www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Giorgio Esposito

Viaggi e turismo - Stati Uniti d'America: New York come non l'avete mai vista
La city più
ricca e più creativa del mondo nella sua massima espressione, nonostante le ferite della storia. Un excursus con informazioni e consigli per vivere al meglio "la metropoli che non dorme mai"

ROMA (Italy) - Gli USA vantano la storia più fortunata del mondo moderno: sono una nazione formata da un alto numero di gruppi umani incredibilmente diversi fra loro, che poco hanno in comune se non il desiderio di conquistarsi ricchezza, sposando i nobili ideali della Costituzione e della dichiarazione d'Indipendenza, e che hanno creato così la nazione più ricca, più potente e più creativa del mondo con la città simbolo di questo mix: New York o Big Apple come simpaticamente è meglio conosciuta a livello planetario. Ecco una semplice guida per viverla seguendo i suoi ritmi, stagioni e abitudini mixandoli ai vostri interessi. Solo così vi stupirà facendosi amare per tutta la vita.


La prima volta - delle oramai tante occasioni - che ci abbiamo messo piede (agosto 2001, solo 20 giorni prima dell'attacco alle Twin Towers, ndr) sembravamo come novelli Cristoforo Colombo. Il nostro ricordo più "forte" è ben vivo nella mente e nel cuore: nel 2001 solo 20 giorni prima dell'attentato alle Twin Towers. Non c'è nulla di più fantastico della "big apple". Vi troverete non solo una popolazione sterminata, spesso afflitta da problemi sociali e molto povera, ma anche musei di fama mondiale, very big statue, edifici immensi, grandi eccessi, e soprattutto emozioni! New York è un condensato di umanità; il fatto che le persone vivano stipate l'una sopra l'altra conferisce ai newyorchesi quel qualcosa in più. È difficile comprendere quale sia l'ingrediente principale di questo cocktail esplosivo, tuttavia la dimensione iperattiva della città continua ad attirare sempre più esseri umani. Nulla le è pari in tutto il mondo! Provare per credere!

Non esiste un periodo migliore o peggiore per visitare New York, dato che la città non dorme. Se non vuoi spendere troppo, visitala tra gennaio e aprile quando i prezzi sono leggermente più economici. Per un viaggio d'estate, invece, organizzati almeno 6 mesi prima. Il periodo turistico clou resta la primavera, estate (chiusura scuole), periodo natalizio. Di questi tempi troverete affollamenti e prezzi altissimi ovunque.

Dopo l'11 settembre, l'ingresso in USA è reso difficoltoso dalle tante accortezze che il governo americano ha dovuto applicare. Primo tra tutti il "Visto ESTA" che obbliga chiunque voglia recarsi in territori statunitensi o solo di transito/passaggio, a richiedere una preventiva autorizzazione al solo viaggio e non ha niente a che fare con il Visto d'ingresso che può essere richiesto solo a Consolati e Ambasciata. Esso si richiede via telematica e prevede l'esborso di 14$ da pagare con carta di credito. E' obbligatorio il passaporto elettronico (con foto digitale) che verrà ben controllato prima dell'imbarco in aereo o nave cui fa seguito - in genere - una efficace perquisizione. All'arrivo, poi, si è soggetti ad uno screening che prevede rilascio impronte digitali, scatto foto, consegna del modello "azzurro" preventivamente compilato e piccolo interrogatorio in lingua inglese sulle località e motivo di visita negli USA. Remember: sia nel Visto ESTA che nel documento "Custom" da compilare, bisogna specificare esattamente e completamente l'indirizzo del luogo dove si trascorre la prima notte negli States.

Naturalmente si presuppone che molto tempo prima di partire abbiate programmato con attenzione quello che vi consentirà di "partire" e quello che è necessario avere al seguito in terra americana. Innanzitutto il Passaporto non deve prevedere la scadenza prima di 6 mesi dalla partenza (problemi per chi ha visitato o proviene da Corea del Nord, Iran, Libia, Siria, Somalia, Venezuela e Yemen), il visto ESTA che stampato porterete sempre al seguito per i possibili problemi aeroportuali e doganali, la patente internazionale in caso dobbiate in USA, i biglietti aerei andata e ritorno obbligatori, la sistemazione a New York e la obbligatoria Assicurazione sanitaria da far valere in caso di incidenti o problemi di salute senza svenarvi o sottoscrivere un mutuo che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente. E’ opportuno dichiarare l`eventuale possesso di somme superiori a 2.500 Euro al fine di evitare contestazioni alla partenza.

I voli per "la grande mela" sono numerosi sia dall'Italia che da città europee. Molte compagnie aeree e tour operator offrono sconti e occasioni ma è difficile mediare un buon prezzo se non decidendo "quando, come e da dove volare". La migliore compagnia aerea resta la pluripremiata Emirates che, per l'Italia, da Milano Malpensa offre collegamenti diretti con New York in circa 9 ore utilizzando A380 con servizi a bordo di eccellenza adeguati alle tariffe in uso. Altrimenti bisogna utilizzare le partenze di altre compagnie da Roma e Milano quali Alitalia, Delta, American Airlines. Ottima alternativa è anche quella di raggiungere un aeroporto Hub europeo: Londra, Parigi, Amsterdam e Madrid offrono i migliori collegamenti. Interessante la possibilità di partire da Dublino e Shannon in Irlanda evitando ore di file per i controlli di accesso in USA che, solo in questo caso, vengono anticipati "preclearance" negli aeroporti irlandesi.

Superati i controlli aeroportuali italiani e americani in Italia, vi imbarcherete su nave o su aereo che vi consentirà di atterrare nei due principali aeroporti internazionali di NY: JF Kennedy e Newark o nazionale La Guardia. Sbarcati, troverete i controlli per i documenti e doganali: modulo di colore verde, passaporto e biglietto aereo; lettura impronte digitale e scatto foto; alcune domande su durata e motivo della visita e indirizzo Hotel a New York. Questo percorso è obbligatorio per chi arriva per la prima volta in USA e/o per chi ha rinnovato il passaporto dopo precedenti visite negli States. Per chi invece non ha queste problematiche può usufruire dei Totem nei quali inserire passaporto e scatto foto digitale. Accortezza estrema nel "non protestare" per file estenuanti e la solita raccomandazione "vietato scattare foto" in aeroporto !!!

Per raggiungere la City dagli aeroporti vi sono vari metodi Bus 15$, Navetta 5$ + Metro 3$, Taxi 50$ + pedaggi + mance. Circolare per Manhattan è semplice ma bisogna comprendere il sistema usato.

Per gli alloggi a Manhattan c'è da scegliere tra hotel e appartamenti ma tenendosi sempre molto in alto come spese complessive. Gli standard qualitativi, infatti, sono piuttosto bassi e quindi bisogna elevare il criterio di scelta abitativa anche spendendo di più della media offerta. Scelte che, soprattutto per le "tasche degli italiani" restano esose ma in molti casi obbligatorie. Il risparmio si può però ottenere decentrando la location ma che poi offre problemi negli spostamenti in Metro e Taxi: Long Island City è nel Queens, ma grazie alla metropolitana arrivi a Times Square in 20 minuti. Altri quartieri interessanti restano: Williamsburg a Brooklyn, Greenwich Village e West Village, Upper West Side, SoHo & Tribeca.

Gli hotel non sono classificabili a Stelle come in Europa e in genere i prezzi sono sempre alti (bassa stagione - da gennaio inoltrato a marzo) e altissimi per (alta stagione aprile-gennaio inizi) e in genere non comprendono mai colazione o pasti. Per la scelta diffidare dei prezzi bassi (un buon albergo centrale **** varia tra 150$ e 300$ per una doppia a notte). Gli hotel di Manhattan e la zona di Brodway - Times Square sono gli ideali. Il modernissimo Riu Plaza New York Times Square - 8th Avenue e 46th St. ad esempio, è una ottima scelta per raggiungere tutte le varie destinazioni cittadine in brevissimo tempo sia utilizzando i funzionalissimi taxi yellow che la efficiente metropolitana o magari considerando passeggiate le varie miglia che si possono percorrere lungo le Avenue sempre con il naso all'insù. Ottime anche le soluzioni abitative in appartamenti soprattutto se il numero degli occupanti è oltre la media famiglia. Valutare quindi Residence e/o Aparthotel che offrono veri alloggi dotati anche di cucina completamente attrezzata a prezzi competitivi anche nei quartieri limitrofi di Manhattan quali Williamsburg a Brooklyn, Greenwich Village e West Village, Upper West Side, SoHo & Tribeca.

La metropolitana di New York (metro) è un modo semplice e sicuro per raggiungere ogni luogo della città. Aperta 24 ore e 7 giorni per tutto l’anno, un ticket di corsa singola costa 3$ mentre con la Metro Card 2.75$ per qualsiasi zona e ovunque si viaggi. I Taxi (Yellow Cab) sono ottimi e rapidi. La tariffa base è $2.50 e puoi pagare la corsa in contanti o con la carta di credito senza mai dimenticare la mancia che in genere è del 20% anche con credit card. Ecco la Metro map da scaricare >>>

Se vuoi scoprire New York calcola di rimanerci almeno 5 giorni. Manhattan è una zona facile da girare a piedi oppure acquistando un pass. Ricca di attrazioni, basta solo organizzarsi per "visitarla a sezioni" secondo le proprie esigenze e passioni. Mappa alla mano e un paio di ottime e comode scarpe, quindi, tuffati in questa avventura che ti resterà nel cuore e nella mente per sempre. Dove fare shopping? - Da Bergdorf Goodman ai negozietti locali di Soho, New York offre opportunità di shopping per tutti i gusti. Il nostro consiglio? Fai un salto al Brooklyn Flea, dove centinaia di designer locali creeranno souvenir unici da portare a casa con te.

Gastronomia a New York -
Ecco le nostre preferite. Per la pizza: "Don Antonio" di Antonio Starita fa una vera pizza napoletana in 309 West 50th Street at 8th Ave - phone: 646.719.1043. "Simò" di Rossopomodoro in 90 92 Gansevoort Street - phone: (212) 462-2703. "Sorbillo" in 334 Bowery between Great Jones & Bond Street - phone: 646.476.8049. "Mezzaluna" Ristorante e pizzeria in between 74th & 75th Street - phone: 212.535.9600. Per le classiche ciambelle con salmone affumicato, prova Russ & Daughters sul Lower East Side. Per un'esperienza davvero autentica, Empire Diner e Tom’s Restaurant sono sicuramente 2 dei migliori. E per un buon brunch, scegli tra il Prune nell'East Village, oppure il Marlow & Sons o il Cafe Colette a Williamsburg. Ecco la Mappa semplificata di NY >>>

Gluten free - Ecco alcuni locali Senza Glutine della grande mela: Whole Foods Market – 4 Union Square South, New York, NY 10003 – www.wholefoodsmarket.com. Emporio Pizza – 231 Mott St, New York City, NY 10013 – tel. +1 2129661234 – www.emporiony.com. Palà Pizza – 198 Allen Street, New York, NY 10012 – tel. +1 2126147252 – www.palapizza.com. Risotteria – 270 Bleecker St, New York City, NY 10012 – tel. +1 2129246664 – www.risotteria.com.

Movida e Rooftop di Manhattan - Sono i posti preferiti dai newyorkesi per socialità, movida e buon bere. Per i migliori ci si può rivolgere a www.ilmioviaggioanewyork.com che ne consiglia sette tra i migliori in un meraviglioso tour serale e non solo. Top of the Strand al 21esimo piano del The Strand Hotel. Le Bain, presso lo Standard Hotel, con splendida vista su High Line Park e nuotare. The Boom Boom Room è uno dei locali più esclusivi situato nello Standard Hotel. 230 Fifth Rooftop Bar, per la eccezzionale vista sul grattacielo simbolo di NY, Empire State Building.

Quello che oggi appare agli occhi dei 50 milioni tra turisti e stranieri che ogni anno giungono a New York, è ben diverso da quella NY pericolosa che i tanti film ci hanno propinato negli anni. Il quartiere di Harlem ne è un esempio classico. Per i luoghi a cui dare priorità, dipende molto dal tempo a disposizione che, qualsiasi sia, non basta mai.

Central Park, Statua della libertà e Ellis Island, Palazzo delle Nazioni Unite, Brooklyn Bridge, Times Square, Empire State Building, Fifth avenue, Saint Patrick, Rockfeller center, Museo Storia naturale, Little Italy, Chinatown, Ground Zero, l'interno della Grand Central Station, Broodway sono solo alcuni dei siti di maggiore interesse turistico.

Una sola considerazione: ognuno di questi "monumenti" citati meriterebbe la visita di una giornata intera tranne Central Park - con il suo Museo di storia naturale numero uno al mondo - che considerate le dimensioni non ne basterebbero tre di giornate. Ecco una mappa virtuale di Manhattan da visualizzare con le maggiori attrazioni cui dare personale priorità nella visita, da portare al seguito durante la vostra permanenza a New York. >>>

La vie principali sone le Avenue che percorrono la city da nord a sud e viceversa e hanno i numeri o nomi, ad esempio: 5th oppure Broadway. Le Street sono "le traverse" delle Avenue e sono con numeri specificando West (sinistra) e East (destra) della Avenue interessata, ad esempio: 8th Avenue e 46th St.. Il primo consiglio al viaggiatore che si accinge a visitare Ny è quello di percorrere la 5a strada (sulla quale sono concentrate le maggiori attrazioni) in tutta la sua lunghezza: a nord, da Times Square per raggiungere Central Park e a sud, da Times Square fino a Madison Square Park. E poi la 42a Strada da Times Square fino alle Nazioni Unite.

Central Park a New York (foto mappa cliccabile) viene frequentato ogni anno da 42 milioni di persone per passeggiare, fare sport, rilassarsi, per pranzo, cena e persino per sposarsi. Ecco alcune curiosità su Central Park, uno di quei luoghi dove non si può fare a meno di andare appena sbarcati a New York. L'Empire State Building è un'icona della cultura americana e una delle Sette Meraviglie del Mondo Moderno. Raggiungi la cima e goditi le viste mozzafiato fino a 130 chilometri nei giorni di bel tempo: potrai ammirare Central Park, Manhattan, il New Jersey, il Connecticut fino alla Pennsylvania e il Massachussetts. Situati nel quartiere Midtown del distretto di Manhattan, le viste panoramiche offerte dai due osservatori situati all'86º e al 102º piano di questo straordinario grattacielo sono uno spettacolo da non perdere.

Il ponte di Brooklyn è uno dei più famosi del mondo, al punto di essere diventato, insieme alle Torri Gemelle, alla Statua della Libertà e all'Empire State Building, uno dei simboli che rappresentano New York. La sua struttura in acciaio collega con i suoi 484 mt. l'isola di Manhattan al quartiere di Brooklyn. Un modo divertente e rilassante per vedere Manhattan è farlo via mare. Ci sono diversi giri in battello disponibili ma il migliore è la crociera Best of NYC che dura circa 2 ore e mezza. La crociera è disponibile in estate e in inverno. Fai uno dei gospel tour a New York per vivere la musica gospel e l’atmosfera in una delle chiese di Harlem o Brooklyn. Per evitare delusioni, lunghe file e comportamenti scorretti prendi parte a un gospel tour organizzato in modo da fare un’esperienza autentica della musica gospel ad Harlem senza problemi. Accompagnato da una guida, vivrai il gospel e l’atmosfera di Harlem e finalmente capirai perché è così popolare. La Statua della Libertà è uno dei simboli di New York più famosi. Rappresenta la libertà politica e la democrazia. Situata al porto di New York insieme alla triste Ellis Island , dà il benvenuto a visitatori provenienti da tutto il mondo. Donata gli Stati Uniti dai francesi per il centenario della rivoluzione Americana. Il 9/11 Museum di New York è dedicato ai tragici eventi dell’11 settembre del 2001. Il museo si trova sottoterra del Memorial. Invece, il Memoriale 9/11 (foto sotto) è ubicato proprio nella zona dell'ex complesso del World Trade Center, in 1 Liberty Plaza. Due enormi vasche in quello che era lo spazio occupato dalle due torri, circondate da un bosco composto da 400 alberi. Sul bordo delle vasche sono incisi in delle placche di metallo i nomi delle 3.000 persone che hanno perso la vita sia alle torri, che negli altri luoghi degli attentati di quel tragico giorno e anche i nomi dei morti dell'attentato al World Trade Center nel 1993. Il Memoriale è visitabile gratuitamente tutti giorni, dalle 8:30 alle 20:30. La sede delle Nazioni Unite (ONU) “Palazzo di Vetro”, si trova lungo l’East River incrocio con la 46th Street. I tour organizzati nelle varie lingue si svolgono dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 16.30 e bisogna prenotarsi con largo anticipo. Prenotazione e ticket a 22$ sul sito ufficiale www.visit.un.org .

Le spiagge di New York - Coney Island è la spiaggia dei newyorkesi e dei turisti che vogliono crogiolarsi al sole sulle spiagge oceaniche della "big apple". Si raggiunge con la metropolitana linea "D" oppure linea "N" fermata "Coney Island/Stillwell Avenue". Famosissimo il "luna park" che attira migliaia di appassionati alla ricerca di belle e fresche serate.

Brighton Beach, non molto lonatana da Coney Island è conosciuta come Little Russia per la presenza di un quartiere russo.

Orchard Beach, si raggiunge con la metro A ed è il paradiso dei surfisti.

Long Beach, è la spiaggia più frequentata e amata dai citizen di NY perchè è anche quella più vicina alla città.

Jacob Riis è una delle spiagge più carine e l'unica sulla quale è anche possibile praticare il nudismo.


A New York sono presenti musei tra i più importanti del mondo, come il MoMA, il Met e il Museo di Storia Naturale. Ecco una guida ai migliori da non perdere.

“The American Museum of Natural History”. Si tratta di una struttura impressionante e ricca di attrazioni interessanti, ideale per giovani, adulti e famiglie con bambini. Central Park West & 79th St - www.amnh.org

Il Museo di Arte Moderna di New York, conosciuto in tutto il mondo come il MoMA, è una tappa fissa per qualsiasi turista in visita nella Grande Mela. Il museo ospita una delle più importanti collezioni di arte moderna di tutto il mondo e vanta la presenza di opere di grandi artisti come Warhol, Picasso, Pollock, Van Gogh, Cézanne, Matisse, Magritte e molti altri. 11 W 53rd St - www.moma.org

Il 9/11 Memorial Museum vuole ricordare uno degli eventi più tragici della storia moderna. 180 Greenwich Street. www.911memorial.org

Guggenheim Museum - La sua caratteristica forma “a conchiglia”, disegnata da Frank Lloyd Wright, lo rende già di per se un’opera d’arte e la collezione al suo interno è sicuramente una delle più belle del mondo. 1071 5th Ave. www.guggenheim.org

Il Metropolitan Museum of Art, chiamato da tutti il “Met” vanta una storia e una tradizione che risalgono al 1870. Il Met ospita la più grande collezione d’arte degli Stati Uniti e attraversa con le sue opere 5000 anni di storia dell’umanità, dall’antico Egitto fino ai tempi moderni. 1000 5th Ave. www.metmuseum.org

Ellis Island è un luogo di rilevanza storica mondiale, dove tra il 1892 e il 1954 sono passati più di 12 milioni di immigrati provenienti da tutte le parti del mondo, compresa l’Italia. Traghetto “Statue Cruises” in partenza dal Battery Park Terminal.

Messe Gospel a New York - E' negli anni Trenta che si sono diffusi nelle chiese battiste i canti gospel che è un modo di cantare “a cappella”, senza musica mixando blues, boogie woogie e la gioiosità del popolo afroamericano le cui radici affondano nelle lotte degli schiavi che volevano liberarsi dall’oppressione razziale. Ecco le chiese dove vengono cantati i migliori gospel di New York. Una tappa nel quartiere di Harlem è d'obbligo perchè il gospel viene eseguito nelle messe cantate che si celebrano la domenica nelle chiese battiste soprattutto ad Harlem: Abyssinian Baptist Church - 132West 138th Street. E’ il posto più famoso dove ascoltare gospel a New York. New Mount Zion Baptist Church - 171 West 140th Street. E’ un appuntamento fisso da più o meno ottant’anni. Ogni domenica si ripete lo stesso rito. Ma le voci che intonano il gospel sembrano sempre diverse. Greater Refuge Temple - 2081 Adam Clayton Powell Jr. Boulevard, at 124th Street. Tempo massimo di permanenza nella chiesa venti minuti per fare posto ad altri visitatori. Il gospel tour di Harlem. Potete anche affidarvi ad un tour organizzato. Le visite iniziano al domenica mattina alle 9,30; i giorni feriali alle 9. Punto di ritrovo e di partenza: Harlem Spirituals' - 690 Eighth Avenue (tra la 43rd and 44th Streets), al primo piano. Info www.harlemspirituals.com

New York è una fucina di eventi distribuiti durante le quattro stagioni. Dai classici mercatini di Natale che donano magia e colore, alla mite temperatura primaverile che risveglia la città con profumi inebrianti. Anche l'estate, che per quanto calda potrà essere, raccoglie consensi attirando sulle spiagge della city orde di newyorkesi in cerca di refrigerio. Il foliage autunnale, poi, affascina i frequentatori e gli amanti dei numerosi parchi cittadini offrendo sfumature di colore inimmaginabili. Un mix arricchito anche da parate, manifestazioni, eventi sportivi e giornate istituzionali dedicate ai festeggiamenti più disparati. Dal Capodanno agli eventi natalizi passando per Martin Luther King Day, St Patrick's Day Parade, Memorial Day, Independence Day, Giorno del ringraziamento (Thanksgiving), Memorial Day, e l'ormai celeberrimo 11 settembre che con il suo lutto ha colpito il cuore e la mente del mondo intero. E poi la Maratona di New York che da sola attira atleti e media mondiali. Centinaia di occasioni, quindi, per celebrare gli States e i suoi poliedrici cittadini. In basso un ricco elenco di imperdibili eventi.

I maggiori ed i migliori eventi durante l'anno: Capodanno a Times Square - Partecipare al capodanno a Times Square è gratis ed emozionante per circa 1 mln di appassionati che sfidano freddo, gelo ed eventuale pioggia per tantissime ore già dal primo mattino per arrivare a conquistare i migliori posti disponibili. L'evento clou prevede la discesa di una palla luminosa "New Year's Eve Ball" con uno spettacolo pirotecnico ed intrattenimento musicale al centro della piazza. Purtroppo bisogna anche conoscere "i limiti" di una partecipazione del genere, cioè sacrificarsi in piedi anche per 15 ore senza poter allontanarsi per WC, bere e mangiare. Il tutto sotto l'occhio vigile della Polizia che assegna i posti in virtù dell'orario di arrivo.

6 gennaio - Three Kings Day Parade. La parata dei Re Magi celebra l'Epifania che chiude le festività natalizie. La sfilata è stile latino-americano con un corteo di bambini, asini e cammelli.

3° lunedì di gennaio - Martin Luther King Day. Festività nazionale in tutti gli States per ricordare Martin Luther King, premio nobel per la pace. La comunità nera di Harlem celebra la ricorrenza con una funzione nella cattedrale St. John the Divine con magnifici Cori Gospel oltre a quella all'Abyssinian Baptist Church e una scenografica sfilata lungo la 5th Avenue.

Fine gennaio inizi febbraio - Chinese New Year. Il capodanno cinese viene festeggiato dalla comunità newyorkese di Chinatown con le classiche sfilate dei dragoni di cartapesta e fuochi d'artificio.

17 marzo - St Patrick's Day Parade. La sfilata di San Patrizio è la festa più popolare di New York che si svolge dal 1762 ad opera degli emigrati Irlandesi che lo celebrano in una Messa Solenne proprio nella St. Patrick Cathedral, a lui dedicata. Il tutto si conclude con una eccezionale sfilata sulla 5th Avenue.

Fine aprile - Sakura Matsuri Festival. A fine aprile fioriscono i ciliegi e la comunità giapponese festeggia il Sakura Matsuri, il Festival dei ciliegi fioriti. Al Brooklyn Botanic Garden vengono organizzate per l'occasione manifestazioni ed esibizioni tradizionali giapponesi.

Maggio - Memorial Day - Come ogni anno il Memorial Day è l’evento più atteso per gli abitanti e i turisti di New York. L’ultimo lunedì del mese – quest’anno cade di 27 maggio – caratterizza l’evento storico che celebra e commemora tutte le persone cadute in battaglia. Obbligatorio il picnic a Central Park, una passeggiata allo Zoo del Bronx oppure una gita al mare a Coney Island.

Giugno - NYC Pride. A giugno si svolge la "Giornata dell'Orgoglio Omosessuale" con una massiccia partecipazione di coloratissimi e provocatori personaggi.

Luglio - Independence Day (4 luglio) - L'Independence Day è la principale festa nazionale degli Stati Uniti. Cioè la dichiarazione di indipendenza dalla Gran Bretagna. Negli USA viene celebrata ovunque con parate, eventi e fuochi d'artificio serali che sono ormai attesi da milioni di appassionati in tutti gli States.

Agosto - US Open - Per gli appassionati di tennis è un appuntamento immancabile: gli US Open appartengono al Grande Slam insieme gli Australia Open, Roland Garros in Francia e Wimbledon in Inghilterra.

Settembre - Fashion Week - Due volte l'anno (Febbraio e Settembre) si tengono le sfilate di moda che raccolgono a NY appassionati provenienti da tutto il mondo come avviene a Parigi e Milano. Il programma all'indirizzo: www.nyfw.com.

Celebrazioni dell'11 settembre - Il ricordo dell'attentato alle "Torri" dell'indimenticabile 11 settembre 2001 è ancora forte nella mente e nel cuore degli americani. A NY la zona del Memorial non sarà non accessibile per le manifestazioni in corso ma dal tramonto sarà possibile vedere il "Tribute in Light", cioè fasci luminosi proiettati nel cielo quasi a formare le due Torri Gemelle.

Ottobre - Columbus Day - Il Columbus Day è la festa che ricorda la scoperta delle Americhe da parte di Cristoforo Colombo il 12 ottobre 1942. A New York è sempre stata molto sentita, specialmente dalla comunità italo-americana.

Halloween - L'evento si svolge nella seconda metà di ottobre con decorazioni a base di zucca presso il Village Halloween Parade.

Novembre - Giorno del ringraziamento (Thanksgiving) - L'ultimo giovedì di novembre (il quarto) in tutti gli USA si celebra il Thanksgiving Day, una delle feste nazionali, prima religiosa e poi laica, più importanti per gli americani che lo celebrano a casa riunendo la famiglia attorno alla tavola per mangiare insieme il classico tacchino ripieno. I turisti invece si affannano a trovare qualcosa di tipico nei ristoranti e a New York per poi assistere all'evento clou delle celebrazioni: la Macy's Thanksgiving Day Parade.

Maratona di New York - E' la maratona più famosa al mondo con più di 50mila partecipanti a fronte del doppio di domande di partecipazione (dei non professionisti) che sono estratti a sorte con una lotteria.

Veterans Day - Si celebra l'11 novembre per commemorare tutti i veterani e i caduti delle forze armate americane nelle guerre combattute dagli Stati Uniti. A New York organizzano una eccezionale sfilata sulla 5th Avenue.

Christmas Tree Lighting Ceremony - L'accensione dell'albero natalizio al Rockefeller Center segna l'inizio ufficiale delle festività natalizie a New York.

Dicembre - le luminarie a Dyker Heights (Brooklyn) - Ogni anno gli abitanti di Dyker Heights, una zona di Brooklyn, mettono in scena uno spettacolo di luminarie natalizie da far impallidire Disnyland. Molto americano.

Albero del Rockefeller Center e pista di pattinaggio - E' il simbolo del Natale a New York, e ogni anno la cerimonia di accensione a novembre dà il via ufficiale al periodo natalizio newyorkese. Ma anche pattinare sul ghiaccio e la pista più bella e ambita dai turisti che vogliono provare l'esperienza è sicuramente quella al Rockefeller Center, ma i costi sono davvero spropositati: tra noleggio pattini e ingresso in alta stagione vai a spendere sui 45$ a persona per un'ora e mezza di pattinaggio.

Natale a New York - Mercatini - Fate un salto alle 125 bancarelle del Bank of America Winter Village a Bryant Park (27 ottobre-2 gennaio), all’Union Square Holiday Market (aperto dal 15 novembre al 24 dicembre), al Columbus Circle Holiday Market nei pressi di Central Park (28 nov-24 dicembre) e, anche se farà un po’ freddo, sarà impossibile non trascorrere delle ore intere all’aperto per cercare regali e pensieri originali, fatti a mano e molto caratteristici. Se, invece, preferite il comfort che solo un’area al chiuso e riscaldata può dare nella ricerca di un oggetto unico puntate sulla Grand Central Holiday Fair (12 novembre-24 dicembre). Shopping - Il quadrato di strade e avenues che circondano il Rockefeller Center offrono inoltre lo shopping più sfrenato e tipico dei Natali di New York. Da Macy’s (che si trova sulla 34ma strada e 6th avenue) a Bloomingdales, a Saks 5th Avenue e a tutti i negozi che sfilano sull’addobbatissima 5th Avenue. Ma gli acquisti a New York si possono fare ovunque, dal Greenwich Village, a SoHO e nell’Upper East Side .

Capodanno a Times Square - Partecipare al capodanno a Times Square è gratis ed emozionante per circa 1 mln di appassionati che sfidano freddo, gelo ed eventuale pioggia per tantissime ore già dal primo mattino per arrivare a conquistare i migliori posti disponibili. L'evento clou prevede la discesa di una palla luminosa "New Year's Eve Ball" con uno spettacolo pirotecnico ed intrattenimento musicale al centro della piazza. Purtroppo bisogna anche conoscere "i limiti" di una partecipazione del genere, cioè sacrificarsi in piedi anche per 15 ore senza poter allontanarsi per WC, bere e mangiare. Il tutto sotto l'occhio vigile della Polizia che assegna i posti in virtù dell'orario di arrivo.

New York a Natale è straordinaria e sfavillante. Dall’Avvento in poi, si anima di coloratissimi e animatissimi Mercatini di Natale. Sono 6 milioni i turisti che in questo periodo animano le strade della metropoli. Tutto inizia con la Macy's Thanksgiving Day Parade che celebra la Festa del Ringraziamento (Thanksgiving) il quarto giovedì di novembre. A seguire, il 28 novembre si accende l'albero al Rockefeller Center, (simbolo natalizio newyorkese) così come la famosa pista di pattinaggio di Central Park si anima di appassionati. Una miriade di manifestazioni accolgono cittadini e ospiti della "Big Apple" che non dorme mai. Union Square Holiday Market, Columbus Circle Holiday Market, Holiday Shops at Bryant Park, Winter Village a Bryant Park e Grand Central Holiday Fair, Hall di Grand Central Terminal sono i siti destinati ad accogliere i maggiori eventi circondati però anche da una moltitudine di incontri spontanei che sorgono come funghi in tutta la città ed a qualsiasi ora. Interessante anche una visita programmata al "Palazzo di vetro" sede delle Nazioni Unite che nel periodo natalizio organizzano eventi e concerti.

Per organizzazione di viaggi e tour (da NY si raggiungono facilmente in autobus ed aereo: Cascate del Niagara, Washington, Philadelphia e contea Amish, Boston e Harvard) possono essere utili gli eccellenti servizi offerti sia a NY che negli States dall'agenzia turistica: "Il mio viaggio a New York" - dell'italiano Piero Armenti, Giornalista e Urban Explorer - al 324W 47th, aperta tutti i giorni, dalle 9 alle 18. Tel. 001 646 329 6840. Mail: info@ilmioviaggioanewyork.com - www.ilmioviaggioanewyork.com

Informazioni utili - La mancia (tips) è obbligatoria sia in ristorante sia in taxi 15-20% del conto e in hotel 5$ per bagaglio oppure per servizi in camera. La corrente in Usa ha una Tensione di 120 V e Frequenza: 60 Hz. Le prese-spine sono di tipo americano a due uscite parallele di tipo lamellare sottili.

Telefono: Prima di partire è bene informarsi qual è il costo delle chiamate dagli USA secondo il vostro piano tariffario e se l'operatore propone delle tariffe o offerte particolari per USA e web. Vodafone, TIM, Wind, 3 etc. hanno costi base elevati, sia per telefonare che per ricevere, ma soprattutto per il roaming (utilizzo della connessione dati internet all’estero). Le chiamate si aggirano mediamente sui 2 euro al minuto, per ricevere invece intorno ad 1 euro al minuto così come i messaggi. E' conveniente, quindi, accettare un'offerta per il solo periodo americano per telefonare e navigare con tranquillità. Nella Grande Mela sono numerosissimi i punti dove è possibile collegarsi gratuitamente ad internet grazie al Wi-Fi che si trovano sia nei locali che nei parchi e luoghi pubblici.

Le Carte di credito (al plurale) sono necessarie, senza di esse ci si è persi perchè il sistema monetario americano concede più spazio alle Credit card che al contante. Le più diffuse e accettate sono Amex, Visa, Mastercard e Diners. I Bancomat italiani sono accettati se del circuito Maestro e Cirrus. Le altre carte (solo italiane) non sono accettate da alcuno. Il Cambio €/$ conviene farlo in Italia per le primissime spese in caso di problemi alle vostre credit card (100 $ basteranno) per poi prelevare dagli ATM (pagando poi in Italia le commissioni su tutte le transazioni).

Assicurazioni Viaggio negli Stati Uniti e Canada. Un discorso molto particolare riguarda l'assicurazione cui gli italiani "non sono abituati a stipulare ed accettare" ma che negli States è quasi obbligatorio avere per le eventuali spese che non sono quasi mai previsti nei pacchetti turistici e biglietti di viaggio. Premettendo che non esiste una Polizza migliore di altre, "ognuno crede di avere fatto un affare" senza sapere che le centinaia di postille incluse nelle polizze saranno il vero problema per chiunque richieda assistenza oltre le fatidiche telefonate gratuite al numero di assistenza. Nota fondamentale: le assicurazioni viaggio non riguardano e non coprono danni provenienti da "attività lavorative" eventualmente svolte durante il viaggio vacanza-turistico. Per cultura propria, quindi, bisogna distinguere cosa è meglio assicurare secondo le esigenze personali: Annullamento viaggio: garantisce il rimborso nel caso in cui si sia costretti a rinunciare alla partenza tipo ricovero in ospedale del titolare o familiari stretti. Attenzione alle franchige che spesso sono il vero cappio al collo. Assicurazione sanitaria: prevede l’assistenza e spese mediche ed ospedaliere, nonché soccorso in caso di emergenza. Bigona prevedere che le citate spese siano sempre anticipate direttamente dall'assicurazione altrimenti intervengono problemi molto ma molto seri. Attenzione anche alla prevedibilità nell'assicurare "le malattie pregresse" tipo influenze etc.. che però escludono sempre "le malattie croniche" dalle quali ci si è affetti !!! Rimborso spese di ricovero: una copertura che si aggiunge all'assicurazione sanitaria e che riguarda il rimborso delle spese sostenute in caso di esami ed accertamenti diagnostici, medicinali e cure, per ricoveri a seguito di infortuni o malattia improvvisa; Assistenza in viaggio: garantisce il rientro d'urgenza dal luogo di vacanza, il viaggio di un familiare o l'assistenza di un interprete in caso di ricovero per infortunio o malattia improvvisa; Garanzia bagaglio: tutela in caso di furto, smarrimento o danni al bagaglio. Responsabilità civile viaggi: utile in caso si dovessero causare involontariamente danni ad altre persone o ai loro beni; Assistenza legale: fornisce assistenza nella tutela dei propri interessi in relazione a danni e imprevisti che si possano verificare durante il soggiorno. Assicurazioni multiviaggi: resta ipotesi migliore per chi effettua moltissimi viaggi, in varie zone del mondo, per "motivi turistici" e "non lavorativi" quasi sempre per non più di 30 giorni continuativi.

La Giustizia & la Polizia negli Usa non sono equiparabili a quelle italiane. Negli States per molto poco si finisce nei guai se non in prigione. In America poi sono previste pene per decenni anche per il solo possesso di droga e materiale proibito con la severa punizione della Pena di morte per i reati più gravi. Anche le multe non pagate comportano seri problemi sia per la presenza obbligatoria di avvocati da pagare caramente sia per l'obbligo di non lasciare il Paese. Comportarsi, quindi, sempre con cautela e rivolgersi sempre con cortesia alle forze dell'ordine. E' proibito il consumo di alcolici sotto i 21 anni. In tutta la città è proibito fumare soprattutto nei parchi e in spiagge, stazioni, uffici pubblici, taxi, metro. Per emergenze e il numero telefonico è il 911. Per emergenze in lingua italiana chiamate il 212 484 1222.

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si raccomanda sempre di informare l’Ambasciata o il Consolato italiano. Consolato italiano: 690, Park Avenue 68th Est e 69th Est) da lunedi a venerdi 9-12:30 - Tel. (212) 737-9100 - newyork.info@esteri.it - www.consnewyork.esteri.it - Emergenze: +1 (917) 294 988. Ambasciata l'Italia: 3000 Whitehaven Street, NW - Washington, DC 20008 - Tel. 001202 612 4400 - 001 202 612 4411 - 001 202 612 4412 - Fax 001202 518.2151/2154 - E-mail: washington.ambasciata@esteri.it - Internet: www.ambwashingtondc.esteri.it - Cellulare di servizio:(202) 257 3753

Il clima di New York è di tipo continentale e subisce la presenza dell’Oceano Atlantico. I mesi più freddi sono gennaio e febbraio con variabilità anche di -20 C, quelli più caldi luglio ed agosto con punte di 30-35 C. Le piogge sono frequenti durante tutti i 12 mesi. ll periodo migliore quindi per un viaggio a New York è sicuramente la primavera avanzata maggio e giugno, e inizi autunno settembre e ottobre.

Riproduzione non consentita ©


Consigli di viaggio
Reportage
Iscriviti a Viaggi News Fb
Miami Beach News
Dubai City News