www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Viaggi e turismo - Guadalupa
I Caraibi dai profumi francesi e sapori creoli fanno impazzire di gioia i visitatori

ROMA (Italy) - Le isole di Guadalupa vi attendono: mare e spiagge di sabbia bianca, natura incontaminata, tradizioni culturali e cucina tradizionale. Un sapiente mix di ingredienti per vacanze caraibiche da sogno! Con 1.780 kmq di superficie, suddivisi tra piccoli isolotti e le due grandi isole che formano la caratteristica forma a farfalla, le Isole di Guadalupa offrono una vasta scelta di attività per un soggiorno davvero indimenticabile! Il blu del mare e la sabbia bianca delle spiagge invitano alla pratica delle attività nautiche, il verde della foresta invoglia a esplorare la natura, la cultura guida alla scoperta delle tradizioni indigene e la cucina creola sorprende per i sapori e i tantissimi colori.


Guadalupa costituisce un Dipartimento francese d’Oltremare e gode delle leggi francesi, di un’assistenza sociale e sanitaria europea e di un eccellente livello di sicurezza. Inoltre, le strade sono ben tenute, la moneta corrente è l’euro e i prezzi rapportabili a quelli del vecchio continente. Le piccole isole esterne (Les Saintes, Marie-Galante e La Désirade) fuori dalle rotte turistiche, ma facili da raggiungere in traghetto o catamarano, offrono mare e fondali da favola. ’isola-madre si divide in Basse-Terre e Grande-Terre, unite tra loro dallo stretto braccio di mare della Rivière Salée.

Grande-Terre è pianeggiante e piccola, mentre Basse-Terre, più selvaggia, verde e segreta, è grande quasi il doppio, montuosa e dominata dalla cima più alta delle Antille, La Soufrière(1467 m.). Il capoluogo si trova nell’isola omonima, ai piedi della Soufrière. Fondata nel 1643, fu occupata per diversi anni dagli inglesi fin quando non tornò sotto dominazione francese. Ma la città non ha mai rinunciato al suo ruolo di centro culturale e, al contrario di Ponte-à-Pitre, la seconda città per grandezza, Basse-Terre è città d’arte e di storia, con le sue architetture creole e una cattedrale dedicata alla Madonna della Guadalupa, che è fra le più antiche delle Antille Francesi. Da non perdere il suo colorito mercato sul lungomare.

Basse-Terre: Una natura selvaggia, esuberante, belle spiagge, alcune da cartolina, numerose proposte di attività sportive tra mare, montagna e corsi d'acqua. Belle immersioni. Numerosi luoghi da visitare, sia storici che naturali. Fondamentalmente una sola località turistica, Deshaies. Paesino di pescatori molto piacevole con i suoi ristorantini a bordo mare. Grande-Terre: La natura é meno esuberante, ma i paesaggi restano comunque spettacolari. Lunghe bellissime spiagge chiare e lagune dai colori turchesi protette dalle barriere coralline. Numerosi ristoranti e vita notturna nelle zone di Gosier, Sainte Anne e St. François.

Guadalupa offre infinite possibilità a chi vuole scoprirla. La natura selvaggia e incontaminata è l’assoluta protagonista, partendo dalle spiagge incantevoli tra cui spiccano la Caravelle, la Plage de Bois-Jolan, la Plage du Bourg, Leroux. Le acque sono quelle cristalline e turchesi tipiche del mar dei Caraibi, e da sud a nord il colore della sabbia muta regalando sfumature sorprendenti: si va dal bianco candido al nero, arrivando allo splendido dorato di Grande-Anse. Spostandoci nell’entroterra, da visitare assolutamente la Cascade aux Ecrevisses (letteralmente “cascata dei gamberi di fiume”) e, nella Basse terre, il vulcano La Soufriére, alto ben 1467 metri e tuttora attivo, che avvolge la natura circostante di vapori solforosi che donano un’atmosfera molto suggestiva. Da non perdere anche il Jardin Botanique di Villiers, considerato da molti il più bello dei Caraibi, con oltre 1000 varietà di piante e fiori tropicali.

La Guadalupa ha dei vantaggi che la rendono una destinazione sempre più apprezzata da chi vuole passare una vacanza ai Caraibi. La Guadalupa é regione francese, quindi Europa a tutti gli effetti: si paga in Euro, la sicurezza sanitaria - indispensabile per passare delle vacanze serene all'estero e sopratutto ai tropici - é garantita. E' un territorio sicuro, si presta ad essere visitata in tutta tranquillità, anche con bambini di tutte le età. La scelta di alloggio é ampia e per tutti i budget, le tariffe di noleggio auto sono estremamente interessanti e i collegamenti tra le isole della Guadalupa sono ben organizzati. La Guadalupa fa parte dell'unione Europea, quindi è sufficiente la carta d'identità per tutti i cittadini europei. La lingua ufficiale è il francese, ma i locali usano spesso il creolo per parlare tra loro. L’inglese è per lo più parlato ad un livello scolastico, ma è d'uso nel settore turistico. In Guadalupa si paga in Euro, esattamente come in Europa. La maggior parte delle carte di credito sono accettate ovunque.

Il periodo migliore per visitare la Guadalupa va da gennaio a marzo, essendo il meno caldo e il meno piovoso. Le temperature sono alte e gradevoli tutto l’anno, oscillando tra i 18 e i 33 gradi, costantemente mitigate oltretutto da piacevoli venti. I mesi migliori per visitare l’arcipelago vanno però da febbraio ad aprile, ovvero nella stagione secca, quando l’umidità è più sopportabile e il rischio di uragani è ridotto al minimo.


Riproduzione non consentita ©

Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)