www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Viaggi e turismo - Saint Martin/Sint Maarten
Un paradiso "targato Europa" nel Mar dei Caraibi

ROMA (Italy) - Nel cuore dei Caraibi, a 150 miglia di distanza da Porto Rico, si trova la meravigliosa St. Maarten, l’isola abitata più piccola al mondo divisa fra due diversi stati. Nel marzo del 1648, infatti, Francia e Olanda sugellarono la loro pace dividendo St. Marteen in due diverse nazioni. Narra un'antica leggenda che i confini furono delineati attraverso un'originale gara di camminata veloce fra due atleti. Da allora la metà settentrionale, Saint-Martin, è territorio francese con la capitale Marigot, mentre quella meridionale, Sint Maarten, è appannaggio olandese con Philipsburg che funge da capitale.

Quest'ultima è dolcemente adagiata nella baia protetta di Groot Baii e delineata dalla spettacolare laguna salata di Great Pond Fill. Ad accoglierci un’architettura tipicamente caraibica, caratterizzata da colori pastello ed edifici coloniali, tra i quali dominano le fortezze di Fort Amsterdam e Fort Willem, a testimonianza di un illustre passato.


Nel nostro viaggio ai Caraibi, a St. Maarten, ci siamo subito resi conto di come questa piccola isola di 88km quadrati riesca a far coesistere, in un armonioso mosaico di culture, le diverse identità dei due paesi europei. La parte francese è più tranquilla e modaiola con i suoi oltre 350 ristoranti, boutique e negozietti, concentrati soprattutto nella piccola e pittoresca capitale Marigot, dove la moneta ufficiale è l’Euro. Spostandosi nella parte olandese, invece, l’atmosfera si fa più effervescente con oltre 12 casinò e 500 negozi, nei quali è possibile acquistare usando il fiorino delle Antille olandesi. Un’isola che fa parte delle Isole Sottovento delle Piccole Antille non può che essere caratterizzata da spiagge da sogno che si aprono in un mare cristallino ricco di fondali da esplorareviaggio a St Maarten. In un viaggio a St. Maarten è impossibile non dedicare almeno una giornata alla scoperta dei tesori sottomarini nei quali avventurarsi con snorkeling e immersioni. La vita marina è infatti ricchissima, e non è difficile incontrare coralli o imbattersi in antichi relitti abbandonati. Anche sopra il livello del mare, la natura a St. Maarten sa regalare veri e propri capolavori, basta visitare la famosa area naturalistica "The Lotterie Farms Ecocenter" per ammirare una variegata e spettacolare flora e fauna. Non a caso Cristoforo Colombo quando la raggiunse esclamò: "Cercavo le Indie, ho trovato il paradiso terrestre".

Scoperta da Cristoforo Colombo nel 1493, fu successivamente colonizzata da spagnoli, francesi e tedeschi che se la disputarono per ben 140 anni. Ora, l'isola nazione, è divisa tra due culture che nel 1648 decisero la spartizione: quella francese, a nord, con capitale Marigot e quella olandese, a sud, con capitale Philipsburg. La sua economia vive principalmente di turismo che, grazie alla sorprendente natura, ne fa uno dei posti più attraenti del pianeta. La sua circonferenza, infatti, è disseminata di spiagge da sogno e di luoghi incantati. La moneta corrente è naturalmente l'euro, anche se viene preferito il dollaro USA. Gli abitanti sono gentili ma vale sempre la stessa raccomandazione: non concedere molto spazio ai locali per non essere investiti di proposte d'acquisto di ogni genere. A differenza di altre piccole isole dei caraibi, questa, essendo "quasi europea", riceve collegamenti aerei direttamente dal vecchio continente. Da non mancare all'incredibile ma rumoroso spettacolo a cui assistere a Maho beach nella Maho bay, sulle cui teste e a pochi metri passano i jet che atterrano all'aeroporto "regina Juliana". (Giorgio Esposito - esposito.redazione@italianews.org)


Riproduzione non consentita ©