www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Giorgio Esposito

Viaggi, il Sudafrica nella top ten delle mete imperdibili
Dalle Savane ai paesaggi sconfinati, il paese di Nelson Mandela regala esperienze di viaggio uniche
La vivace Cape Town tra le città più attraenti e amate al mondo


ROMA (Italy) - Il Sudafrica prima si sogna e poi si ama per sempre. Questo il motivo per cui è nell'agenda dei viaggiatori più esigenti di tutto il mondo ... e fortunatamente anche snobbato dal turismo di massa. "La nazione arcobaleno" offre scenari naturali indimenticabili, mixati ad una cultura tribale nonostante abbia vissuto tanti decenni di colonialismo inglese. I profumi e i colori autentici si trovano ancora nelle immense Savane, dominate da animali di ogni tipo, delle quali è ricco l'entroterra, e nelle distese oceaniche in cui nuotano con regalità le balene e con simpatia i pinguini. Ma Sudafrica è anche terra di vini pregiati nonchè splendide città baciate da una "beautiful life" come Cape Town, Durban e Port Elisabeth.


Nel 1652, l’olandese Jan van Riebeeck approdò in Sudafrica e s’insediò in quella che sarebbe poi diventata Cape Town. In seguito, Olanda, Inghilterra e Francia si diedero battaglia per il controllo strategico del Capo, che nel 1806 fu conquistato dagli inglesi. Nel 1948 l’Unione sudafricana vinse le elezioni ed instaurò il regime di segregazione razziale noto come "apartheid", che per 50 anni restò in vigore in tutto il Paese, affermando il potere dell’etnia bianca. L’African National Congress (ANC), partito di opposizione, fu messo al bando e i suoi leader, primo fra tutti Nelson Mandela, furono reclusi nella prigione di Robben Island. Nel 1990 con la caduta dell’apartheid e la liberalizzazione dell' ANC, Mandela ed i suoi compagni riacquistano la libertà. Le prime elezioni democratiche, indette nel 1994, estesero il diritto di voto alle popolazioni di colore e Nelson Mandela fu eletto quale primo presidente democratico del nuovo Sudafrica. Nel 1999 Robben Island fu dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

Nelson Rolihlahla Mandela è nato il 18 luglio 1918 a Mvezo, villaggio rurale del Transkei. Nel corso dei suoi studi di avvocato, ebbe modo di conoscere le insidie della politica, le difficoltà e i soprusi che ogni giorno pativano i sudafricani neri. Si dedicò quindi, con anima e cuore, all'attivismo anti-apartheid per combattere la repressione del regime e dopo anni di clandestinità, fu condannato al carcere a vita a Robben Island (oggi sito Patrimonio dell'Umanità UNESCO). Ne uscì solo 27 anni dopo e con le prime libere elezioni fu eletto Presidente del nuovo Sudafrica. Per tutta la vita si è battuto per la tutela dei diritti umani che gli valse nel 1993 il Premio Nobel per la Pace quale leggenda vivente che non smise mai di insegnare, con il suo stesso esempio, l’amore, la tolleranza e il perdono.. Madiba ha lasciato questa terra il 5 dicembre 2013 accompagnato dalle lacrime di tutti i popoli del mondo.

Il Sudafrica è una destinazione visitabile 12 mesi l’anno soprattutto per il suo clima mite nel periodo invernale che va da giugno a settembre. Ma è il periodo estivo da dicembre a marzo che attrae milioni di turisti diretti verso i tantissimi parchi nazionali per i più svariati Safari alla ricerca dei grandi predatori di terra o squali bianche, balene, foche e pinguini in mare. Attraenti anche le bianchissime e chilometriche spiagge oceaniche. Valide alternative sono anche i paesaggi mozzafiato e le vibranti città che offrono una vita dinamica in nome della spensieratezza. In cima alla lista la fantastica Cape Town sognata e poi amata dai viaggiatori di tutto il mondo. Non da meno Durban, calda e soleggiata per 320 giorni l'anno, immersa nelle acque dell'Oceano indiano, offre spunti per un divertimento all'insegna di un mare da sogno lungo una costa sabbiosa e dorata denominata "il Golden Mile". E come ignorare la Garden Route: spiagge, fiumi, laghi e le città rappresentano una zona di straordinaria bellezza. Il tutto semmai mixato da uno dei 16 tour tra i vigneti che producono vini pregiati tra i migliori al mondo e l'immancabile colazione nella splendida cittadina di stile francese Franschhoek.

Il Sudafrica è un luogo favoloso da visitare tutto l'anno anche in dipendenza da quello che si desidera fare. Il periodo migliore per osservare la fauna selvatica è l'inizio della primavera, tra agosto ed ottobre. Le balene si possono avvistare tra luglio e novembre. La fioritura del deserto del Namaqualand invece è al suo massimo in agosto e settembre. Per Diving e surf, i mesi migliori vanno da aprile a settembre. La primavera e l'autunno sudafricani sono il periodo migliore per escursioni perchè l'estate è molto calda dappertutto. Per il relax sulle spiagge è consigliabile partire nel mezzo dell'estate, anche se vi è una grande quantità di turisti.

Quando pensi al Sud Africa, viene certamente in mente il Parco nazionale Kruger patria di migliaia di animali. Da giraffe a una mandria di bufali a sfuggenti felini e il Re Leone, nella sua maestosità. Branchi di centinaia di antilope o coccodrilli e ippopotami si riposano al fresco sotto l'acqua. Ma anche iene che ridono tutta la notte, leoni maschi che ruggiscono e dominano. E' così che il Kruger accoglie oltre 1,4 milioni di entusiasti visitatori all'anno che potranno scegliere tra tanti itinerari diurni e notturni. Da Johannesburg è un viaggio di circa cinque ore (a seconda dell'ingresso del parco che si sceglie). Si può anche arrivare in aereo, all'Aeroporto Internazionale del Parco Kruger a Mbombela (Nelspruit) e prendere un auto a noleggio. L'inverno è il periodo migliore per visitarlo. L'erba è bassa e gli animali vivono delle pozze d'acqua. L'estate è calda, ma paesaggisticamente molto bella, e ci sono tanti cuccioli di animali da vedere.

Il Parco transfrontaliero Kgalagadi è una fusione dell'ex Parco nazionale Kalahari Gemsbok del Sud Africa, che fu istituito per proteggere la selvaggina migratoria come la gazzella orice, e il vicino Parco nazionale Gemsbok in Botswana. Un semi-deserto di erba chiara, dune rosse ed enormi spazi aperti di 7mila kmq nel quale le temperature sono estreme. L'estate (da novembre a marzo) è infatti estremamente calda. L'inverno (da giugno ad agosto) è mite e piacevolmente caldo durante il giorno ma molto freddo di notte. La primavera e l'autunno sono le stagioni più moderate e piacevoli.

Il Parco Nazionale Addo Elephant copre 180mila ettari, estendendosi a nord dalla diga di Darlington nel Karoo, attraverso i Monti Zuurberg a sud, verso la costa che abbraccia i famosi gruppi delle Bird Island e di St Croix. Il parco è sede di animali di terra come bufali, leoni, leopardi e rinoceronti, ma anche di animali marini come i grandi squali bianchi e le balene australi. St Croix ospita anche la colonia più grande di pinguini africani nel mondo con 22.000 esemplari, mentre Bird Island è il sito di ben 250.000 uccelli e 6.000 otarie. L'ingresso principale del Parco è circa un'ora di auto da Port Elizabeth ed è piacevole da visitare durante tutto l'anno ma soprattutto in primavera e autunno.

Anche l'iSimangaliso Wetland Park è una meraviglia naturale e in particolare un patrimonio mondiale UNESCO. Precedentemente conosciuto come il St Lucia Wetland Park, questa zona è un vero inno alla natura, che abbraccia otto ecosistemi interdipendenti, tutti traboccanti di vita. Sodwana Bay, nelle vicinanze, è sede della barriera corallina più meridionale dell'Africa ed è la mecca per gli amanti delle immersioni in Sud Africa. Durban è la città più vicina con un aeroporto internazionale, l'aeroporto internazionale King Shaka. Da qui, St Lucia è a meno di quattro ore d'auto. iSimangaliso ha un clima tropicale ed è visitabile tutto l'anno. L'estate può essere molto caldo però.

Se cerchi un safari sul mare aperto, non c'è posto migliore che il famoso e temibile Shark Alley: un terreno di caccia per gli squali al largo della Provincia del Capo Occidentale. Ma le acque sono anche territorio di 50.000 otarie cibo preferito degli Squali Bianche osservabili dalle supersicure gabbie sottomarine oppure dalle barche - dei tanti tour che in queste zone vengono proposti - e delle Balene. L'inverno australe è la stagione migliore per vedere i grandi squali bianchi, soprattutto tra giugno e settembre che resta ideale anche quello per ammirare le balene australi, che in genere rimangono qui fino a dicembre per accoppiarsi, partorire e allattare i loro piccoli.


Cape Town è la seconda città del Sudafrica per grandezza e senza dubbio una delle più belle al mondo. Un autentico paradiso per i turisti, con il City Bowl sovrastato dall’imponente montagna, il porto, le spiagge di sabbia bianchissima e la storica Robben Island. Due siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, i colori e i profumi delle Winelands, le riserve naturali, i giardini botanici ed un waterfront straordinariamente vivo non sono che l’inizio della vostra avventura sudafricana. Nella calda estate di Cape Town (Novembre – Febbraio) le spiagge sono protagoniste assolute, mentre l’inverno è la stagione ideale per gli amanti del surf sulle onde estreme di Dungeons, nei pressi di Hout Bay. Immancabile, una visita a Simon’s Town, dove un colonia di pinguini africani vive a Boulders Beach. Hotel consigliato (pic): Radisson Waterfront

Città del Capo, conosciuta anche come “the Mother City", è una città “Europe style” nel cuore dell'Africa ed è di sicuro una delle mete più attrattive del continente. Possiede due anime, una più occidentale, moderna, pulsante e forse è quella che a prima vista sembra predominare. Ma poi, l'anima selvaggia, la natura incontaminata, gli spazi immensi, i cieli stellati, i colori dei tramonti, ti ricordano che sei in Africa e ti conducono all’essenza più autentica … quella dei suoi mille volti in uno.

L’unicità di questa location, situata in uno scenario incantevole e quasi avvolta nell'abbraccio "materno" della famosa Table Mountain, è la sua capacità di esaudire ogni aspettativa che un turista possa avere. Dalle spiagge bianchissime bagnate da acque limpidissime sia verso la costa atlantica che verso quella indiana (si può addirittura nuotare con i pinguini in una delle spiagge più famose, Boulders beach, a Simon's Town) alle escursioni in montagna e alle rinomate wine farms delle zone di Stellenbosch, Franschhoek e Constantia. In questo contesto, è importante citare Groot Constantia, la più antica azienda vinicola del Sud Africa, resa famosa dalla storia per aver fornito il celebre vino "Grand Constance” addirittura a Napoleone durante il suo esilio a Sant'Elena.

Imperdibili, poi, le crociere nelle acque Atlantiche per godersi il tramonto oppure i tour in elicottero per ammirare Cape Point, il Capo Di Buona Speranza o Robben Island dove Mandela visse la sua prigionia. Infine, come non godersi il simbolo cittadino “Table Mountain” che dall’alto dei suoi mille metri concede uno spettacolare panorama della amatissima metropoli. Il tratto si effettua in funivia o a piedi (opzione sconsigliata per motivi di sicurezza) ed è preclusa solo nei giorni di forte vento, quando la cosiddetta "Table cloth", "la tovaglia" di nubi bianchissime, ricopre la tavola-montagna, rendendone impossibile l'accesso ma regalando una vista, dal basso, davvero suggestiva.
Gli amanti dei safari potranno trovare utilissimi i tour alla ricerca dei “Big Fives” (leoni, rinoceronti, leopardi, bufali ed elefanti) che “Private game Reserve”, come “l'Aquila”, offrono a poco meno di due ore dalla città.

Non si può negare, invece, che l’attrattiva sociale per eccellenza è data dal Waterfront, una porzione del porto dedicata al turismo e allo svago che ogni giorno e sera accoglie migliaia di visitatori alla ricerca di relax e curiosità. La location, è infatti una sorprendente miniera di attrattive con ristoranti, bar, boutiques e negozietti di artigianato che diventano luogo di incontro e svago per turisti e residenti. Il luogo ideale, insomma, per chi ama anche la vita notturna. Dai club aperti fino a notte fonda della variopinta e vivace Long Street ai numerosissimi e tipici ristorantini del “Victoria & Alfred” Waterfront. Anche lo shopping ha le sue attrattive nel frequentatissimo “Victoria & Wharf”, un fornitissimo Mall che si affaccia sulla magnifica baia cittadina e nel quale anche i visitatori più esigenti avranno modo di soddisfare le proprie richieste. Da citare, infine, che Cape Town è una tra le top 20 destinazioni gay al mondo e ospita una miriade di club, pub, ristoranti e teatri gay-friendly.

Cape Town è una destinazione raggiungibile con voli giornalieri da numerose città del mondo. La stagione ideale per visitare Cape Town è l’estate, quando il tempo è ottimo e il calendario è ricco di eventi e attività. Quella invernale per contro è meno affollata ed offre l’opportunità di vivere luoghi e numerose esperienze in tutta tranquillità. (Cape Town by Stefania Verrecchia)



Con centinaia di vigneti in favolose valli, il Western Cape e le sue Winelands sono l’idillio per gli amanti del buon vino. Stellenbosch si trova tra le impressionante montagne di Simonsberg ed è una bella città universitaria con viali alberati ed edifici bianchi in stile olandese. Con i suoi numerosi caffè all'aperto e ristoranti, è un ambiente idilliaco da esplorare a piedi. Molte aziende vinicole più importanti si trovano qui ed è sede di alcuni dei migliori ristoranti del paese. Produttori di Sauvignon Blanc, Merlot, Chardonnay e Semillon costituiscono la maggior parte dei vigneti. La Strada del Vino di Franschhoek è considerata la capitale "gourmet" del Sud Africa con 43 aziende vinicole da visitare lungo il percorso. Il tour ideale si può effettuare in Tram vintage panoramico che con le sue 8 linee, attraversa lo scenografico territorio con fermate nei pressi delle varie "cantine" per degustare vini e deliziose pietanze (foto sotto).

Il vino in Sudafrica, grazie alle sapienti tecniche di raccolta e fermentazione nonchè ad un habitat favorevole con un suolo fertile adatto alle viti e un clima perfetto, è oggi conosciuto, esportato e apprezzato in tutto il mondo. Con 18 Strade del Vino e 2.000 vini da degustare, ecco come raggiungerle. A soli 35 minuti d’auto da Cape Town, con oltre 60 tenute vinicole, Stellenbosch è considerata la capitale del vino sudafricano. Franschhoek “angolo dei Francesi” con le sue 43 aziende fu fondata dagli ugonotti francesi in una bellissima valle, particolarmente indicata per la coltivazione della vite. La Strada dei Vini di Paarl include oltre 40 cantine, molte delle quali producono anche formaggi e olio d’oliva, mentre la Strada dei Vini di Constantia è la più antica del Paese. Favorito dalle fresche brezze provenienti dall’oceano Atlantico e dall’oceano Indiano, il processo di maturazione delle uve raggiunge a Constantia i migliori risultati.


Durban, nota anche come la Miami Beach dell'Africa, ha un clima mite in ogni stagione dell’anno ed offre un’atmosfera rilassata, in cui i visitatori vivono all’aria aperta, tra spiagge, barbecue, ristoranti, pub e alberghi accoglienti che da soli valgono la vacanza. Le sue magnifiche spiagge, le sue onde ed il suo litorale che costeggia la città intera, dalla zona sud del porto fino all’area di Umhlanga, a nord, attrae amanti surfisti da tutto il mondo. Un esteso lungomare pedonale, poi, dà accesso alle spiagge più belle della zona: il Golden Mile, un autentico paradiso per chi fa jogging, ciclismo, surf, o semplicemente ama concedersi lunghe passeggiate, magari in compagnia di un cucciolo, specialmente nelle prime ore del mattino o prima del tramonto. Una serie infinita di occasioni di svago ad ogni ora e per tutte le età. Particolari, anche le statue di sabbia realizzate da ragazzi del luogo che per qualche spicciolo invitano i turisti a farsi foto ricordo.

Calde e soleggiate per 320 giorni all'anno, le spiagge di Durban, in particolare, offrono servizi pubblici, reti di protezione squali, segnali luminosi per indicare dove la balneazione è sicura e bagnini presenti per la maggior parte della giornata. Tra le spiagge migliori a Durban ci sono l'area preferita dagli sportivi, North Beach, e la delizia dei nuotatori, South Beach, mentre Bay of Plenty e Dairy sono i migliori posti per il surf. L’avventura è protagonista a Durban e dintorni. La natura e soprattutto l’oceano offrono mille opportunità, dalla pesca d’altura all’avvistamento dei delfini, dal brivido del jet-skiing all’adrenalina dell’immersione con gli squali, e poi escursioni in quad, trekking, mountain bike, crociere, canoa e tanto altro. All'altezza dell'offerta anche gli ottimi hotel che incorniciano lo splendido lungomare. Consigliato l'ottimo "The Palace All-Suite" che si affaccia sul lungomare tra South e North Beach.

A circa 15 minuti a nord di Durban, Umhlanga Rocks beach è puntellata di alberghi di lusso ed appartamenti. È un luogo con un'atmosfera di perenne vacanza e divertimento. Il villaggio di Umhlanga è ricco di ristoranti, caffetterie, pub e discoteche. Se cerchi un posto tranquillo, Bronze Beach a Umhlanga è l'ideale, mentre Umdloti, Salt Rock e Zinkwazi, più a nord, sono più adatte a famiglie. Lungo la costa meridionale troverai un'ampia scelta spiagge bandiera blu incontaminate tra cui Hibberdene, Margate, Marina, Umzumbe, Ramsgate, Lucien e Trafalgar. Per alcuni dei tratti più incontaminati di sabbia del mondo, posti come Kosi Bay, Cape Vidal e Sodwana Bay (parte del Patrimonio dell'Umanità iSimangaliso Wetlands Park) offrono spiagge incontaminate e abbondante fauna e flora. Sodwana può vantarsi di essere il miglior punto di immersione del paese, conosciuto come 'La barriera corallina del Sudafrica'. A Durban lo shopping si fa nei grandi mall ma anche visitando più di 150 laboratori e botteghe d’arte e artigianato locale.

L’aeroporto di Durban è il King Shaka International Airport, situato a La Mercy, a circa 45 minuti a nord dalla città. Da Johannesburg si arriva a Durban percorrendo la N3 per circa 580km. Durban ha un clima incantevole tutto l'anno, ma i mesi estivi (da dicembre a febbraio) sono i più gettonati dai turisti, con spiagge colme di amanti del sole dalla mattina presto fino al tramonto. Da non perdere: la passeggiata sul lungomare con il Suncoast Casino, il parco acquatico uShaka Marine World, il ristorante panoramico Moyo on the Pier, il Moses Mabhida Stadium, il Gateway Theatre of Shopping e il Midlands Meander.

 
Port Elizabeth non è solo il sito di attraenti spiagge, musei e pluri-premiate destinazioni faunistiche. E' infatti anche una splendida cittadina sulla costa sudafricana immersa nell'oceano indiano che attrae estimatori alla ricerca di attività balneari come quelle ad Algoa Bay, la fascia costiera di Nelson Mandela Bay, un tratto di 40km di spiagge con aree protette a Kings Beach, Hobie Beach, Humewood Beach (spiaggia bandiera blu a livello monduale), Pollock Beach e Denville Beach. La città è soprattutto un paradiso per gli amanti della scoperta e non bisogna perdere giri in barca, immersioni subacquee e una visita al parco Seaview Predator. Nel centro cittadino si passeggia per il Boardwalk Casino e l'Entertainment Complex, con negozi, ristoranti, un anfiteatro e un casinò che attraggono e informano senza stancare mai. Alberghi a 5 stelle molto eleganti lambiscono il dinamico lungomare rendendolo ancora più attrattivo. Il periodo delle vacanze estive da dicembre e gennaio è il periodo più gettonato.


La cucina sudafricana
è una vera esaltazione di colori e profumi legati alla storicità tribale con annesse variazioni occidentali importate dai conquistatori provenienti da quasi tutta Europa ed Oriente. Immancabili, deliziosi piatti a base di pesce fresco, ostriche, aragoste, gamberi e pesci oceanici alla griglia innaffiati dal buon vino locale o dalla amatissima Savanna a base di Sidro di mele. Una delle più amate tradizioni sudafricane è il barbecue (braai), un momento di incontro e di socializzazione, ma anche un'esperienza fantastica per tutti gli amanti della carne. La carne, infatti, è l’alimento cardine della dieta sudafricana che viene cucinata alla brace o in una padella a tre piedi (potjie) prevalentemente montone, agnello e maiale tra le proposte classiche, a cui si affiancano carni più “esotiche” come facocero, struzzo, coccodrillo, gazzella e zebra (nelle foto sotto). Proprio a Cape Town, al Waterfront ci sono alcuni dei più rinomati luoghi del gusto in cui potrete incontrare anche qualche celebrità del jet set mondiale. Il Karibu Restaurant o il Baia Seafood Restaurant, all'ottima cucina si accompagna una vista mozzafiato sulla Table Mountain. Consigliatissimo l' Ostrich Ranch una splendida tenuta di campagna a soli 30 km a nord di Cape Town che offre carni prelibate in compagnia di Struzzi, Tartarughe giganti e Ghepardi.


Coccodrillo

Zebra

Struzzo

Gazzella


Informazioni sul Sudafrica - Passaporto e visto
- I viaggiatori possono entrare in Sudafrica e restarvi in genere fino a 90 giorni senza bisogno di visto (consultare la lista completa sul sito http://www.dha.gov.za/ ). Il passaporto deve essere in corso di validità per 30 giorni successivi alla data di rientro del viaggio e deve avere 2 pagine libere. I migliori collegamenti aerei sono su Johannesburg, Cape Town e Durban. Comodissimo quello di Emirates che offre le tre destinazioni collegandole agevolmente con i suoi Wide-Boy A380 e 777-300 via Dubai con tutti i continenti.

Non c’è fuso orario rispetto all’ora legale italiana e un’ora in più rispetto all’ora solare italiana. L’utilizzo della patente internazionale non è obbligatorio ma è raccomandato. Alcune società di noleggio richiedono la patente internazionale. In Sudafrica non è obbligatoria nessuna vaccinazione. È soltanto consigliata la profilassi antimalarica per chi intende recarsi nella zona del Kruger Park e nelle riserve faunistiche della provincia del KwaZulu-Natal (in particolare la zona delle "Wetlands" intorno a Saint Lucia), specialmente nel periodo da ottobre a maggio. La corrente elettrica è a 220/240 volt e 50 Hertz e le spine sono di tipo inglese (clicca). Le unità di misura sono metriche come in Italia. La Moneta utilizzata è il Rand sudafricano (ZAR) 1 euro = 15,88 ZAR. Le Mance in Sudafrica sono previste anche se non è obbligatorio, e prevedono che il cliente scelga la cifra da aggiungere al conto finale del servizio ricevuto al Ristorante oppure direttamente in contanti. Le carte di credito sono accettate ovunque anche per spese minime di tutti i circuiti. Gli ATM (bancomat) funzionano con diversi circuiti. Religione, in maggioranza cristiana, con prevalenza di protestanti e una minoranza di cattolici, indù ed islamici. Un terzo della popolazione segue riti tradizionali ed animisti. La telefonia mobile è attiva in tutto il Paese. L'importazione di telefoni fissi o portatili è vietata. Le strutture mediche sudafricane sono di uno standard elevato, soprattutto nelle aree urbane dove ci sono molti ospedali statali di grandi dimensioni e cliniche private. E' opportuno l'acquisto di una polizza di assicurazione medica per la durata del soggiorno. L'uso del cellulare è molto diffuso con quattro fornitori di servizi. I cellulari possono essere noleggiati in tutti gli aeroporti internazionali.

Sicurezza - Il Sudafrica può essere esplorato in tutta sicurezza, a patto che si prestino le normali attenzioni dettate dal buon senso quando si visita un altro paese. Evitate aree isolate nelle ore notturne e strade non bene illuminate. Non indossate gioielli o accessori vistosi e di valore. Non lasciate mai incustodita l'apparecchiatura fotografica. Chiudete sempre le portiere a chiave e alzate i finestrini. Portate sempre una mappa con voi nel caso vi perdiate. Non lasciate mai borse o oggetti di valore in vista sul sedile e parcheggiate in zone ben illuminate. Non lasciate bagagli incustoditi. Rifiutate le offerte di aiuto presso i bancomat. Quando usate la carta di credito al ristorante, chiedete sempre al cameriere di utilizzare un POS portatile al tavolo davanti ai vostri occhi. Denunciate subito la perdita o il furto della vostra carta di credito.

In Sudafrica tre città fungono da Capitali: Bloemfontein è la capitale "giudiziaria", Città del Capo "legislativa", Pretoria "amministrativa". Autorità italiane in Sudafrica - Ambasciata d’Italia Pretoria 796, George Avenue 0083 Arcadia Pretoria Tel: 0027 124230000/1 0027 12 4230013 Cellulare d’emergenza: 0027827815972. Consolati: Consolato Generale d’Italia JOHANNESBURG Cell. Emergenza: 0027 828544725. Consolato d’Italia CAPETOWN Cell. Emergenza: 0027 833983010. Consolato Onorario Durban Cell. 0027 83 4560131. Vice Consolato Onorario Port Elizabeth Tel/Fax: +27-41-3736443.

Clima - Il Sudafrica si trova nell'emisfeto australe e gode di un clima con inverni miti ed estati calde e secche. Le stagioni sono invertite rispetto all’emisfero boreale: l'inverno va da giugno a settembre, quello estivo da dicembre a marzo. Le temperature hanno una media tra 28°C e 8°C. Le condizioni climatiche variano leggermente a seconda della zona: generalmente vanno da un clima mediterraneo nell'angolo sud-occidentale ad un clima temperato nell'altopiano interno, e subtropicale a nord-est. Una piccola regione nel nord-ovest è invece caratterizzata da un clima desertico.

Riproduzione non consentita ©


Consigli di viaggio
Reportage
Iscriviti a Viaggi News FB
Miami Beach News
Dubai City News