www.italianews.org - L'agenzia internazionale di comunicazione e giornalismo

Viaggi e turismo - Trentino - Alto Adige
Tirolo - Meranese - Bolzano

ROMA (Italy) - Il Meranese comprende la città termale di Merano e le località circostanti di Tirolo, Lagundo, Parcines, Marlengo, Cermes, Lana e Scena. Questo viene spesso chiamato Burgraviato, poiché Merano e le sue più immediate vicinanze presentano la più grande densità in tutta Europa di imponenti e sontuosi castelli. Ciò è da ricondurre al fatto che la località è stata un’importante sede storica di molte casate di conti. E‘ stato al contempo nodo stradale e ferroviario e cuore nevralgico del Tirolo dal punto di vista storico.


Nella zona sono siti moltissimi luoghi a cui far visita: si spazia da antiche roccaforti, castelli, monumenti storico artistici, piccole chiesette con bellissimi affreschi, esposizioni che permettono di dare uno sguardo più profondo agli usi e costumi ed allo sviluppo storico della splendida località, fino ai paesaggi quasi ancora vergini unici nel loro genere. Anche il nome di Sissi, la sovrana dell’Impero Austroungarico è indiscutibilmente legato alla storia di Merano. In suo onore è stato eretto nel 1903 un monumento nel centro di Merano (situato nel Parco di Elisabetta) e qualche anno fa, le è stato intitolato un sentiero escursionistico, il “Sentiero di Sissi”. Il museo del turismo “Touriseum” (chiuso in inverno) si trova nel castello Trauttmansdorff nel quale l’amata regnante soggiornò ben due volte.

Merano è oggi, con i suoi 37.000 abitanti, la seconda città dell’Alto Adige dopo Bolzano. Per la sua fama mondiale, la città che si trova alla confluenza tra i fiumi Adige e il Passirio è senz’altro più importante del capoluogo. Questa fama ha due radici distinte: una antica e una relativamente viva e recente. Anticamente Merano assunse grande importanza per la vicinanza del castello principale dei Conti del Tirolo, fino a divenire la capitale del Tirolo stesso. L’ultima rappresentante della dinastia, Margarethe Maultasch, cedette la terra agli Asburgo nel 1363. L’odierna Merano è divenuta una città di cura termale che grazie al clima particolarmente favorevole, è divenuta il centro d’attrazione per chi cerca una eccellente vivibilità unitamente al desiderio di trovarsi sempre al centro di numerosi eventi mondani e caratteristici che vengono offerti tutto l’anno.

Oltre alle terme, altro polo d’attrazione è rappresentato da “Il Mercatino di Natale” che con i suoi 80 espositori, offre una grande varietà di idee per regali natalizi: addobbi e oggetti in ceramica e in vetro, tessuti tradizionali, statue in legno e pantofole in feltro, giocattoli e pasticceria tipica. Merano e il suo centro storico, vestito a festa per l’occasione, affascina chiunque. Nelle strade e nei vicoli del centro, splendenti nelle loro decorazioni natalizie, le vetrine sottolineano la solennità della festa. È uno dei momenti dell’anno più emozionanti… quando le fragranze delle bevande calde, delle spezie e della pasticceria natalizia aleggiano nell’aria fondendosi e confondendosi con la musica e le antiche tradizioni dell’Avvento. Naturalmente Merano è anche montagna su cui si scia, possedendo migliaia di chilometri di piste sempre innevate e di vari livelli di difficoltà. (Giorgio Esposito - esposito.redazione@italianews.org)


Riproduzione non consentita ©