www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Viaggi e turismo - Danimarca
Dai Vichinghi alla Sirenetta: i
l suo mix tra antico e moderno affascina il viaggiatore

ROMA (Italy) - Descrivere questo paese appare subito difficile per chi non è in grado di collocarlo nella sua giusta posizione geografica e culturale. Ponte ideale tra il centro Europa e la Scandinavia, ha assorbito molto delle tradizioni di questi due poli. Da un lato è nordicamente perfetta mentre vive anche del grande problema rappresentato dall'emigrazione dai paesi extracomunitari. Però, nel paese più ricco del nostro continente c'è posto per tutti, anche per i turisti! Copenaghen è deliziosa. i suoi canali e le tipiche strade del centro storico creano un'atmosfera da favola. Il visitatore troverà problemi semmai per l'utilizzo della nostra moneta in quanto, si rammenta che, anche la Danimarca, seppure appartenente CEE non adotta l'Euro. Personalmente preferisco utilizzare più carte di credito onde ovviare agli incerti cambi e ricambi di monete. Il periodo migliore per visitare questi luoghi resta l'Estate, stagione che consente e facilita gli spostamenti.


La Danimarca e i Paesi nordici sono la patria spirituale e storica dei Vichinghi, il popolo che per primo ha scoperto l'America! Una volta questo popolo terrorizzava i mari e le coste europee con incursioni e saccheggi, pur essendo soprattutto un popolo di mercanti, oggi i Vichinghi si sono trasformati in un pacifico gruppo che ha scambiato le proprie navi da guerra con più comode biciclette. Se però vuoi provare l'antico stile di vita vichingo, vieni in Danimarca e costruisci il tuo itinerario sulle tracce dei vichinghi danesi: dalle pietre runiche ai monumenti, dalle fortezze alle navi vichinghe il patrimonio danese è ineguagliabile. La Danimarca è un luogo che non ti aspetti, lontano dall'immaginario turistico moderno (a parte forse la capitale Copenhagen), placido e bellissimo nel suo mix tra antico e moderno. Le città e la campagna offrono entrambi scorci suggestivi e da favola. Le stagioni sono nette nel loro significato di estate e inverno. La cornice che si respira in inverno è fantastica e romantica. La primavera è un risveglio colossale e il sole resta sopra le teste fino alle 10 di sera e tutto sembra sciogliersi, anche la gente, che aspetta ogni raggio quasi a volersi ricaricare di luce immaginando ancora una volta l'inverno. Le estati sono fresche e vibranti, con tanti eventi all'aperto, festival e concerti.

Moltissime le attrazioni e i luoghi da visitare. Il Castello Amalienborg, residenza della famiglia Reale di Danimarca, è un altro dei simboli della città: si affaccia su di una piazza con quattro bellissimi edifici nobiliari costruiti tra il 1749 ed il 1760. Anche qui si svolge il cambio della guardia, ogni giorno alle 12.00 e quando la Regina Margherita si trova nel palazzo il cambio è accompagnato dalla musica della banda militare. Per capire quanto siano informali i reali di Danimarca basta dare un’occhiata alla vita della regina-artista Margherita oppure collegarsi al loro sito e vedere le foto pubblicate. Spettacolare quella del primo compleanno del principino, con il pupo sporco di cioccolata che inforca tutto allegro il cucchiaio di fronte alla sua torta… e poi forse non lo sapete ma non è raro incontrare i reali in bicicletta mentre percorrono le strade della loro bella città. Se vi piace curiosare nella vita dei ricchi e famosi visitate il Rosenborgh Slot residenza reale estiva che custodisce i gioielli della corona che si possono anche fotografare. Il castello è immerso in uno splendido parco, Kongens Have, e ha alle spalle i Giardini Botanici. La Sirenetta (quella della fiaba di Andersen) scruta il mare dal suo scoglio vicino al Kastellet, una cittadella con bastioni e fortificazioni oggi trasformata in parco. La statua della Sirenetta siede qui dal 1909 e nel 1964 e nel 1998 ha subito l’attacco di vandali che l’hanno per due volte decapitata.

Caratteristico e fotografatissimo il porto turistico di Copenhagen, il Nyhavn, costellato da ristoranti e locali con tavoli all’aperto. La città vecchia si sviluppa dentro Kongenshave, Ørstends Parken, Rådhuset e Christiansborg. Passeggiando nella zona di Christiansborg, storica sede del Parlamento, si può ammirare anche l’edificio della Borsa. Camminando per queste strade si respira davvero la storia. Merita una visita anche la Torre Rotonda, voluta nella seconda metà del ‘600 dal Re Cristiano IV come osservatorio astronomico. Imperdibile il giro in barca dei canali da cui si gode una bella prospettiva della città e delle nuove opere architettoniche, l’Opera e la Biblioteca Reale. Questa biblioteca f fondata dal Re Federico III nel 1648. Nel 1793 la libreria fu aperta al pubblico. Nel settembre del 1999 la Regina Margherita II (Margrethe II) ha inaugurato la nuova sede della biblioteca reale. L’edificio in granito nero è chiamato Black Diamond e si specchia nelle acque, davvero uno splendido esempio di moderna architettura danese.

La città ospita numerosi musei, tra i quali il Nationalmuseet, museo di storia nazionale della Danimarca, la Ny Carlsberg Glyptotek, con collezioni di antichità, pittura e scultura, e lo Statens Museum for Kunst, la Galleria nazionale danese. Il parco dei divertimenti di Tivoli con i suoi Giardini è un’altra classica meta di Copenhagen, ci teatri per grandi e piccini, ristoranti, orchestre che suonano musiche per tutti i gusti, il padiglione cinese, bar, fontane, vecchie giostre, carrozzoni e tanta gente allegra. Per lo shopping qui è un vero paradiso: le ceramiche Royal Copenhagen, i fornitissimi Magazin du Nord, Illum, Billighus e molti altri. La strada dello shopping è lo Strøget, una via pedonale piena zeppa di negozi alla moda. Le altre vie della moda sono Frederiksberggade, Vimmelskaftet, Amagertorv e Ostergade. Brodgarde è una bella via, elegante e piena di antiquari da percorrere e gustare. Volete farvi un bagno? A Copenaghen, vicino alla via dello shopping Fisketorvet si trova il Copencabana, uno dei bagni del porto, aperti dalla prima settimana di giugno fino alla prima di settembre. Per gli appassionati di design bello lo Scandinavian Design Center, vicino al Municipio con mostre di oggetti di design e spazio multifunzionale. Non dimenticate che presso l'ufficio turistico potete prenotare una visita guidata di Copenaghen in italiano. Numerosi e vari voli consentono di raggiungere la capitale sia da Roma che da Milano in 2-3 ore. (Info da denmark.it) (Giorgio Esposito - esposito.redazione@italianews.org)