www.italianews.org - L'agenzia internazionale di comunicazione e giornalismo

Viaggi e turismo - Liechtenstein
Uno dei forzieri delle piazze finanziarie mondiali

ROMA (Italy) - Il Principato del Liechtenstein, con i suoi 160 chilometri quadrati, è uno degli stati più piccoli d'Europa. La residenza principesca troneggia sullo "Städtle" Vaduz, la capitale che conta 5.000 abitanti. Il castello medievale è stato ampliato nel XVI e XVII secolo.

Gli abitanti del Liechtenstein chiamano "Städtle" - cittadina - la loro capitale e "Ländle" - piccolo paese - la loro nazione. I diminutivi, considerando le dimensioni geografiche, sono forse appropriati, tuttavia lo sono ben poco se rapportati alla storia e all'importanza di Vaduz quale piazza finanziaria. Nel centro storico si trovano da secoli specialità gastronomiche, la locanda Gasthof Löwen ad esempio esiste dal 1380. Il Museo d'Arte Kunstmuseum Liechtenstein ospita una delle raccolte private più antiche d'Europa in un edificio moderno e oggetto di premi. Nel Landesmuseum, il Museo Nazionale, è esposta la storia del Principato. Il Castello di Vaduz è il simbolo del Liechtenstein e sede della Famiglia Reale.


Chi come noi immagina questo posto come il paese incantato di alcune favole, nel visitarlo può certamente rimanere perplesso se non deluso. Certo, il luogo è di quelli spettacolari, collocato com'è in una gola ai piedi delle Alpi svizzere con suoi perenni ghiacciai, quindi in uno scenario paradisiaco ed estremamente salubre. Però, nonostante queste considerazioni al turista rimane la sensazione di trovarsi in una depandance appunto della Svizzera. Sensazione che poi si avvalora quando concretizzi che non esiste frontiera, la moneta è il Franco svizzero e che le banche sono più numerose di tutti gli altri esercizi commerciali messi insieme. Vaduz, la capitale, non possiede un vero centro storico se non una strada principale che l'attraversa tutta ed un castello abbarbicato su una roccia che domina l'intera "Nazione". Certamente pulita ed ordinata non può che rispecchiare la cultura e la funzionalità del paese che la circonda.

A Vaduz, una cittadina di dimensioni di poco superiori a quelle di un villaggio, si concentra gran parte di ciò che il Liechtenstein ha di meglio da offrire ai visitatori. Due vie contigue, Städtle e Äulestrasse, delimitano il centro della città, e tutto ciò che vale la pena di essere visitato è racchiuso in questo piccolo spazio. La Staatliche Kunstsammlung (Collezione statale d'arte) organizza esposizioni temporanee di un certo interesse ed espone parte delle collezioni d'arte acquistate dai principi del Liechtenstein nel corso dei secoli. Il Museo del francobollo contiene oltre 300 esemplari di francobolli emessi dal 1912 a oggi. Gli amanti dello sci troveranno perfino un Museo dello sci, aperto solo di pomeriggio.

Benché il castello non sia aperto al pubblico, vale la pena di salire sulla collina per dargli un'occhiata più da vicino e per ammirare la bella vista su Vaduz e le montagne circostanti; lungo la cresta si snoda una rete di sentieri ben tenuti e percorribili a piedi. Oltre a esporre monete, armi e oggetti folcloristici, il Landesmuseum (Museo Nazionale) propone una breve panoramica della storia del Liechtenstein tramite una serie di diapositive. In città ci sono un ostello e alcuni alberghi di medio livello. A Vaduz i ristoranti sono cari, ma non mancano i menu turistici, specialmente all'ora di pranzo.
Non ha chiaramente nessun aeroporto. In auto dista 260 Km da Milano. (Giorgio Esposito - esposito.redazione@italianews.org)


Riproduzione non consentita ©