www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Giorgio Esposito

Viaggiare... è sognare, esplorare, scoprire. Portogallo. Il paese "dei navigatori" sorprende per bellezza e dinamismo


ROMA (Italy) - Grazie alle belle spiagge e alla dolcezza del clima, nonchè al fascino delle sue tradizioni, il Portogallo è una meta turistica ambita. Un tour del Portogallo non può che cominciare dalla sua capitale Lisbona, caratterizzata da una scenografica rete di funicolari e tram. Da Lisbona si raggiunge facilmente la verdeggiante Sintra e le località balneari di Cascais ed Estoril. Molto interessanti anche Coimbra, Evora e l’Algarve, con le sue splendide spiagge ideali per vacanze in relax ma anche in compagnia di una eccellente movida. Immancabile poi un viaggio in terra di Fatima e nella 'favolosa' Sintra.

Il Portogallo, considerato a torto quasi una Cenerentola d'Europa, è una meta immancabile nel taccuino di ogni viaggiatore seriale. Da Lisbona, vero portale della cultura portoghese, il tour ideale attraverserà il nord ed il sud senza disdegnare tappe nei luoghi simbolo della storia del paese. Nella capitale è da privilegiare un Hotel 4 stelle vicino al centro storico, in modo da evitare l'uso delle pur eccellenti 4 linee di metropolitane (tutte pulitissime, sempre in orario e climatizzate) e degli autobus. Consigliate anche le caratteristiche funicolari e tram, molto variopinti, che si arrampicano sulle colline della città. Importante resta una buona programmazione per meglio dedicare tempo e spazio alle proprie passione e interessi. In genere 3-4 giorni per Lisbona e dintorni possono bastare, in modo da diversificare poi il viaggio sia sul mare che nell'entroterra. Il risultato del reportage ha dato i suoi frutti, con un pregevole viaggio che ha mixato cultura, divertimento, spensieratezza e relax e che ha toccato anche Sintra, Estoril, Cascais, Fatima, Cabo de Roca, Battaglia, Nazarè, Obidos e altro ancora...

Pur essendo una delle regioni turisticamente più sviluppate del Portogallo l’Algarve, la regione più meridionale del Portogallo, ha saputo mantenere intatto il suo fascino selvaggio. Anche nei mesi estivi, con le spiagge più famose invase dai turisti, potrete trovare un angolino di pace da cui ammirare paesaggi mozzafiato e romantici tramonti sull’oceano. Sede dell’università più antica del Portogallo ed ex capitale del paese, Coimbra è una città colta ed elegante, ricchissima di attrazioni storiche e culturali. Una gita in giornata da Lisbona che non dovete assolutamente perdervi è quella a Sintra, una romantica cittadina immersa nel verde di un parco naturale: anche qui rischierete di lasciare un pezzo del vostro cuore. L’attrazione più famosa di Sintra è il fiabesco Palacio da Pena, un castello dalle pareti color pastello arroccato in cima a una vertiginosa e verdissima collina da cui si godono viste mozzafiato sull’oceano, ormai diventato l’immagine-simbolo della città. Alcuni di questi luoghi sono cosi importanti per l’Umanità che sono stati inclusi dall’UNESCO nell’elenco dei siti patrimonio mondiale, come è il caso dei monasteri di Alcobaça e di Batalha, del Convento di Cristo, a Tomar, e dell’Università di Coimbra. Ma ce ne sono anche altri che presentano caratteristiche uniche e che vale la pena di scoprire. Ad esempio, i villaggi storici e i castelli che hanno difeso i confini della nazione, i Villaggi di Scisto e le cittadine dalle case bianche, come Óbidos, un tesoro racchiuso fra le antiche mura, e le città in cui la modernità si unisce alla tradizione – Coimbra, città degli studenti, Leiria, Aveiro, fra la Ria e il mare, e Viseu, Guarda e Castelo Branco, dove l’architettura in pietra conserva vestigia di un passato immemorabile. Poi c'è il Santuario di Fátima. La Cova da Iria, era fino al 1917 un luogo del tutto sconosciuto nel comune di Ourém, nella frazione di Fátima. Quell’anno, un evento religioso ha cambiato per sempre la sua storia: la Madonna, la Vergine del Rosario, apparve più volte a tre piccoli pastori, Jacinta, suo fratello Francisco e sua cugina Lúcia. All’inizio, la Chiesa fu piuttosto riluttante a riconoscere il fenomeno miracoloso, che, invece, riscosse subito grande adesione popolare. Soltanto nel 1930, il vescovo di Leiria ritenne veritiere le testimonianze sulle apparizioni, e da quel momento la località ebbe un grande sviluppo, così che Fatima è divenuta dapprima una vila (cittadina), nel 1977, e poi una cidade (città), nel 1997.

I nativi, che in verità provengono in molti dalle ex colonie africane, asiatiche ed americane, posseggono il calore mediterraneo ed una gradevole ospitalità. La riprova è la giovialità con cui si è accolti nei tourist point, negli alberghi, nei ristoranti e nei taxi, mezzo che noi abbiamo utilizzato spesso in città e nei collegamenti tra località diverse. Non bisogna, comunque, tralasciare la necessità di rivolgersi ad un tour operator specializzato per effettuare alcune escursioni, in quanto solo degli esperti, al di là delle proprie preventive conoscenze, riescono a trasmettere tutte le informazioni necessarie per godere appieno i luoghi cui si è interessati. Infine, proprio per avere una totale e soddisfacente conoscenza del calore e dei colori di questo splendido Portogallo, è importante considerare anche l'aspetto gastronomico. Ogni location diverrà così occasione per assaggiare le appetitose ricette fatte di profumati dolci e vini nonchè squisite pietanze: Paella, Bacalhao cucinato in 365 modi diversi, uno per ogni giorno dell'anno, e tantissimo altro ancora.

Lisbona offre una miriade di opportunità per coloro che scelgono di visitarla: è prima di tutto una città di storia: sicuramente suggestivo il quartiere dell’Alfama, ai piedi del Castelo de Sao Jorge, dove ogni angolo è una testimonianza del passato medievale e moresco della città. Colpisce la vista anche la Torre di Belèm, addossata lungo la riva del fiume Tago: in stile manuelino, fu prima punto di avvistamento e successivamente prigione; attualmente è un gioiello d’arte che permette di godere di un’ampia vista della città. Ma Lisbona è anche natura: il cuore della città è attraversato infatti da ampi viali alberati; da non perdere poi un giro nel Parque das Nacoes, con l’Oceanario più grande d’Europa: grande attrazione per i bambini ma di sicuro interesse anche per gli adulti. Sintesi emblematica di questo congiunto tra storia e natura è la Chiesa do Carmo: prima chiesa gotica, oggi appare scoperchiata ed è un parco pubblico-museo. I divertimenti della vita notturna sono concentrati per lo più nel 'Bairro Alto', ma ristoranti e locali caratteristici sono dislocati anche lungo il fiume Alcantara e di Doca de Santo Amaro.

Passaporto/Carta d’identità valida per l’espatrio. E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Il Paese fa parte dell’UE ed aderisce all’accordo di Schengen. Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione delle Informazioni Generali - “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero”. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Ambasciata d'Italia in Portogallo: L.go Conde Pombeiro, 6 - 1150-100 Lisbona - Tel. 00351.213.515.320 - Fax 00351.21315.49 26 - Cancelleria Consolare dell'Ambasciata - Telefono: (00351) 213 515 348 - Fax: (00351) 213 551 420 - e-mail: ambasciata.lisbona@esteri.it - web: www.amblisbona.esteri.it

Il Clima - Il clima del Portogallo è naturalmente influenzato dalle correnti dell'Oceano Atlantico dalle quali acque è bagnato per metà della sua globalità geografica. Una presenza oceanica che riserva un costante vento marino soprattutto nelle zone a sud dove si trovano le spiagge più belle. Ma l'Atlantico condiziona anche il clima della parte centrale del paese, tanto da rendelo ben piovoso da Gennaio a maggio e da ottobre a dicembre. Nei mesi invernali, poi, le piogge diventano neve nell'interno e rendono estremamente umido e piovoso il nord. Il sud, invece, gode per buona parte dell'anno un clima mediamente mite con punte estive da giugno a settembre. Per vacanze di mare l'Algarve è ideale per le numerose di spiagge con acque limpide e sabbie candide. In definitiva, il periodo migliore per un viaggio in Portogallo è da Giugno a Settembre, con un mix ideale di caldo senza afa, ideale per viaggiare in tutto il paese con temperature idonee per città e bagni sulle rive oceaniche.

Riproduzione non consentita ©


Consigli di viaggio
Reportage
Viaggi News iscriviti su Fb
Miami Beach News
Dubai City News