di conclusione della pena e detenute negli Istituti Penitenziari di Bollate e San Vittore o sotto l'UEPE (Ufficio per l’Esecuzione Penale Esterna). Il progetto, mirando all'inclusione sociale e lavorativa, propone percorsi personalizzati, accoglienza temporanea, laboratori socializzanti, potenziamento del laboratorio tessile in carcere e creazione di nuove opportunità di lavoro. Concentrandosi sulla sensibilizzazione, informazione e sostegno territoriale, l'iniziativa si propone di favorire l'inclusione sociale, il ripristino dei legami familiari, la socialità e l'orientamento lavorativo, con l'obiettivo di ridurre la recidiva, limitare le devianze e migliorare il benessere complessivo" - conclude la Comunicatrice del Consorzio. (Photo: ConsorzioVialedeiMille) (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Wine & Autism, stories of life in the cellar. Vino & Autismo, storie di vita in cantina. Se ne è parlato nel convegno organizzato da 'WineAut' presso la storica 'Cantine Risveglio' di Brindisi. Il progetto 'WineAut' nasce dalla collaborazione tra 'Impresa Sociale Autnotout' e la prestigiosa azienda vinicola salentina, che si propone di ospitare ragazzi con problematiche autistiche per instradarli verso una inclusione lavorativa a 360 gradi. Apprezzatissima, poi, la degustazione di 'Zero', la prima etichetta nata con il progetto 'WineAut'. A fare gli onori di casa Giovanni Nardelli presidente 'Cantine Risveglio' e Massimo Striano responsabile 'Impresa Sociale Autnotout' che persegue "la promozione di una società più inclusiva e consapevole delle diversità". "Il progetto - ci spiega lo stesso responsabile Massimo Striano - "riguarda l'inserimento di adulti con autismo in un contesto lavorativo singolare come solo una cantina può essere: un ambiente accogliente, attrattivo, sano, fatto di persone empatiche e disponibili, nel quale sentirsi accettati, rispettati e inseriti in tutti gli aspetti della produzione del vino". In particolare 'WineAut' nasce come iniziativa di alternanza scuola-lavoro in favore di Samuele, studente con autismo, in un periodo in cui la pandemia ha messo a durissima prova le già fragili risorse e opportunità scolastiche in favore di studenti in condizioni di svantaggio, interrompendo, ogni possibilità di socializzazione, di scambio, di confronto tra studenti con disabilità e loro pari età. Così il semplice andare in cantina è divenuto per Samuele qualcosa di più di un modo per impiegare costruttivamente il proprio tempo, per imparare, per farsi nuovi amici: è diventato un’occasione, un’idea, un modello da estendere ad altre persone con autismo, dando loro l’opportunità di misurarsi in un mercato molto competitivo da protagonisti, con un proprio prodotto ed una propria identità. Da questo vincente connubbio è poi nato 'Zero': uno chardonnay bianco frizzante, che per le sue caratteristiche ben rappresenta 'la prima etichetta a marchio WineAut'. "In definitiva, - conclude il manager di 'Autnotout' - 'WineAut' è sia aggregazione, amicizia, voglia di stare insieme, di sorridere e raccontarsi, che un modello imprenditoriale replicabile, "ed esportabile in tutto il mondo" che investe sulla diversità come risorsa". Visualizza l'intero progetto >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Daylight saving time is back, in Italy on Saturday night the hands go forward by 1 hour. Torna l'ora legale, in Italia sabato notte lancette avanti di 1 ora. Tra sabato 30 e domenica 31 marzo si dormirà un'ora in meno, ma avremo un'ora di luce naturale in più per ben 7 mesi, esattamente fino a domenica 27 ottobre quando torneremo nuovamente all'ora solare. L'ora legale (Daylight Saving Time - Dst) è stata introdotta per la prima volta in Europa nel 1916, quando la Germania, impegnata nella Grande guerra, cercava di ridurre il consumo di carbone per destinarlo alle sue fabbriche di armi. La maggior parte dei Paesi vicini e lontani, come Regno Unito, Stati Uniti e Australia, seguirono l'esempio. La pratica fu poi abbandonata in Europa dopo la Seconda Guerra Mondiale, ma rilanciata negli anni '70 a causa dello shock petrolifero, in un rinnovato tentativo di ridurre la necessità di luce artificiale e quindi il consumo di energia. Attualmente in Europa ci sono tre fusi orari: la stragrande maggioranza dei paesi utilizzano l'ora dell'Europa centrale (CET) come standard. Altri dieci Stati hanno quella dell'Europa orientale (EET) e quattro quella dell'Europa occidentale, che poi è il fuso orario "zero", "Greenwich Mean Time" (GMT). (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - 'Reporters Without Borders' (RSF) launches a new regional center for press freedom in Beiurut. 'Reporter Senza Frontiere' (RSF) lancia un nuovo centro regionale per la libertà di stampa a Beiurut. Ideale hub regionale per i media in Medio Oriente, il centro fornirà ai giornalisti che si occupano della guerra a Gaza e di altri conflitti nella regione le attrezzature, l’assistenza e le risorse per svolgere il proprio lavoro nel modo più sicuro possibile. RSF e i suoi partner locali offriranno formazione sulla sicurezza fisica e digitale, in particolare per i giornalisti che desiderano recarsi in Palestina. Verrà inoltre fornito l’accesso al supporto psicologico e all’assistenza legale, nonché ai dispositivi di protezione necessari per effettuare segnalazioni in sicurezza nelle zone di conflitto , come giubbotti antiproiettile, elmetti e kit di pronto soccorso. RSF avrà anche il sostegno di organizzazioni regionali come ARIJ (Arab Reporters for Investigative Journalism), nonché Filastinyat, un'organizzazione di giornaliste con sede a Ramallah. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Reporter Senza Frontiere - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Istat, 'Statistical Yearbook' to understand everything and better about the 'Italian System'. Istat, 'Annuario statistico' per comprendere tutto e meglio del 'Sistema Italia'. Come potrebbe fare un povero extraterrestre sbarcato casualmente in Italia, magari a causa di un guasto e con un atterraggio di fortuna, a capire dove si trova, come “funzionano” le persone che abitano nel nostro Paese, quali abitudini di vita siano più diffuse. Insomma, come potrebbe farsi un’idea dell’Italia e degli Italiani per poi interagire con noi? Diamo per scontato che abbia un sistema per tradurre immediatamente la nostra lingua nella sua. In fondo non sarebbe arrivato fino da noi se non avesse strumentazioni fuori dal comune. Allora, per cominciare, potremmo suggerirgli di leggere l’Annuario statistico italiano, cioè "in 24 capitoli la summa di tutti i dati statistici del Belpaese, tra cui: il 70,1% dei comuni italiani conta meno di 5mila abitanti, un quarto degli Italiani ha almeno 65 anni, le donne centenarie e ultracentenarie sono cinque volte più numerose degli uomini coetanei, fra i giovani immatricolati all’università le ragazze sono più numerose, fra i ricercatori le donne sono meno della metà, tra i professori associati sono poco più del 40%, fra gli ordinari meno del 30%. Chissà se nel pianeta da cui proviene le proporzioni sono diverse. Continuando a scorrere le pagine dell’Annuario scoprirebbe che la spesa previdenziale è quelle incide di più sulla spesa pubblica e che subito dopo viene la spesa per la sanità. Scoprirebbe anche che le persone a volte cambiano luogo di residenza ma si spostano più frequentemente da Sud a Nord che da Nord a Sud e che in Italia continuano ad aumentare gli agriturismi e forse uno di questi potrebbe essergli utile per rilassarsi dalle fatiche interplanetarie, ne troverebbe in tutto il Paese ma con una prevalenza nelle regioni centrali, in particolare in Toscana. Se il nostro extraterrestre fosse un accanito lettore resterebbe deluso, solo quattro Italiani su dieci leggono almeno un libro nel corso di un anno e ci auguriamo possa incontrare qualcuno con cui condividere le emozioni letterarie. Quindi a lui e a tutti gli interessati, ecco la sintesi >>> ed il volume intero >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Istat' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Istat, Italy, a country of over centenarians. Istat, Italia paese di ultracentenari. Il Belpaese risulta infatti quale più longevo d'Europa, con 19.714 centenari, di cui 16.427 donne (l'83%) e 3.287 uomini (17%) nel 2022 (in costante aumento), a fronte dei circa 600mila in tutto il mondo. L’attuale Decana d’Italia è Claudia Baccarini di anni 113, nata il 13 ottobre 1910 e residente a Faenza (Emilia-Romagna). L’attuale Decano uomo è invece Michele Cicora di anni 110, nato il 15 settembre 1913 e residente a San Giuliano di Puglia (Molise). Per loro solo stili di vita sani come: "dieta mediterranea, con poche calorie, ricca di frutta e verdura". In aggiunta: "Mantenere relazioni sociali, vivere a casa propria, evitare sedentarietà, svolgere minima attività fisica come comminare". Un’indagine condotta a più riprese da Dan Buettner, ricercatore di National Geographic Society, e nominata The Secrets of long life, ha individuato in Giappone, più precisamente nella regione di Okinawa, la zona del mondo con la maggiore longevità. In questa classifica troviamo anche la Costarica, la California, l’isola di Ikaria, in Grecia, e l’Italia, i cui ultracentenari sono distribuiti maggiormente tra Molise, Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Liguria e Abruzzo. Mentre la zona più ricca di persone che hanno abbondantemente superato il secolo di vita, è l'Ogliastra in Sardegna. Ecco la classifica italiana degli ultracentenari (tra 107 e 113 anni) con dati e foto >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Istat' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - 'World Happiness Report 2024': Finlandia in vetta alla classifica, Afghanistan ultima posizione. Resta al primo posto per il sesto anno consecutivo, quello che resta 'il Paese più felice del mondo', grazie anche alla generosità, reddito, libertà di scelta e aspettativa di vita, nonchè al sistema educativo Finlandese tra i migliori del mondo. Sono passati più di 10 anni da quando è stato pubblicato il primo 'World Happiness Report' nel 2012. Da allora, le Nazioni Unite editano la classifica annuale dei paesi più felici del mondo: i luoghi in cui le popolazioni sono, in media, più contente rispetto ad altre destinazioni. Per questo 2024 troviamo l'Italia occupare un modesto 41esimo posto su 143 paesi esaminati che la pone molto sotto il Kosovo e la Romania. La top ten resta quasi invariata, visto che comprende sempre i 5 Paesi del''Europa del nord mentre salgono in classifica anche Repubblica Ceca, Lituania, e Slovenia. Ecco la classifica generale >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press World Happiness' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Italian fathers oldest in Europe, first child at 36 and over. Italiani papà più vecchi d'Europa, primo figlio a 36 anni e oltre. Fertilità ha il suo picco massimo tra i 20 e i 30 anni e se ritardata dopo i 45 anni è dannosa per i figli. I più recenti dati Istat indicano che in Italia si diventa papà mediamente a 35,8 anni, mentre in Francia a 33,9 anni, in Germania a 33,2, in Inghilterra e Galles a 33,7 anni. Un fenomeno sempre più frequente rispetto al passato che riguarderebbe circa il 70% dei nuovi papà italiani: ciò significa che un uomo su 3 è ancora senza figli oltre i 36 anni d'età. A tracciare il quadro, alla vigila della Festa del papà, sono gli esperti della Società italiana di andrologia (Sia) che ricordano l'importanza di anticipare la paternità e, dove non possibile, di preservare la fertilità fin da giovani, soprattutto attraverso un sano stile di vita. Secondo uno studio pubblicato su Nature, ogni anno in più del padre comporterebbe un incremento di 1,51 nuove mutazioni genetiche nei figli, il 25% in più rispetto a quelle che dipendono dalla madre. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - New frontier of fertility: how 'to create' half-siblings. Nuova frontiera della fertilità: come 'creare' fratellastri. E' accaduto nel Regno Unito: una coppia di due donne ha messo al mondo l’una il figlio dell’altra per la scelta di scambiarsi gli embrioni, entrambi fecondati dallo stesso donatore di sperma. Le donne, documentano nei social, hanno utilizzato la tecnica 'Ivf simultanea reciproca' per la prima volta nel Regno Unito, cioè uno stesso donatore “americano di origini olandesi e tedesche”, in modo tale che i figli potessero essere biologicamente fratellastri. Ma come è stato possibile? Tecnicamente gli ovuli di una delle due partner vengono prelevati e fecondati con sperma di un donatore per poi essere trasferiti nell’utero dell’altra. La procedura prevede sei diverse fasi: la scelta del donatore di seme, la stimolazione ovarica, il prelievo dell’ovulo, la stimolazione dell’utero, la fecondazione e trasferimento, la gravidanza. Una pratica, che è bene sapere, in molti Paesi è completamente illegale. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - 'Jehovah's Witnesses', also active in the world against drug addiction. 'Testimoni di Geova', attivi nel mondo anche contro la tossicodipendenza. Un problema talmente grave che attualmente investe 300 milioni di persone e loro famiglie nei sei continenti. Dall'Europa all'Antartide passando per Asia, Africa, Oceania e Americhe, la Droga fa proseliti soprattutto tra i giovanissimi, che restano i più attivi nel consumo di qualsiasi tipo di droghe. Secondo 'European Monitoring Centre for Drugs and Drug Addiction' (EMCDDA), in Italia vi sarebbero all'incirca 400.000 persone con problemi di dipendenza da droga (soprattutto oppiacei), seconda solamente al Regno Unito. E proprio per frenare la devastante avanzata dei numeri che ogni anno aumentano a dismisura, interviene l'organizzazione dei 'Testimoni di Geova' attraverso una serie di utilissimi consigli contenuti in articoli e video sul proprio sito jw.org. Una provvedenziale occasione per reagire contro il criminale intento dei venditori di morte. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Superior Council of the Italian Judiciary, CSM and Ministry of Justice send questionnaire on 'gender violence' to the Prosecutor's Office. Consiglio Superiore della Magistratura, CSM e Ministero Giustizia inviano questionario sulla 'violenza di genere' alle Procure. Un questionario, per far emergere le buone pratiche organizzative e le esigenze degli uffici giudiziari rispetto alla gestione dei procedimenti per reati di violenza di genere e domestica. E’ quanto ha elaborato l’“Osservatorio permanente sull’efficacia delle norme in tema di violenza di genere e domestica”, istituito con decreto del Ministro della Giustizia, in collaborazione con il "Gruppo di lavoro sulla violenza di genere” costituito presso il Consiglio Superiore della Magistratura (CSM). Il formulario sarà indirizzato – per ora - a tutte le Procure della Repubblica presso i Tribunali Ordinari ed è articolato in più sezioni, corrispondenti agli ambiti di interesse dei quesiti: specializzazione e formazione dei magistrati sulla violenza di genere e domestica; unitarietà, personalizzazione del fascicolo e distribuzione dei carichi di lavoro; tempestività dell’azione giudiziaria; valutazione del rischio e protezione della vittima; coordinamento tra Uffici Giudiziari; coordinamento con la Procura ed il Tribunale per i minorenni; coordinamento con il Tribunale Ordinario Penale; coordinamento con il Tribunale Ordinario Civile; valutazione della pericolosità dell’indagato; monitoraggio dei dati statistici riguardanti le misure coercitive adottate; reti interistituzionali; principali criticità riscontrate nella trattazione della materia di violenza di genere e domestica. Ministero della Giustizia e CSM hanno ritenuto opportuno, nello spirito di leale collaborazione e come stabilito in sede di Comitato Paritetico, trasmettere agli uffici delle procure un unico questionario, per non gravare gli uffici di un doppio onere di compilazione. Attraverso il questionario congiunto, l’Osservatorio e il CSM, in piena sinergia, intendono favorire una migliore conoscenza delle esigenze in concreto avvertite dagli uffici giudiziari e delle prassi virtuose sperimentate nel settore della tutela delle vittime di violenza domestica e di genere nella prospettiva di renderle patrimonio comune e al fine di promuovere l’adozione di modelli organizzativi uniformi in relazione alle dimensioni e alle risorse degli uffici. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Consiglio Superiore Magistratura' - www.italianews.org)

 

(International News Press Agency) - Dogs in public places or places open to the public, what the italian law says. Cani nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, cosa dice la legge italiana. Ministero della Salute ha validato il Manuale della Federazione Italiana Pubblici Esercizi: l’accesso ai cani nelle zone aperte al pubblico di bar e ristoranti solo se "muniti di guinzaglio e museruola". Recenti news sui Media hanno trattato il diniego di alcune strutture private all'ingresso dei cani. Intanto facciamo chiarezza specificando che la legge definisce 'pubblici' i luoghi, di proprietà del demanio dello Stato, che sono accessibili al pubblico (uffici e strutture pubbliche). Sono invece 'aperti al pubblico' i luoghi di proprietà privata accessibili al pubblico secondo le regole e limitazioni stabilite dal proprietario. In merito, il Regolamento di Polizia veterinaria nazionale prevede che i cani possono essere portati nelle vie o negli altri luoghi aperti al pubblico solo se sono tenuti al guinzaglio o se hanno la museruola, mentre devono avere contemporaneamente 'guinzaglio e museruola' sui mezzi di trasporto pubblici oppure nei locali pubblici. Più di recente, il Ministero della Salute ha validato il Manuale della FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), nel quale si legge che è consentito l’accesso ai cani nelle zone aperte al pubblico di bar e ristoranti, a condizione che siano muniti di guinzaglio e museruola. Il cane non deve quindi entrare a contatto con gli alimenti: resta, dunque, il divieto di introdurre cani o altri animali domestici nei locali dove si preparano, manipolano, trattano e conservano gli alimenti (ad esempio nelle cucine), come stabilito anche dal Regolamento n. 852/2004/CE, che vuole impedire le contaminazioni degli alimenti stessi. Inoltre, nel caso in cui esistano regolamenti locali che autorizzano l’ingresso degli animali negli spazi di vendita, l’esercente deve garantire che gli animali non possano entrare in contatto diretto o indiretto con gli alimenti, sia sfusi che confezionati, dei quali devono sempre essere garantire igiene e sicurezza. Dunque, non esiste un divieto assoluto di ingresso ai cani negli esercizi commerciali, ma devono essere rispettate speciali cautele in quelli in cui sono presenti sostanze alimentari. Se invece il gestore dice no: Bisogna tenere presente che il gestore di una struttura aperta al pubblico può sempre decidere di non consentire l’accesso degli animali, in forza del suo diritto di stabilire le regole di accesso a una proprietà privata, seppure aperta al pubblico. In questo caso si crea anche l’obbligo di esporre all’ingresso, in posizione ben visibile, un cartello con specifico avviso che gli animali non sono ammessi. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Unione Nazionale Consumatori' - www.italianews.org)

 


(International News Press Agency) - International Women's Day 2024, the United Nations theme: investing in women to accelerate progress. Giornata Internazionale delle donne 2024, il tema delle Nazioni Unite: investire nelle donne per accellerare il progresso. Dall'Ucraina a Gaza passando per Afghanistan, Siria, Yemen, Iran ... donne e ragazze gridano il loro dolore per soprusi, violenze e guerre infinite. Milioni tra bambine, figlie, sorelle e mogli sono infatti il bersaglio ideale per l'attuale 'devastante tragedia umanitaria' che ha oramai steso il suo orribile velo su vaste aree del pianeta. In questo contesto, le Nazioni Unite ed in particolare 'le sue donne' organizzate in 'UN Women' propongono il tema di questa giornata dedicata al mondo femminile: "Investire nelle donne per accellerare il progresso". Le principali celebrazioni sono previste presso il Quartier Generale United Nations di New York e prevedono una lunga serie di eventi tra venerdì 8 e mercoledì 20 marzo. Ecco il servizio speciale con note, appuntamenti e considerazioni delle esperte Marika Del Zotti, Giulia Zanzariello e Maura Ruggiero >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - International Women's Day 2024, the United Nations theme: investing in women to accelerate progress. Projects for women detained in Italy. Giornata Internazionale delle donne 2024, il tema delle Nazioni Unite: investire nelle donne per accellerare il progresso. I progetti per le donne detenute in Italia. "Una detenzione aggravata spesso da storie personali frequentemente marchiate dalle violenze subite e dalla rottura dei legami familiari". Inizia così la perfetta analisi della Dr. Marika Del Zotti in ordine al loro difficile 'reiserimento sociale e lavorativo'. Una sorta di disperazione nella disperazione, riportata anche dalle indagini sulle nuove forme di povertà. Un quadro che rende prioritaria la necessità di muoversi preventivamente verso percorsi di reinserimento sociale, anche attraverso l’accompagnamento al lavoro. Ed è in questo senso che interviene la preziosa opera del ‘Consorzio VialedeiMille’ nella sua missione di "sostenere l’economia ristretta e i percorsi di reinserimento sociale, dedicando particolare attenzione alla detenzione femminile". Consulta l'intero progetto >>> (Dr. Marika Del Zotti, italian communicator by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

 

(International News Press Agency) - Women, no country has achieved gender equality in the world. Donne, nessun Paese ha raggiunto la parità di genere nel Mondo. Può una donna viaggiare come un uomo? Uscire liberamente dal proprio Paese? Lavorare? Tutelata per molestie sessuali? Avere remunerazioni uguale ad un uomo? Scegliere liberamente con chi sposarsi? Potrà scegliere di divorziare? A accesso all’imprenditoria? All’acquisto di un immobile? Firmare un contratto? Avere un congedo retribuito per maternità? Una pensione uguale a quella di un uomo? A queste domande hanno risposto 2.400 esperti tra avvocati, giudici, accademici, di oltre 190 Paesi del mondo per il 'World Bank Report 2024' dedicato alle donne. Considerando che la classifica dei 190 paesi analizzati (4 miliardi di donne) riporta un punteggio medio globale di 64,2 su 100, ecco che tra le economie ad alto reddito dell’OCSE, in vetta si trova l’Italia a 95/100, seguita da Nuova Zelanda e Portogallo con 92,5 mentre Australia, Austria, Belgio, Canada, Francia, Paesi Bassi, Slovenia e Spagna ottengono ciascuno un punteggio di 90. Il Report italiano completo >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Foibe, Tito's communist beasts massacred the Italians who were fleeing from persecution. Foibe, le belve comuniste di Tito massacrarono gli italiani che scappavano dalle persecuzioni. Esodo dalle terre istrane e dalmate e foibe sono stati i drammi che hanno contraddistinto le vicende storiche e umane negli anni dal 1943 al 1954 al confine Orientale d'Italia, che ancora sanguina. Furono infatti 350mila gli italiani abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia che dovettero scappare ed abbandonare la loro terra, case, lavoro, amici e affetti, perchè perseguitati dalle bande armate comuniste jugoslave. Non andò meglio, invece, ai più di 15mila tra anziani, donne, bambini e inermi che furono gettati vivi nelle cavità carsiche profonde centinaia di metri dette "foibe". Naturalmente per più di mezzo secolo il Belpaese "ha fatto finto" che nulla fosse avvenuto, fino al 2004 quando il Parlamento ha istituito "il giorno del ricordo" celebrato il 10 febbraio di ogni anno. Visualizza lo speciale dedicato all'evento >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - European Union discusses "Crime of rape" and there is a storm. Unione Europea discute su "Reato di stupro" ed è bufera. Pensata per unificare le norme sullo stupro in tutta la UE, si è incagliata per mancanza di unanimità tra i 27 Paesi. Francia, Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca, tra gli altri, chiedono che siano le vittime a dover dimostrare l'uso della forza o della minaccia; mentre gli altri 13, tra cui Spagna, Belgio, Lussemburgo, Svezia e Italia, sono per il: "No significa no". Preoccupazioni anche per le "molestie sessuali nel mondo del lavoro". E affinché la Direttiva europea mantenga la definizione di stupro come "rapporto sessuale senza consenso", è stata lanciata una petizione su 'Change.org' da 'Differenza Donna', associazione che in Italia gestisce il numero nazionale antiviolenza 1522 e numerosi Centri Antiviolenza e Case Rifugio. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Violence against women, European Parliament reaches agreement. Violenza su donne, Parlamento Europeo raggiunge accordo. Misure per prevenire lo stupro, norme più severe sulla violenza informatica e migliore sostegno alle vittime. Criminalizzazione di alcune forme di violenza di genere e un migliore accesso alla giustizia, alla protezione e alla prevenzione. Gli Stati membri sensibilizzeranno l’opinione pubblica sul fatto che 'il sesso non consensuale è considerato un reato penale'. La nuova normativa comprenderà anche un elenco più lungo di circostanze aggravanti per i reati: crimini contro una figura pubblica, un giornalista o un difensore dei diritti umani, l'intento di punire le vittime per il loro orientamento sessuale, genere, colore della pelle, religione, origine sociale o convinzioni politiche; norme contro le mutilazioni genitali femminili e i matrimoni forzati; norme specifiche per i reati online, come il rilascio di materiale intimo e il cyberflashing; procedure migliorate per sicurezza e salute delle vittime; migliore segnalazione e raccolta di prove delle autorità. (Italia News Press Agency - 'Credi Press Parlamento Europeo' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - 'Remembrance Day 2024', so as not to forget the Shoah and the victims of Nazism. 'Giornata della memoria 2024', per non dimenticare la Shoah e le vittime del Nazismo. La furia violenta degli adepti di Hitler si scagliò anche contro Testimoni di Geova, Omosessuali e Disabili. Il 27 gennaio si celebra l’arrivo delle truppe liberatrici nei campi di concentramento di Auschwitz, e l’istituzione di questa giornata è fondamentale per il necessario ricordo. Nel 1942, oltre ad Auschwitz, altri cinque campi furono designati come campi di sterminio al solo scopo di uccidere il maggior numero di ebrei il più rapidamente possibile: Chelmno, Majdanek, Belzec, Sobibor e Treblinka. Con il termine Shoah venne ufficialmente indicato lo sterminio degli ebrei operato dai nazisti. Il nazismo, infatti, fece dell’attacco all'ebraismo uno dei propri elementi fondanti. Dal momento in cui giunse al potere, si scagliò contro di loro con ogni mezzo di propaganda e con una fitta campagna di leggi. Ma la furia violenta del nazismo prese di mira e sterminò anche: tedeschi dissidenti, rom, testimoni di geova, omosessuali e portatori di handicap. A tutti i 6 milioni di martiri è dedicato lo 'Yad Vashem' di Gerusalemme. Il 'Museo della Shoah' che almeno una volta nella vita varrebbe la pena visitare attraverso un percorso che accompagna gli ospiti tra vari 'gironi infernali' che i nazisti, e non solo, organizzarono 'per debellare il popolo ebreo'. Un tour che attira visitatori da tutto il mondo tra cui non è raro cogliere lacrime di rabbia, tristezza e vergogna. Il museo è immerso in un bosco di sei milioni di alberi, uno per ogni martire del nazismo. I reportage giornalistici nel lager di Auschwitz (Polonia) e in Israele. Visualizza lo speciale dedicato al 'Remembrance Day 2024' >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - The Doomsday Clock remains at 90 seconds to midnight. L'orologio dell'Apocalisse rimane a 90 secondi a mezzanotte. Guerre e Clima restano il vero motivo di questa metafora, un promemoria dei pericoli che dobbiamo affrontare se vogliamo sopravvivere sul pianeta. Il 'Bulletin of the Atomic Scientists' ha reimpostato la lancetta dei minuti dell'orologio dell'apocalisse 25 volte dal suo debutto nel 1947, l'ultima volta nel 2023, quando è stata spostata da 100 secondi a mezzanotte a 90 secondi. Il 'Doomsday Clock' è un progetto che avverte il pubblico di quanto siamo vicini a distruggere il mondo con tecnologie pericolose di nostra creazione. Nel 1991, con la fine della Guerra Fredda, Stati Uniti e Unione Sovietica firmarono il Trattato sulla riduzione delle armi strategiche, spingendo 'il Bulletin' a regolare la lancetta dell'orologio a 17 minuti a mezzanotte. Fondato nel 1945 da Albert Einstein, J. Robert Oppenheimer e dagli scienziati dell'Università di Chicago che contribuirono a sviluppare le prime armi atomiche nel Progetto Manhattan, 'il Bulletin of the Atomic Scientists' creò due anni dopo il Doomsday Clock, utilizzando le immagini dell'apocalisse (mezzanotte) e il linguaggio contemporaneo dell'esplosione nucleare (conto alla rovescia fino a zero) per trasmettere minacce all'umanità e al pianeta. L’orologio dell’apocalisse viene fissato ogni anno dal comitato scientifico e di sicurezza del Bulletin in consultazione con il suo comitato di sponsor, che comprende nove premi Nobel. L'orologio è diventato un indicatore universalmente riconosciuto della vulnerabilità del mondo alla catastrofe globale causata dalle tecnologie create dall'uomo. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Bulletin of the Atomic Scientists' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - San Marino bans cell phones for under 11s. San Marino vieta telefonini agli under 11 anni. Il divieto riguarda scuole elementari e medie, ma si valuta anche di proibirli nei luoghi pubblici. Il Congresso di Stato del Titano, con una proposta di legge su suggerimento dei cittadini, si schiera contro gli smartphone agli under 11 ed è pronto a proibirli da subito a scuola. L'istanza era stata presentata ai Capitani Reggenti, i capi di Stato sammarinesi, da un gruppo di docenti delle scuole medie su quella che definiscono un'emergenza "educativa e sociale ormai insostenibile". Da qui la richiesta di una maggior regolamentazione vietando ai minori di 11 anni l'uso di tablet e cellulari, in primis nelle scuole ma anche ed eventualmente nei locali pubblici della Repubblica. Il reportage giornalistico a San Marino >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

 


(International News Press Agency) - 'Quality of life in Europe 2023', the EU Commission report with ranking. 'Qualità della vita in Europa 2023', il rapporto della Commissione UE con classifica. Le risposte nella sesta edizione dell'indagine in 83 città con 71.153 interviste a residenti per: costi abitativi; aria pulita; servizi culturali come i musei; trasporti; opportunità di lavoro; criminalità; spazi pubblici e verdi. Il report pone l'accento sulla 'eccellente vivibilità' di Svizzera e Germania mentre 'bacchetta' l'Italia con ben 3 capoluoghi nel fondo classifica. La classifica delle 10 città in cui si vive meglio: Zurigo (Svizzera) 97%; Copenhagen (Danimarca) 96%; Groninga (Paesi Bassi) 96%; Danzica (Polonia) 95%; Lipsia (Germania) 95%; Stoccolma (Svezia) 95%; Ginevra (Svizzera) 95%; Rostock (Germania) 94%; Cluj-Napoca (Romania) 94%; Braga (Portogallo) 94%. Ecco la invece la classifica delle 10 città europee in cui si vive peggio: Palermo (Italia) 62%; Atene (Grecia) 65%; Istanbul (Turchia) 65%; Tirana (Albania) 66%; Napoli (Italia) 66%; Belgrado (Serbia) 69%; Roma (Italia) 71%; Skopje (Macedonia del Nord) 72%; Miskolc (Ungheria) 74%; Podgorica (Montenegro) 77%. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Commissione Unione Europea' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Speed cameras, the massacre along Italian roads continues. Autovelox, continua 'la strage' lungo le strade italiane. Il misterioso 'Fleximan' colpisce segando le installazioni degli autovelox in Veneto, Emilia Romagna, Piemonte e Lombardia. Indagini in corso ma esiste il timore per l'emulazione lungo la penisola. Croce per gli automobilisti ma delizia per le casse statali e comunali, in Italia è record europeo di autovelox con ben 11.130, quasi il doppio di Gran Bretagna (circa 7.700) e il triplo di Germania (4.700) e Francia (3.780), secondo i dati del Codacons. Una situazione italiana che ha visto spesso intervenire la magistratura per decidere la legalità o meno di molti impianti, che fruttano tanti milioni di euro. In base ai dati ministeriali, infatti, nel 2022 le principali 20 città italiane hanno incassato 76 milioni di euro grazie alle sanzioni tramite autovelox, rispetto ai 47 milioni registrati nel 2021. In testa Firenze con 23,2 milioni, seguita da Milano a quasi 13 milioni, Genova (10,7 milioni) e Roma (6,1 milioni). Maglia nera per Napoli ferma ad appena 18.700 euro. La regione Puglia, invece, è al top con alcuni comuni del Salento che hanno ottenuto complessivamente circa 23 milioni di euro grazie agli autovelox: a Cavallino si è passati da zero del 2021 ai 2,5 milioni di euro del 2022 grazie al rilevatore della velocità sulla statale 16 Lecce-Maglie. Il comune di Surbo ha incassato 309.580 euro, che salgono a 720.022 euro a Trepuzzi grazie ai 3 autovelox installati sulla statale 613 Lecce-Brindisi. Introiti top vanno però a Melpignano con 2.545.445 euro grazie agli autovelox sulla Statale 16 Lecce-Maglie. "Casi anomali" sulla statale 372 'Telesina', disseminata di autovelox che ha portato ad una raffica di sanzioni, spiega il Codacons. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - 'Quality of life in Europe 2023', the EU Commission report with ranking. 'Qualità della vita in Europa 2023', il rapporto della Commissione UE con classifica. Le risposte nella sesta edizione dell'indagine in 83 città con 71.153 interviste a residenti per: costi abitativi; aria pulita; servizi culturali come i musei; trasporti; opportunità di lavoro; criminalità; spazi pubblici e verdi. Il report pone l'accento sulla 'eccellente vivibilità' di Svizzera e Germania mentre 'bacchetta' l'Italia con ben 3 capoluoghi nel fondo classifica. La classifica delle 10 città in cui si vive meglio: Zurigo (Svizzera) 97%; Copenhagen (Danimarca) 96%; Groninga (Paesi Bassi) 96%; Danzica (Polonia) 95%; Lipsia (Germania) 95%; Stoccolma (Svezia) 95%; Ginevra (Svizzera) 95%; Rostock (Germania) 94%; Cluj-Napoca (Romania) 94%; Braga (Portogallo) 94%. Ecco la invece la classifica delle 10 città europee in cui si vive peggio: Palermo (Italia) 62%; Atene (Grecia) 65%; Istanbul (Turchia) 65%; Tirana (Albania) 66%; Napoli (Italia) 66%; Belgrado (Serbia) 69%; Roma (Italia) 71%; Skopje (Macedonia del Nord) 72%; Miskolc (Ungheria) 74%; Podgorica (Montenegro) 77%. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Commissione Unione Europea' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Vatican, for Pope Francis "sex is a gift from God". No to lust and pornography. Vaticano, per Papa Francesco "il sesso è un dono di Dio". No a lussuria e pornografia. Dopo la decisione del Vaticano di aprire a trans e gay la possibilità di essere testimoni di nozze, madrine e padrini, Papa Francesco chiosa: "Il cristianesimo non è sessuofobo, ma fin dal tempo degli antichi Padri ha insegnato che, dopo la gola, il secondo demone che sta sempre accovacciato alla porta del cuore è quello della lussuria, chiamato in greco porneia. Pertanto il piacere sessuale è minato dalla pornografia: soddisfacimento senza relazione che può generare forme di dipendenza". Solo poche settimane addietro il Papa si era espresso favorevolmente sul tema delle "benedizioni di coppie in situazioni irregolari e di coppie dello stesso sesso" ... allo scopo di non produrre una confusione con la benedizione propria del sacramento del matrimonio". In sintesi: si benedicano 'i fedeli' ma non la loro eventuale unione matrimoniale civile. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - International Federation of Journalists (IFJ): 120 journalists and media workers killed in 2023. Federazione Internazionale Giornalisti (IFJ): 120 giornalisti e operatori dei media uccisi nel 2023. Tra questi 11 sono donne. In Medio Oriente, 75 giornalisti palestinesi, 4 israeliani, 3 libanesi morti a Gaza, e 3 operatori dei media uccisi in Siria. In Asia-Pacifico, 12 giornalisti uccisi: India (3), Afghanistan (2), Filippine (2), Bangladesh (2), Pakistan (2), Cina (1). Nord e Sud America uccisi 10 giornalisti: 3 messicani, 1 paraguaiano, 3 guatemaltechi, 1 colombiano, 1 honduregno e 1 americano. In Africa 8 omicidi: Camerun (2), Sudan (1), Lesotho (1), Mali (1), Somalia (1), Mozambico (1), Nigeria (1). Europa, 3 giornalisti e operatori dei media: ucraini (1), russi (1), francesi (1) morti guerra Ucraina e 1 operatore dei media in Albania. La IFJ è la più grande organizzazione mondiale di giornalisti che dal 1926 rappresenta 600mila giornalisti di 187 associazioni in 146 paesi del mondo. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Federazione Internazionale Giornalisti (IFJ) - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Reporters Without Borders (RSF): 779 journalists imprisoned in 2023. Reporter Senza Frontiere (RSF): nel 2023 incarcerati 779 giornalisti. Cina, Myanmar, Bielorussia e Vietnam sono i quattro maggiori carcerieri dei media. Anche Vietnam, Russia e Afghanistan sono tra i paesi più pericolosi al mondo per i giornalisti. Nel complesso, detengono più della metà dei giornalisti incarcerati nel mondo. Le condanne comminate alle giornaliste donne hanno battuto tutti i record nel 2023. E tra loro c'era Floriane Irangabiye del Burundi, una delle poche giornaliste incarcerate nell'Africa sub-sahariana, alla quale è stata data una condanna a 10 anni. Sono sottoposti ad una spaventosa persecuzione in Iran, dove Elaheh Mohammadi e Niloofar Hamedi sono stati condannati rispettivamente a 12 e 13 anni di carcere; in Bielorussia, dove il governo autoritario di Alexander Lukashenko ha condannato le icone del giornalismo indipendente Maryna Zolatava, Liudmila Chekina e Valeriya Kastsiuhova a pene detentive dai 10 ai 12 anni. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Reporter Senza Frontiere (RSF)' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - The letter from Gaia, 10 years old, asking for peace: "No one has the world in their hands". La lettera di Gaia, 10 anni, che chiede la pace: “Nessuno ha in mano il mondo”. Gaia ha dieci anni e vive a Carbonera in provincia di Treviso. Quest’anno ha scritto una letterina a Babbo Natale che è diversa dalle solite e per l’anno nuovo chiede pace e non giochi. Rappresenta le future generazioni a cui il futuro potrebbe non sorridere. “Nessuno ha in mano il mondo” è il titolo della poesia inserita nella sua lettera a Babbo Natale:

“Nessuno ha in mano il mondo, nemmeno per un secondo. Smettetela di fare guerra. Le armi fanno piangere cielo, mare, terra! La pace fa rinascere i fiori e fa bene a tutti i cuori … Ogni bimbo dovrebbe nascere spensierato mentre in guerra qualcuno è nato”.

Poche parole che Gaia, di soli dieci anni, ha già chiare stampate in testa. Il riferimento è alle attuali guerre che minano il futuro dell’Italia e dei Paesi europei. Ma per Gaia, una qualche forma di guerra, meno sanguinosa e meno rischiosa, potrebbe viverla ogni giorno nel suo Paese. Scopriamo insieme cosa l’aspetta dal 2024 in poi. Gaia crescerà quasi sicuramente con l’inflazione che peserà sulla sua famiglia. Potrebbe non riuscire a permettersi assorbenti o libri per la scuola. Tra qualche anno, potrebbe non avere la giusta sicurezza nella sua prima alternanza scuola-lavoro o anche avere difficoltà a raggiungere l’istituto superiore scelto per la mancanza di trasporti adeguati. Gaia potrebbe lasciarsi sopraffare dalla tristezza e dall’ansia o addirittura dalla depressione già in età adolescenziale, come il 21% degli adolescenti italiani che ne soffre e dei quali uno su tre non chiede aiuto. Gaia, poi, potrebbe decidere di sedersi sull’asfalto di un’autostrada e manifestare per il cambiamento climatico e per la poca attenzione che ancora viene riservata al tema, anche nelle sedi in cui dovrebbe essere protagonista.

Come alla Cop28 che, con un accordo “storico” sui combustibili fossili ha sancito il divario tra le sue ambizioni e la concretizzazione di una giustizia climatica, in quanto lacunoso per l’industria e perché gli impegni finanziari formulati al vertice sono risultati estremamente carenti. Gaia, una volta raggiunta la maggiore età, inoltre, potrebbe avere difficoltà a trovare un lavoro, solo perché donna. Potrebbe dover accettare un salario inferiore rispetto a quel suo amico delle scuole elementari vicino al quale è seduta oggi e che ritroverà nel suo ufficio. Lui sarà ben pagato anche se meno preparato. La disparità salariare uomini e donne nel sistema privato, ad esempio, ha raggiunto i 7.922 euro nel nostro Paese. Secondo il Global Gender Gap Report 2023 del World Economic Forum, la parità in busta paga tra uomini e donne è prevista per il 2154, ma Gaia ne potrà godere. Potrebbe scegliere di dare le dimissioni quando sarà neomamma, Gaia, perché impossibilitata tra orari di lavoro e turni a gestire l’impegno di un figlio – se potrà permettersi anche solo economicamente di farne uno. Il 63% delle donne che hanno dato le dimissioni in quest’anno, infatti, hanno ammesso che la scelta è stata effettuata proprio a causa di tale inconciliabilità.

Così Gaia potrebbe decidere di non avere figli, rifiutando una relazione amorosa, con difficoltà a potersi permettere una casa di proprietà. Oggi sono sempre meno i giovani che lasciano il tetto familiare prima dei 30 anni e il calo demografico dimostra che molte coppie rifiutano di mettere al mondo un bambino per questioni principalmente economiche. Infine, Gaia, potrebbe non avere l’assistenza medica necessaria in caso di malattie o addirittura, non avere un posto in una Rsa quando sarà anziana. Tutto ciò le sarà concesso, a patto che Gaia non scelga di avere una relazione con un uomo che si rivelerà “cattivo”, al quale dirà superficialmente di “essere sua”. Parole alle quali lui crederà letteralmente, pensando di poter disporre della sua vita a suo piacere, anche a costo di togliergliela, come è capitato alle oltre cento donne nell’ultimo anno, vittime di femminicidio. Ma Gaia sa anche di essere già fortunata a 10 anni, perché in fin dei conti è nata dove la guerra (per ora) non c’è e se deciderà di accontentarsi, di non avere una relazione omosessuale, di non intraprendere un percorso transessuale, di avere solo un figlio (forse) da mantenere con sacrifici e una piccola casa, magari all’estero, perché lì qualche soldo in più potrebbe guadagnarlo, tutto sommato, rispetto ai bambini nati in guerra, a Gaia non è poi andata così male. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Vatican, Pope Francis talks about the nativity scene in a book. Vaticano, Papa Francesco racconta il presepe in un libro. 'Il mio presepe. Vi racconto i personaggi del Natale. "Due volte ho desiderato andare a visitare Greccio" - scrive Francesco nell'introduzione - la prima per conoscere il luogo dove san Francesco d’Assisi ha inventato il presepe, qualcosa che ha segnato anche la mia infanzia: nella casa dei miei genitori a Buenos Aires non mancava mai questo segno del Natale, prima ancora dell’albero. La seconda volta per firmare la Lettera Apostolica Admirabile signum sul senso e il significato del presepe oggi. In entrambe le occasioni ho avvertito sprigionarsi una particolare emozione dalla grotta ove si ammira un affresco medievale che ritrae la notte di Betlemme e quella di Greccio, messe dall’artista come in parallelo. Nel gennaio 2016, poi, incontrai i giovani di Rieti proprio nell’oasi di Gesù Bambino, poco sopra il Santuario del presepe. A loro, e oggi a tutti, ricordai che nella notte di Natale due sono i segni che ci guidano nel riconoscere Gesù. Uno è il cielo pieno di stelle ... ma solo una spinge i Magi a partire per un viaggio, un cammino che essi non sapevano dove li avrebbe condotti. Succede così anche nella nostra vita: in un certo momento qualche “stella” speciale ci invita ad assumere una decisione, a fare una scelta, a iniziare un cammino. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Santa Sede [Vaticano] - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Street art, LGBT provocation in Rome: two Madonnas cuddle Jesus. Street art, provocazione LGBT a Roma: due Madonne coccolano Gesù. Questa mattina una nuova opera-provocazione della street artist Laika è apparsa presso la sede di 'Pro Vita e Famiglia', in viale Manzoni a Roma. L’opera ritrae una reinterpretazione della natività: Gesù bambino è insieme alle sue due mamme, due Madonne, che lo coccolano. Gesù è avvolto da fasci arcobaleno, esplicito riferimento alla bandiera LGBT. A stretto giro la replica di Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita & Famiglia onlus: ''Vogliamo ringraziare la Street Artist ‘Laika’ per il murales con cui ha imbrattato la serranda della sede nazionale di Pro Vita & Famiglia a Roma nella Vigilia di Natale: rappresentando con poca originalità un Presepe arcobaleno con ‘due Madonne’ ci ricorda che, nella realtà dei fatti, i figli nascono solo grazie a un uomo e una donna, una verità di natura che nessun atto vandalico potrà mai nascondere''. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Italian Chamber of Deputies, in the 2024 budget savings and cost cuts of over 8 million. Camera dei Deputati, nel bilancio 2024 risparmi e taglio dei costi per oltre 8 milioni. Dalle relazioni di accompagnamento ai documenti di bilancio previsionale si evidenzia una riduzione delle spese di funzionamento pari a una percentuale dell'1,55 per cento, cioè di 8,1 milioni di euro, rispetto al 2023. Riduzione che passa a 40 milioni di euro considerando il 2022. La spesa previdenziale, come ben evidenziato sempre nei documenti di bilancio, cresce secondo una percentuale molto al di sotto dell'aumento della spesa previdenziale nell'ordinamento generale (nella misura, rispettivamente, del 4,5% e del 7,1%, per il 2024). Tale spesa, come noto, trattandosi di diritti quesiti, peraltro è incomprimibile. La Camera ha assunto e sta assumendo un particolare impegno legato alla valorizzazione dei giovani e al reclutamento dei dipendenti di ruolo, attraverso l'indizione, solo negli ultimi nove mesi, di sei procedure di reclutamento per diverse professionalità, per accogliere nei ruoli le nuove generazioni. Per quanto riguarda le spese relative alle segreterie di titolari di cariche istituzionali, si tratta di una misura di adeguamento della disciplina che non vedeva modifiche da diversi anni, assunta con una decisione a larga maggioranza. È evidente inoltre che non si possa imputare agli organi di direzione politica della Camera aumenti di spesa che derivano da scelte delle assemblee di Camera e Senato, come quelle che hanno portato all' istituzione delle Commissioni d' inchiesta”. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Camera dei Deputati' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - The 'International Humanitarian City' of Dubai (IHC) publishes the new video magazine. La 'Città Umanitaria Internazionale' di Dubai (IHC) pubblica il nuovo video magazine. L'ultima edizione 2023 della esclusiva rivista video edita da IHC, come al solito comprende importanti notizie e aggiornamenti provenienti dalla numerosa community di membri. 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', rappresenta il più grande hub umanitario del mondo, fondata nel 2003 da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai. IHC è una 'Autorità di zona franca senza scopo di lucro, indipendente e umanitaria' che ospita una comunità di 87 membri tra organizzazioni delle Nazioni Unite, non profit e non governative e società commerciali. Valore aggiunto, la spiccata operatività, visto che la base umanitaria occupa una posizione strategica, essendo già idealmente sul percorso tra Medio Oriente, Asia e Africa, consentendo quindi di raggiungere, in sole 4-8 ore di volo, due terzi della popolazione mondiale che vive in aree a rischio e soggette a particolari interventi d'emergenza. >>> (Dubai City News by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

 


(International News Press Agency) - Expo 2025 in Japan, first steps in futuristic Osaka. Expo 2025 in Giappone, primi passi nell'avveniristica Osaka. Il Reportage giornalistico in Giappone. Saranno 150 i paesi partecipanti con 30 milioni di visitatori e migliaia di Media accreditati, tra i quali 'Italia News Press Agency'. Rivelati i dettagli sullo straordinario spettacolo multimediale che sarà presentato al Water Plaza di Expo 2025 Osaka Kansai. “Under the Midnight Rainbow”, presenterà 300 fontane e proiezioni di schermi d’acqua. E del prossimo evento planetario, è proprio il "Bureau International des Exposition' (BIE) di Parigi che anticipa i primi passi dell'Expo 2025 previsto in Giappone dal 13 aprile al 13 ottobre 2025. Per sei mesi Osaka si trasformerà in una vetrina mondiale, nella quale i 150 Paesi partecipanti presenteranno agli attesi 30 milioni di visitatori e al mondo intero, l'idea 'japan made' della Esposizione Universale. Il sito Expo si trova sull'isola di Yumeshima situata sul lungomare di Osaka. Visualizza il reportage giornalistico in Japan con info e consigli >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Bureau International des Exposition' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Freedom of the Media, European Parliament agrees new law. Libertà dei Media, Parlamento europeo concorda nuova legge. I paesi dell’UE dovranno garantire l’indipendenza editoriale e funzionale dei media pubblici. L'accordo politico raggiunto il 15 dicembre 2023 in merito alla 'Legge europea sulla libertà dei media' prevede che gli stati membri dovranno garantire che i cittadini abbiano accesso a una pluralità di contenuti mediatici editorialmente indipendenti. In materia sulla 'Tutela del lavoro dei giornalisti', i deputati hanno ottenuto il divieto per giornalisti ed editori di rivelare le proprie fonti, anche mediante detenzione, sanzioni, perquisizioni d'ufficio o installando software di sorveglianza intrusiva sui loro dispositivi. In questi casi varrà il diritto dei soggetti ad essere informati sulla sorveglianza in corso nonché a dover godere di tutela giurisdizionale. L’accordo deve essere ora formalmente approvato dalla commissione per la cultura e l’istruzione (da confermare a gennaio) e dal Parlamento nel suo complesso (da confermare nella plenaria di marzo), nonché dal Consiglio. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Parlamento Europeo' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Superior Council of the Italian Judiciary, CSM and Ministry of Justice send questionnaire on 'gender violence' to the Prosecutor's Office. Consiglio Superiore della Magistratura, CSM e Ministero Giustizia inviano questionario sulla 'violenza di genere' alle Procure. Un questionario, per far emergere le buone pratiche organizzative e le esigenze degli uffici giudiziari rispetto alla gestione dei procedimenti per reati di violenza di genere e domestica. E’ quanto ha elaborato l’“Osservatorio permanente sull’efficacia delle norme in tema di violenza di genere e domestica”, istituito con decreto del Ministro della Giustizia, in collaborazione con il "Gruppo di lavoro sulla violenza di genere” costituito presso il Consiglio Superiore della Magistratura (CSM). Il formulario sarà indirizzato – per ora - a tutte le Procure della Repubblica presso i Tribunali Ordinari ed è articolato in più sezioni, corrispondenti agli ambiti di interesse dei quesiti: specializzazione e formazione dei magistrati sulla violenza di genere e domestica; unitarietà, personalizzazione del fascicolo e distribuzione dei carichi di lavoro; tempestività dell’azione giudiziaria; valutazione del rischio e protezione della vittima; coordinamento tra Uffici Giudiziari; coordinamento con la Procura ed il Tribunale per i minorenni; coordinamento con il Tribunale Ordinario Penale; coordinamento con il Tribunale Ordinario Civile; valutazione della pericolosità dell’indagato; monitoraggio dei dati statistici riguardanti le misure coercitive adottate; reti interistituzionali; principali criticità riscontrate nella trattazione della materia di violenza di genere e domestica. Ministero della Giustizia e CSM hanno ritenuto opportuno, nello spirito di leale collaborazione e come stabilito in sede di Comitato Paritetico, trasmettere agli uffici delle procure un unico questionario, per non gravare gli uffici di un doppio onere di compilazione. Attraverso il questionario congiunto, l’Osservatorio e il CSM, in piena sinergia, intendono favorire una migliore conoscenza delle esigenze in concreto avvertite dagli uffici giudiziari e delle prassi virtuose sperimentate nel settore della tutela delle vittime di violenza domestica e di genere nella prospettiva di renderle patrimonio comune e al fine di promuovere l’adozione di modelli organizzativi uniformi in relazione alle dimensioni e alle risorse degli uffici. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Consiglio Superiore Magistratura' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Italian Chamber of Deputies, note on training internships. Camera dei Deputati, nota sui tirocini di formazione. In riferimento ad alcuni articoli concernenti l’offerta dei tirocini curriculari, l’Ufficio stampa precisa quanto segue: “La Camera dei deputati non può che rammaricarsi che un’iniziativa di formazione, perfettamente in linea con i criteri stabiliti dalla legge per i tirocini curriculari, sia rappresentata in modo distorto rispetto alla sua finalità. Non si tratta affatto di lavoro non retribuito. È un’iniziativa di formazione, già in corso da diversi anni sulla base di una convenzione con la Conferenza dei Rettori delle Università italiane - analogamente a quanto avviene per altre Istituzioni pubbliche -, nata dalla volontà di corrispondere a richieste provenienti dalle stesse Università. Essa offre agli studenti meritevoli la possibilità di affinare il processo formativo e di apprendimento, di svolgere un’esperienza di conoscenza delle dinamiche istituzionali estremamente qualificante anche ai fini delle future scelte professionali, favorendo la conoscenza di procedure e funzioni degli organi parlamentari e delle strutture amministrative a supporto di quest’ultimi. Al termine di tale periodo, durante il quale è previsto l’accesso gratuito ai servizi di ristorazione della Camera, si richiede agli studenti di elaborare un documento che sintetizzi le esperienze maturate durante il tirocinio. L’iniziativa non discende, quindi, certo dall’esigenza della Camera di reperire forza-lavoro. Per lavorare alla Camera, come noto, occorre superare un concorso e, a questo scopo, l'Istituzione delibera appositi bandi pubblici. Si tratta invece di un percorso curriculare che negli anni ha raccolto consolidati riscontri positivi da parte degli studenti, in linea con le norme di legge e che fa parte di un più ampio programma dell’Istituzione parlamentare di apertura all’esterno e di supporto a progetti che hanno come finalità la più ampia informazione dei meccanismi di funzionamento delle Istituzioni”. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Camera dei Deputati' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Justice: Real estate agent and seller liability for hidden building abuse. Giustizia: Responsabilità agente immobiliare e venditore per abuso edilizio nascosto. Lo stabilisce la Corte di Cassazione, per la mancata informazione delle irregolarità edilizie o urbanistiche di cui può e deve essere a conoscenza. Quindi l’acquirente può agire contro entrambi per ottenere: il rimborso delle somme spese per ottenere la sanatoria dal Comune; qualora la sanatoria non sia possibile e sia necessario procedere alla demolizione dell’opera abusiva, un rimborso del prezzo corrispondente alla differenza di valore dell’immobile prima e dopo la demolizione. L’articolo 1759, comma 1, del C.C. prevede infatti che l’agente immobiliare debba comunicare alle parti le circostanze a lui note, o che avrebbe dovuto conoscere con l’uso della diligenza impostagli dalla natura professionale dell’attività esercitata, relative alla valutazione e alla sicurezza dell’affare. Circostanze che possono influire sulla conclusione dell’affare o determinare le parti a perfezionare il contratto a diverse condizioni (Cassazione, sentenza n. 11371/2023). (Italia News Press Agency - 'Credit Press La Legge per tutti' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Condominium, appropriation of common spaces. Condominio, appropriazione di spazi comuni. Le parti comuni sono aree quali cortili, cavedi, scale, spazi di manovra, giardini ... e manufatti che, secondo una recente sentenza, i lavori sulla stessa non possono mai concretizzarsi nell’appropriazione sostanziale del bene con danno agli altri condòmini. Da tanto deriva che, contro i lavori che incorporano parti condominiali nella proprietà individuale il condominio deve procedere in giudizio per riaquisire la proprietà comune. Lo ribadisce anche la la Corte di Cassazione, con l’ordinanza 16 febbraio 2023, n. 4865, affermando che il cavedio è espressamente menzionato nell’elencazione del Codice civile (art. 1117 n. 1 c.c.). Per la precisione, salvo che il regolamento contrattuale non stabilisca diversamente, costituiscono infatti parti comuni dell’intero condominio: tutte le parti dell’edificio necessarie all’uso comune, come il suolo su cui sorge l’edificio, fondazioni, muri maestri, pilastri e travi portanti, tetti e lastrici solari, scale, portoni di ingresso, vestiboli, cavedi, anditi, portici, cortili e le facciate; aree destinate a parcheggio nonché i locali per i servizi in comune, come la portineria, lavanderia, stenditoi e sottotetti destinati all’uso comune; opere, installazioni, manufatti di qualunque genere destinati all’uso comune, come ascensori, pozzi, cisterne, impianti idrici e fognari, sistemi centralizzati di distribuzione e di trasmissione per il gas, per l’energia elettrica, per il riscaldamento ed il condizionamento dell’aria, per la ricezione radiotelevisiva e per l’accesso a qualunque altro genere di flusso informativo, anche da satellite o via cavo. (Italia News Press Agency - 'Credit Press La Legge per tutti' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Worldwide, violence against women affects 1 in 3 women. Nel mondo la violenza contro le donne interessa 1 donna su 3. 1 donna su 3, vuol dire che se una sera decidessimo di uscire io, tu ed una nostra amica, una delle tre potrebbe aver subito o subirà una forma di violenza. 1 donna su 3 vuol dire che quella stessa sera, una tra noi potrebbe ricevere dei messaggi dal proprio partner che ritiene sia ora di tornare a casa, perché le donne non dovrebbero uscire da sole. 1 donna su 3 significa che quella sera, io tu o la nostra amica potremmo provare un brivido dietro la schiena mentre camminiamo per strada e potremmo pensare che forse abbiamo sbagliato a mettere una gonna così corta. 1 donna su 3 significa che quando ci guardiamo intorno, sull’autobus, al supermercato, al lavoro, a scuola, una delle donne che ci passa accanto potrebbe avere bisogno di aiuto. Anche del nostro. >>> (Giulia)

(International News Press Agency) - World population, future projections between Western decline and African boom. Popolazione mondiale, le proiezioni future tra declino occidentale e boom africano. Lo scorso aprile l’India è diventato il paese più popoloso al mondo, segnando uno storico sorpasso sulla Cina. Una crescita che è destinata a perdurare fino almeno metà di questo secolo, facendo dell’India (probabilmente entro il 2030) il primo e unico paese al mondo a superare il miliardo e mezzo di abitanti. La Cina, al contrario, è entrata in una fase di declino e invecchiamento demografico. Ma è soprattutto l’Africa ad attirare l’attenzione, essendo destinata a diventare il motore della crescita demografica globale. Si prevede che nel 2100 ben cinque nazioni africane rientreranno nei primi dieci paesi più popolosi al mondo. (Italia News Pres Agency - 'Credit Press Istituto Studi Politica Internazionale (ISPI)' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Consumption, here are the false myths of Generation Z. Consumi, ecco i falsi miti della Generazione Z. Sono 8,9 milioni i ragazzi nati fra il 1997 e il 2012: stanno influenzando aziende, famiglie e istituzioni. Irriverenti, incoerenti, fragili di anima e trascinatori nell’approccio: non appena hanno sviluppato il loro pensiero critico, barcamenandosi nella giungla del mondo, hanno influenzato famiglie, aziende e istituzioni. E stanno influenzando anche le nostre abitudini, i nostri consumi e il nostro modo di vivere. Ma soprattutto sono sostenibili 'per fare bella figura'. La GenZ è sostenibile e salverà il mondo". Ma è davvero così? "Questa generazione - spiegano gli esperti di Zelo - è nata in un mondo già esaurito, consumato e ferito dalle generazioni precedenti, ed è sicuramente pronta a difendere la causa, ma non disposta a scendere in campo con azioni concrete". Ad alzare il sipario su questa 'fetta' di società è il think tank Zelo che ha diffuso un'analisi sul "profondo fraintendimento" tra quello che la Generazione Z è, sogna, vive e vuole e ciò che adulti e aziende pensano di questi giovanissimi. In fondo, "vogliono verità senza filtri, se non quelli di TikTok". (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Women and Power, here is the 'Forbes' ranking of the 100 most influential in the world. Donne & Potere, ecco la classifica 'Forbes' delle 100 più influenti del mondo. Nell'annuale classifica delle donne più potenti del mondo, la rivista americana di economia Forbes pone al quarto posto il presidente del Consiglio Giorgia Meloni. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen è al primo posto; al secondo la presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde e al terzo la vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris. Alle spalle di Giorgia Meloni la popstar miliardaria Taylor Swift. Ecco una classifica delle prime posizioni: Ursula von der Leyen, Christine Lagarde, Kamala Harris, Giorgia Meloni, Taylor Swift, Karen Lynch, Jane Fraser, Abigail Johnson, Mary Barra, Melinda French Gates ... Ecco la classifica completa >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Forbes' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Depopulation, Sardinia, "children wanted": reportage on the paradisiacal island. Spopolamento, Sardegna, “figli cercasi”: reportage nella paradisiaca Isola. Itaca italiana, Inchnusa per gli antichi greci, Sardinia all’estero. Qualsiasi sia il nome con cui la si vuole chiamare, la Sardegna è pronta ad accogliere bambini e famiglie annesse. Nel 2022, infatti, la Regione si è aggiudicata l’ultimo posto nella classifica italiana della natalità con un vero e proprio 'inverno demografico' per l’abbandono di alcune zone quali piccoli comuni e borghi storici. Una situazione fotografata anche dall'articolo del quotidiano britannico 'The Times' “In the Sardinian town where no-one is having children”, nel quale si legge: “Se non cambia nulla gli esperti prevedono che l'attuale popolazione dell’isola ferma a 1,6 milioni di abitanti, si dimezzi entro il 2050”. La soluzione della Regione per ora è negli incentivi per bimbi nati e per le coppie con figli che si trasferiscono nella paradisiaca isola, che noi amiamo raccontare nei nostri reportage giornalistici con info e consigli >>> (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - International Day of Persons with Disabilities: slogan "Respect". Giornata Internazionale delle persone con disabilità: parola d'ordine "Rispetto". Per le Nazioni Unite 1,3 miliardi di persone (16% della popolazione mondiale) soffrono di una disabilità significativa. Numeri che crescono ogni anno a causa di un aumento delle malattie non trasmissibili e delle persone che vivono più a lungo. Le strutture sanitarie inaccessibili però sono fino a 6 volte più difficili per le persone con disabilità. I disabili trovano un trasporto inaccessibile e insostenibile 15 volte più difficile che per le persone senza disabilità, compresi gli spazi a loro dedicati. Le disuguaglianze sanitarie derivano da condizioni ingiuste affrontate dalle persone con disabilità, tra cui lo stigma, la discriminazione, la povertà, l'esclusione dall'istruzione e dall'occupazione e le barriere incontrate nello stesso sistema sanitario.Ecco perchè la nostra parola d'ordine è "Rispetto" senza se e senza ma! (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - International Day for the Elimination of Violence against Women: the numbers of shame Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne: i numeri della vergogna. Una donna uccisa ogni tre giorni e spesso per mano del proprio compagno. E' questo il tragico bilancio dei femminicidi italiani del 2023, con 106 da inizio anno, di cui 87 uccise in ambito familiare/affettivo e 55 per mano del partner/ex partner. In Europa le cose non vanno meglio perchè il Belpaese è tra i cinque Paesi in Europa con il più alto numero di donne uccise. Secondo i dati di 'United Nations Office on drugs and crime', infatti, nel 2021 in Germania ci sono stati 337 casi di donne uccise intenzionalmente, in Francia 228, Gran Bretagna 207, Italia 119, Spagna 97, Polonia 79, Romania 76, Austria 40, Paesi Bassi 37, Lettonia 36, Grecia 33, Belgio 11, Irlanda 7, Estonia 4 e Islanda 1. Dati che poi si invertono per femminicidi in ambito familiare-domestico-affettivo con Lettonia in testa alla macabra classifica, seguita da Lituania, Croazia, Austria, Slovenia e Ungheria. Nel mondo, poi, in un solo anno circa 45.000 donne e ragazze sono state uccise dai loro partner intimi o da altri membri della famiglia. Più di cinque donne o ragazze uccise ogni ora da qualcuno della loro stessa famiglia. A livello globale, si stima che 736 milioni di donne (il 30% hanno età pari o superiore a 15 anni) siano state vittime di violenza fisica e/o sessuale da parte del partner, violenza sessuale da parte di persone diverse dal partner o entrambe almeno una volta nella vita. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

Nel mondo la violenza contro le donne interessa 1 donna su 3. 1 donna su 3, vuol dire che se una sera decidessimo di uscire io, tu ed una nostra amica, una delle tre potrebbe aver subito o subirà una forma di violenza. 1 donna su 3 vuol dire che quella stessa sera, una tra noi potrebbe ricevere dei messaggi dal proprio partner che ritiene sia ora di tornare a casa, perché le donne non dovrebbero uscire da sole. 1 donna su 3 significa che quella sera, io tu o la nostra amica potremmo provare un brivido dietro la schiena mentre camminiamo per strada e potremmo pensare che forse abbiamo sbagliato a mettere una gonna così corta. 1 donna su 3 significa che quando ci guardiamo intorno, sull’autobus, al supermercato, al lavoro, a scuola, una delle donne che ci passa accanto potrebbe avere bisogno di aiuto. Anche del nostro. >>> (Giulia)


(International News Press Agency) - UNWOMEN, International Day for the Elimination of Violence against Women. UNWOMEN, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre darà il via ai 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere, che dureranno fino al 10 dicembre. UN Women inviterà gli Stati membri, la società civile, gli enti delle Nazioni Unite, il settore privato, le organizzazioni e i singoli individui per i diritti delle donne a unirsi ai 16 giorni di attivismo chiedendo maggiori investimenti sostenibili a lungo termine e sensibilizzando sulla necessità di porre fine alla discriminazione di genere. Quest’anno la campagna UNiTE del Segretario generale delle Nazioni Unite commemorerà la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne mercoledì 22 novembre 2023, dalle 10:00 alle 11:30 EST. L'evento prevede esibizione musicale di Veronica Stern e del coro Sing for Hope e spettacoli di parole di Amanda Rose Rodrigues e Salome Agbaroji. (Italia News Press Agency - 'Credit Press UNWomen' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Italian government, celebration of the International Day for the Elimination of Violence against Women. Governo italiano, celebrazione Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. "Stasera siamo qui per dire con un numero di telefono, con un numero alle donne italiane che non sono sole. Voi lo vedete, qua dietro: 1522. È un numero che si può chiamare in ogni minuto del giorno se si ha paura. Ed è un numero che consente di trovare dall'altra parte qualcuno che ti può aiutare immediatamente, perché le norme ci sono, perché le Istituzioni ci sono e le donne italiane devono saperlo". Così il Presidente Giorgia Meloni nel suo intervento alla cerimonia di illuminazione della facciata principale di Palazzo Chigi in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. (Italia News Press Agency - "Credit Press Presidenza Consiglio Ministri" - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - International Day for the Elimination of Violence against Women. Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne. "Nel mondo la violenza contro le donne interessa 1 donna su 3. 1 donna su 3, vuol dire che se una sera decidessimo di uscire io, tu ed una nostra amica, una delle tre potrebbe aver subito o subirà una forma di violenza. 1 donna su 3 vuol dire che quella stessa sera, una tra noi potrebbe ricevere dei messaggi dal proprio partner che ritiene sia ora di tornare a casa, perché le donne non dovrebbero uscire da sole. 1 donna su 3 significa che quella sera, io tu o la nostra amica potremmo provare un brivido dietro la schiena mentre camminiamo per strada e potremmo pensare che forse abbiamo sbagliato a mettere una gonna così corta. 1 donna su 3 significa che quando ci guardiamo intorno, sull’autobus, al supermercato, al lavoro, a scuola, una delle donne che ci passa accanto potrebbe avere bisogno di aiuto. Anche del nostro". Help Italia 1522. (Giulia Zanzariello) (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - International Day for the Elimination of Violence against Women. Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. La violenza contro le donne è una delle violazioni dei diritti umani più diffuse e devastanti del mondo intero, che oggi rimane spesso non denunciata a causa dell'impunità, del silenzio e della vergogna che la circondano. Sia in forme fisiche, sessuali e psicologiche, comprendendo violenza del partner intimo, violenza e molestie sessuali, tratta di esseri umani, mutilazione genitale femminile, matrimonio infantile. Nel mondo, secondo il report 2022 delle Nazioni Unite "UNWOMEN" ogni anno nel mondo sono compiuti 45mila femminicidi ad opera di familiari, cioè 5 donne uccise per ogni ora del giorno. Su questo triste podio spiccano i continenti Asia, Africa e Americhe, seguiti da Europa e Oceania. Dati che fanno rabbrividire per i quali da anni si continuano ad invocare inutilmente leggi speciali per fermare questa "mattanza dei criminali" verso il genere femminile, ed in particolare di fidanzate, mogli e madri. Visualizza e scarica il report di United Nations >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - UNWOMEN, International Day for the Elimination of Violence against Women. UNWOMEN, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre darà il via ai 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere, che dureranno fino al 10 dicembre. UN Women inviterà gli Stati membri, la società civile, gli enti delle Nazioni Unite, il settore privato, le organizzazioni e i singoli individui per i diritti delle donne a unirsi ai 16 giorni di attivismo chiedendo maggiori investimenti sostenibili a lungo termine e sensibilizzando sulla necessità di porre fine alla discriminazione di genere. Quest’anno la campagna UNiTE del Segretario generale delle Nazioni Unite commemorerà la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne mercoledì 22 novembre 2023, dalle 10:00 alle 11:30 EST. L'evento prevede un'esibizione musicale di Veronica Stern e del coro Sing for Hope e spettacoli di parole di Amanda Rose Rodrigues e Salome Agbaroji, vincitrice del premio nazionale di poetessa giovanile statunitense del 2023. (Italia News Press Agency - 'Credit Press UNWomen' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Italians in the world, almost 6 million, half of whom come from the South. Italiani nel mondo, quasi 6 milioni e per metà provengono dal Sud. E' quanto emerge dal 'Rapporto Italiani nel mondo 2023' della Fondazione Migrantes. In Argentina e Germania le comunità più numerose. L’analisi dei numeri è contenuta nel 'Rapporto Italiani nel Mondo' della 'Fondazione Migrantes' 2023. Una presenza cresciuta dal 2006 del +91%. ''Al 1° gennaio 2023 i connazionali iscritti alla 'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero' (AIRE) sono 5.933.418, il 10,1% dei 58,8 milioni di italiani residenti in Italia. Tra questi 6 milioni di italiani residenti all’estero il 46,6% è di origine meridionale, il 37,8% del Settentrione e il 15,8% del Centro. La Sicilia è la regione d’origine della comunità più numerosa (oltre 815 mila). Seguono Lombardia con 611 mila, Campania 548 mila, Veneto 526 mila e Lazio 502 mila''. Le comunità italiane più numerose si trovano in Argentina (oltre 921mila iscritti), Germania (oltre 822mila), Svizzera (oltre 639 mila). Seguono Brasile, Francia, Regno Unito e Stati Uniti d’America'. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Natality, the most chosen names in Italy: Sofia and Leonardo at the top. Natalità, i nomi più scelti in Italia: Sofia e Leonardo al top. I dati del report “Natalità e fecondità della popolazione residente 2022” dell’Istat. Anche nel 2022 si osserva un nuovo ribasso del record di denatalità con 393.333 nel 2022, 6.916 in meno rispetto al 2021 (-1,7%). Tra questi nuovi nati, nonostante ci siano 26mila nomi diversi per i bambini e 25mila per le bambine, il 41% si concentra sui 30 più utilizzati. Sofia resta il primo in tutta Italia seguito da Aurora, Giulia, Ginevra, Vittoria, Beatrice, Alice, Ludovica, Emma, Matilde, Anna, Camilla, Chiara, Giorgia e Bianca. Per i bambini, invece, Leonardo resta al primo posto seguito da Francesco, Tommaso, Edoardo, Alessandro, Lorenzo, Mattia, Gabriele, Riccardo, Andrea, Diego, Nicolò, Matteo, Giuseppe e Federico. Anche tra le bambine straniere nate in Italia svetta Sofia, poi Sara, Amira, Emma, Emily e Aurora. I bambini stranieri si chiamano invece Adam, Amir, Rayan, Leonardo, Matteo e Luca. Visualizza il report completo >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Istat' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Standard time returns, on the last weekend of October the hands go back an hour. Torna ora solare, nell'ultimo fine settimana di ottobre lancette indietro di un'ora. Il cambio dell'ora è stata introdotto in Europa nel 1966. I vantaggi derivanti dallo spostamento delle lancette sono rappresentati soprattutto dal risparmio energetico. In Italia si stima che siano stati risparmiati 2 miliardi di euro. Nella notte tra 28 sabato e domenica 29 ottobre 2023 sposteremo le lancette indietro di un'ora, permettendoci di dormire 60 minuti in più per una notte. Nel 2018 il Parlamento Europeo ha approvato l'abolizione dell’obbligo del cambio di orario due volte l’anno, lasciando di fatto liberi i vari Stati di scegliere se optare per l’ora solare o legale. L'Italia, insieme alla maggior parte dei Paesi europei, ha invece detto no all'abolizione del cambio e quindi, senza dubbio, anche in questo ottobre 2023 dovremo spostare le lancette indietro di un'ora. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

 


(International News Press Agency) - Global Investigative Journalism Network (GIJN) turns 20. Global Investigative Journalism Network (GIJN) compie 20 anni. La conferenza globale del 2023 si svolgerà a Göteborg in Svezia , dove sono attesi 2.100 partecipanti provenienti da 130 paesi del mondo. Al centro del summit l'organizzazione e il successo del network nella parole di David Kaplan, direttore esecutivo del Global Investigative Journalism Network. Oggi la rete globale per i giornalisti investigativi di tutto il mondo, ha uno staff con sede in 26 paesi e pubblica quotidianamente in 14 lingue. Da soli 800 follower sui social media nel 2012, ora conta su 420.000 follower su 20 piattaforme e un sito Web vivace visualizzato dai lettori in 140 paesi al giorno. Il numero di iscritti è più che quadruplicato, arrivando a contare 244 organizzazioni non profit in 90 paesi. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Media, 2023 is a tragic year: between Israel and Palestine, 20 journalists have been killed. Media, il 2023 anno tragico: tra Israele e Palestina, sono 20 i giornalisti uccisi. Almeno 3 giornalisti israeliani uccisi il 7 ottobre, nell'attacco di Hamas a Israele; 1 giornalista ucciso in Libano e 16 sono i palestinesi morti nella Striscia di Gaza. La Federazione Internazionale dei Giornalisti (IFJ) ha pubblicato la lista annuale di giornalisti e media uccisi, avvertendo del pericolo i professionisti dei media con un picco nel numero di omicidi rispetto allo scorso anno. L’IFJ ha infatti registrato 68 omicidi tra giornalisti e personale dei media nel 2022 rispetto ai 47 dell’anno scorso. (Italia News Press Agency - 'Credit Press International Federation of Journalists' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Quality of life 2023 in Italy: Bolzano first, Crotone last. Qualità della vita 2023 in Italia: Bolzano prima, ultima Crotone. La classifica. Bolzano, seguita da Milano e Bologna, guadagna il podio della classifica annuale nell’indagine sulla qualità della vita del 2023 realizzata da ItaliaOggi e Ital Communications, in collaborazione con l’Università Sapienza di Roma, giunta alla 25ª edizione. In fondo alla classifica, come nel 2022, c’è Crotone (107a), insieme alle province siciliane Messina e Caltanissetta (105a e 106a). Inoltre, la ricerca conferma una tendenza: la frattura tra il Centro-Nord, più performante e resiliente, e l’Italia meridionale e insulare, caratterizzata da una persistente vulnerabilità. Lo studio si articola in nove dimensioni d’analisi: affari e lavoro, ambiente, reati e sicurezza, sicurezza sociale, istruzione e formazione, popolazione, sistema salute, tempo libero e turismo, reddito e ricchezza. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - UNESCO celebrates 'World Teachers' Day 2023. Unesco celebra la 'Giornata mondiale degli insegnanti 2023. Il 5 e 6 ottobre le celebrazioni della Giornata mondiale degli insegnanti si concentreranno sul tema "Gli insegnanti di cui abbiamo bisogno per l'istruzione che vogliamo: l'imperativo globale per invertire la carenza di insegnanti". La cerimonia sarà aperta dal Direttore Generale, seguita dai messaggi delle tre agenzie: Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), UNICEF e Education International. Il 6 ottobre si affronteranno le sfide degli insegnanti in contesti di emergenza mettendo in luce metodi innovativi per attrarre, trattenere e motivare gli educatori. Nell'ambito delle celebrazioni, sarà presente una mostra con oltre 40 insegnanti provenienti da 18 paesi. Scopri i loro ritratti e testimonianze, condividendo la loro dedizione e passione. La mostra resterà allestita sulle recinzioni di avenue Suffren fino a metà ottobre. Guardalo anche qui >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Unesco - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - UNESCO, new World Heritage sites added for 2023. UNESCO, aggiunti nuovi siti Patrimonio dell’Umanità per il 2023. Tra questi "Le grotte dell'Appennino Settenrionale Italiano" oltre 900 grotte in un'area relativamente piccola, con oltre 100 km di percorsi in grotte. L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO), nel corso della riunione a Riyadh - Arabia Saudita, ha svelato 27 nuovi siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità. Tra loro, templi sacri in Cambogia, antiche foreste di tè in Cina e città storiche europee. L'Italia è il paese che detiene il maggior numero di siti inclusi nella lista del patrimonio mondiale Unesco. Sono 55 quelli riconosciuti “patrimonio dell'umanità” e 12 quelli iscritti nella lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale. La lista completa dei siti Unesco per il 2023 >>> (Italia News Press Agency - "Credit Press Unesco" - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - United Nations, general assembly 2023: from Ukraine to migrants here are the hot topics of Unga78. Nazioni Unite, assemblea generale 2023: dall'Ucraina ai migranti ecco i temi caldi di Unga78. Il presidente italiano Meloni ha già dichiarato: "Non permetteremo che l'Italia diventi il campo profughi d'Europa". Dall'Ucraina al cambiamento climatico, dai migranti alla sanità, entra nel vivo la 78esima assemblea generale Onu. Una ferma condanna dell'invasione russa è arrivata subito dal segretario generale Guterres, ribadita dal presidente americano Biden: "Gli Stati Uniti cercano un mondo più sicuro, prospero ed equo per tutti, continueremo insieme agli alleati a stare al fianco di Kiev". Presente per la prima volta, il leader ucraino Zelensky protagonista anche lui delle accuse di genocidio rivolte a Russia e Putin. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - UNESCO, Heritage Days 2023. Unesco, Giornate del Patrimonio 2023. L'evento sarà incentrato sulla Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, che quest'anno celebra il suo 20esimo anniversario. Sarà possibile visitare la sede dell'UNESCO, il giardino giapponese di Isamu Noguchi e la collezione di opere d'arte dei più grandi maestri del XX secolo (Picasso, Giacometti, Calder, Moore, Tadao Ando, Tapies, Miro...). I visitatori potranno scoprire espressioni culturali provenienti da diverse regioni del mondo, salvaguardate grazie alla Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale. Ingresso gratuito, non è necessaria la prenotazione. Ingresso: 125 avenue de Suffren, 75007 Parigi. Orari: dalle 10:00 alle 18:00. #PatrimonioVivente. (Italia News Press Agency - "Credit Press Unesco" - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Society, young Italians 'big babies'? Società, giovani italiani ‘bamboccioni’? In media i giovani europei lasciano la casa dei genitori a 26,4 anni; in Italia a 30 anni. Solo i giovani in Croazia (33,4 anni), Slovacchia (30,8), Grecia (30,7), Bulgaria, Spagna (entrambi 30,3) e Malta (30,1) vanno a vivere da soli più tardi di quelli italiani. I dati Eurostat 2022 hanno registrato le età medie più basse in cui si lascia casa, tutte sotto i 23 anni, in Finlandia (21,3 anni), Svezia (21,4), Danimarca (21,7) ed Estonia (22,7). Nell’arco di 10 anni, l’età media dei giovani che lasciano la casa dei genitori è aumentata in 14 Paesi dell’Ue, in particolare in Croazia (+1,8 anni), Grecia (+1,7) e Spagna (+1,6). Tra il 2012 e il 2022, l’età media europea è variata leggermente, con la più bassa di 26,2 anni registrata nel 2019 e la più alta di 26,5 registrata nel 2012, 2014, 2020 e 2021. Gli uomini lasciano la casa dei genitori quasi due anni più tardi delle donne: gli uomini all’età di 27,3 anni e le donne a 25,4 anni nel 2022. Eccezione per la Finlandia dove le donne hanno lasciato casa dei genitori in media a 20,5 anni (gli uomini a 22,1). La fatidica domanda “perché gli italiani lasciano casa sempre più tardi rispetto ai coetanei europei?”, ha diverse risposte: Stipendi troppo bassi, Boom immobiliare, Lunghezza degli studi, Motivazioni sociali. La causa economica è quella che più impedisce ai giovani italiani di trasferirsi andando a pagare un affitto o un mutuo. L’Italia è l’unico Paese europeo dove gli stipendi sono diminuiti rispetto a 30 anni fa, mentre il boom immobiliare non accenna ad arrestarsi. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Istat, immigrant Italian citizens are increasing. Istat, aumentano gli immigrati cittadini italiani. Nel 2022 sono divenuti cittadini italiani 133.236 stranieri, nel 2021 furono 121.457. Nell’ultimo decennio si è passati dai (65.383) del 2012 ai picchi del 2015 con 178.035 e del 2016 con 201.591, poi a 146.605 nel 2017 e a 112.523 nel 2018, per risalire negli ultimi 4 anni. La Svezia è il Paese europeo con il più alto tasso annuo di acquisizione di cittadinanza, seguita dai Paesi Bassi e Romania. L’Italia si posiziona al nono posto. Nel 2021, il maggior numero di persone immigrate senza autorizzazioni è stato registrato in Germania (874.000 persone), Spagna (529.000), Francia (336.000) e Italia (318.000), Slovacchia (6mila), Lettonia (13mila), Malta (18mila) ed Estonia (20mila). Visualizza il Rapporto Istat 2022 >>> (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

 


(International News Press Agency) - UNWomen, Afghanistan: statement by Sima Bahous, executive director. UNWOMEN, Afghanistan: dichiarazione di Sima Bahous, direttore esecutivo. Sono passati ormai due anni da quando i talebani hanno preso il controllo dell'Afghanistan, periodo durante il quale hanno imposto l'assalto più completo, sistematico e senza pari ai diritti delle donne e delle ragazze. Attraverso oltre 50 editti, ordini e restrizioni, i Talebani non hanno lasciato intatto nessun aspetto della vita delle donne, nessuna libertà è stata risparmiata. Hanno creato un sistema fondato sull'oppressione di massa delle donne che è giustamente e ampiamente considerato apartheid di genere. Il lavoro di UN Women in Afghanistan è ancorato al nostro rapporto con le donne afghane. Ho sentito più volte direttamente da loro, anche durante la mia missione in Afghanistan all'inizio di quest'anno. Hanno raccontato a me e al mondo i modi in cui queste azioni sono fuorvianti, crudeli e in definitiva controproducenti. Sminuiscono le donne e le ragazze dell'Afghanistan e il popolo dell'Afghanistan che viene derubato del proprio contributo. Questa palese violazione dei diritti fondamentali per la quale la comunità internazionale ha inequivocabilmente proclamato il proprio impegno è un danno per ognuno di noi in tutta la famiglia umana. Queste sono le nostre sorelle. Stanno soffrendo. Non possiamo e non dobbiamo accettarlo. Deve finire ora. Nonostante queste sfide, le donne afgane mi dicono anche che non si arrenderanno né si arrenderanno. Continueranno a guidare la lotta contro la loro oppressione. Di fronte alle circostanze più ostili si pronunciano contro le violazioni, forniscono servizi salvavita, possiedono e gestiscono attività commerciali e gestiscono organizzazioni femminili. Il loro coraggio deve ispirarci a una maggiore azione, il loro esempio a una rinnovata determinazione. Chiedo a tutti gli attori di unirsi a noi nel sostenere le donne afghane in ogni modo, elevando la loro voce, priorità e raccomandazioni, finanziando i servizi di cui hanno così disperatamente bisogno, sostenendo le loro imprese e organizzazioni. Esorto la comunità internazionale a continuare ad esercitare ogni pressione e ad utilizzare ogni mezzo a sua disposizione per sollecitare il cambiamento, anche rispondendo all'appello della comunità umanitaria e finanziando interamente l'appello umanitario per l'Afghanistan. Esorto i talebani a riconsiderare ea soppesare il costo di questi atti per il presente e il futuro dell'Afghanistan. E ribadisco l'incrollabile e incrollabile impegno di UN Women nei confronti delle donne e delle ragazze dell'Afghanistan. (Italia News Press Agency - 'Credit Press UNWomen' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - UNWomen: How (un)equal is our world? Donne delle Nazioni Unite: "Quanto è (dis)eguale il nostro mondo?" Pubblicato l’ultimo rapporto delle Nazioni Unite per rivelare lo stato dell’uguaglianza di genere a livello globale. A metà dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, il mondo non riesce a raggiungere l’uguaglianza di genere, rendendolo un obiettivo sempre più distante, secondo Progress on the Sustainable Development Goals: The Gender Snapshot 2023, l’ultima edizione dell’annuale serie prodotta da UN Women e dal Dipartimento degli affari economici e sociali delle Nazioni Unite (UNDESA). Il rapporto presenta i dati più recenti sull’uguaglianza di genere in tutti i 17 Obiettivi, comprese le tendenze prevalenti e i divari sulla strada verso il 2030. Le recenti battute d’arresto, in particolare tra le donne e le ragazze che vivono in paesi fragili o colpiti da conflitti, e la crescente vulnerabilità causata dall’aggressione umana cambiamenti climatici indotti, stanno peggiorando le prospettive di rendere l’uguaglianza di genere una realtà entro il 2030. Sono stati compiuti discreti progressi in settori quali l’istruzione delle ragazze, la mortalità materna e nel ridurre i divari di genere nell’insicurezza alimentare, ma è necessaria molta più azione per raggiungere tutti i risultati. Le promesse dell’Agenda 2030 alle donne e alle ragazze. L’incapacità di incrementare e investire ora nella parità di genere metterà in pericolo l’intera Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. (Italia News Press Agency - 'Credit Press UNWomen' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - UNWomen: devastating impact of the crisis in Gaza on women and girls. UNWomen: impatto devastante della crisi a Gaza su donne e ragazze. Il conflitto ha già provocato lo sfollamento di 493.000 donne e ragazze dalle loro case a Gaza e ha prodotto un numero crescente di vedove. In seguito all’attacco del 7 ottobre 2023 di Hamas contro Israele, che ha provocato circa 1.300 morti e 4.500 feriti, le forze armate israeliane hanno lanciato attacchi via terra, mare e aria contro Gaza. Ad oggi, ciò ha provocato la morte di oltre 3.400 palestinesi e il ferimento di oltre 12.500 persone, il 53% dei quali sono donne e bambini. Più di un milione di persone – quasi la metà della popolazione totale di Gaza – sono state sfollate e le infrastrutture civili in tutta Gaza sono state gravemente danneggiate. Mentre la comunità internazionale cerca di rispondere alla crisi, il suo impatto da una prospettiva di genere non può essere trascurato. Il rapporto di UNWomen fornisce un’analisi preliminare dell’impatto della crisi sulle donne, tra cui: Rischi e livelli più elevati di violenza di genere e traumi psicologici; La perdita di mezzi di sussistenza, alloggi e terreni ha un impatto sproporzionato sulle famiglie e sulle vedove con capofamiglia donna; Rischi elevati di sfruttamento sessuale e lavorativo, tratta di persone e matrimonio forzato; Le donne anziane, in particolare quelle con disabilità, si troveranno ad affrontare il più alto livello di negligenza e violenza. Delinea inoltre la risposta umanitaria di UN Women alla crisi e fornisce richieste e raccomandazioni agli attori chiave e alla comunità internazionale. "Il rapporto di UNWomen non lascia spazio a dubbi circa l’entità del danno psicologico che il conflitto a Gaza stia determinando su donne e bambine palestinesi, la cui vulnerabilità aumenta anche in virtù della discriminazione di genere, secondo la quale le donne dovrebbero essere sotto la protezione e custodia degli uomini". Inizia così l'analisi della dr.ssa Giulia Zanzariello, psicologa clinica e dello sviluppo in merito alla gravissima escalation della crisi umanitaria nei territori. "Livelli di stress elevati e per tempo prolungato stanno infatti determinando un aumento dei tassi di ansia e depressione nelle donne, 50.000 delle quali attualmente incinte, con possibili future ripercussioni sui futuri nascituri. Le condizioni di vita a cui sono attualmente sottoposte le donne e le bambine palestinesi richiedono una forte consapevolezza che conduca ad un supporto con interventi mirati e che tenga conto dei maggiori fattori di rischio a cui sono esposte per via del solo essere nate donne". (Italia News Press Agency - 'Credit Press UNWomen' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Demography, what names are banned in Italy? Demografia, quali sono i nomi vietati in Italia? Sta facendo il giro del web la notizia di un giovane di origini ghanesi chiamato Silvio Berlusconi Boahene in onore dell’ex presidente del Consiglio. Il ragazzo è nato nel 2005 a Modena da genitori immigrati ghanesi Già nel 2005, quando papà Anthony decise chiamare così suo figlio (“Silvio Berlusconi” è il nome, “Boahene” è il cognome) la notizia fece abbastanza scalpore. “Il premier mi piace come persona, mi piace come si muove, anche se di politica non mi intendo molto” raccontò allora l’uomo, chiaramente sfegatato tifoso rossonero insieme al figlio. Ma non è stato il tifo la principale causa della scelta del nome: “Il mio permesso di soggiorno lo devo lui”, spiegò Anthony Boahene, operaio e in Italia dal 2002. Le reazioni sono per lo più ironiche, ma non manca chi si chiede se sia lecito dare il nome di Silvio Berlusconi al proprio figlio. Quali sono i nomi validi in Italia? La materia è disciplinata da un decreto del presidente della Repubblica (Dpr) datato 2000. Come primo aspetto l’art. 35 del Dpr 396/2000 stabilisce che a ogni bambino spetti un nome maschile a ogni bambina un nome femminile con rare eccezioni come Andrea (valido per entrambi i generi) e i nomi composti (per esempio Gian Maria che è di uso maschile). A tal proposito l’articolo specifica che i nomi composti non possono comunque avere più di tre nomi “singoli”. Per cui è valido il nome Maria Angela Loreta, ma non il nome Maria Angela Loreta Alberta. Il fatto che i nomi siano scritti separatamente o meno non conta ai fini del conteggio. Per cui non si potrebbe usare come nome Mariangela Loreta Alberta, perché il primo nome sarebbe composto da due (Maria e Angela) e quindi si andrebbe oltre il limite massimo dei tre nomi “singoli”. L’eccezione del nome Andrea trova la sua fonte in una sentenza della Corte di Cassazione del 2012. In quella occasione i giudici della Suprema Corte cancellarono la rettifica del nome proposta dalla Procura della Repubblica e accolta nei primi due gradi di giudizio. La motivazione, tutt’ora attuale, fu che in molti altri Paesi il nome Andrea può essere usato per entrambi i sessi. Il provvedimento impugnato dai genitori considerava “solo il solco della tradizione italiana, senza tener presente fattori di interferenza, provenienti da culture straniere, cui viene riconosciuta diretta dignità e tutela dalla disciplina normativa italiana”, spiegarono i giudici. La sentenza sul nome Andrea ha aperto le porte ad una maggiore elasticità sul tema. A più di vent’anni da quel Dpr la società è cambiata, la giurisprudenza si è evoluta e i confini non sono più netti come allora. Oltre all’evoluzione della cultura prettamente italiana, bisogna considerare il costante aumento dei migranti e di tanti nomi che sono neutri e derivano da altre culture. Quali sono i nomi vietati in Italia? Nomi dei genitori o dei fratelli, anche se preceduti da junior, come spesso accade oltremanica; Nomi ridicoli o che possano provocare senso di vergogna al figlio; Nomi di personaggi storici controversi come “Benito”, “Adolf” e “Osama” (in riferimento a Mussolini, Hilter e Bin Laden); Nomi “controversi” provenienti dalla letteratura come “Bestia”, “Biancaneve” o “Dracula”; Nomi che incitino all’odio o alla violenza, per esempio “Satana”; Nomi di oggetti o marchi commerciali: a nessuno venga mai in mente di chiamare il proprio figlio “Samsung”, “Macchina” o “Danone”! Ai bambini di cittadinanza italiana non può essere dato un nome scritto con lettere di un altro alfabeto (per esempio cinese, giapponese o cirillico); Limite ai nomi inventati: in caso di nome originale, viene chiesto ai genitori da dove tragga ispirazione. Sarà il pubblico ufficiale di stato civile a valutarne la liceità. In concreto, il Dpr del 2000 fissa le regole di base, mentre la giurisprudenza interviene nei casi specifici per definire quali sono i nomi vietati in Italia. Dunque, se avete intenzione di chiamare vostro figlio “Doraemon”, “Pollon”, “Goku”, “Bender” o “Venerdì” come il giorno della settimana e uno dei personaggi del romanzo Robinson Crusoe di Defoe, forse fareste meglio a cambiare idea. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - World population, how many will we be in 2100? Popolazione mondiale, quanti saremo nel 2100? A metà del 2023 l’India ha superato la Cina come paese più popoloso del mondo (1,4286 miliardi, contro 1,4257) e entro il 2050 la Nigeria dovrebbe diventare la terza nazione più popolosa del mondo, seguita da Stati Uniti, Pakistan, Indonesia, Brasile, Congo, Etiopia e Bangladesh. L’Africa è il continente in più rapida crescita al mondo, con paesi come Niger, Uganda, RDC, Angola, Ciad, Mali e Somalia con tassi superiori al 3% all’anno. In netto contrasto, le popolazioni di 61 paesi che dovrebbero diminuire entro il 2050 anche di oltre il 15%, tra cui Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Ungheria, Giappone, Lettonia, Lituania, Repubblica di Moldavia, Romania, Serbia e Ucraina. A questi ritmi, quindi, la popolazione mondiale raggiungerà gli 8,5 miliardi nel 2030, 9,7 miliardi nel 2050 e 10,4 miliardi entro il 2100. Ecco la 'popolation list history': 1 miliardo nel 1804, 2 miliardi nel 1927, 3 miliardi nel 1960, 4 miliardi nel 1974, 5 miliardi nel 1987, 6 miliardi nel 1999, 7 miliardi nel 2011, 8 miliardi nel 2022, 9 miliardi nel 2037, 10 miliardi nel 2058. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Jehovah's Witnesses at the congress, audience success for the Italian one in Puglia. Testimoni di Geova a congresso, successo di audience per quello italiano in Puglia. Ai tre eventi, che in questa edizione 2023 avevano come tema “Siate pazienti”, hanno partecipato in oltre 22mila provenienti da Puglia e Basilicata. A documentarli l'addetto stampa del Salento Antonio Verardi che entusiasticamente ci dichiara: "Sabato 8, 15 e 22 sono stati fra i momenti più attesi di questo triennio dominato dalla pandemia, con il battesimo di 187 nuovi fedeli per immersione completa in acqua, seguendo il modello descritto nei Vangeli del battesimo di Gesù nel fiume Giordano. Quelli tenuti nello stadio del capoluogo pugliese, si aggiungono così ai 145mila che nel 2022 furono battezzati in tutto il mondo". Per approfondire - ribadisce Verardi - il programma dell’evento in Puglia o consultare quelli degli altri 75 organizzati in tutta Italia, consultare il sito jw.org”. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Italian Finance Guard, Tenente Abbatiello commander of the first Operational Nucleus of the Brindisi group. Guardia di Finanza, il Tenente Abbatiello comandante del primo Nucleo Operativo del Gruppo di Brindisi. Il giovane Ufficiale che subentra al Sottotenente Boccaccio Paolo, ha 33 anni ed è originario di Caserta. Si è arruolato nel Corpo nel 2013. Al termine del previsto quinquennio di addestramento militare e di studi presso l’Accademia della Guardia di Finanza ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso l’Università di Bergamo. Per il Tenente Diego Abbatiello è, dunque, il primo incarico di comando di un Reparto operativo e subentra al Sottotenente Boccaccio Paolo che, nell’ambito dell’ordinaria manovra di avvicendamento tra Ufficiali, è stato assegnato al Comando del 2^ Nucleo Operativo sempre del Gruppo di Brindisi. Il Comandante Provinciale di Brindisi Colonnello Piergiorgio Vanni ha formulato al nuovo Tenente i migliori auguri di buon lavoro per il nuovo incarico. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Guardia di Finanza' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - UNWOMEN, 'Women Deliver 2023 (WD2023)' conference at the start. UNWOMEN, al via conferenza 'Women Deliver 2023 (WD2023)'. Si svolge a Kigali (Ruanda) con oltre 6.000 delegati, la conferenza organizzata dall'agenzia delle Nazioni Unite che offre un quadro più completo dei progressi e sviluppo delle donne e delle ragazze. L'analisi di 114 paesi ha rilevato che il potere e la libertà delle donne di fare scelte e cogliere le opportunità rimangono ampiamente limitate. La scarsa emancipazione delle donne e i grandi divari di genere sono all'ordine del giorno. Nessun paese ha raggiunto la piena parità di genere e meno dell'1% delle donne e delle ragazze vive in un paese con un'elevata emancipazione femminile e un piccolo divario di genere, secondo un nuovo rapporto globale lanciato da UN Women e UNDP oggi a la conferenza Women Deliver >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press UNWOMEN' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Jehovah's Witnesses at World Congress 2023. Testimoni di Geova in Congresso mondiale 2023. Dopo gli ultimi anni di pandemia, ritornano le occasioni d'incontro 'live' dei fedeli di Geova che in tutto il mondo riceveranno anche il battesimo. "In questa edizione 2023 il tema portante sarà 'la pazienza' - ci dichiara l'addetto stampa salentino Antonio Verardi - "In un’epoca come la nostra, caratterizzata dal “tutto e subito”, stress e scarso autocontrollo, la pazienza non è più considerata una virtù. Per molti essere pazienti significa rassegnarsi agli eventi della vita. Ma cos’è la pazienza? Essere pazienti può migliorare la nostra vita e i rapporti con gli altri? A queste e ad altre domande risponderà il congresso dei Testimoni di Geova del 2023 dal tema “Siate Pazienti” in programma dal 21 al 23 luglio 2023, a Bari presso il Nuovo Padiglione della Fiera del Levante. Info: www.jw.org/it/ (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - The 'International Humanitarian City' of Dubai (IHC) publishes the new video magazine. La 'Città Umanitaria Internazionale' di Dubai (IHC) pubblica il nuovo video magazine. La nuova edizione tutta relativa ad operazioni umanitarie del 2023 comprende importanti notizie e aggiornamenti provenienti dalla numerosa community di membri. 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', rappresenta il più grande hub umanitario del mondo, fondata nel 2003 da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai. IHC è una 'Autorità di zona franca senza scopo di lucro, indipendente e umanitaria' che ospita una comunità di 87 membri tra organizzazioni delle Nazioni Unite, non profit e non governative e società commerciali. Valore aggiunto, la spiccata operatività, visto che la base umanitaria occupa una posizione strategica, essendo già idealmente sul percorso tra Medio Oriente, Asia e Africa, consentendo quindi di raggiungere, in sole 4-8 ore di volo, due terzi della popolazione mondiale che vive in aree a rischio e soggette a particolari interventi d'emergenza. >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press International Humanitarian City (IHC)' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - South Korea, starting today everyone is younger: age calculation changes. Corea del Sud, da oggi tutti più giovani: calcolo dell'età cambia. Entra in vigore il sistema di calcolo internazionale. I cittadini della Corea del Sud sono improvvisamente ringiovaniti di uno o due anni con l'entrata in vigore del sistema internazionale per il calcolo dell'età. Un sistema che ha convissuto finora con altri due metodi, variamente diffusi nel Paese: il metodo tradizionale, anche detto 'età coreana', usato nella cultura tradizionale del Paese (e in passato anche in Cina, Giappone e Vietnam) che assegna d'ufficio alla nascita un anno di età, cui si somma ogni primo gennaio un altro anno. Chi nasce il 31 dicembre compie così due anni al secondo giorno di vita. In alternativa, vige anche un terzo sistema, in base al quale ogni anno il primo gennaio si compie un anno in più senza averne però già uno in partenza alla nascita. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Tsf state, Italian Constitutional Court: no to deferral. Tsf statali, Corte Costituzionale italiana: no al differimento. Era stato il governo Monti ad autorizzare il pagamento differito del Tfs-Tfr ai dipendenti pubblici, forse dimenticando che 'gli statali' sono gli unici troppo spesso chiamati a pagare gli sprechi istituzionali. Attualmente, infatti, prima di incassare il Tfs il dipendente pubblico deve attendere due anni senza rivalutazioni e interessi. La sentenza numero 130 (allegata) della Corte Costituzionale stabilisce che il differimento della corresponsione dei trattamenti di fine servizio (Tfs) spettanti ai dipendenti pubblici cessati dall'impiego per raggiunti limiti di età o di servizio contrasta con il principio costituzionale della giusta retribuzione, di cui tali prestazioni costituiscono una componente. Il principio che si sostanzia non solo nella congruità dell'ammontare corrisposto, ma anche nella tempestività della erogazione. Si tratta di un emolumento volto a sopperire alle peculiari esigenze del lavoratore in una particolare e più vulnerabile stagione della esistenza umana. Visualizza intera sentenza >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Corte Costituzionale' - www.italianews.org)



(International News Press Agency) - Italian 'Guardia di Finanza' celebrates the 249th anniversary. La Guardia di Finanza celebra il 249esimo anniversario. Le celebrazioni a Roma e in tutte le sedi provinciali della penisola. La storia delle 'Fiamme Gialle' (1774 - 2023) conta quasi 2 secoli e mezzo di benemerita attività in favore dello Stato italiano e dei propri cittadini. Chiari esempi sono descritti nei resoconti delle preziose operazioni che giorno dopo giorno riempiono tg, giornali e web. Da quelle a carattere finanziario, alle unità cinofile, passando per attività di controllo dogana, antidroga, operazioni in mare e servizio aereo, nonchè soccorsi durante calamità ... è un continuo susseguirsi che vede impegnati uomini e mezzi 24 ore su 24 per 365 giorni l'anno, senza sosta! Recentemente, poi, alla GdF sono stati assegnati anche specifici compiti di impiego per assistenza, consulenza e addestramento delle polizie locali in vari Paesi del mondo (Kosovo, Afghanistan, Haiti e Libia), sia in ambito NATO, concorrendo alle Peace Support Operations (PSO) che in operazioni di peacekeeping e di cooperazione internazionale, promosse dall’ONU o dall’UE.

E tra le molteplici cerimonie che hanno avvolto la penisola in una ideale bandiera giallo-verde della Guardia di Finanza, spicca quella realizzata nel capoluogo salentino di Brindisi, che ha celebrato il 249esimo anniversario attraverso la presenza di tutto il valoroso personale, nonchè autorità e giornalisti del territorio. Le parole del Comandante Provinciale, Colonnello Piergiorgio Vanni, sono state di ringraziamento ai propri uomini, che per l'intero anno si sono prodigati nell'assicurare un capillare controllo del territorio. Le numerose benemerenze poi distribuite sono state infatti la testimonianza del valore delle azioni e operazioni condotte dalle Fiamme Gialle di questa provincia. Ecco il ricchissimo riepilogo di tutte le attività che hanno visto impegnati gli uomini della Gdf negli specifici settori d'impiego >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Guardia di Finanza' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - News, anti-violence and stalking number 1522: "always many calls from all over Italy". Cronaca, numero anti violenza e stolking 1522: "sempre tante le chiamate da tutta Italia". Sono 150 al giorno tra telefonate e messaggi via chat che provengono da vittime, familiari, vicini di casa allarmati dalle liti, amici, colleghi, insegnanti ed educatori che hanno bisogno di capire come comportarsi. In alcuni casi a contattare il 1522 sono i bambini, i figli che assistono o sono anch'essi vittime della violenza domestica. Il numero è gratuito, attivo 24 ore su 24, tutto l'annoA rispondere, in 11 lingue, ci sono operatrici specializzate, mediatrici culturali e avvocate dell'associazione Differenza Donna. Le chiamate tutelano la privacy, avvengono in forma anonima e non sono registrate. Non si risponde con un protocollo fisso ma ogni donna viene consigliata per quella che è la sua situazione. L'obiettivo è innanzitutto accogliere le donne, far emergere in loro la consapevolezza che quello che raccontano spesso non è solo una lite. Perché a volte è difficile anche dare un nome alla violenza, che può assumere aspetti diversi: violenza fisica, sessuale, psicologica, economica, digitale. Spesso la chiamata al 1522 è il primo passo con cui la donna chiede aiuto. Dunque il lavoro delle operatrici, nel tempo di una telefonata, è quello di instaurare un legame, supportare e spesso indirizzare verso i Centri antiviolenza vicini. Mai come in questo caso una telefonata può cambiare un destino. Per ulteriori info ecco la "Mappa 1522” dei Centri Anti Violenza accreditati presso le rispettive Regioni >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Wine & Autism, stories of life in the cellar. Vino & Autismo, storie di vita in cantina. Se ne è parlato nel convegno organizzato da 'WineAut' presso la storica 'Cantine Risveglio' di Brindisi. Il progetto 'WineAut' nasce dalla collaborazione tra 'Impresa Sociale Autnotout' e la prestigiosa azienda vinicola salentina, che si propone di ospitare ragazzi con problematiche autistiche per instradarli verso una inclusione lavorativa a 360 gradi. Apprezzatissima, poi, la degustazione di 'Zero', la prima etichetta nata con il progetto 'WineAut'. A fare gli onori di casa Giovanni Nardelli presidente 'Cantine Risveglio' e Massimo Striano responsabile 'Impresa Sociale Autnotout' che persegue "la promozione di una società più inclusiva e consapevole delle diversità". "Il progetto - ci spiega lo stesso responsabile Massimo Striano - "riguarda l'inserimento di adulti con autismo in un contesto lavorativo singolare come solo una cantina può essere: un ambiente accogliente, attrattivo, sano, fatto di persone empatiche e disponibili, nel quale sentirsi accettati, rispettati e inseriti in tutti gli aspetti della produzione del vino". In particolare 'WineAut' nasce come iniziativa di alternanza scuola-lavoro in favore di Samuele, studente con autismo, in un periodo in cui la pandemia ha messo a durissima prova le già fragili risorse e opportunità scolastiche in favore di studenti in condizioni di svantaggio, interrompendo, ogni possibilità di socializzazione, di scambio, di confronto tra studenti con disabilità e loro pari età. Così il semplice andare in cantina è divenuto per Samuele qualcosa di più di un modo per impiegare costruttivamente il proprio tempo, per imparare, per farsi nuovi amici: è diventato un’occasione, un’idea, un modello da estendere ad altre persone con autismo, dando loro l’opportunità di misurarsi in un mercato molto competitivo da protagonisti, con un proprio prodotto ed una propria identità. Da questo vincente connubbio è poi nato 'Zero': uno chardonnay bianco frizzante, che per le sue caratteristiche ben rappresenta 'la prima etichetta a marchio WineAut'. "In definitiva, - conclude il manager di 'Autnotout' - 'WineAut' è sia aggregazione, amicizia, voglia di stare insieme, di sorridere e raccontarsi, che un modello imprenditoriale replicabile, "ed esportabile in tutto il mondo" che investe sulla diversità come risorsa". Visualizza l'intero progetto >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Where do you live the most in Europe? Dove si vive di più in Europa? Tra il 2002 e il 2021, l'aspettativa di vita alla nascita nell'UE è aumentata di 2,5 anni, da 77,6 a 80,1 anni; l'aumento è stato di 2,0 anni per le donne e 2,9 anni per gli uomini. La regione dell'UE con la più alta aspettativa di vita alla nascita era Madrid (85,4 anni), seguita da Navarra (84,8 anni) e dalla regione finlandese delle isole Åland (84,6 anni). Castiglia e Leon e la Provincia Autonoma di Trento sono venute dopo con 84,3 e 84,2 anni, rispettivamente, e poi Stoccolma (84,1 anni) con altre tre regioni spagnole: Cantabria e Paesi Baschi (entrambi 84,0 anni) e Galizia (84,9 anni). La top 10 in Europa comprende l'Île-de-France il Rodano-Alpi in Francia e la Provincia autonoma di Bolzano in Italia, tutti con 83,8 anni. A livello nazionale, la più alta aspettativa di vita alla nascita è stata registrata in Spagna (83,3 anni), Svezia (83,1 anni), Lussemburgo e Italia (entrambi 82,7 anni), Bulgaria (71,4 anni), Romania (72,8 anni) e Lettonia (73,1 anni). In Italia la classifica delle regioni per aspettativa di vita vede tra le prime posizioni, oltre alle province di Trento (84,2 anni) e Bolzano (83,8 anni), Veneto e Lombardia (83,6 anni). Seguono Toscana e Umbria (83,4 anni), Emilia-Romagna e Marche (83,2 anni), mentre l'attesa di vita alla nascita è la più bassa in Campania, dove si attesta a 80,9 anni. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Italian Finance Guard, inauguration ceremony of the Commander General of Gen. C.A. Andrea De Gennaro. Guardia di Finanza, cerimonia insediamento Comandante Generale del Gen. C.A. Andrea De Gennaro. L'insediamento questo pomeriggio, a Roma, nella splendida cornice della Caserma “Piave” del Comando Generale. Laureato in Giurisprudenza, in Scienze della Sicurezza Economico-Finanziaria e in possesso del Master di 2° livello in “Diritto Tributario Internazionale”, il Gen. C.A. Andrea De Gennaro, nel corso della sua carriera, ha ricoperto incarichi operativi e di Stato Maggiore di primissimo piano. Nel grado di Generale di Corpo d’Armata ha rivestito la carica di Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale, Comandante dei Reparti Speciali e Comandante Aeronavale Centrale, Comandante Interregionale dell'Italia Centrale e Comandante in Seconda del Corpo. È stato, inoltre, Direttore Centrale per i Servizi Antidroga presso il Ministero dell’Interno e Comandante Regionale Toscana. Insignito del titolo “Corso Superiore di Polizia Tributaria”, ha svolto pluriennale attività di docenza sia presso l’Accademia della Guardia di Finanza che la Scuola di Polizia Tributaria. All’evento hanno presenziato, tra gli altri, il Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministro dell'Interno, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Autorità civili e militari e una rappresentanza di Ufficiali, Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Finanzieri. Il 'curriculum vitae' del neo Comandante Generale >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Guardia di Finanza' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - World Press Freedom Day 2023: 1519 journalists have been killed since 1993, 86 in 2022 alone. Giornata mondiale della libertà di stampa 2023: sono 1591 i giornalisti uccisi dal 1993, 86 solo nel 2022. Il 3 maggio di ogni anno si ricorda ai governi di tutto il mondo "l'impegno per la libertà di stampa". È anche un giorno della memoria per quei giornalisti che hanno perso la vita alla ricerca di una storia. La 'Giornata Mondiale della Libertà di Stampa' è stata proclamata dalle Nazioni Unite nel 1993, dopo l'appello dei giornalisti africani che nel 1991 firmarono la storica Dichiarazione di Windhoek sul pluralismo e l'indipendenza dei media. Inchieste su criminalità organizzata, corruzione, narcotraffico, violenza, bande, mafie e abusi di potere possono portare i giornalisti alla morte, in particolare nei paesi totalitari o ad alto tasso criminale. Lo denuncia Reporters sans frontières (Rsf) che nel 2022 registra 533 giornalisti imprigionati tra cui 78 sono donne. Maglia nera alla Cina, con 110 giornalisti i carcere, seguita da Myanmar con 62 reporter, l'Iran con 47, il Vietnam con 39 e la Bielorussia con 31. Drammatici invece i dati dell'Unesco che monitora le sorti di giornalisti e operatori dei media in tutto il mondo: dal 1993 sono stati assassinati 1.591 giornalisti, soprattutto in Iraq 211, Messico 152, Syria 115, Pakistan 91, Afghanistan 83, Somalia 77, India 55, Brasile 54, Yemen 40, Russia 34. Eventi alle Nazioni Unite (405 East 42nd Street, New York): "Ruolo della libertà dei media per raggiungere e sostenere le democrazie" e "Può esserci sicurezza senza libertà dei media?" >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Mother's Day, 'Save the Children' presents the report "The Tightrope walkers: motherhood in Italy in 2023". Festa della Mamma, 'Save the Children' presenta il rapporto “Le Equilibriste: la maternità in Italia nel 2023”. Il report raccoglie dati importanti, tracciando un bilancio aggiornato delle molte sfide che le donne in Italia devono affrontare quando diventano mamme. A Bolzano, Emilia-Romagna e Valle d'Aosta le condizioni più favorevoli per le mamme in Italia, mentre le condizioni più sfavorevoli si registrano in Basilicata, Sicilia e Campania e Puglia. Il report analizza: demografia, lavoro, servizi, salute, rappresentanza, violenza, soddisfazione soggettiva, 14 indicatori da diverse fonti del sistema statistico nazionale. Consulta l'intero rapporto >>> (Italia News Press Agency - 'Credit Press Save the Children' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Barbie with Down syndrome. Barbie con sindrome di Down. Mattel ha lavorato a stretto contatto con la National Down Syndrome Society (Ndss). La novità all’interno della linea Barbie Fashionistas ha lo scopo di ispirare tutti i bambini/e a raccontare sempre più storie attraverso il gioco. "Per questo - ha affermato Lisa McKnight, executive vice president e global head di Barbie & Dolls di Mattel - siamo orgogliosi di presentare una bambola Barbie con sindrome di Down per rappresentare ancora meglio il mondo che ci circonda celebrando l'inclusione attraverso il gioco". Il modello dell’abito con maniche a sbuffo della bambola è decorato con un motivo a farfalle e fiori gialli e blu, simboli e colori associati alla consapevolezza della sindrome di Down. E la bambola Barbie Fashionista con sindrome di Down indossa anche plantari rosa alla caviglia (Afo) abbinati al suo vestito e alle sue scarpe da ginnastica con zip. Per questo, la Ndss ha fornito una scatola di plantari che sono serviti come ispirazione per rendere i più verosimili possibile quelli indossati da questa Barbie Fashionista, coordinati con il suo abbigliamento dai colori vivaci. Per garantire che la bambola rappresenti accuratamente una persona con sindrome di Down, Barbie ha lavorato a stretto contatto con la National Down Syndrome Society (Ndss). (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Italian 'Finance Guard', oath for 1175 student marshals. Guardia di Finanza, giuramento per 1175 allievi marescialli. Nel suggestivo scenario della Piazza d’Armi della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della GdF a L'Aquila, i frequentatori del 94esimo Corso “Dodecanneso II” hanno oggi giurato fedeltà alla Repubblica Italiana. La cerimonia, primo importante traguardo del corso per Ispettori, è stata impreziosita dalla presenza del Presidente della Repubblica. Numerose le Autorità intervenute tra cui il Vice Presidente del Senato Maurizio Gasparri, il Vice Ministro dell’Economia e Finanze Maurizio Leo, il Ministro degli Interni Matteo Piantedosi, il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano e il Comandante Generale del Corpo Generale C. A. Giuseppe Zafarana. Allo scenografico evento anche migliaia di familiari degli allievi giunti da tutta Italia. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Guardia di Finanza' - www.italianews.org)

 


(International News Press Agency) - India, in 2023 more inhabitants than China but also more poverty. Italy in 2022 hits rock bottom with -320 thousand. India, nel 2023 più abitanti della Cina ma anche più povertà. L'Italia nel 2022 tocca il fondo con -320mila. Il paese con Pechino capitale conta infatti sempre più ricchezza procapite, al contrario dell'India, invece, che si ritrova con 230 milioni di poveri. Il paese di Ghandi dovrebbe avere 1 miliardo e 429 milioni di abitanti e stacca la Cina ferma a 1 miliardo e 426 milioni. Secondo stime delle Nazioni Unite, nel 2100 la popolazione dell'India potrebbe essere il doppio di quella della Cina. E l'Italia in quale posizione si trova? Lo racconta l'Istat con i dati 2022: "i decessi sono stati 713 mila, le nascite 393mila, toccando un nuovo minimo storico, con un saldo naturale quindi di -320mila unità”. La popolazione residente in Italia al 1 gennaio 2023 risulta quindi di 58 milioni e 851mila unità, 179mila in meno sull'anno precedente. Aumentano solo i migranti che da +88mila del 2020 e +160mila nel 2021, passano a +229mila nel 2022. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Statement on Sudan by UN Women Executive Director Sima Bahous. UN Women joins our partners in expressing our grave concern over the continued conflict in Sudan. As in all crises, this will surely have dire and disproportionate impacts on the lives of Sudanese women and girls. We stand in solidarity with the people of Sudan and remain committed to supporting them. The resilience of Sudanese women is a source of hope, their role in the pursuit of peace essential, their strength as humanitarian workers, carers and protectors an inspiration. We must heed their calls for a ceasefire and peace and commit to supporting them in everything they do. Reports of sexual and gender-based violence are already surfacing. We fear that they will only grow more frequent. UN Women calls on all parties to ensure that no woman or girl is affected by these crimes, and on all actors to spare no effort to mitigate the increased risk. There must be no impunity and every instance of sexual and gender-based violence investigated and prosecuted without exception. The UN Secretary-General has called for an immediate halt to the fighting to coincide with Eid-Al-Fitr. This will allow the continued delivery of essential humanitarian assistance and a return to dialogue. He has demanded respect for International Law. I join his call and urge all parties to commit to a peaceful resolution. (Italia News Press Agency - 'Credit Press UNWOMEN' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Smart city, the ranking of the smartest cities in the world. Smart city, la classifica delle città più intelligenti nel mondo. L'edizione 2023 dell'IMD Smart City Index (SCI) ha visto le economie asiatiche ed europee dominare la top 20, con ai primi tre posti Zurigo, Oslo e Canberra. L'Indice ha esaminato la vita in 141 città, intervistando 20mila cittadini sulla vita nelle loro city. E' stato loro chiesto quali fossero le priorità più urgenti, dagli alloggi a prezzi accessibili e la congestione stradale all'occupazione soddisfacente e agli spazi verdi. Delle "top 20", sei città hanno continuato a migliorare le loro prestazioni divenendo "super-campioni" nel rapporto dell'Index: Zurigo, Oslo, Singapore, Pechino, Seoul e Hong Kong. Ma anche la crescente "intelligenza" di città di secondo livello come Montreal, Denver, Losanna, Bilbao, Bengaluru, Brisbane, Busan, Sydney, Hong Kong e Shanghai. E le italiane? La prima Bologna è al 52esimo posto con Milano in 82esima posizione. Ecco la classifica generale >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org) >>>

(International News Press Agency) - Aipd presents the Censis survey 'not one less' on how people with Down syndrome live in Italy.Aipd presenta l'indagine Censis 'Non uno di meno' su come vivono in Italia le persone con sindrome di Down. Sarà il Salento ad ospitare il prossimo 28 aprile la presentazione dell'indagine. A fare gli onori di casa, Francesca Fonseca, preziosa coordinatrice dell'Associazione Italiana Persone Down (Aipd) di Brindisi, che modererà l'evento serale nel 'Salone della Provincia di Brindisi'. Ed è la stessa responsabile ad illustrarci in anteprima i temi dell'indagine condotta in collaborazione tra CENSIS e Aipd in tutta Italia. "Lo studio pone accenti ben definiti su alcuni aspetti molto importanti che spaziano dal "Momento della diagnosi" fino alle "Difficoltà e bisogni delle famiglie", passando poi per "La percezione del livello di disabilità", "Il contesto di vita", "L'accesso ai servizi", nonchè "La vita sociale e sentimentale", sottolinea la coordinatrice del capoluogo salentino. "L'indagine, poi, spiega anche che quando viene meno la scuola, c’è spesso il nulla e non resta che stare a casa. Una realtà che vive ben il 50% delle persone adulte con sindrome di Down, specie al Sud e isole", conclude Francesca Fonseca, responsabile della 'attivissima' Associazione Italiana Persone Down di Brindisi. Info >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Italian Air Force, 100 years celebrated by aircraft modelers all over the world. In Italy the veteran Raimondo De Giorgio stands out. Aeronautica Militare, i 100 anni celebrati da aeromodellisti in tutto il mondo. In Italia spicca il veterano Raimondo De Giorgio: intervista esclusiva. L’esperto aeromodellista vanta un centinaio di pregevoli realizzazioni e una notorietà nel campo che gli hanno procurato apprezzamenti ed elogi anche ai massimi livelli istituzionali. De Giorgio ha l’aviazione nel dna per essere "figlio d'arte" tra nonno, zii e fratello in uniforme, che gli hanno trasmesso una passione e una dedizione tale da fargli prevedere, ancora adolescente, un suo futuro nell'arma azzurra. A 18 anni infatti veste l'uniforme per una brillante carriera e contemporaneamente sviluppa quello che già a 11 aveva maturato quale vera predilezione: l'aeromodellismo. Un successo annunciato che viene premiato con tanti riconoscimenti sia durante i suoi 40 anni di carriera trascorsi in Italia ed in molteplici missioni umanitarie e operative all'estero, che successivamente in veste di veterano. Lo incontriamo durante la sua 'esposizione aeromodellistica' per le celebrazioni dei 100 anni dell'AM. >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Jehovah's Witnesses invite to reflections of peace. Testimoni di Geova invitano a riflessioni di pace. Stiamo attraversando un periodo di forti tensioni nel mondo intero, che preoccupano sempre più governi e cittadini. Questo è infatti il tema sul quale i 'testimoni di geova' invitano a riflettere in questo periodo che in genere dovrebbe essere invece 'portatore di Pace universale': "Le tensioni economiche, i conflitti nazionali e i disordini sociali indicano che la fiducia nel futuro è ai minimi storici. Anche in Italia i dati Istat segnalano che la fiducia delle persone è al livello più basso dal 2013". Per questo motivo i 260mila 'Testimoni' in Italia, organizzano nella prima settimana di aprile un programma speciale con eventi che si svilupperanno poi anche a livello mondiale. Tra questi "Affrontare il futuro con fiducia" sarà la locomotiva che porterà i partecipanti a ben comprendere quali sono i migliori motivi per usare la fiducia nel futuro del mondo anzichè la sconforto che si riscontra sempre più attualmente. Per maggiori informazioni si può visitare il sito ufficiale dei Testimoni di Geova, www.jw.org/it/ . Ma chi sono i Testimoni di Geova? Una confessione cristiana i cui membri adorano Dio, il cui nome è Geova, e si impegnano per promuovere l’istruzione biblica attraverso vari metodi di evangelizzazione. L'obiettivo principale della loro opera di istruzione biblica è quello di diffondere la buona notizia del Regno, o governo, di Dio (Matteo 24:14). Il nome li distingue dalle altre religioni e si riferisce non solo a chi rappresentano ma anche all'opera volontaria che svolgono in nome di Dio. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Hikikomori (social isolation) in Italy, more girls and more and more young people: key age 13 years. Hikikomori (isolamento sociale) in Italia, più ragazze e sempre più giovani: età clou 13 anni. Numeri spaventosi: 30.175 studenti adolescenti di 11-13 anni e 35.792 tra 14-17enni hanno dichiarato di essersi isolati tutti i giorni negli ultimi 6 mesi. Spariscono per mesi risucchiati dalle pareti delle loro camerette e non escono più di casa, non parlano con nessuno. Sono i baby-Hikikomori italiani. A sorpresa più ragazze. E sempre più giovani. E' la fotografia scattata dallo studio 'Dipendenze comportamentali nella Generazione Z', del Dipartimento Politiche antidroga della presidenza del Consiglio dei ministri e il Centro nazionale dipendenze e doping dell'Istituto superiore di sanità. Il fenomeno dell'isolamento sociale - mondialmente conosciuto come Hikikomori - è diffuso nella generazione Z. Rispetto al genere, la prevalenza più alta si ritrova nelle ragazze, che tendono ad isolarsi nella loro camera senza uscire di casa nell'1,9% nel caso delle studentesse delle scuole medie, fino ad arrivare al 2,4% fra le studentesse delle scuole superiori. Il dato allarma per la precocità del fenomeno e l'età più critica risulta essere i 13 anni, segnalano i ricercatori. La survey ha approfondito anche la relazione tra genitori e figli, invitando a partecipare tutti i genitori delle scuole medie che avevano aderito allo studio, e sono stati raccolti 1.044 questionari. Da questo emerge che il 72,1% dei ragazzi delle medie che presentano una tendenza rischiosa al ritiro sociale (contro il 40,8% di chi non presenta questa tendenza) dichiara una difficoltà di comunicazione coi genitori. La percentuale sale al 77,7% nei ragazzi delle scuole superiori con lo stesso disagio (contro il 50,3% dei coetanei che non presentano questo rischio). (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - The 100th anniversary of the Italian Air Force celebrated at the United Nations in New York. I 100 anni dell'Aeronautica Militare Italiana celebrati alle Nazioni Unite di New York. Il prossimo 17 aprile la 'Rappresentanza d’Italia all’ONU' darà il via alle celebrazioni al Palazzo delle Nazioni Unite. Per l'occasione, le United Nations ospiteranno una mostra multimediale co-organizzata con il Ministero della Difesa e l’Aeronautica Militare. Intitolata “Growing Peace” (coltivare la pace), l’esposizione racconterà a un pubblico internazionale 70 anni di partecipazione dell’Aeronautica italiana al peacekeeping ONU, evidenziando il contributo e il sacrificio delle donne e uomini dell’Aeronautica italiana nell’ambito di molte missioni di pace ONU nel mondo, dai Balcani all’Africa, dal Medio Oriente all’Asia. “La pace e’ il carburante che alimenta i nostri aerei e i nostri cuori e li spinge all’azione”. La mostra, visitabile dal 17 aprile al 28 aprile, viene definita "una narrazione 'emozionale' del contributo dell’AM in alcune missioni di Pace ONU, impegno che talvolta ha richiesto un tributo assai alto, pagato con il sacrificio di molti uomini. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

 


(International News Press Agency) - Happiness day, the 2023 ranking of the happiest countries in the world. Giornata della felicità, la classifica 2023 dei paesi più felici al mondo. La Finlandia per il sesto anno è al vertice. Secondo posto per Danimarca e terzo per la glaciale Islanda. L'Italia perde due posizioni e dal 31esimo posto scende al 33esimo. La Finlandia è solidamente in cima alla classifica dei “paesi più felici del mondo” secondo il World Happiness Report 2023, che valuta: sostegno sociale, reddito, salute, libertà, generosità e assenza di corruzione. Le interviste a più di 100.000 persone in 137 paesi hanno rilevato livelli significativamente più alti in tutte le regioni del mondo rispetto a prima della pandemia. Afghanistan e Libano, dilaniati dalla guerra, rimangono i due paesi più infelici nel sondaggio. Ecco la Top 20 dei paesi più felici del mondo nella classifica 2023: Finlandia, Danimarca, Islanda, Israele, Paesi Bassi, Svezia, Norvegia, Svizzera, Lussemburgo, Nuova Zelanda, Austria, Australia, Canada, Irlanda, Stati Uniti, Germania, Belgio, Repubblica Ceca, Regno Unito, Lituania. E quella dei paesi più infelici: Afghanistan, Lebanon, Sierra Leone, Zimbabwe, Congo, Botswana, Malawi, Comoros, Tanzania, Zambia, Madagascar, India, Liberia, Ethiopia, Jordan, Togo, Egypt, Mali, Gambia, Bangladesh. Scarica il report completo >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - 'Forbes Middle East Women's Summit 2023': Shedding light on women's voices. 'Forbes Middle East Women's Summit 2023': far luce sulle voci delle donne. Il summit mondiale si svolge a Riyadh (Arabia Saudita) il 21 e 22 maggio 2023, raccogliendo le testimonianze delle donne più affermate e talentuose del mondo provenienti da tutti i ceti sociali e settori professionali quali: affari, tecnologia, sanità, moda e bellezza, viaggi e turismo. Esse condividono le loro storie, imparano le une dalle altre, ispirando le generazioni future. Uno spazio aperto in cui le donne potranno confrontare le loro conoscenze specialistiche nei rispettivi campi, esplorando sfide, opportunità e aspirazioni. I partecipanti ascolteranno rinomati alti funzionari governativi, imprenditori, imprenditori, innovatori, atleti, celebrità avendo la possibilità di discutere le proprie esperienze. Argomenti del programma: progressi tecnologici (metaverso e intelligenza artificiale); istruzioni per il successo aziendale e raggiungimento degli obiettivi; storie ispiratrici di vita reale per motivare il percorso; futuro dei viaggi e del turismo; life coaching per salute e benessere. La location: Diriyah, il cuore storico e culturale dell'Arabia Saudita, mostra con orgoglio al mondo oltre 300 anni di crescita attraverso coinvolgenti esperienze di patrimonio, ospitalità, istruzione, vendita al dettaglio e ristorazione per i visitatori. L'evento si concluderà con una cena di gala e una prestigiosa cerimonia di riconoscimento per le donne d'affari più potenti del Medio Oriente di fronte al Salwa Palace, consentendo agli ospiti di sperimentare il calore unico dell'accoglienza saudita in un ambiente storico. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Forbes Middle East' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Daylight saving time is back, in Italy on Saturday night the hands go forward by 1 hour. Torna l'ora legale, in Italia sabato notte lancette avanti di 1 ora. Tra sabato 25 e domenica 26 marzo si dormirà un'ora in meno, ma avremo un'ora di luce naturale in più per ben 7 mesi, esattamente fino a domenica 29 ottobre quando torneremo nuovamente all'ora solare. L'ora legale (Daylight Saving Time - Dst) è stata introdotta per la prima volta in Europa nel 1916, quando la Germania, impegnata nella Grande guerra, cercava di ridurre il consumo di carbone per destinarlo alle sue fabbriche di armi. La maggior parte dei Paesi vicini e lontani, come Regno Unito, Stati Uniti e Australia, seguirono l'esempio. La pratica fu poi abbandonata in Europa dopo la Seconda Guerra Mondiale, ma rilanciata negli anni '70 a causa dello shock petrolifero, in un rinnovato tentativo di ridurre la necessità di luce artificiale e quindi il consumo di energia. Attualmente in Europa ci sono tre fusi orari: la stragrande maggioranza dei paesi utilizzano l'ora dell'Europa centrale (CET) come standard. Altri dieci Stati hanno quella dell'Europa orientale (EET) e quattro quella dell'Europa occidentale, che poi è il fuso orario "zero", "Greenwich Mean Time" (GMT). (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - The 100 years of the Italian Air Force celebrated all over the world. I 100 anni dell'Aeronautica Militare Italiana celebrati in tutto il mondo. Il 28 marzo 1923 nasceva la storia dell'aviazione italiana che, a distanza di ben 100 anni, ha visto molti dei suoi piloti divenire anche astronauti. Una Aeronautica Militare che oggi si confronta egregiamente con le tante sfide umanitarie ed operative che tutti i giorni richiedono interventi aerei. Dalla prestigiosa Accademia di Pozzuoli, così come dalla Scuola Marescialli e dagli istituti formativi degli Specialisti e Volontari, escono ogni anno giovani militari destinati a gestire tutti i settori della forza armata. Ed è grazie a loro che oggi - dall'attività di volo al Meteo, passando per infrastrutture, difesa aerea, controllo del volo, manutenzione e gestione aeroportuale ... - l'AM è una macchina perfetta che controlla con la massima efficienza il territorio ed i cieli italiani. "L’Aeronautica Militare opera infatti 24 ore su 24 per la sicurezza del Paese e dei cittadini, garantendo il controllo dello spazio aereo e proteggendo gli interessi nazionali, anche all’estero. Per questo, uomini, donne e mezzi dell’Arma Azzurra sono quotidianamente impiegati in un’ampia gamma di missioni ed esercitazioni sul territorio nazionale e in tutto il mondo". Ecco la broschure di tutti gli eventi celebrativi >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Dubai, 'Expo City' unveils residential developments for the best livability in the world. Dubai, 'Expo City' svela gli sviluppi residenziali per la migliore vivibilità del mondo. Il futuro di 'Expo 2020 Dubai' ridefinisce la vita urbana all'interno di una città del futuro intelligente, sostenibile e incentrata sulle persone denominate con due progetti: 'Expo Valley' e 'Expo Central'. Lo stesso piano regolatore urbano di Dubai 2040 prevede: comunità pulite, verdi e integrate, rispettose dell'ambiente, attenzione al benessere e felicità. In particolare: 'Expo Valley' combina la cura per il pianeta con la salute, il benessere e la felicità dei suoi abitanti. Le sue ville e case a schiera eleganti e sostenibili sono sparse in un ondulato paesaggio nativo che si affaccia su una riserva naturale, lago e wadi, con la sua topografia unica che crea un microclima che abbassa le temperature e fornisce un cuscinetto naturale contro il rumore e la polvere. Con corsie senza auto e piste dedicate per biciclette ed e-scooter, Expo Valley è una comunità ricreativa, educativa e benessere con ristoranti dalla fattoria alla tavola. Il quartiere è composto da 165 unità: un mix di ville indipendenti con cinque camere da letto, ville bifamiliari e case a schiera con tre e quattro camere da letto. Expo Central, invece, è sito al centro di 'Dubai Expo 2020' ed è composto da tre gruppi di appartamenti: Mangrove Residences con 450 residenze di lusso e premium: appartamenti loft e case a schiera tutte dotati di ambienti di vita intelligenti, tecnologia, giardini e terrazze panoramiche. Mangrove Residences offre viali pedonali, vivaci spazi pubblici verdi, piscine, aree giochi, palestre, negozi e ristorazione. Gli altri due cluster: Sky Residences e Sidr Residences, verranno lanciati nel prossimo futuro. La prima fase sarà completata nel gennaio 2026. 'Expo City Dubai' è accessibile in metropolitana, collegata alle autostrade, agli aeroporti internazionali e al porto di Jebel Ali. Ad oggi, circa un terzo del sito di Expo City Dubai è stato edificato. (Dubai City News by Italia News Press Agency - www.italianews.org) >>>

(International News Press Agency) - Vatican, on the tenth anniversary of his pontificate, Pope Francis returns to priestly celibacy. Vaticano, nel decennale del pontificato Papa Francesco ritorna sul celibato sacerdotale. Era il 13 marzo 2013 quando veniva eletto per la prima volta un Papa argentino e gesuita. Jorge Mario Bergoglio sceglieva di chiamarsi "Francesco", in omaggio al Santo di Assisi. Ora, dopo dieci anni afferma che "Il celibato nella Chiesa occidentale è una prescrizione temporanea, non è eterna". L'intervista al portale argentino 'Infobae' per il suo decennale, è stata quindi occasione anche per trattare il tema: "In realtà, nella Chiesa cattolica ci sono sacerdoti sposati: tutto il rito orientale è sposato. Tutto. Tutto il rito orientale. Qui in Curia ne abbiamo uno, l'ho incontrato oggi: ha una moglie e un figlio. Non c'è nessuna contraddizione per un sacerdote nel potersi sposare". Però, “non sono ancora pronto a rivederlo, ma ovviamente è una questione di disciplina, niente a che vedere con il dogma”. Ha chiosato Papa Francesco in un'altra intervista riportata anche da Vatican News. Nel report non sono poi mancate risposte su questioni teologiche e disciplinari nella Chiesa, come i sacramenti ai divorziati risposati e il matrimonio tra persone omosessuali: “Tutti sono figli di Dio e ognuno cerca Dio e lo trova, nel modo in cui può. Dio tiene lontani solo i superbi, il resto di noi peccatori è in linea”. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Vatican News' - www.italianews.org)

 


(International News Press Agency) - March 8, Viminale: "Feminicides and sexual violence are on the rise". Otto marzo, Viminale: "In aumento femminicidi e violenze sessuali". Sempre più forte la richiesta di pene estreme per i crimini contro le donne. Nel 2022 c’è stato un aumento del 12% di donne uccise e dei casi di violenza sessuale +91%. Il numero delle vittime donne cresce ancora (125) con un +12% rispetto al 2019. Nell’ambito familiare-affettivo si evidenzia, poi, come nel 2022 la percentuale delle vittime donne si attesti al 74% dei casi (103 su 140). E' quanto emerge dai dati sulle donne vittime di violenza elaborati dal Ministro dell'Interno e diffusi oggi 8 marzo. L’esame delle vittime indica il 71% di maggiorenni e il 79% di nazionalità italiana. Esponenziale la crescita dei casi di violenza sessuale, +91%. Un trend in evidente crescita si registra per la violenza sessuale, declinata in tutte le sue forme. Dal 2020, anno nel quale si è registrato il dato minore (4.497), l’incremento è stato significativo e si è attestato, nel 2022, a 5.991 eventi. Nell’anno appena trascorso sono l’Emilia Romagna, la Liguria e il Trentino Alto Adige le regioni con la più elevata incidenza dei reati commessi, mentre Basilicata, Campania e Abruzzo evidenziano i valori d’incidenza più bassi. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Social media, photos of children: serious risks for minors. Social, foto dei figli: gravi rischi per i minori. Dopo la Francia che dichiara guerra al fenomeno dello "sharenting" con una legge ad hoc, ora anche l'Italia affronta il grave problema con il Garante della Privacy che ha inviato una nota al Governo e diffuso suggerimenti ai genitori per limitare i danni causati ai minori da questa ormai diffusissima pratica! Con il termine "sharenting", spiega l'autorità, si intende il fenomeno della condivisione online costante da parte dei genitori di contenuti che riguardano i propri figli/e (foto, video, ecografie, storie). È dunque necessario che i "grandi" siano consapevoli dei pregiudizi cui sottopongono i minori con l'esposizione in rete (e quindi tendenzialmente per sempre) delle foto dei figli, anche in termini di utilizzo delle immagini a fini pedopornografici, ritorsivi o comunque impropri da parte di terzi. Per chi proprio non può farne a meno, il Garante fornisce una serie di suggerimenti ed accortezze per cercare di "limitare i danni": rendere irriconoscibile il viso del minore semmai 'sfondali'; coprire semplicemente i volti con una "faccina" emoticon; limitare le impostazioni di visibilità delle immagini sui social network solo alle persone che si conoscono o che siano affidabili e non le condividano senza permesso nel caso di invio su programma di messaggistica istantanea; evitare la creazione di un account social dedicato al minore; leggere e comprendere le informative sulla privacy dei social network su cui carichiamo le fotografie. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)



(International News Press Agency) - International Women's Day is a world day that has celebrated women's social, economic, cultural and political achievements since 1911. The day also marks a call to action to accelerate women's equality in all those sectors and environments that still resist natural laws. La Giornata internazionale della donna è una giornata mondiale che sin dal 1911 celebra le conquiste sociali, economiche, culturali e politiche delle donne. La giornata segna anche un invito all'azione per accelerare l'uguaglianza delle donne in tutti quei settori e ambienti che ancora resistono alle leggi naturali.

Istituita dalle Nazioni Unite, la Giornata internazionale della donna è celebrata in trenta paesi del mondo. È un giorno in cui le donne sono riconosciute per i loro risultati senza riguardo alle divisioni, siano esse nazionali, etniche, linguistiche, culturali, economiche o politiche. L'evento è emerso per la prima volta dalle attività dei movimenti del lavoro all'inizio del XX secolo in Nord America e in tutta Europa. La Giornata internazionale della donna è anche il momento per riflettere sui progressi compiuti, di chiedere il cambiamento e di celebrare atti di coraggio e determinazione da parte delle donne comuni, che hanno avuto un ruolo straordinario nella storia dei loro paesi e delle loro comunità. Il mondo ha fatto progressi senza precedenti, ma nessun paese ha raggiunto l'uguaglianza di genere. Le restrizioni legali hanno infatti impedito a 2,7 miliardi di donne di accedere alla stessa scelta di posti di lavoro degli uomini. Una donna su tre subisce ancora violenze di genere, mentre i criminali e brutali femminicidi non accennano neanche a diminuire. Facciamo valere il 2023 per donne e ragazze in tutto il mondo. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Security and privacy, the Chinese social network TikTok in the eye of the storm. Sicurezza e privacy, il social cinese TikTok nell'occhio del ciclone. Dopo India e Usa ora TikTok al bando anche sui telefonini dei dipendenti della Commissione europea e del Consiglio. Italia valuta stessa iniziativa per i propri dipendenti pubblici. Anche l'Europarlamento valuta una mossa analoga: le istituzione di Bruxelles hanno messo alla porta la celebre app cinese per condividere video brevi a causa di problemi legati alla cyber-security. L'app, che conta più di 1 miliardo di iscritti in tutto il mondo, dovrà essere disinstallata entro il 15 marzo dai telefonini aziendali del personale della Commissione e da quelli privati con accesso al servizio di telefonia mobile. L'esecutivo non ha fatto sapere se sia stato vittima di incidenti informatici specifici legati a TikTok, precisando di aver condiviso con le altre istituzioni le proprie valutazioni. Altre piattaforme sono escluse dal ban, ma sono costantemente tenute sotto controllo dai servizi informatici. L'Olanda dal 2022 ne ha fortemente sconsigliato app e uso ai propri dipendenti governativi. Negli Usa una legge del Senato ha vietato l'app sui cellulari dei dipendenti statali e federali, mentre da ben due anni il social cinese è stato messa al bando in India. Proprio per questo anche l'Italia valuta il ban per tutti i telefoni dei propri dipendenti pubblici che superano i 3 milioni di soggetti. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Supreme Court of Cassation: no speed cameras on the Italian road with a single carriageway. Corte di Cassazione: niente autovelox nella strada con una sola carreggiata. "Se la strada ha una sola corsia non può essere definita a 'scorrimento veloce' e poiché solo in queste ultime può essere posizionato l'autovelox per rilevare le violazioni dei limiti di velocità, se la violazione è stata commessa in una strada con una sola carreggiata, la multa va annullata". Queste le conclusioni della Suprema Corte nella sentenza n. 5078/2023. "La carreggiata è infatti la parte della strada in cui scorrono i veicoli ossia l'intera sezione stradale che i veicoli possono percorrere in direzioni opposte, se la strada è a doppio senso". Da qui l'accoglimento del ricorso da parte degli Ermellini i quali ricordano che "l'art. 139 comma 6 lett. a) del Regolamento dispone che le strisce continue affiancate separano i sensi di marcia nelle strade con una carreggiata unica con due corsie o più per senso di marcia. Le strisce di separazione di marcia però devono essere tenute distinte dalle strisce di margine della carreggiata". E in tema arrivano anche i "consigli legali" per verificare se un autovelox è omologato, visto che quelli utilizzati in Italia sono 8.000 ma il rischio è che nessuno strumento sia tarato a norma di legge. Per sapere quindi se il dispositivo utilizzato per l'accertamento della violazione del Codice della Strada sia omologato o meno è necessario guardare l'indicazione della tipologia di dispositivo nel verbale di contestazione notificato nonchè verificare la seguente dicitura "regolarmente approvato dal competente M.I.T. (Omolog. Decreto n..... del ........)". Verificare, poi, all'interno del decreto stesso, se si tratta effettivamente di approvazione od omologazione. Se viene riportato "e` approvato il sistema denominato ......." allora il dispositivo non puo` intendersi omologato. In detti casi, infatti, non puo` parlarsi di decreto di omologazione in quanto si trattera` semplicemente di approvazione del dispositivo. Il cittadino a cui e` stata notificata una multa per eccesso di velocita` rilevata a mezzo autovelox puo`, laddove ne sussistano i presupposti, impugnare il verbale di contestazione nei termini di legge. Il cittadino ha, quindi, 30 giorni di tempo dalla notifica del verbale per impugnarlo avanti il Giudice di Pace competente, ovvero 60 giorni di tempo per impugnarlo avanti al Prefetto. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Studio Legale Cataldi' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Valentine's Day, give flowers but beware of gaffes. San Valentino, regalare fiori ma attenzione alle gaffe. “I fiori sono un messaggio di pace, amore e bellezza, e non mancheranno per quale regalo ideale per la festa degli innamorati del 14 febbraio". Importante, però, è conoscerne bene il linguaggio: Il mazzo di rose deve essere sempre composto in numero dispari di fiori che nei loro colori possono comunicare sensazioni differenti. Le rose rosse significano passione ardente, quelle bianche testimoniano l’amore puro e spirituale mentre il color corallo rivela il desiderio. La rosa muschiata significa bellezza capricciosa, il color pesca palesa un amore segreto, l’arancio esprime fascino, il rosa amicizia, affetto e gratitudine. La rosa di colore giallo oltre a simboleggiare un amore disperato per l’assillante gelosia, potrebbe significare anche tradimento o amore in declino. Il ranuncolo simboleggia bellezza malinconica e la calendula è ambasciatrice di dedizione, ma anche di pene d’amore e sofferenza dell’innamorato non corrisposto. Il garofano bianco significa fedeltà, quello giallo eleganza, quello rosa amore reciproco e quello rosso amore vivo e intenso. Il tulipano rosso esprime una dolce dichiarazione d’amore, lo screziato complimenti per gli occhi della persona amata e il giallo amore disperato. Il papavero è simbolo di tranquillità e serenità per il partner. Per mantenere più a lungo i fiori donati, accorciare il gambo di 3-4 centimetri "con un coltello affilato e con un taglio netto e obliquo". Ogni giorno va poi cambiata l’acqua fresca e pulita. Sciogliere nell’acqua un’aspirina o 3-4 gocce di candeggina per impedire la formazione di batteri. Evitare esposizione a luce diretta e correnti d’aria calda o fredda e vicinanza a fonti di calore. E' bene tenere i fiori lontani dalla frutta che ne accelera la maturazione e ne accorcia la vita. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - SuperEnalotto in Italy, hit the record '6' for over 371 million euros. SuperEnalotto, centrato il '6' da record da oltre 371 milioni di euro. Oltre 4 milioni di euro a testa per ognuno dei 90 vincitori con una schedina da 5 euro. SuperEnalotto, centrato il sei da 371 milioni di euro. La combinazione vincente al concorso SuperEnalotto - SuperStar numero 20 di oggi è stata: 1, 38, 47, 52, 56, 66 con Jolly 72 e SuperStar 23. Il sei si è aggiudicato 371.133.424,51 euro, mentre 12 punti '5' si sono aggiudicati una quota unitaria di 25.601,14 euro. Il jackpot stimato per il prossimo concorso a disposizione dei punti 6 è pari a 54.700.000 euro. "La vincita con punti '6' da 371.287.058,70 euro è stata realizzata grazie a un sistema a caratura, giocato attraverso la bacheca dei sistemi di Sisal" fa sapere una nota Sisal. "Le 90 quote da 5 euro ciascuna sono state acquistate dalle ricevitorie Sisal e poi proposte ai propri giocatori", si sottolinea. Ai 90 giocatori che hanno centrato il super premio da 371.133.424,51 euro del SuperEnalotto, calcola Agimeg, andranno 4.123.707,71 euro a testa. Ognuno di loro, ricorda la testata specializzata, ha speso una quota pari a 5 euro. La regina del 6 questa sera è stata la Campania. Su 90 sono state ben 14 le vincite milionarie, frutto di altrettante quote acquistate nella regione. Il record nazionale appartiere al Bar Paradiso di Stelle, di Atripalda, in provincia di Avellino, dove sono state vendute 6 quote milionarie ognuna da oltre 4 milioni di euro. Ecco come si sono distribuite, indica l'agenzia, le 90 vincite, ognuna del valore di 4.123.704,71 euro, nelle regioni italiane: Campania 14, Friuli Venezia Giulia 9, Sicilia 9, Calabria 9, Marche 7, Lazio 7, Lombardia 7, Puglia 7, Liguria 4, Piemonte 4, Emilia Romagna 4, Toscana 3, Veneto 2, Abruzzo 2, Trentino Alto Adige 1, Umbria 1. Senza vincite Valle d'Aosta, Molise, Basilicata e la Sardegna. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Social, international politicians also compete in terms of followers. Social, i politici internazionali si confrontano anche in termini di seguaci. L'americano Joe Biden, il turco Recep Tayyip Erdogan e l'ucraino Volodymyr Zelensky sono i leader mondiali più seguiti sui social. Osannata in tutto il mondo l'italiana Giorgia Meloni al 10 posto. Assente il presidente russo Vladimir Putin che non ha account su nessuno dei principali social: Facebook, Instagram e Twitter. A sancirlo è l'indagine realizzata da 'Osservatorio Digitale' della 'Fondazione Italia Digitale' su 24 politici (Presidenti e Premier) dei Paesi del mondo. La classifica vede in vetta Biden che primeggia con 66 milioni di seguaci, seguito dal turco Erdogan a più di 40 milioni e Zelensky dall'Ucraina con 27 milioni. Decima per numero di followers la premier italiana Giorgia Meloni, con quasi 6 milioni di seguaci. Sono seguiti dal presidente brasiliano Lula, dal premier canadese, dall'egiziano Abdel Fattah al Sisi, dal francese Macron, presidente argentino, premier israeliano e appunto dalla presidente del Consiglio italiano Giorgia Meloni, che distanzia quasi del doppio il premier inglese seguito da soli 3,6 milioni di followers. Dall'indagine emerge anche come i leader dei Paesi del Nord Europa abbiano performance meno importanti. Così come meno importanti sono i social in quei Paesi, dove condizionano meno il consenso e l'aspetto identitario dei politici e dei loro partiti. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Yugoslav sinkholes: the Shoah of the Italians. Tito's communist beasts massacred the fleeing Italians. Foibe jugoslave: la Shoah degli italiani. Le belve comuniste di Tito massacrarono gli italiani che scappavano. Le celebrazioni del "Giorno del ricordo": 15mila inermi furono trucidati dai comunisti slavi. Immediatamente dopo l’armistizio reso noto l’8 settembre 1943 - scrive il presidente nazionale del Comitato 10 Febbraio, Silvano Olmi - i partigiani comunisti slavi iniziarono a sequestrare, torturare e gettare ancora vivi nelle foibe i nostri connazionali. Un crimine terribile, quello degli infoibamenti, che venne ripetuto in forma più ampia a partire dal maggio 1945 e al quale fece seguito il dramma dell’esodo di 350mila italiani, costretti ad abbandonare le loro case e a essere Esuli in Patria. Esodo dalle terre istrane e dalmate e foibe sono stati i drammi che hanno contraddistinto le vicende storiche e umane negli anni dal 1943 al 1954 al confine Orientale d'Italia, che ancora sanguinano. E oggi, Giornata del Ricordo, istituita dal Parlamento nel 2004, in varie citta' d'Italia si stanno rivivendo quei drammi, ricordando, riflettendo e commemorando tutti i caduti. In tutte le manifestazioni un comune denominatore: spiegare alle giovani generazioni cosa furono quei drammi, perchè maturarono, perchè per tanti anni sono stati costretti ad un oblio "voluto e pilotato" e che ancora oggi offendendo il ricordo delle migliaia di donne e bambini trucidati senza alcuna ragione. >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Afghanistan, United Nations delegation and UNWomen visit the country bringing solidarity to the suffering people. Afghanistan, delegazione delle Nazioni Unite e UNWomen visita il paese portando solidarietà al popolo sofferente. A marzo una conferenza internazionale sulle donne e le ragazze nel mondo musulmano è stata considerata e concordata in linea di principio. Negli incontri con le autorità de facto sia a Kabul che a Kandahar, la delegazione ha direttamente lanciato l'allarme per il recente decreto che vieta alle donne di lavorare per organizzazioni non governative nazionali e internazionali, una mossa che mina il lavoro di numerose organizzazioni che aiutano milioni di afghani vulnerabili. Le autorità de facto si sono anche recentemente mosse per chiudere le università alle studentesse in tutto il paese fino a nuovo avviso e hanno vietato alle ragazze di frequentare la scuola secondaria, limitato la libertà di movimento delle donne e delle ragazze, escluso le donne dalla maggior parte delle aree della forza lavoro e vietato alle donne dall'utilizzo di parchi, palestre e bagni pubblici. Le Nazioni Unite e i suoi partner, comprese le organizzazioni non governative nazionali e internazionali, stanno aiutando più di 25 milioni di afgani che dipendono dagli aiuti umanitari per sopravvivere e continuano a impegnarsi a restare e a farcela. La visita ha previsto consultazioni ad alto livello sull'Afghanistan attraverso il Golfo e l'Asia. La delegazione ha incontrato i vertici dell'Organizzazione per la cooperazione islamica (OIC), la Banca islamica per lo sviluppo, gruppi di donne afghane ad Ankara e Islamabad e un gruppo di ambasciatrici e inviati speciali in Afghanistan con sede a Doha. (Italia News Press Agency - "Credit Press UNWomen" - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Family, where is it easier to be a mother in Italy and in the world. Famiglia, ecco dove è più facile essere madri in Italia e nel mondo. Essere madri (equilibriste) in Italia non è facile e in alcune zone ancor di più. Il "Mother’s Index" di Save the Children Italia lo stabilisce attraverso 11 indicatori statistici che stabiliscono la condizione socio-economica generale delle mamme a livello regionale. Quello che emerge però è un’Italia molto disomogenea, divisa principalmente tra nord e sud, con picchi di eccellenza sparsi sul territorio spesso accompagnati a pessime prestazioni in altri fattori. Il dato complessivo premia le regioni del nord. Al contrario, le regioni del Mezzogiorno si posizionano tutte al di sotto del valore di riferimento posto pari a 100. Ecco la classifica generale 2022 dello studio condotto da Save the Children Italia insieme ad Istat: Trento, Bolzano, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Toscana, Valle d’Aosta, Piemonte, Umbria, Veneto, Liguria, Marche, Lazio, Sardegna, Abruzzo, Molise, Sicilia, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania. Nel ranking mondiale su 160 paesi analizzati, svettano quali migliori paesi per famiglie, mamme e figli: Norvegia, Australia, Islanda, Svezia, Danimarca, Nuova Zelanda, Finlandia e Olanda. L'Italia si posizione ad un onorevole 17esimo posto, mentre negli ultimi si trovano Afghanistan, Yemen e moltissimi dell' Africa centrale. Scarica e visualizza il rapporto completo >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - From David Sassoli to Piero Angela and Monica Vitti: all goodbyes in 2022. Da David Sassoli a Piero Angela e Monica Vitti: tutti gli addii nel 2022. Scrittori e giornalisti, registi e attori, musicisti e cantanti, fotografi e stilisti. Piero Angela, il re dei divulgatori scientifici televisivi, ideatore di programmi di successo della Rai come 'Quark' e 'Superquark', morto all'età di 91 anni; ed Eugenio Scalfari, il fondatore del settimanale 'L'Espresso' e del quotidiano 'la Repubblica', scomparso a 98 anni. David Sassoli che, partendo dalla conduzione del Tg1, è arrivato a ricoprire il ruolo di presidente del Parlamento Europeo. Letizia Battaglia, la fotografa dei delitti di mafia. Gianni Bisiach giornalista fra informazione e storia. Angelo Guglielmi mitico direttore di Rai3. Tito Stagno il cui ricordo è indissolubilmente legato alla telecronaca dal primo uomo sulla Luna. Donatella Raffai, la prima conduttrice della popolare trasmissione Rai 'Chi l'ha visto?'. Mario Sconcerti una vita per lo sport. Il disegnatore satirico Alfredo Chiappori. Scrittori come Raffaele La Capria, Rosetta Loy, l'israeliano Abraham Yehoshua fra i massimi rappresentanti della letteratura ebraica, Piergiorgio Bellocchio fondatore dei 'Quaderni Piacentini', lo storico anglo-italiano Paul Ginsborg, Dominique Lapierre e il romanziere slavo Boris Pahor arrivato a spegnere ben 108 candeline sulla sua torta di compleanno. Infine, il docente di Letteratura, italianista e saggista Alberto Asor Rosa, il critico Pietro Citati e il linguista Luca Serianni già presidente dell'Accademia della Crusca. Ancora più lunga è la lista dei lutti nel mondo del cinema e del teatro, fra registi e attori italiani e internazionali. Il nome più iconico è sicuramente quello di Monica Vitti, la cui vita terrena si è spenta a 90 anni lasciando il ricordo di interpretazioni memorabili in film. Ultimo, in ordine di tempo, Lando Buzzanca: attore comico con vena drammatica, caratterista, fra le icone della commedia all'italiana. Scomparsi anche Camillo Milli, Paolo Graziosi, Gianni Cavina, Lino Capolicchio, Gennaro Cannavacciuolo, Enzo Garinei, Roberto Nobile, Bruno Arena dei 'Fichi d'India'. E divi internazionali di spessore tra cui Sidney Poitier, William Hurt, Olivia Newton-John, Catherine Spaak, Ray Liotta, Irene Papas, Jacques Perrin, Bo Hopkins, James Caan. E, fra i registi, Jean-Louis Trintignant, Peter Bogdanovich, Ivan Reitman, Peter Brook, Jean-Luc Godard. Nel mondo della musica, è stato dato l'estremo saluto ai compositori Vangelis ('Missing') e Angelo Badalamenti (la colonna sonora di 'Twin Peaks') e a cantanti melodici come Nico Fidenco, Fausto Cigliano, Irene Fargo, Franco Gatti dei 'Ricchi e Poveri', nonché al rapper americano Coolio. Anche il mondo della moda, infine, ha avuto i suoi lutti celebri, da Renato Balestra a Franca Fendi, da Giusi Ferrè a Nino Cerruti. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Afghanistan bans women from attending university, condemns 'women of the United Nations'. Afghanistan vieta a donne frequenza università, arriva condanna 'donne delle Nazioni Unite' (UNWomen). UN Women chiede alle autorità de facto di ripristinare immediatamente i pieni diritti delle donne e delle ragazze, che includono il diritto all'istruzione, al lavoro e alla partecipazione alla vita pubblica. il segretario generale: la negazione dell'istruzione viola l'uguaglianza dei diritti delle donne e delle ragazze e avrà un impatto devastante sul futuro dell'Afghanistan. L'assalto globale ai diritti delle donne in Afghanistan non ha eguali nel mondo di oggi. L'ultimo annuncio dei talebani sulla chiusura delle università per le donne, vietandole di fatto l'accesso all'istruzione superiore, è un'altra palese riduzione dei loro diritti fondamentali. È tanto miope quanto spaventoso. Il diritto all'istruzione per tutte le donne e le ragazze deve essere ripristinato immediatamente. Ciò che accade alle donne e alle ragazze in Afghanistan è una nostra responsabilità globale. Dobbiamo continuare ad amplificare le loro voci mentre resistono alla cancellazione. Di fronte alle sistematiche e deliberate violazioni dei loro diritti da parte dei talebani, noi come comunità internazionale dobbiamo continuare a parlare e investire nei valori su cui ci basiamo, in solidarietà con le nostre sorelle afgane. (Italia News Press Agency - 'Credit Press UNWomen' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Italian politician, Mario Draghi confesses: "I would have gladly stayed to complete the job, if I had been allowed". Politica italiana, Mario Draghi si confessa: "Sarei rimasto volentieri per completare il lavoro, se mi fosse stato consentito". Sul governo Meloni: "Non spetta a me giudicare il governo, soprattutto non dopo così poco tempo. Giorgia Meloni ha dimostrato di essere una leader abile e ha avuto un forte mandato elettorale. Così Mario Draghi in un'intervista al Corriere della Sera. Fuori da Palazzo Chigi l'ex premier sta sperimentando, dice, "un po’ di tempo libero. Faccio il nonno, ho quattro nipoti. E mi godo il diritto dei nonni di poter scegliere che cosa fare. Anche per questo ho chiarito che non sono interessato a incarichi politici o istituzionali, né in Italia né all’estero". "Se guardo alle sfide raccolte e vinte in soli venti mesi di governo, c’è da sorridere a chi ha detto che me ne volessi andare, spaventato dall’ipotetico abisso di una recessione che fino a oggi non ha trovato riscontro nei dati. Ero stato chiamato a fare, dopo una vita, un mestiere per me nuovo e l’ho fatto al meglio delle mie capacità". Si è dato una spiegazione del perché l’hanno fatta cadere? "Il governo si poggiava sul consenso di una vasta coalizione, che aveva deciso di mettere da parte le proprie differenze per permettere all’Italia di superare un periodo di emergenza. Con il passare dei mesi, la maggioranza che sosteneva il governo si era andata sfaldando e diversi partiti si andavano dissociando da decisioni già prese in Parlamento o in Consiglio dei ministri. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - The 'International Humanitarian City' of Dubai (IHC) publishes the video magazine "December 2022". La 'Città Umanitaria Internazionale' di Dubai (IHC) pubblica il video magazine "December 2022". L'edizione di Dicembre 2022 della esclusiva rivista video edita da IHC, come al solito, comprende importanti notizie e aggiornamenti provenienti dalla numerosa community di membri, tra i quali: il National Day degli Emirati, Visite ricevute e le Storie dei Membri. 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', rappresenta il più grande hub umanitario del mondo, fondata nel 2003 da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai. IHC è una 'Autorità di zona franca senza scopo di lucro, indipendente e umanitaria' che ospita una comunità di 87 membri tra organizzazioni delle Nazioni Unite, non profit e non governative e società commerciali. Valore aggiunto, la spiccata operatività, visto che la base umanitaria occupa una posizione strategica, essendo già idealmente sul percorso tra Medio Oriente, Asia e Africa, consentendo quindi di raggiungere, in sole 4-8 ore di volo, due terzi della popolazione mondiale che vive in aree a rischio e soggette a particolari interventi d'emergenza. >>> (Dubai City News by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Babies born in Italy, the most used names for the year 2022: Sofia and Leonardo, the ranking. Bimbi nati in Italia, i nomi più usati per l'anno 2022: Sofia e Leonardo, la classifica. Nonostante ci siano oltre 26mila nomi diversi per i bambini e 25mila per le bambine, quelli più richiesti restano tra primi 30 in ordine di frequenza e che coprono il 44% di tutti i nomi attribuiti ai maschi e quasi il 38% di quelli delle femmine. Sono Leonardo e Sofia i nomi più gettonati dai neogenitori per i loro figli. Seguono Alessandro, Tommaso, Francesco per i maschi e Aurora, Giulia e Ginevra per le bimbe. I nomi preferiti dalle mamme e papà italiani nel 2021 sono indicati nell'indagine Istat sul rapporto "Natalità e fecondità della popolazione residente - Anno 2021". Leonardo è al primo posto in tutte le regioni del Centro-nord (a eccezione della Provincia di Bolzano dove primeggia "Noah"). In particolare prevale in Abruzzo, Sardegna e, per la prima volta, anche in Sicilia, scalzando lo storico primato di Giuseppe. Ecco la top ten completa dei nomi più diffusi nel 2021. Per i bambini: Leonardo, Alessandro, Tommaso, Francesco, Lorenzo, Edoardo, Mattia, Riccardo, Gabriele, Andrea. Per le bambine: Sofia, Aurora, Giulia, Ginevra, Beatrice, Alice, Vittoria, Emma, Ludovica, Matilde. I nuovi nati da genitori stranieri invece si chiamano Adam, Rayan, Mohamed ma anche Matteo e Alessandro, mentre per le neonate il primato spetta a Sara, seguita da Sofia, Malak e Melissa. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Condominium, 2 million cases pending in the Italian courts. Condominio, 2 milioni le cause pendenti nei tribunali italiani. A rivelarlo, alla luce dei tragici fatti sfociati a Roma in una sparatoria mortale proprio a causa di una lite condominiale, una ricerca inedita del Codacons che stila sia una classifica delle sette principali 'scintille scatenanti le liti' che quella degli 'italiani più litigiosi'. Al primo posto "i cattivi odori" provenienti da cucine di altri appartamenti, seguiti dai "rumori molesti" e al terzo posto "animali domestici" (cani che sporcano il cortile, che abbaiano eccessivamente, che attaccano altri condomini, ecc.). La quarta causa di litigio fra condomini è invece l'errato utilizzo delle aree condominiali comuni (auto parcheggiate in modo errato, materiali depositati negli androni, terrazze condominiali usate come ripostigli, ecc.). In quinta posizione troviamo i problemi connessi ai cortili o ai giardini condominiali (bambini che giocano a pallone, persone che parlano a voce alta, ecc.), e a seguire, al sesto posto, vertenze con l'amministratore di condominio (richieste inevase, lavori non eseguiti, manutenzione dei locali non effettuata, ecc.). Chiude la classifica delle liti più frequenti il tema di piante e balconi (innaffiatura eccessiva, foglie che cadono, tovaglie e tappeti sbattuti dal piano superiore, ecc.). Le regioni con i condomini più litigiosi, i campani e i laziali risultano essere i più attaccabrighe con oltre 190 mila cause circa, seguiti dai siciliani e dai veneti (circa 160 mila procedimenti). Poi gli emiliani con ben 150 mila cause aperte; Liguria e Marche (50 mila cause iscritte a ruolo), Abruzzo (43 mila fascicoli aperti), Friuli Venezia Giulia (40 mila) e Trentino Alto Adige (30 mila). (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Record of journalists detained in the world: in 2022 there are 533 especially in China and Iran. Record di giornalisti detenuti nel mondo: nel 2022 sono 533 soprattutto in Cina e Iran. Inchieste su criminalità organizzata, corruzione, narcotraffico, violenza, bande, mafie e abusi di potere possono portare i giornalisti alla morte, in particolare nei paesi totalitari o ad alto tasso criminale come il Messico. Lo denuncia il rapporto annuale di Reporters sans frontières (Rsf), che registra un aumento del 13,4 per cento degli arresti in un anno e segnala che 57 reporter sono stati uccisi nel 2022, con un aumento del 18 per cento rispetto al 2021. In aumento del 20 per cento il numero delle giornaliste arrestate nel 2022, 78 quelle ora detenute (mai così tante sottolinea Rsf) pari al 14,6 per cento del totale contro il 7 per cento di cinque anni fa. Maglia nera alla Cina, dove ci sono 110 giornalisti imprigionati, seguita da Myanmar con 62 reporter in carcere, l'Iran con 47, il Vietnam con 39 e la Bielorussia con 31. Più della metà del totale dei giornalisti detenuti si trova in questi cinque Paesi. L'Iran è diventato uno dei peggiori carcerieri di giornalisti a causa della repressione del governo nei confronti di manifestanti e dei media. Tra i giornalisti uccisi, la guerra in Ucraina è una delle cause dell'aumento delle vittime. Otto sono i reporter che hanno perso la vita mentre seguivano l'aggressione militare russa, mentre la metà dei 57 giornalisti uccisi ha perso la vita in Sud America, undici in Messico. (Italia News Press Agency - 'Credit Press Reporters sans frontières' - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - European Commission, goodbye bag of sugar at the bar. Commissione Europea, addio bustina di zucchero al bar. La bustina di zucchero sarà vietata e sparirà dai banconi dei bar di tutta l'Unione Europea, rifacendo posto alle ecologiche zuccheriere. Nella proposta di regolamento sugli imballaggi presentata oggi dalla Commissione Europea vengono espressamente vietati gli imballaggi monouso anche per lo zucchero nel settore Horeca (hotellerie-restaurant-café). Saranno messi al bando "bustine, tubetti, vassoi e scatole". Verranno così proibiti "imballaggi monouso nel settore Horeca, contenenti singole porzioni o porzioni, utilizzati per condimenti, conserve, salse, creme per il caffè, zucchero e condimenti, ad eccezione di tali imballaggi forniti insieme ad alimenti pronti da asporto destinati al consumo immediato senza necessità di ogni ulteriore preparazione". L'invenzione della bustina di zucchero è controversa: alcuni la fanno risalire addirittura al 1862 a Philadelphia; altri la ascrivono a due parigini, Loic de Combourg e Francois de la Tourrasse, che avrebbero inventato la 'sucre-pochette' nel 1908. Altri ancora la attribuiscono al newyorkese Benjamin Eisenstadt, classe 1906, di professione inventore e imprenditore, morto nel 1996, che aveva un caffé a Brooklyn, e per ampliare il giro d'affari, propose ai grandi produttori di zucchero di confezionarlo in piccole bustine da pochi grammi. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Holidays and long weekends in Italy, 2023 breaks all records. Festività e ponti in Italia, il 2023 batte tutti i record. Il prossimo anno non sarà rammentato tanto per il via progettuale al ponte sullo stretto di Messina (che è divenuto illusorio per milioni di italiani, ndr), quanto per la massima concentrazione di ponti legati alle festività del 2023. Senza prendere ferie o con pochi giorni, infatti, sarà possibile organizzare tante mini vacanze. Iniziamo dal 6 gennaio (Epifania), che il prossimo anno cade di venerdì e che assicurerà il vero "long holidays" dell'anno. Seguirà poi il 25 aprile (Liberazione), che cade di martedì, prendendo lunedì 24 di ferie, sarà quindi possibile stare in vacanza 4 giorni. A seguire ben 3 giorni di vacanza in occasione dell'1 maggio che cade di lunedì. Il 2 giugno, poi, arriva di venerdì: altri tre giorni senza prendere un giorno di ferie. Il 15 agosto (Ferragosto) regala, per chi non è in ferie, un bel ponte arrivando di martedì: con un solo giorno di ferie (lunedì 14 agosto), si potrà fare un mini viaggio di 4 giorni. Il primo novembre (Ognissanti) cade di mercoledì. In questo caso le possibilità sono due: si possono prendere di ferie lunedì 30 e martedì 31 ottobre, oppure giovedì 2 e venerdì 3 novembre e, con soli due giorni di ferie, si arriva a 5 giorni liberi. L'8 dicembre (Immacolata) arriva di venerdì, altri tre giorni liberi con sabato e domenica 9 e 10 dicembre. Natale e Santo Stefano (25 e 26 dicembre) arrivano rispettivamente di lunedì e martedì. Con sabato e domenica 23 e 24 dicembre ecco altri 4 giorni di vacanza senza prendere ferie. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - International Day for the Elimination of Violence against Women, 25 november. Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, 25 novembre. La violenza contro le donne e le ragazze è una delle violazioni dei diritti umani più diffuse, persistenti e devastanti del mondo intero, che oggi rimane in gran parte non denunciata a causa dell'impunità, del silenzio e della vergogna che la circondano. Sia in forme fisiche, sessuali e psicologiche, comprendendo: violenza del partner intimo (violenza, abuso psicologico, stupro coniugale, femminicidio); violenza e molestie sessuali (stupro, atti sessuali forzati, avance sessuali indesiderate, abusi sessuali su minori, matrimoni forzati, molestie di strada, stalking, cyber-molestie); tratta di esseri umani (schiavitù, sfruttamento sessuale); mutilazione genitale femminile; matrimonio infantile. Se quindi pensi di essere vittima di un abuso o pensi che qualcuno possa subirlo, chiedi aiuto anche al 'numero verde 1522' (1522.eu) antiviolenza e stalking, attivo 24 ore su 24, che fornisce in italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo 'anonimamente' informazioni e consigli, nonchè sostegno psicologico e giuridico. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - The 'International Humanitarian City' of Dubai (IHC) publishes the new video magazine. La 'Città Umanitaria Internazionale' di Dubai (IHC) pubblica il nuovo video magazine. L'edizione di Ottobre - Novembre 2022 della esclusiva rivista video edita da IHC, come al solito, comprende importanti notizie e aggiornamenti provenienti dalla numerosa community di membri, tra i quali: la partecipazione di IHC alla GITEX di Dubai e le operazioni di supporto umanitario a Panama e in Somalia. 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', rappresenta il più grande hub umanitario del mondo, fondata nel 2003 da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai. IHC è una 'Autorità di zona franca senza scopo di lucro, indipendente e umanitaria' che ospita una comunità di 87 membri tra organizzazioni delle Nazioni Unite, non profit e non governative e società commerciali. Valore aggiunto, la spiccata operatività, visto che la base umanitaria occupa una posizione strategica, essendo già idealmente sul percorso tra Medio Oriente, Asia e Africa, consentendo quindi di raggiungere, in sole 4-8 ore di volo, due terzi della popolazione mondiale che vive in aree a rischio e soggette a particolari interventi d'emergenza. >>> (Dubai City News by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - International day against violence against women: the horrific data that make one shiver. Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: gli orribili dati che fanno rabbrividire. Nel mondo, secondo il report 2022 delle Nazioni Unite "UNWOMEN" (qui allegato), ogni anno nel mondo sono compiuti 45mila femminicidi ad opera di familiari, cioè 5 donne uccise per ogni ora del giorno. Su questo triste podio spiccano i continenti Asia, Africa e Americhe, seguiti da Europa e Oceania. Dati che fanno rabbrividire per i quali da anni si continuano ad invocare inutilmente leggi speciali per fermare questa "mattanza dei criminali" verso il genere femminile, ed in particolare di giovani, fidanzate, mogli e madri. E la stessa civilissima Italia non ne è immune: anche questo 25 novembre 2022, infatti, il Belpaese è costellato di "scarpe rosse": ad oggi siamo già a 101 donne uccise, di cui 85 in ambito familiare affettivo. Di queste, 52 hanno trovato la morte per mano di congiunti, compagni, mariti, ed ex. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Freedom of the press, CPJ of New York presents the 2022 report: 36 journalists killed, 64 missing, 294 arrested. Libertà di stampa, CPJ di New York presenta il rapporto 2022: 36 giornalisti uccisi, 64 scomparsi, 294 arrestati. In 30 anni uccisi in tutto il mondo 2181 giornalisti, mentre i paesi più pericolosi per l'attività svolta restano Iraq, Russia, Cina, Messico e America latina con molte migliaia di reporter scomparsi o imprigionati. Un report da brividi quello stilato dal 'Comitato per la protezione dei giornalisti' in tutto il mondo (CPJ). Il 2021 è stato segnato da aspre guerre e rivolte civili. Dall'Afghanistan all'Ucraina, passando per le crudeli repressioni in Asia e Medio Oriente, CPJ ha lavorato per supportare i giornalisti sia in sicurezza che in assistenza medica, legale e finanziaria. Il Comitato per la protezione dei giornalisti promuove infatti la libertà di stampa in tutto il mondo e difende il diritto dei giornalisti di riportare le notizie in modo sicuro e senza timore di rappresaglie. CPJ protegge il libero flusso di notizie e commenti agendo ovunque i giornalisti siano minacciati. Fondata nel 1981, è un'organizzazione indipendente e senza scopo di lucro che difende i giornalisti di tutto il mondo indipendentemente dalla loro ideologia politica. Oggi, le reti del CPJ sono composte da giornalisti, ricercatori ed esperti legali, che lavorano insieme per sostenere i giornalisti e la libertà di stampa in tutto il mondo. Visualizza il report 2022 >>> (Italia News Press Agency - "Credit Press Committee Protect Journalists [CPJ]" - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Breast cancer, message 'No Bra': from provocation to movement. Cancro al seno, messaggio 'No Bra': da provocazione a movimento. Reggiseno? No, grazie. Potremmo essere agli albori di un nuovo 'movimento femminista' che sta prendendo piede in Europa a partire dalle giovani donne francesi, in nome della semplicissima libertà di indossare o meno la lingerie e anche di truccarsi. Nato nel 2011 in Canada per sostenere la campagna contro il Cancro al seno, nel 2014 era già divenuto "No Bra day" (#nobraday) e celebrato il 13 ottobre in 30 paesi del mondo, con l'obiettivo di sensibilizzare e incoraggiare le donne a effettuare autoesami e screening per riconoscere i segni del cancro al seno. Ora è divenuto un vero e proprio movimento che ha conquistato prima la Francia e poi Germania per esplodere in tutta Europa e anche in Italia. A certificarlo è l'indagine europea di Ifop, agenzia di ricerca francese, tra donne di tutte le età in UK, Spagna, Francia, Italia e Germania. Il dato di partenza è che il 13% delle under 24 in terra di Francia non indossa e non ha mai indossato il reggiseno. Non sappiamo se siamo all’alba di un neofemminismo ma rimane il fatto che il partito 'No Bra' in Italia si attesta attorno al 4%, in Spagna al 3%, 5% in Germania fino al 6% in Francia. Succeso, poi, per chi archivia il reggiseno anche in Brasile, Ecuador, America, Inghilterra e Canada. Ecco l'indagine completa >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Animals like children? "I am a mother of a dog, I want smart working". Animali come bambini? "Sono mamma di un cane, voglio lo smart working". "Sono la mamma di un cane, voglio la stessa flessibilità di cui godono le mamme dei bambini" scrive la giornalista australiana Mary Madigan. "Dovete andare a prendere i vostri figli all'asilo? Anche io, il mio cane va all'asilo. E' anche molto costoso, 65 dollari al giorno e spendo di più se faccio tardi. Quindi, devo andare". "Prima che cominciate ad odiarmi, permettetemi di spiegare. Prendere un cane mi ha fatto capire quanto sia dura per le madri che lavorano". Scrive del rapporto con Frank, il cane che da un anno è entrato nella sua vita: tutto, o quasi, ruota attorno al quadrupede. "Via di corsa dal lavoro per la passeggiata, tappe frequenti dal veterinario per ogni dubbio relativo alla salute, priorità totalmente cambiate. Avere un cane ha creato un carico di lavoro supplementare nella mia vita, ma non ho nessun accesso alla flessibilità garantita alle madri che hanno bambini". Le mamme 'umane' "possono uscire prima dal lavoro, hanno orari flessibili o lavorano da casa" e per questo la madre di Frank le guarda "con totale invidia". Quindi, "dobbiamo chiedere lo stesso sostegno per le mamme con animali. So che non sono bambini, so che non sono una mamma" ma "amo il mio cane oltre ogni immaginazionne. Voglio dargli la miglior vita possibile. Non dovremmo essere costrette a chiedere", lo stesso trattamento riservato alle mamme "dovrebbe essere disponibile per noi". (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

 

(International News Press Agency) - Photos of children on social media, court of Rieti (Italy) sentenced aunt unauthorized by parents. Foto bambini sui social, tribunale di Rieti (Italia) condannata zia non autorizzata da genitori. La donna è stata condannata al risarcimento di 5mila euro per aver pubblicato immagini di minorenni senza il consenso di uno dei genitori. La zia dei bimbi, infatti, ha pubblicato su FB foto e filmati dei suoi nipoti senza il consenso del padre dei bambini, legittimamente contrario alla esposizione dei figli sui social network. Tutti sanno, o almeno dovrebbero sapere, che le immagini sono un dato personale e che quindi, per il loro trattamento, è necessario il consenso dell'interessato, vale a dire della persona in esse ritratta. Diversamente la loro diffusione configura una illecita interferenza nella vita privata. Ad essere tutelato è il diritto all'immagine e alla riservatezza. Nel caso di minori il consenso alla pubblicazione deve essere richiesto ai genitori. A nulla rileva che il terzo abbia il legittimo possesso delle immagini o che sia un parente. Il GDPR, infatti, ha introdotto una tutela rafforzata per l'immagine del minorenne, per cui è sufficiente che anche solo uno dei genitori non sia d'accordo per rendere illegittima la pubblicazione delle fotografie. Il Giudice del tribunale di Rieti ha così stabilito il risarcimento nonostante la rimozione (tardiva) delle foto, poiché la pubblicazione configura una lesione alla riservatezza dei minori che trova il suo fondamento giuridico nella legge 176/1991 che ha ratificato in Italia la Convenzione di New York sui diritti del fanciullo, nonché nell'articolo 10 del codice civile e nell'articolo 2 della Costituzione. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - United Nations, conflicts are getting worse and the situation of women is getting worse and worse. Nazioni Unite, i conflitti si aggravano e la situazione delle donne peggiora sempre più. In un contesto di conflitti violenti crescenti e di inversione di tendenza nei guadagni generazionali in materia di diritti delle donne, l'agenda per le donne, la pace e la sicurezza è più lontana che mai dal raggiungere i suoi obiettivi, come mostra l'ultimo rapporto del Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres. Il rapporto del SG arriva a margine del dibattito aperto annuale del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite su donne, pace e sicurezza che si svolge oggi a New York, dal titolo "Rafforzare la resilienza e la leadership delle donne come percorso verso la pace nelle regioni afflitte dai gruppi armati". Il vice segretario generale delle Nazioni Unite Amina Mohammed, il direttore esecutivo delle Nazioni Unite per le donne Sima Bahous e il caporedattore di Zan time Zahra Nader dall'Afghanistan sono gli attesi briefer. Il rapporto sottolinea che il forte deterioramento della pace e della sicurezza a livello globale sta causando immense sofferenze e ha un impatto significativo e specifico sulle donne e le ragazze nei paesi colpiti dal conflitto. In molti paesi, gruppi di estremisti violenti e attori militari hanno preso il potere con la forza e hanno revocato gli impegni sull'uguaglianza di genere e perseguitano le donne per aver parlato o semplicemente per essere donne. Una delle espressioni più estreme della regressione dei diritti delle donne e delle ragazze è in Afghanistan, dove i talebani hanno chiuso le scuole secondarie femminili, vietato alle donne di mostrare i loro volti in pubblico e limitato il loro diritto di lasciare la propria casa. Allo stesso tempo, in tutto il mondo, la violenza e gli attacchi contro le donne che difendono i diritti umani sono in aumento. Nel 2021 sono state uccise 29 donne difensori dei diritti umani, giornaliste e sindacaliste, anche se si ritiene che il numero effettivo sia molto più alto. Visualizza la pagina dedicata alle News delle United Nations >>> (Italia News Press Agency - 'Media Partner United Nations [New York]' - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Security of journalists: protection of the media to protect democracy. High Level Conference, Vienna, 4 November 2022. Sicurezza dei giornalisti: protezione dei media per proteggere la democrazia. Conferenza ad alto livello, Vienna, 4 novembre 2022. La sicurezza dei giornalisti è una condizione essenziale per la realizzazione del diritto universale e inalienabile alla libertà di espressione e dei media, come sancito dall'articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo. I diritti umani e la democrazia sono garantiti solo se i giornalisti possono svolgere il loro lavoro liberamente e senza temere per la loro incolumità. Tuttavia, rischiano la vita ogni giorno, soprattutto in situazioni di conflitto. Sono sempre più esposti a persecuzioni politiche, violenze online, intimidazioni e sorveglianza. Quest'anno, entro il 1 settembre, 61 giornalisti provenienti da 26 paesi hanno già perso la vita a causa del loro lavoro, 10 dei quali mentre lavoravano per coprire la guerra di aggressione russa contro l'Ucraina. Tra il 2006 e il 2021 sono stati uccisi più di 1.200 giornalisti, con i responsabili rimasti impuniti in quasi 9 casi su 10. Il Piano d'azione delle Nazioni Unite del 2012 sulla sicurezza dei giornalisti contiene misure concrete per rafforzare la sicurezza dei giornalisti e combattere l'impunità. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Nobel per la Pace 2022 al dissidente bielorusso 'Ales Bialiatski', all'associazione per i diritti umani russa 'Memorial' e all'organizzazione per i diritti umani ucraina 'il Centro per le libertà Civili'. I premiati: "Hanno fatto un sforzo straordinario per documentare i crimini di guerra, gli abusi dei diritti umani e gli abusi di potere, dimostrano il significato delle società civili per la pace e la democrazia". Ales Bialiatski, attivista per i diritti umani bielorusso, è detenuto dal 2020 senza processo e nella motivazione del Premio Nobel viene descritto come "uno degli iniziatori del movimento per la democrazia emerso a metà degli anni '80 in Bielorussia, che ha dedicato la sua intera vita a promuovere la democrazia e lo sviluppo pacifico del suo Paese". Memorial è invece un'organizzazione basata sulla nozione "che confrontare crimini passati è essenziale nel prevenire nuovi", ha spiegato la presidente del Comitato Nobel norvegese, per spiegare le motivazioni della scelta di quest'anno. Memorial "è stata istituita nel 1987 da attivisti in Unione sovietica che volevano assicurare che le vittime delle oppressioni del regime comunista non siano mai dimenticate. Fra i fondatori Andrei Sakharov e Svetlana Gannuchkina (che ancora lavora a Mosca, impegnata a difendere i diritti degli ucraini deportati in Russia, ndr). Il Centro delle Libertà Civili è stato fondato con "il proposito di far avanzare i diritti umani e la democrazia in Ucraina e dopo l'invasione russa di febbraio si è impegnato negli sforzi per identificare e documentare i crimini di guerra russi contro la popolazione ucraina". E' quanto si legge nella motivazione del comitato norvegese dei Nobel. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - 'World Food Day 2022': "Leave no one behind". 'Giornata mondiale dell'alimentazione 2022': "non lasciare nessuno indietro". Ogni anno il 16 ottobre si celebra la Giornata mondiale dell'alimentazione per commemorare la fondazione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO). La FAO fu fondata il 16 ottobre 1945 a Québec, in Canada, e dal 1951 la sede è stata trasferita da Washington a Roma. Attualmente ne sono membri 194 Stati, più l'Unione europea e 2 membri associati (Isole Faroe e Tokelau). Venerdì 14 ottobre, il Direttore Generale della FAO QU Dongyu, celebrerà l'evento a Roma insieme ai vertici delle altre agenzie ONU con sede a Roma Alvaro Lario, Presidente della Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) e David M. Beasley, Direttore Esecutivo del Programma Alimentare Mondiale (WFP). La Giornata mondiale dell'alimentazione 2022 lancia un clamoroso appello a non lasciare nessuno indietro, attraverso una migliore produzione e alimentazione, un ambiente e una vita migliore. Richiede la solidarietà globale per trasformare i sistemi agroalimentari nel tentativo di promuovere una crescita economica inclusiva, affrontare le disuguaglianze, aumentare la resilienza e raggiungere uno sviluppo sostenibile. Oggi ben 828 milioni di persone soffrono la fame e 3,1 miliardi di persone non possono permettersi una dieta sana . L'emergenza climatica, i conflitti, l'aumento dei prezzi, il degrado ambientale e gli effetti a catena della pandemia di COVID-19 incidono sull'accesso e sulla sicurezza alimentare. Abbiamo bisogno di costruire un mondo sostenibile in cui tutti, ovunque, abbiano accesso regolare a cibo nutriente a sufficienza. (Italia News Press Agency - "Media partner United Nations [New York]" - www.italianews.org >>>


(International News Press Agency) - Violence against women and girls is a human rights violation that has been perpetuated for decades. La violenza contro le donne e le ragazze è una violazione dei diritti umani che si perpetua da decenni. Una donna su tre nel mondo subisce violenza fisica o sessuale, per lo più da parte di un partner intimo. La violenza contro donne e ragazze è una violazione dei diritti umani e le conseguenze fisiche, sessuali e mentali immediate ea lungo termine per donne e ragazze possono essere devastanti, inclusa la morte. La violenza incide negativamente sul loro benessere generale e impedisce di partecipare pienamente alla società. Ha un impatto sulle loro famiglie, sulla loro comunità e sul paese in generale. Per questo, ognuno di noi può fare la sua parte per prevenire la violenza contro le donne ovunque, parlando per aiutare a rompere il ciclo di abusi, sostenendo le sopravvissute e il loro diritto alla giustizia, fermando la colpevolizzazione delle vittime, promuovendo #GenerationEquality e molto altro ancora. Scopri come UN Women lavora in tutto il mondo per porre fine alla violenza contro donne e ragazze. (Italia News Press Agency - 'Media Partner United Nations [New York]' - www.italianews.org) >>>

(International News Press Agency) - The 'International Humanitarian City' of Dubai (IHC) publishes the new video magazine. La 'Città Umanitaria Internazionale' di Dubai (IHC) pubblica il nuovo video magazine. La decima edizione 2022 della esclusiva rivista video edita da IHC, come al solito, comprende importanti notizie e aggiornamenti provenienti dalla numerosa community di membri, tra i quali: Visita della delegazione dello stato americano dello Utah - Abacol Foundation Operations in Columbia - Smile Train ospita Miss Universo Bahrain. Bisogna rammentare che 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', rappresenta il più grande hub umanitario del mondo, fondata nel 2003 da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai. IHC è una 'Autorità di zona franca senza scopo di lucro, indipendente e umanitaria' che ospita una comunità di 87 membri tra organizzazioni delle Nazioni Unite, non profit e non governative e società commerciali. Valore aggiunto, la spiccata operatività, visto che la base umanitaria occupa una posizione strategica, essendo già idealmente sul percorso tra Medio Oriente, Asia e Africa, consentendo quindi di raggiungere, in sole 4-8 ore di volo, due terzi della popolazione mondiale che vive in aree a rischio e soggette a particolari interventi d'emergenza. >>> (Dubai City News by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Jehovah's Witnesses, online world congress: "Talking about peace in wartime". Testimoni di Geova, congresso mondiale online: "Parlare di pace in tempo di guerra". Nei fine settimana di luglio e agosto si sta svolgendo online il congresso annuale dei Testimoni di Geova. L'evento planetario è seguito metodicamente da circa 20 milioni di persone. Una proficua occasione, questa, sia per i consueti "battesimi" delle migliaia di nuovi fedeli, che per testimoniare che non bisogna mai rinunciare "a parlare di Pace, soprattutto in questi cupi periodi di guerra". "Per ragioni di cautela sanitaria, i battesimi avvengono in piscine private, al mare, nei fiumi o nei laghi rispettando le norme di sicurezza. A battezzarsi sono bambini, uomini, donne, giovani e anziani che, dopo avere studiato la Bibbia, hanno deciso di diventare Testimoni di Geova", spiega alla stampa Antonio Verardi, responsabile della comunicazione nel Salento. E in proposito, cita le parole di Daniela, 40 anni, che racconta perché ha deciso di diventare Testimone di Geova: “Ho sempre avuto un forte senso di giustizia. Mi sono laureata in giurisprudenza e ho fatto anche politica pensando di potere essere socialmente utile. Tuttavia ero sempre delusa da quello che vedevo. Quando sono diventata mamma del mio primo figlio, mi sono resa conto che era importante fare scelte diverse per assicurargli un futuro migliore e quindi ho deciso di conoscere meglio Dio e la Bibbia. Molte scelte che ho fatto nella vita mi hanno solo procurato problemi e delusioni; al contrario conoscere Dio e il suo proposito ha cambiato le mie prospettive e oggi sono davvero felice di poter condividere la mia speranza con altri!” Lo scorso anno - secondo il sito www.jw.org/it/ - i nuovi battezzati in Italia sono stati 3.152, nel mondo 171.393. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Emirates offers cargo flights for humanitarian interventions in Pakistan. Emirates offre voli cargo per interventi umanitari in Pakistan. I voli sono in collaborazione con la "Città Umanitaria Internazionale" (IHC) con sede a Dubai. Così come già avvenuto per India e Libano, Emirates SkyCargo istituisce un ponte aereo tra Dubai e il Pakistan per il trasporto gratuito di aiuti umanitari alle persone colpite dalle devastanti inondazioni. I voli passeggeri di Emirates verso il Pakistan saranno disponibili per le organizzazioni con sede presso "International Humanitarian City (IHC)", per trasportare attrezzature e forniture essenziali, cibo e altri beni di emergenza direttamente a Karachi, Islamabad, Lahore, Peshawar e Sialkot. Emirates opera 53 voli passeggeri di linea a settimana verso il Pakistan, dove le recenti forti piogge hanno causato catastrofiche inondazioni improvvise in tutto il paese, lasciando tragicamente migliaia di morti e milioni di senzatetto. Tutte le organizzazioni umanitarie di IHC che desiderano utilizzare la capacità di carico gratuita di aiuti umanitari verso il Pakistan possono contattare il desk centralizzato di soccorso di Emirates SkyCargo all'indirizzo emiratescrisisrelief@emirates.com e emergencyresponse@ihc.ae. 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', rappresenta il più grande hub umanitario del mondo ed è una 'Autorità di zona franca senza scopo di lucro, indipendente e umanitaria' che ospita una comunità di 87 membri tra organizzazioni delle Nazioni Unite, non profit e non governative e società commerciali. >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Dogs on Italian beaches, check local and regional regulations if they allow it. Cani sulle spiagge italiane, controllare le norme locali e regionali se lo consentono. Meglio non fidarsi del passaparola, perchè nel caos di una spiaggia il cane può anche essere un pericolo per bambini e adulti. Si può andare in spiaggia con il cane o si rischia una multa? Ecco qualche indicazione utile redatta dall’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa). Anzitutto è bene distinguere tra spiaggia libera e privata. In caso di spiaggia privata, i singoli concessionari possono negare o dedicare ai cani zone limitate avendo una specifica autorizzazione comunale. Quanto alle spiagge libere, ogni anno le Regioni, con ordinanza balneare, fissano le prescrizioni che riguardano l’accesso e l’uso della spiaggia, lasciando ai singoli Comuni la possibilità di determinare le zone libere ai cani. Fatta questa premessa, risultano ancora presenti ordinanze comunali limitative, che addirittura chiudono qualsiasi possibilità d’accesso ai quattrozampe. Come capire quando è possibile entrare in una spiaggia senza essere sanzionati? Innanzitutto bisogna consultare i siti del Comune e della Regione per trovare l’elenco delle spiagge aperte ai cani. In spiaggia vigono poi le stesse regole di condotta che ogni buon proprietario conosce: il cane deve stare al guinzaglio, bisogna avere sempre la museruola e l’attrezzatura per raccogliere i bisogni fisiologici. È importante poi ricordare che si è sempre responsabili della condotta del proprio cane. Anche in spiaggia va quindi gestito nel rispetto degli altri bagnanti. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - I work in Italy, more than one in 2 women who are victims of harassment or discrimination. Lavoro in Italia, più di una donna su 2 vittima di molestie o discriminazioni. La carriera della donna è spesso interpretata alla luce di altri fattori rispetto al merito o alla competenza. I dati shock dell’indagine di Fondazione Libellula su oltre 4mila lavoratrici in Italia. Un’allusione travestita da battuta. Un massaggio alle spalle non richiesto. Un apprezzamento estetico pretestuoso. Una promozione data ad un altro collega durante la gravidanza. Battutine, discriminazioni, molestie, condizioni sfavorevoli di crescita professionale: è con questi termini che centinaia di donne hanno descritto la loro esperienza lavorativa all’interno della survey Lei (Lavoro, equità, inclusione), realizzata da Fondazione Libellula e consultabile integralmente scaricando l’ebook dedicato al seguente link: fondazionelibellula.com/it/ebook.html, che ha coinvolto oltre 4.300 lavoratrici e libere professioniste in tutta Italia con l’obiettivo di fotografare lo stato dell’equità di genere del mondo del lavoro italiano. I risultati restituiscono una situazione allarmante: più di una donna su 2 (55%) si dichiara vittima di una manifestazione diretta di molestia e discriminazione sul lavoro. Come se non bastasse questo dato a far capire quanto possa essere preoccupante il contesto lavorativo per le donne, il 22% ha dichiarato di aver avuto contatti fisici indesiderati e il 53% ha subito complimenti espliciti non graditi. I responsabili di queste azioni sono indicati essere i colleghi o le colleghe nel 55% dei casi, i capi sia uomini sia donne per il 19% e altri responsabili o superiori di ambo i sessi per il 6%. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Jehovah's Witnesses in the World Congress. Testimoni di Geova in Congresso mondiale. While the war in Europe is worrying and dominating public attention, millions of people in the rest of the world will go online for their annual congress. Mentre la guerra in Europa preoccupa e domina l’attenzione dell’opinione pubblica, milioni di persone nel resto del mondo si collegheranno seppure on-line per il loro congresso annuale. Quest’anno il tema è “Cercate la pace”. I Testimoni di Geova organizzano congressi in tutto il mondo da oltre 100 anni. Anche quest’anno, come avvenuto negli ultimi due anni a motivo della pandemia, il congresso si terrà in modalità virtuale. Il programma sarà suddiviso in sei appuntamenti video che saranno pubblicati gradualmente nei mesi di luglio e agosto. La prima parte del programma è disponibile per lo streaming o il download dal 27 giugno. Tutti sono invitati a seguire l’evento dal sito jw.org, o tramite l’applicazione gratuita JW Library, nella sezione JW Broadcasting, oppure su varie piattaforme di streaming. Il programma è gratuito e non è richiesta alcuna registrazione. Per maggiori informazioni si può visitare il sito ufficiale dei Testimoni di Geova, www.jw.org/it/ (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International Press Agency) - Register of oppositions also for mobile phones, stop to wild telemarketing even on mobile phones. Registro delle opposizioni anche per i cellulari, stop al telemarketing selvaggio anche sui telefonini. Il regolamento attuativo, emanato con la legge n. 5/2018, è entrato in vigore il 13 aprile 2022 e prevede l'opposizione al telemarketing anche sui numeri mobili. Il citato Registro sarà attivo dal 27 luglio 2022, giorno a partire dal quale i cittadini potranno iscrivere anche il numero del cellulare per non ricevere chiamate di vendite indesiderate sia attraverso operatore che quelle automatizzate. Con l'iscrizione al registro gli stessi possono infatti opporsi al trattamento dei propri dati personali da parte dei soggetti che inviano materiale pubblicitario o vendita diretta o che effettuano ricerche di mercato o comunicazioni commerciali e che a tale fine contattano telefonicamente l'utente sul numero di telefono fisso o mobile o inviano materiale a mezzo posta. Per esercitare il diritto di opposizione il contraente può procedere all'iscrizione gratuita nel registro delle opposizioni compilando l'apposito modulo presente sul sito del gestore del registro indicando la numerazione da iscrivere nel registro di cui deve dimostrare la disponibilità e fornendo il proprio indirizzo pec; chiamando dal numero che si desidera iscrivere al registro al numero predisposto dal gestore dello stesso; a mezzo posta elettronica, inviando il modulo elettronico in cui deve essere indicato il numero di telefono di cui si vuole chiedere l'iscrizione, dimostrandone la disponibilità. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - Italian Court of Cassation, parents responsible for minor children who violate the Highway Code. Corte di Cassazione italiana, genitori responsabili per i figli minori che violano Codice della Strada. In caso di violazione del Codice della strada da parte del minore, la sanzione va irrogata ai genitori. A stabilirlo è Corte di cassazione con l'ordinanza n. 19619 del 17 giugno 2022. Per gli Ermellini la contestazione deve avvenire nei confronti dei soggetti tenuti alla sorveglianza con la redazione di apposito verbale. La Corte specifica ancora che "in caso di violazione amministrativa commessa da minore di 18 anni la sanzione va irrogata ai soggetti tenuti alla sorveglianza dell' incapace che rispondono a titolo personale e diretto per la trasgressione della norma, avendo omesso la vigilanza la quale erano tenuti con la conseguenza che, in quest'ipotesi, fermo l'obbligo della reazione immediata del verbale di accertamento, la violazione deve essere contestata enunciando il rapporto intercorrente con il minore al momento del fatto che imponeva la specifica attribuzione ad essi della responsabilità per illecito amministrativo". (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Aviazione statica, donata all’Accademia Aeronautica italiana l’ultima importante realizzazione del compianto ‘maestro Saverio Rosi’: Eurofighter F-2000 ‘Typhoon’. La cerimonia nella prestigiosa sede di Pozzuoli. Una vita, quella del maestro Saverio Rosi che, anche senza possedere stellette, è trascorsa tra manifestazioni aviatorie, hangar e piste dei maggiori aeroporti militari d'Italia. Una passione così viva che ha spinto la famiglia del compianto a donare l’ultima preziosa opera ‘Eurofighter F-2000 Typhoon’ all'Aeronautica Militare. Un dono che i vertici dell’AM hanno apprezzato destinandolo alla prestigiosa Accademia Aeronautica, anche quale massimo istituto formativo per le attività volative del paese. Lo stesso istituto ha poi collocato il modello del “Typhoon’ con le insegne del 36° Stormo di Gioia del Colle, nella “Aula Briefing Incremento Attività Volativa Allievi (IAVA)”, inaugurata per l’occasione durante una sentita cerimonia. A fare gli onori di casa il Comandante dell’Accademia, Generale di Brigata Aerea Paolo Tarantino. Tra le tante preziose realizzazioni - con dimensioni di oltre un metro - del maestro Rosi dedicate a mezzi aerei della gloriosa Aeronautica Militare Italiana, vanno citate G91Y, F104, Mrca Tornado, MB326, MB339, HH3F Pelican Sar, HH3F Codice B, HH3F Combat Sar, tutte poi donate alle basi aeree che hanno/avevano in linea i citati aeromobili. Ecco il reportage dell'evento >>> (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International News Press Agency) - The 'International Humanitarian City' of Dubai (IHC) publishes the new video magazine. La 'Città Umanitaria Internazionale' di Dubai (IHC) pubblica il nuovo video magazine. La sesta edizione 2022 della esclusiva rivista video edita da IHC, come al solito, comprende importanti notizie e aggiornamenti provenienti dalla numerosa community di membri, tra i quali: 'L'OMS invia un volo charter in Siria' - 'IHC partecipa a HNPW 22 Ginevra' - 'Programma di premi infermieristici globali di Aster Guardians'. Bisogna rammentare che 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', rappresenta il più grande hub umanitario del mondo, fondata nel 2003 da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai. IHC è una 'Autorità di zona franca senza scopo di lucro, indipendente e umanitaria' che ospita una comunità di 87 membri tra organizzazioni delle Nazioni Unite, non profit e non governative e società commerciali. Valore aggiunto, la spiccata operatività, visto che la base umanitaria occupa una posizione strategica, essendo già idealmente sul percorso tra Medio Oriente, Asia e Africa, consentendo quindi di raggiungere, in sole 4-8 ore di volo, due terzi della popolazione mondiale che vive in aree a rischio e soggette a particolari interventi d'emergenza. >>> (Dubai City News by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International News Press Agency) - Double surname to Italian children, the Viminale circular. Doppio cognome ai figli italiani, la circolare del Viminale. Doppio cognome ai figli, in mancanza di accordo, devono attribuirsi i cognomi di entrambi i genitori. A spiegare come funziona è una circolare del Viminale ai prefetti, la n. 63 dell'1 giugno, con la quale il capo dipartimento Affari interni e territoriali Claudio Sgaraglia illustra il contenuto della sentenza della Corte costituzionale n.131 del 27 aprile 2022 (G.U. I Serie speciale, numero 22 dell'1 giugno 2022) sull'attribuzione del doppio cognome ai figli, invitando a sensibilizzare i sindaci affinché forniscano tempestivamente le conseguenti indicazioni agli uffici di stato civile dei comuni. Con la decisione in questione la Consulta ha dichiarato l'illegittimià costituzionale dell'art. 262, comma 1, del C.C. "nella parte in cui prevede, con riguardo all'ipotesi del riconoscimento effettuato contemporaneamente da entrambi i genitori, che il figlio assume il cognome del padre, anziché prevedere che il figlio assume i cognomi dei genitori, nell'ordine dai medesimi concordato, fatto salvo l'accordo, al momento del riconoscimento, per attribuire il cognome di uno di loro soltanto", stabilendo che il cognome del figlio "deve comporsi con i cognomi dei genitori", nell'ordine deciso dagli stessi, salva la possibilità che, di comune accordo, i genitori attribuiscano soltanto il cognome di uno dei due. L'accordo richiamato, spiega la circolare, è quindi imprescindibile per poter attribuire al figlio il cognome di uno soltanto dei genitori. In mancanza di accordo, devono attribuirsi i cognomi di entrambi i genitori, nell'ordine dagli stessi deciso, e qualora questo ulteriore accordo manchi, come precisa la Corte, è necessario l'intervento del giudice. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International Press Agency) - Italian Supreme Court of Cassation: "Legitimate dismissal for those who use law 104 (assistance to the disabled) for private needs". Suprema 'Corte di Cassazione' italiana: "Licenziamento legittimo per chi usa la legge 104 (assistenza ai disabili) per esigenze private". L'assistenza al disabile comprende le attività di assistenza diretta allo stesso e il disbrigo delle pratiche amministrative e burocratiche che da solo non può svolgere, da queste esula quindi il disbrigo di faccende personali. La Supema Corte con l'ordinanza n. 16973/2022 ribadisce un importante concetto in materia di permessi 104. Il lavoratore che beneficia dei permessi della 104 per assistere, in questo caso, la madre disabile, abusa di tale diritto con conseguenze rilevanti dal punto di vista disciplinare idonee a incrinare la fiducia che deve sussistere tra datore e dipendente, se lo utilizza per attività che esulano dall'assistenza del familiare bisognoso. Gli Ermellini ricordano infatti che secondo l'orientamento della Corte di legittimità "il comportamento del prestatore di lavoro subordinato che non si avvalga del permesso previsto dal citato art. 33, in coerenza con la funzione dello stesso, ossia l'assistenza del familiare disabile, integra un abuso del diritto in quanto priva il datore di lavoro della prestazione lavorativa in violazione dell'affidamento riposto nel dipendente (oltre ad integrare, nei confronti dell'Ente di previdenza erogatore del trattamento economico, un'indebita percezione dell'indennità ed uno sviamento dell'intervento assistenziale). (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International Press Agency) - Referendum Justice: "20.9% is a shameful turnout for Italian democracy". Referendum Giustizia: "20,9% è un'affluenza vergognosa per la democrazia italiana". Il quorum non è stato raggiunto in nessuno dei cinque quesiti presentati agli elettori, la soglia minima infatti da raggiungere era del 50%. Il referendum promosso dalla Lega e dai Radicali ha avuto la partecipazione più bassa nella storia referendaria italiana. Nel dettaglio il primo quesito, quello sulla Legge Severino, ha avuto un'affluenza del 20,95%, la più alta. Per il secondo, sulla limitazione delle misure cautelari, l'affluenza è stata del 20,93%; stessa percentuale, 20,93%, anche per il terzo quesito, sulla separazione delle funzioni dei magistrati. Affluenza al 20,92% per gli altri due quesiti: il quarto sul diritto di voto per i laici nei consigli giudiziari sulle valutazioni dei magistrati e il quinto sull'abolizione della raccolta di firme per la candidatura dei togati al Csm. Il primo quesito sulla Legge Severino, realizza un sì al 53,97% e il no al 46,03. Il secondo quesito relativo alle limitazioni alla custodia cautelare, i sì raggiungono il 56,12% e i no 43,88%. Il terzo raggiunge il 74,01% separazione delle funzioni dei magistrati, con il no al 25,99%. Nel referendum relativo al voto ad avvocati e professori universitari nei Consigli giudiziari sulla valutazione dei magistrati il sì ha raggiunto il 71,94%, il no è al 28,06%. Sì al 72,52% al referendum relativo all'abolizione delle firme per la candidatura dei togati al Consiglio superiore della magistratura e il no è al 27,48%. Ecco i dati per regione >>> (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International Press Agency) - Political survey, 'Brothers of Italy' first party. Sondaggio politico, 'Fratelli d'Italia' primo partito. E' quanto emerge dal sondaggio Euromedia Research per Porta a Porta che annuncia un netto 25% se si presentasse da solo. Il partito di Meloni, in una corsa inarrestabile guadagna lo 0,7 rispetto all’ultimo dato del 13 aprile scorso. Segue il Pd con il 21.5% (-0.2). La Lega con il 15.7% (-0.2) si posiziona in terza posizione. Quarto il M5S con il 12.5% (+0.2), stabile Forza Italia all’8.5%. A seguire +Europa-Azione che sale al 4.8% (+0.1), mentre Per l’Italia con Paragone-Italexit scende al 2.9% (-0.6). La Federazione dei Verdi si attesterebbe al 2.5% (+0.4), segue Italia Viva stabile al 2.3%. Sale all’1,6% (+0.1) Sinistra Italiana, mentre cala all’1.5% Mdp-Articolo1 (-0.4). Infine altri di centrodestra risultano allo 0.7% (-0.4). Quanto agli schieramenti il centrodestra raggiungerebbe il 47.1%, mentre il centrosinistra il 37.1%. Gli altri di centrosinistra (+Europa, Azione, Iv) hanno complessivamente il 9.6%. Inoltre Ghisleri ha simulato lo scenario che prevede una possibile divisione nel centrodestra. Se Fdi si presentasse separato dagli altri partiti della coalizione otterrebbe il 24.9%, due punti in più rispetto all’ipotesi di coalizione attuale. Se infine si formasse una formazione politica che unisse Lega e Forza Italia, questa prenderebbe il 20.1%, quattro punti in meno rispetto alla condizione attuale che vede le due forze politiche autonome e separate. (Adnkronos by Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International Press Agency) - 'International Day of UN Peacekeepers' 29 May. Celebrata il 29 maggio la Giornata Internazionale delle Forze di Pace delle Nazioni Unite. Tema 2022: Persone, Pace, Progresso. La Giornata internazionale delle forze di pace delle Nazioni Unite, il 29 maggio, offre l'opportunità di rendere omaggio al prezioso contributo del personale civile e in uniforme al lavoro dell'Organizzazione e di onorare quasi 4.200 forze di pace che hanno perso la vita prestando servizio sotto la bandiera delle Nazioni Unite dal 1948, di cui 135 l'anno scorso. La prima missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite è stata istituita il 29 maggio 1948, quando il Consiglio di sicurezza ha autorizzato il dispiegamento di un piccolo numero di osservatori militari delle Nazioni Unite in Medio Oriente per formare l'Organizzazione delle Nazioni Unite per la supervisione della tregua (UNTSO) per monitorare l'accordo di armistizio tra Israele e i suoi vicini arabi. Da allora, più di 1 milione di donne e uomini hanno prestato servizio in 72 operazioni di mantenimento della pace delle Nazioni Unite, con un impatto diretto sulla vita di milioni di persone e salvandone innumerevoli. Oggi, il mantenimento della pace delle Nazioni Unite schiera più di 87mila militari, poliziotti e civili in 12 operazioni in tutto il mondo. "Il mantenimento della pace delle Nazioni Unite aiuta i paesi a percorrere il difficile cammino dal conflitto alla pace. Dalla creazione delle Nazioni Unite il 24 ottobre 1945 (data di entrata in vigore della sua Carta), le Nazioni Unite sono state spesso chiamate a prevenire l'escalation delle controversie in guerra o ad aiutare a ristabilire la pace dopo lo scoppio del conflitto armato, e per promuovere una pace duratura nelle società che emergono dalle guerre". (Giorgio Esposito, international journalist - Italia News Press Agency - www.italianews.org) >>>


(International Press Agency) - Italian Guardia di Finanza, 1032 marshal students of the 93rd Course "Corfu 'II", swear allegiance to the Republic. Guardia di Finanza, 1032 allievi marescialli del 93° Corso “Corfu’ II”, giurano fedeltà alla Repubblica Italiana. La cerimonia presso la prestigiosa Scuola Ispettori e Sovrintendenti de L'Aquila - che ha visto la presenza del Comandante Generale del Corpo, Gen. C. A. Giuseppe Zafarana e dell’Ispettore per gli Istituti di Istruzione, Gen. C.A. Sebastiano Galdino - segna il primo importante traguardo dei giovani frequentatori del corso per Ispettori, che lo scorso 17 gennaio hanno iniziato il loro percorso formativo. Alla manifestazione presenti migliaia di familiari dei “giurandi”, giunti da ogni parte d’Italia, per assistere all’ingresso dei propri ragazzi nella grande famiglia delle Fiamme Gialle. Il Comandante della Scuola, il Gen. D. Cristiano Zaccagnini, ha esortato gli allievi ad essere “orgogliosi di appartenere alla Guardia di Finanza: operatori e portatori di sicurezza e solidarietà al servizio delle Istituzioni”. In occasione del trentennale dell’insediamento della Scuola nella sede aquilana, in un simbolico passaggio di consegne generazionale, ha preso parte alla cerimonia anche una rappresentanza di frequentatori del corso “Drava” che nell’ottobre del 1992, per primi, varcarono i cancelli della caserma. Il Gen. C.A. Zafarana, dopo aver ricordato il rapporto ormai indissolubile che lega la Scuola alla città dell’Aquila, ha esortato gli allievi sull’importanza del Giuramento appena prestato, quale atto che consacra “la propria vita al servizio dello Stato e dei cittadini”. (Italia News Press Agency - credit Press Guardia di Finanza - www.italianews.org)

(International Press Agency) - Referendum 2022 in Italy, here are the questions. Referendum 2022 in Italia, ecco i quesiti. Il 12 giugno (dalle ore 7 alle 23) si vota per i referendum sulla giustizia. Un vero election day poiché i referendum fanno parte del primo turno delle elezioni amministrative che coinvolgeranno 950 comuni tra cui 4 capoluoghi di regione e 22 capoluoghi di provincia. Il primo quesito (scheda rossa) riguarda l'Abolizione della legge Severino propone di eliminare l'automatica incandidabilità, ineleggibilità e decadenza di parlamentari, membri del governo, consiglieri regionali, sindaci e amministratori locali, in caso di condanna penale. Il secondo quesito (scheda arancione) Custodia cautelare: prevede l'abrogazione dell'art. 274 comma 1 lett. c) del codice di procedura penale con riferimento alla parte in cui consente di portare in carcere una persona sotto processo, se vi è il rischio che possa commettere un reato della stessa specie di quello per cui si procede. Il terzo quesito (scheda gialla) Separazione delle funzioni dei magistrati: in caso di voto favorevole al quesito referendario, il magistrato dovrà scegliere all'inizio della carriera la funzione giudicante o requirente, per poi mantenere quel ruolo durante tutta la vita professionale. Il quarto quesito (scheda grigia) Consigli giudiziari. Si prevede che anche i membri cosiddetti "laici", cioè avvocati e professori, possano partecipare attivamente alla valutazione dell'operato dei magistrati nell'ambito del Consiglio giudiziario territoriale (ora solo spettante ai magistrati). Il quinto quesito (scheda verde) Elezione togati Csm: si richiede con il Sì l'abrogazione dell'obbligo, per un magistrato che voglia essere eletto, di trovare da 25 a 50 firme per presentare la candidatura. L'attuale obbligo impone a coloro che si vogliano candidare di ottenere il beneplacito delle correnti o, il più delle volte, di essere ad esse iscritti. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


(International Press Agency) - Condominium, Cassation: nothing appoints director without analytical compensation. Condominio, Cassazione: nulla nomina amministratore senza compenso analitico. Gli 'ermellini', affrontano ancora lo spinoso tema del rapporto tra Condominio e Amministratori, stabilendo un nuovo principio. "Al fine della costituzione di un valido rapporto di amministrazione condominiale, ai sensi dell'art. 1129 c.c., il requisito formale della nomina sussiste, dunque, in presenza di un documento, approvato dall'assemblea, che rechi, anche mediante richiamo ad un preventivo espressamente indicato come parte integrante del contenuto di esso, l'elemento essenziale della analitica specificazione dell'importo dovuto a titolo di compenso, specificazione che non può invece ritenersi implicita nella delibera assembleare di approvazione del rendiconto". La Corte di Cassazione sezione sesta con l'ordinanza n. 12927/2022 datata 8 aprile 2022 in commento, enuncia il seguente principio di diritto: "agli effetti dell'art. 1129, comma 14, c.c., il quale prevede la nullità testuale della nomina dell'amministratore di condominio ove non sia specificato l'importo dovuto a titolo di compenso, per la costituzione di un valido contratto di amministrazione condominiale occorre accertare la sussistenza di un documento, approvato dall'assemblea, recante, anche mediante richiamo ad un preventivo espressamente indicato come parte integrante del contenuto di esso, l'elemento essenziale della analitica determinazione del corrispettivo, che non può ritenersi implicita nella delibera assembleare di approvazione del rendiconto". (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

(International Press Agency) - World Press Freedom Day 2022: 1519 journalists have been killed since 1993, 29 in 2022 alone. Giornata mondiale della libertà di stampa 2022: sono 1519 i giornalisti uccisi dal 1993, 29 solo nel 2022. Il 3 maggio di ogni anno ricorda ai governi la necessità di rispettare il loro impegno per la libertà di stampa ed è anche una giornata di riflessione tra i professionisti dei media sui temi della libertà di stampa e dell'etica professionale. È anche un giorno della memoria per quei giornalisti che hanno perso la vita alla ricerca di una storia. La Giornata Mondiale della Libertà di Stampa è stata proclamata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1993, in risposta all'appello dei giornalisti africani che nel 1991 hanno prodotto la storica Dichiarazione di Windhoek sul pluralismo e l'indipendenza dei media. Una celebrazione amara alla luce dei dati del 'Comitato per la tutela dei giornalisti' di New York (Committee to Protect Journalists - CPJ): attualmente sono 1519 i giornalisti uccisi dal 1993 e ben 29 solo quelli nei quattro mesi del 2022. Sono invece 293 i giornalisti tenuti prigionieri mentre arrivano a 65 quelli scomparsi. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)


International Press Agency - "Women, Peace, Power”: a live discussion with women photojournalists. Sustainable and inclusive peace cannot be achieved if women's voices and leadership are not part of the solution. As the war rages on in #Yemen, the United Nations is committed to ensuring a minimum 30% representation of women in all meetings and initiatives led by the Office of the Special Envoy of the Secretary-General for Yemen. Find out more about women's role in Yemen and many more countries at this powerful exhibition opening on September 18 at 7pm in #NYC's Brooklyn Bridge Park. “Women, Peace, Power”: una discussione dal vivo con fotoreporter donne. (IT) Una pace sostenibile e inclusiva non può essere raggiunta se le voci e la leadership delle donne non fanno parte della soluzione. Mentre la guerra infuria in #Yemen, le Nazioni Unite si impegnano a garantire una rappresentanza minima del 30% delle donne in tutte le riunioni e le iniziative guidate dall'Ufficio dell'Inviato Speciale del Segretario Generale per lo Yemen. Scopri di più sul ruolo delle donne nello Yemen e in molti altri paesi in questa potente mostra che aprirà il 18 settembre alle 19:00 nel Brooklyn Bridge Park di #NYC. (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

The 'International Humanitarian City' of Dubai (IHC) publishes the new magazine. La 'Città Umanitaria Internazionale' di Dubai (IHC) pubblica il nuovo magazine. La terza edizione 2022 della esclusiva rivista video edita da IHC, come al solito, comprende importanti notizie e aggiornamenti provenienti dalla numerosa community di membri, tra i quali: La visita alle installazioni di IHC del capo dell'UNFPA anche quale partner strategico. IHC partecipa al 'Congresso sulla logistica dei disastri e degli aiuti umanitari' con il suo brillante CEO Giuseppe Saba. UNHCR presenta il nuovo capo della Supply Chain. IHC presenta The Sparkle Foundation. La comunità IHC visita il DHL Innovation Center. Bisogna ricordare che 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', rappresenta il più grande hub umanitario del mondo, fondata nel 2003 da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai. IHC è una 'Autorità di zona franca senza scopo di lucro, indipendente e umanitaria' che ospita una comunità di 87 membri tra organizzazioni delle Nazioni Unite, non profit e non governative e società commerciali. Altro valore aggiunto, e dato dalla sua spiccata operatività, visto che la base umanitaria occupa una posizione strategica, essendo già idealmente sul percorso tra Medio Oriente, Asia e Africa, consentendo quindi di raggiungere, in sole 4-8 ore di volo, due terzi della popolazione mondiale che vive in aree a rischio e soggette a particolari interventi d'emergenza. >>>


International Press Agency - Italian Privacy Guarantor: "enough faces of desperate children on TV, newspapers, platforms and social networks". Garante Privacy italiano: "basta volti dei bambini disperati in Tv, giornali, piattaforme e social network". Almeno 28 bambini sono stati uccisi e 64 feriti durante i primi giorni di guerra in Ucraina, e su questo arrivano le parole della garante per i diritti dei bambini, Daria Herasymchuk. "Ospedali per la maternità, asili nido, scuole sono stati distrutti. Circa un milione e mezzo di bambini si trovano nei territori colpiti dai bombardamenti e sotto assedio, tra questi ci sono orfani e bambini con disabilità che hanno bisogno di un aiuto immediato". Sull'argomento è intervenuta con rigore anche l'Autorità italiana di garanzia per la protezione dei dati personali (Garante della Privacy), con un appello ai media italiani tv e giornali, ma principalmente ai giornalisti, vincolati dalla deontologia professionale a tutelare sempre i minorenni, in qualsiasi situazione. Ma anche blog, social network e privati: "Basta con i volti disperati dei bambini in televisione, sui giornali e sui social network. Evitiamo di portare, almeno i più piccoli, in guerra una seconda volta, nella dimensione digitale. Fotografie e dati infatti perseguiteranno quei bambini per sempre, e li esporranno a conseguenze discriminatorie di carattere sociale, culturale, religioso o politico di ogni genere. Un richiamo quindi a tutti i mezzi di comunicazione di massa, pur nell’indispensabile lavoro di testimonianza dei tragici effetti della guerra, ad una maggior tutela dei minori". (Photo: journalismfestival - Bambini di Kiev vivono nella metropolitana) (Italia News Press Agency - www.italianews.org)

DIHAD 2022, the 'International Conference and Exhibition on Humanitarian Aid and Development' in Dubai, will be open from 14 to 16 March 2022. DIHAD 2022, la 'Conferenza ed Esposizione Internazionale sugli Aiuti Umanitari e lo Sviluppo' di Dubai, sarà open dal 14 al 16 marzo 2022. La 18esima edizione in svolgimento presso il Dubai World Trade Centre, avrà come tema l'agenda delle Nazioni Unite: "SDG 17, Partenariati e cooperazione per lo sviluppo sostenibile". Dubai International Humanitarian Aid & Development Conference & Exhibition (DIHAD) è stata istituita nel 2004 per collegare tra loro le agenzie umanitarie delle Nazioni Unite, ONG, settore privato e i governi, per costruire un futuro migliore per gli aiuti umanitari e aiutarli a mantenere la loro promessa di un mondo migliore. Una piattaforma regionale per lo scambio di idee, valori e pratiche umanitarie, l'evento ospita mostre, conferenze e workshop. Crea un forum per il settore umanitario per interagire, promuovere partenariati, cercare donatori e condividere conoscenze. I partecipanti possono ottenere informazioni sulle ultime tendenze, condividere storie di successo e conoscere prodotti e servizi nuovi ed efficaci. DIHAD 2022 attirerà oltre 700 marchi, più di 8.000 partecipanti da 84 paesi e 50 relatori di fama umanitaria che discuteranno di ben 11 dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) proposti dalle United Nations. Preziosa la partecipazione della 'Città Umanitaria Internazionale' di Dubai con il suo CEO Dr. Giuseppe Saba. >>>


H.E. Ms. Melissa Fleming, United Nations Under Secretary General of Global Communications, visit 'International Humanitarian City' Dubai. Ms. Melissa Fleming, sottosegretario generale delle comunicazioni globali delle Nazioni Unite, in visita alla 'Città Umanitaria Internazionale' di Dubai. Ad accogliere il funzionario delle Nazioni Unite nella completa visita alle installazioni, l'Amministratore delegato di IHC Dr. Giuseppe Saba. Una visita che ha impressionato favorevolmente il sottosegretario UN Melissa Fleming, che in un post scrive: "L'azione umanitaria è il cuore del lavoro delle Nazioni Unite. E l'azione umanitaria non potrebbe essere possibile senza la 'Città Umanitaria Internazionale' (IHC) a Dubai, la più grande scorta di aiuti umanitari al mondo. È stato così impressionante visitarla durante l'Expo 2020 Dubai. Le agenzie delle Nazioni Unite conservano qui i soccorsi critici. Dubai è un hub logistico strategicamente posizionato per portare rapidamente gli elementi essenziali alle persone più vulnerabili che soffrono di conflitti, sfollamenti o disastri naturali". La giornata a IHC ha visto infatti Ms. Fleming visitare anche le varie installazioni delle numerose sigle umanitarie delle United Nations che qui hanno depositi di risposta immediata come Unicef, Unhcr, Unocha, Fao, Unwho, World Food Programme ... >>>

The United Nations at Expo Dubai 2020. Le Nazioni Unite all'Expo Dubai 2020. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) prendono vita a Expo 2020 Dubai con una presenza fisica all'evento, sotto forma di 'Mission Possible – The Opportunity Pavilion', un viaggio espositivo interattivo che affronta le sfide globali più fondamentali del nostro tempo. Proprio per questo le Nazioni Unite hanno uno spazio dedicato, l'UN Hub (#UNHub), sito nell'area di 'Mission Possible', dove l'esperienza si concentra su acqua, cibo ed energia, elementi chiave degli SDGs. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono infatti il progetto per raggiungere un futuro migliore e più sostenibile per tutti. Rispondono alle sfide globali che dobbiamo affrontare, tra cui povertà, disuguaglianza, cambiamento climatico, degrado ambientale, pace e giustizia. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono un appello universale all'azione per porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e migliorare la vita e le prospettive di tutti, ovunque, ribadisce l'Onu. I 17 obiettivi sono stati adottati da tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite nel 2015, come parte dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che ha stabilito un piano di 15 anni per raggiungere gli obiettivi. Oggi si stanno facendo progressi in molti luoghi, ma, nel complesso, l'azione per raggiungere gli Obiettivi non sta ancora avanzando alla velocità richiesta. Il 2020 deve quindi inaugurare un decennio di azioni ambiziose per raggiungere gli obiettivi entro il 2030. Italia News Press Agency - Media partner United Nations (NY) - (Dubai City News by Italia News Press Agency - www.italianews.org)


A look at the 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', the largest humanitarian hub in the world. Uno sguardo sulla 'Dubai International Humanitarian City (IHC)', il più grande hub umanitario del mondo. Fondata nel 2003 da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai, la IHC è una 'Autorità di zona franca senza scopo di lucro, indipendente e umanitaria' che ospita una comunità di 87 membri tra organizzazioni delle Nazioni Unite, non profit e non governative e società commerciali. Dal 2011, il sito della 'Città umanitaria internazionale' è accanto all'aeroporto di Al Maktoum e vicino al porto di Jebel Ali, e vi sono impiegate 500 persone di 68 nazionalità diverse. La base umanitaria che ospita uffici e magazzini si è ulteriormente ampliata, passando da 30mila agli attuali 135mila m.q.. Intanto, l'organizzazione umanitaria, insieme alla sua comunità, continua il suo viaggio preparandosi a nuove sfide, creando nuove sinergie e partnership con innovatori e attori del settore privato che operano con standard di alto livello. IHC collabora quindi con le istituzioni accademiche, per condividere conoscenze, esperienze e creare opportunità atte a preparare la futura generazione di operatori umanitari. Operativamente, la base umanitaria occupa una posizione strategica, visto che Dubai è già idealmente sul percorso tra Medio Oriente, Asia e Africa, e quindi consente di raggiungere, in sole 4-8 ore, due terzi della popolazione mondiale che vive in aree a rischio. Proprio per questo IHC è stata sempre in grado di inviare e servire con rapidità le popolazioni colpite da emergenze e disastri in tutte le zone del pianeta dimostrando così il suo ruolo internazionale. Prezioso manager di IHC è Giuseppe Saba che vanta oltre 36 anni di vasta esperienza nel campo umanitario con le Nazioni Unite e le organizzazioni internazionali. >>>

Migrants, caravan fleeing from Honduras to the USA. Migranti, carovana in fuga dall'Honduras verso gli Usa.
Circa 700 persone (ma lungo il cammino di 2.300 km diverranno ben presto a migliaia, ndr) stanno cercando di raggiungere il confine tra Messico e Stati Uniti ma già alla frontiera con il Guatemala ci sono stati incidenti e feriti. Una lunga carovana di migranti è partita da San Pedro Sula, in Honduras, per raggiungere gli Stati Uniti. Un lungo percorso durante il quale i profughi hanno avuto violenti scontri con la polizia di frontiera guatemalteca. Le iniziali 700 persone in viaggio, originarie, oltre che dell'Honduras, del Nicaragua e del Salvador: sognano di attraversare il Messico e varcare il confine con gli States per trovare un lavoro e un futuro migliore. Secondo il quotidiano Prensa Libre il bilancio provvisorio dei primi scontri con gli agenti e di circa 15 feriti, quasi tutti membri delle forze dell'ordine. Dopo questi incidenti 14 honduregni (dieci adulti e quattro bambini) sono stati riportati nel loro Paese per non essersi sottoposti ai previsti controlli migratori, mentre il resto della carovana si è frantumato in piccoli gruppi che cercano di avanzare verso il Messico. Da tempo le autorità guatemalteche hanno inasprito, anche in seguito alle complicazioni legate alla pandemia da Covid, le condizioni di transito dei migranti in fuga verso gli Usa. Davanti al persistere dell'emergenza migranti, la Casa Bianca ha raggiunto settimane fa un accordo con il governo messicano perché i profughi attendano in questo Paese l'esito delle richieste dei visti d'ingresso negli Usa. E, tra quelli accumulatosi in questi mesi post-Trump e quelli che quotidianamento arrivano dall'intero Centro America, oramai accampati se ne contano quasi 100mila.


The Camino de Santiago between faith, suffering and love for travel. Il Cammino di Santiago tra fede, sofferenza e amore per i viaggi. Le preziose esperienze di Carla 'camminatrice seriale' e mascotte del 'buen camino'. Carla è una ragazza solare e determinata nel conquistare il mondo più con gli occhi e il cuore, piuttosto che da guerriera. In verità, una vera guerra la conduce ma solo contro il suo male 'sclerosi multipla' che da alcuni anni limita, ma non le impedisce di continuare appieno il ruolo di 'viaggiatore seriale', come ormai negli ambienti degli appassionati la citiamo. E pur con il progredire della sua insidiosa malattia, negli ultimi anni ha intrapreso alcuni dei Cammini più frequentati in Europa, tra cui quelli che portano a Santiago de Compostela, sia nella versione “Camino Francès” classica di 772 chilometri, che in quella che si estende fino all'oceano Atlantico dopo 920 km. Poi si è cimentata anche in quello del Nord percorrendo ben 1,022 km, e affrontando anche lo scenografico Cammino irlandese "Dingle Way" di 180 km. E i suoi trascorsi sono anche ricchi di 'luoghi da sogno' e 'location imperdibili'. Di questi, effettuati ma molti ancora da realizzare in compagnia dell'oramai indivisibile deambulatore e della necessaria immensa forza interiore, della quale è eccezionalmente dotata. Ecco il suo personale racconto >>>

(International Press Agency) - Armani/Silos, open the presentation of 'Passage', a photographic project of 'Obiettivo3' founded by Alex Zanardi. Armani/Silos, open la presentazione di 'Passage', progetto fotografico di 'Obiettivo3' fondato da Alex Zanardi. Al via da oggi, presso gli spazi di Armani/Silos, la presentazione della mostra itinerante Passage, un progetto fotografico di Alberto Giuliani che racconta le storie degli atleti di Obiettivo3, fondato da Alex Zanardi nel 2017 per sostenere e avviare allo sport gli atleti diversamente abili. Il fotografo ha scelto 9 degli atleti che nel luglio 2021 hanno partecipato alla seconda edizione di Obiettivo Tricolore, la staffetta degli atleti paralimpici. Ciascun atleta, durante la propria tappa, ha indossato sul casco una camera GoPro, che ha seguito tutto il suo percorso. Il risultato è una sequenza fotografica soggettiva. La narrazione è arricchita da un ritratto realizzato al termine del percorso, dall’ultima foto ricordo prima che la vita dell’atleta cambiasse e dalla radiografia della disabilità. Le immagini sono accompagnate da un testo, scritto in prima persona dagli atleti. Le opere resteranno esposte presso Armani/Silos fino al 15 maggio. A partire dall’inaugurazione nel 2015, in occasione delle celebrazioni per i quarant’anni di carriera di Giorgio Armani, Armani/Silos si prefigge di promuovere l’interesse per la moda, la fotografia e il design in tutti i loro aspetti, esplorandone rapporti e interazioni con storia, cinema, sport e arte, e mettendo questo patrimonio di conoscenze a disposizione del pubblico, e in particolare delle nuove generazioni di creativi, attraverso la collezione permanente, le mostre tematiche, le pubblicazioni, l’archivio digitale e gli incontri culturali. (Italia News Press Agency - credit 'Armani Press' - www.italianews.org)

Riproduzione non consentita ©