Italia News Partner
Latest news from Italy and the world




Redazione
2018, l’anno nero dei cieli: ogni giorno in media 46mila italiani sono stati bloccati per ritardi o cancellazioni dei voli
Secondo AirHelp, nell'anno passato sono stati oltre 10 milioni i passeggeri aerei di tutto il mondo rimasti a terra

ROMA (Italy) - L’estate del 2018 è stato il periodo che ha registrato il maggior numero di ritardi e cancellazioni, causando disagi ai viaggiatori. Molti passeggeri italiani si sono visti rovinare le vacanze con lunghe attese negli aeroporti e ogni giorno, in media, in 46mila hanno avuto problemi con il proprio volo, segnando un aumento del 20% rispetto al 2017 che rovinò i programmi a oltre 37mila. Nell'analisi, il sito di asssistenza ai passeggeri in difficoltà, dichiara: “La crescita delle interruzioni di volo dimostra che c'è ancora molto lavoro da fare e c'è una lunga strada da percorrere per far sì che le compagnie aeree diano la priorità ai diritti dei propri passeggeri"

Il 2018 è stato, senza dubbio, un anno record per le interruzioni del traffico aereo. Tra i motivi principali dei numerosi disagi rientrano gli scioperi del personale delle compagnie aeree che dallo scorso aprile non rientrano più in quelle “circostanze straordinarie” secondo cui la compagnia responsabile non è obbligata a rimborsare i propri passeggeri. Ad aggravare il quadro vi è il crescente fenomeno dell’overtourism che ha messo in seria difficoltà gli aeroporti, insieme alla crescente offerta delle compagnie aeree e alla conseguente diminuzione della qualità dei servizi e del personale aereo.

"Il 2018 passerà alla storia come l’anno che ha oltrepassato i confini dell'industria aerea” afferma Roberta Fichera, portavoce di AirHelp. “La crescita delle interruzioni di volo dimostra che c'è ancora molto lavoro da fare e c'è una lunga strada da percorrere per far sì che le compagnie aeree diano la priorità ai diritti dei propri passeggeri. Lungo questi mesi abbiamo visto un aumento della consapevolezza dei viaggiatori circa i propri diritti e c'è chiaramente la necessità per AirHelp di continuare a lottare per informare i passeggeri e aiutarli ad ottenere il risarcimento dovuto".

I diritti dei passeggeri - La normativa europea CE 261 parla chiaro: per voli in ritardo, cancellati o imbarchi negati, tutte le compagnie aeree (low cost comprese) devono corrispondere da 250€ a fino 600€ di rimborso a prescindere dal prezzo pagato per il biglietto acquistato. Si tratta di un diritto dei passeggeri il più delle volte a loro sconosciuto (o omesso dalle compagnie aeree), tant’è che meno del 2% degli aventi diritto ha richiesto e ottenuto il risarcimento.

L’ultima relazione della Corte dei Conti Europea ha affermato che le compagnie aeree sono restie all’applicazione della legge e due terzi dei passeggeri non reclamano la giusta compensazione perché, o ne ritengono improbabile l’ottenimento, o perché non sono consapevoli dei propri diritti. Alla luce di queste difficoltà, AirHelp, insieme ad altre società di supporto, ha fondato l'Association of Passenger Rights Advocates, l’Associazione dei difensori dei diritti dei passeggeri.

L'overbooking aereo miete vittime in tutto il mondo. Come salvarsi: ecco la guida pratica. La subdola tecnica prevede di vendere più prenotazioni dei posti disponibili sull'aeroplano: Quando si è in partenza si ha sempre il timore che qualcosa possa andare storto. Dal classico smarrimento dei documenti o dei bagagli fino al frequente ritardo dell'aereo. Tra tutti, uno in particolare è in grado di seminare il panico tra i passeggeri: stiamo parlando dell'overbooking, cioè quella subdola manovra che le compagnie aeree effettuano sulla pelle dei viaggiatori. Una tecnica consentita dalle leggi di tutti i paesi e che consiste nell'effettuare un numero di prenotazioni superiore rispetto alla quantità di posti disponibili. Ecco una guida di Italia News Press Agency per salvarsi nel caso si venga colpiti da questo scellerato sistema. >>>


Da Milano a New York con Emirates

Viaggi - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Miami Beach News by Italia News
Istituzioni & Sicurezza italiana

Riproduzione non consentita ©

Reportage
Consigli di viaggio
Esperienze dei viaggiatori
Miami Beach News
Dubai City News