www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Giorgio Esposito

Viaggi e turismo - Hong Kong territory
La Tigre dell'Asia che domina l'intero mercato emergente


ROMA (Italy) - Per la maggioranza dei viaggiatori occidentali, Hong Kong viene vissuta solo attraverso le tante citazioni finanziarie che fanno di questa incredibile città la “Tigre dell’Asia”. Noi, invece, l’abbiamo vissuta nella sua interezza ed essa ci ha accolti con splendido sole e temperature miti. La sua storia è recente e fa solo riferimento al 1898, quando la Cina la cedette alla Gran Bretagna per 99 anni e allo scadere (30 giugno 1997) tutto il territorio fu restituito alla Repubblica di Cina con la clausola dell’indipendenza amministrativa, cosa che gli ha consentito di arrivare ad essere il più grande centro finanziario del pianeta. Naturalmente il ritorno sotto la giurisdizione cinese ha creato grossi problemia sia alla popolazione che alla sua autonomia governativa e ralativa indipendenza.

Il territorio è formato da 236 isole con circa 9 milioni di abitanti che, pur vivendo spazi affollati, non creano disagi e ingorghi “umani”. La città, infatti, si presenta a qualsiasi ora sempre ordinata e pulita grazie anche ad una fittissima rete formata da gruppi di donne che svolgono incarichi ecologici quali, appunto, l’estrema pulizia delle aree urbane a qualsiasi ora e festivi compresi.

L’aria che si respira, chiaramente, è cinese anche se la internazionalizzazione ha reso la vivibilità adatta a qualsiasi cultura non orientale. Girando per le tantissime stradine che formano le aree più popolari, infatti, ci si imbatte subito nella migliore tradizione cinese formata dal loro modo di vivere, mangiare, abitare e proporsi sempre con tantissima socialità a chi visita questi luoghi. Hong Kong è una città più che sicura e consente a chiunque di girarvi anche di notte con tranquillità. E’ importante sapere che è reato gravissimo importare-usare droghe per il quale, unitamente ad altri reati, è prevista la pena di morte.

I sistemi di trasporti sono tutti molto funzionali e alcuni anche originali e caratteristici. Una eccellente rete di metropolitana garantisce spostamenti veloci e raggiungibilità di ogni area. Così come il modernissimo nuovo aeroporto sull’isola di Lantau che accoglie con incredibile perfezione tutti i viaggiatori che lo scelgono anche solo per transitarvi e raggiungere ogni luogo del globo. All'interno, migliaia di voli che le tantissime compagnie aeree offrono e che fanno di Hong Kong uno degli aeroporti più trafficati del mondo (50 milioni di passeggeri) permette che esso sempre premiato con “gli Awards” del settore per la sua ottima gestione. La compagnia di bandiera locale che è anche quella più importante dell’Asia è Catay Pacific anch’essa super premiata quale “airline” migliore del mondo per cinque anni. Valutazione che abbiamo potuto riscontrare anche noi, scegliendola per i voli Roma – Hong Kong e ritorno di 26 ore. La moneta corrente è il $ di Hong Kong e sono gradite le maggiori credit card.

Anche alcune curiosità possono dare la giusta immagine di questa città così cosmopolita: è vietato fumare all’aperto nella maggior parte della città con multe di 500 €uro per i trasgressori; è sede del più grande Disneyland park del mondo; il suo skyline (panorama cittadino) è il più fotografato del pianeta anche per lo scenografico e unicissimo spettacolo serale con tutti i grattacieli illuminati che "danzano" nelle acque della baia a suon di musica; le sue due strade Canton Road e Nathan Road insieme alla galleria Harbour che corre parallela ad esse per qualche chilometro, sono sedi delle più grandi e straordinarie boutique griffate del globo; sul suo territorio insistono numerosi ed enormi parchi pubblici curati nei minimi dettagli.

Le strutture alberghiere sono sempre di altissimo livello con servizi adeguati alla clientela internazionale. Il clima è umido in primavera ed estate e secco durante le altre stagioni con medie di 30 gradi. Consigliatissimo lo spettacolare Hotel InterContinental Grand Stanford, un eccellente 5 stelle con panorama mozzafiato sulla baia.



Hong Kong resta nell'immaginario collettivo il "paradiso dello shopping" mondiale e quindi il suo eccezionale ufficio del turismo ha contribuito a creare un "festival dello shopping" che va dai primi di agosto a metà settembre. In questo senso, l’Ente del turismo pubblica anche una guida annuale e coupon per consentire a viaggiatori e turisti di godere al meglio il festival. Ma dove fare il migliore shopping ad Hong Kong? Il mall più bello di Hong Kong Island: l’ifc Mall a Central. I tre magnifici shopping malls di Causeway Bay: il nuovo Hysan Place, il giapponese SOGO ed l’iconico Times Square. I malls di Kowloon: Harbour City, Elements, l’avveniristico Langham Place ed il grande scatolone di MegaBox. Ecco tutto quello che devi conoscere per fare al meglio i tuoi acquisti ad Hong Kong.

Ifc Mall. Sorge nel cuore di Central, su quello che è probabilmente il pezzo di terreno più costoso di tutta Hong Kong. Molti lo considerano il mall più lussuoso della città. 200 boutiques di alto livello, da Armani Jeans a Loro Piana, Bottega Veneta e Lane Crawford. Ma ad attirare lo sguardo è la vetrata di cristallo del più grande e bello degli Apple Stores di Hong Kong (ce ne sono altri a Causeway Bay e Festival Walk). Where: 8 Finance Street, Central, Hong Kong Island.

Hysan Place. Ben 17 piani dedicati allo shopping nel cuore di Causeway Bay, proprio sopra la fermata della metropolitana. Nuovo, spazioso, non troppo vasto, con gli alti soffitti e tanta luce naturale che entra dalle grandi vetrate. L’architettura è piacevole e per fare acquisti non occorre essere milionari. E’ stato inaugurato il 10 agosto 2012 ed è il più grande dei malls della LeeGardens Shopping Area, insieme a Lee Gardens One & Two (specializzati nei brands di lusso), One Hysan Avenue, 18 Hysan Avenue, Leighton e Lee Theatre. Sette diversi edifici situati a pochi passi l’uno dall’altro e che ospitano negozi, ristoranti, uffici ed abitazioni residenziali. Where: 500 Hennessy Road, Causeway Bay, Hong Kong Island

SOGO. Si trova nel bel mezzo di Causeway Bay, dall’altra parte di Hennessy Road rispetto a Hysan Place. Non è propriamente un mall ma il più grande department store giapponese di Hong Kong. Per i residenti di Hong Kong Island è una vera e propria istituzione, e la sua entrata è uno dei più classici meeting point dove incontrarsi. E’ frequentatissimo, in particolare durante i sales periods quando i prezzi si riducono e le occasioni abbondano. Where: 555 Hennessy Road, Causeway Bay, Hong Kong Island.

Times Square. E’ meno nuovo e scintillante di Hysan Place e non offre tutti quei prodotti particolari giapponesi di alta qualità che trovi invece da SOGO, ma è molto conosciuto ed è comunque il più grande di tutti i malls di Causeway Bay. 9 piani, oltre 230 shops, sono rappresentati quasi tutti i brands del lusso (e se non ci sono promozioni i costi non sono bassi) posizionati ai piani bassi dell’edificio. E’ solo a partire dal terzo piano che i negozi diventano più piccoli e meno costosi. Where: 1 Matheson Street, Causeway Bay, Hong Kong Island

Harbour City. Una serie di palazzi imponenti affacciati sulla ricca Canton Road. E che prosegue su un molo che si inoltra nella baia. Per un mall enorme, con oltre 400 negozi, e corridoi dove si cammina per chilometri.
Un mall centralissimo, frequentato ed a volte anche affollato. I negozi non saranno una sorpresa ma la posizione è panoramica, si hanno belle vedute della baia e del continuo movimento di navi e ferries. Where: Nel vero cuore di Tsim Sha Tsui, al 3-27 di Canton Road, Tsim Sha Tsui, Kowloon, Hong Kong.

Elements. Un mall di lusso. Con cinque diverse zone, ognuna prende il nome da uno dei cinque elementi tradizionali della cultura cinese: legno, acqua, fuoco, terra e metallo. E’ nuovo ma la mia impressione è che non sia né particolarmente grande né impressionante. E’ molto frequentato dai cinesi della mainland China di base a Shenzhen, Guangzhou e città limitrofe. Al di sopra del mall si innalzano i 124 piani del ICC Building.
Quasi 40 tra café, bars e ristoranti, incluso il ristorante italiano Joia, il thailandese Mango Tree ed il taiwanese Night Market. Non perderti un giro da ThreeSixty, il più grande supermercato di Hong Kong di cibo naturale ed organico. Le aree toilettes sono particolarmente gradevoli essendoci perfino le sale di attesa con i divani ed i giornali. Dopo aver fatto un po’ di window-shopping vai a vedere il panorama da Sky100, l’osservatorio panoramico al 100° piano del ICC Building, uno dei più alti grattacieli del mondo. Situato di fianco al mall. Where: 1 Austin Road West, Kowloon, Hong Kong.

Langham Place. Un torre di uffici di 59 piani, un albergo di lusso ed il più grande shopping center di Mongkok. Uno dei più importanti progetti di rivalutazione urbana realizzati ad Hong Kong negli ultimi anni, all’interno del quartiere con la più alta densità abitativa dell’intero pianeta. Un enorme atrio aperto di 9 piani, con grandi vetrate che lasciano entrare la luce naturale. Quello che colpisce sono le vertiginose scale mobili che ti permettono di raggiungere l’ultimo piano velocemente e senza mai prendere un ascensore. Sono lunghe 83 metri e fanno impressione. Ricordano un po’ un altro famoso shopping center, il Terminal 21 di Bangkok. Ai piani superiori un percorso a spirale connette piani e negozi mentre sul soffitto vengono proiettate immagini digitali. Tutto intorno boutiques dalle vetrine ben presentate e ristorantini. Where: 8 Argyle Street, Mongkok, Kowloon, Hong Kong.

MegaBox. La forma è quello di uno scatolone gigante, alto 18 piani, di color rosso intenso. Un building imponente, visibile anche da molto lontano. E’ situato fuori dal centro e ci vengono le famiglie locali. MegaBox è un mall per famiglie, i turisti in giro sono pochi, vienici se vuoi acquistare qualcosa per la tua casa od i tuoi bambini. O se vuoi vedere cosa mettono nel carrello le famiglie cinesi. Ci sono anche una pista di pattinaggio sul ghiaccio, il simulatore di volo Flight Experience, un teatro IMAX ed una manciata di ristoranti/bars. Dalle terrazze belle vedute della pista di decollo in disuso del vecchio aeroporto Kai Tak e dei nuovi insediamenti lungo la parte più orientale della baia. Where: 38 Wang Chiu Road corner Sheung Yee Road, Kowloon Bay, Hong Kong.

Passaporto: Per Hong Kong il passaporto italiano deve avere una validità residua di almeno due mesi per soggiorni non superiori a 30 giorni. Si raccomanda, tuttavia, di viaggiare con un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo, come richiesto dalla maggior parte degli altri paesi dell’Asia ed anche per evitare di incorrere, all’arrivo a Hong Kong, in discussioni o problematiche legate al conteggio del residuo di validità. Per i viaggiatori in transito ed alla volta di Paesi limitrofi è indispensabile che esso abbia una validità di almeno sei mesi. Si fa presente che per recarsi in Cina continentale da Hong Kong occorre il visto d'entrata da richiedere all'Ambasciata cinese a Roma o ai Consolati cinesi a Firenze e Milano. Fuso orario: +7h rispetto all'Italia; + 6h quando in Italia vige l'ora legale.

CONSOLATO GENERALE D’ITALIA HONG KONG - Suite 3201, Central Plaza, 18 Harbour Road, Wanchai - Hong Kong - Tel.: 00852 25227835; 00852 25220033; 00852 25220035 - Fax: 00852 28459678 - Cellulare di servizio per emergenze fuori l’orario d’ufficio: (852) 91315535 - E-mail: consolare.hongkong@esteri.it; segreteria.hongkong@esteri.it - Sito web: http://www.conshongkong.esteri.it

IL Clima - Il clima di Hong Kong è subtropicale, con inverni molto miti, ed estati calde, afose e piovose. Il periodo migliore per visitarla resta da ottobre ad aprile, ancora meglio durante l’autunno, quando le temperature sono piacevoli anche la sera e l’umidità dell’estate se n’è andata. Da settembre, infatti, inizia l’autunno e le temperature si fanno più gradevoli, si aggirano in media dai 20°C le minime ai 27°C le massime, l’umidità viene cancellata dalle brezze che soffiano su Hong Kong, questa è la stagione ideale per visitare la città. Considerare poi che Hong Kong può essere colpito dai tifoni, i cicloni tropicali del sud-est asiatico. In genere i tifoni si presentano in quest'area da giugno ai primi di novembre, ma possono anche proporsi in periodi diversi. Altro problema resta il soleggiamento che è sempre scarso (in genere 3 ore al giorno) in ogni periodo tranne luglio con 7 ore di sole.

Riproduzione non consentita ©


Consigli di viaggio
Reportage
Viaggi News iscriviti su Fb
Miami Beach News
Dubai City News