Italia News Partner
Latest news from Italy and the world




Redazione
Dalla "pistola elettrica" Taser alle occupazioni abusive, ecco i nuovi provvedimenti del Governo in tema di sicurezza
Il ministero dell'interno ha disposto la sperimentazione della Taser "a difesa del cittadino" mentre ha enunciato
ai Prefetti le nuove regole per impedire e gestire le occupazioni abusive svolte sempre ai danni della comunità

ROMA (Italy) - Taser per gli agenti delle forze dell'ordine ma anche una stretta sulle occupazioni abusive. Sono queste le novità annunciate dal Viminale. Il taser, è in dotazione alle forze di polizia di circa 107 paesi, tra cui Stati Uniti, Canada, Brasile, Australia, Nuova Zelanda, Kenya e in Europa in Svizzera, Finlandia, Francia, Germania, Repubblica Ceca, Grecia e Regno Unito ed è un'arma di dissuasione non letale e il suo utilizzo è un importante deterrente. Sull'avvio della sperimentazione il ministro Salvini: "Per troppo tempo le nostre Forze dell'Ordine sono state abbandonate, è nostro dovere garantire loro i migliori strumenti per poter DIFENDERE in modo adeguato il popolo italiano e sono orgoglioso del lavoro quotidiano delle forze di Polizia e Carabinieri!".

Il decreto per dare via alla sperimentazione alla pistola elettrica è stato firmato i primi dello scorso luglio. Sperimentazione che sarà affidata alla polizia di stato, all'arma dei carabinieri e alla guardia di finanza. Il taser è un'arma di dissuasione non letale e il suo utilizzo è un importante deterrente, soprattutto, per gli operatori della sicurezza che pattugliano le strade e possono trovarsi in situazioni borderline laddove una misura di deterrenza può risultare più efficace e soprattutto può ridurre i rischi per l’incolumità personale degli agenti. Credo che la pistola elettrica sia un valido supporto, come dimostra l’esperienza di molti paesi avanzati. Il taser, è infatti in dotazione alle forze di polizia di circa 107 paesi, tra cui Stati Uniti, Canada, Brasile, Australia, Nuova Zelanda, Kenya e in Europa in Svizzera, Finlandia, Francia, Germania, Repubblica Ceca, Grecia e Regno Unito.

Il dispositivo usa l'elettricità per immobilizzare il soggetto colpito, facendone contrarre i muscoli e provocando quindi dolorosi spasmi. Una volta azionato, il taser 'lancia' due piccoli aghi legati da fili elettrici al dispositivo che, a contatto con il soggetto, trasferiscono una scarica ad alta tensione in brevi impulsi. Il taser è dotato di una memory card che registra la data, l'ora e il numero dei colpi sparati. Gli aghi sparati (quello superiore colpisce il luogo puntato dalla pistola, quello inferiore un po' più in basso) non devono penetrare negli abiti per agire. Il raggio d'azione è di poco meno di 7 metri. Per la legge italiana il taser è considerato arma comune, e non arma da fuoco, e teoricamente potrebbe essere venduto in armeria per essere tenuto in casa a scopo di difesa personale.

Tuttavia, trattandosi di un prodotto d'importazione, il taser attualmente necessita di particolari licenze per essere importato e il suo possesso è consentito solo a quanti possiedano anche un porto d'armi. Il dispositivo, inoltre, non può essere trasportato per alcun motivo.

Occupazioni abusive di immobili. Con una circolare inviata ai prefetti, ai commissari per le province autonome di Trento e Bolzano e al presidente della Regione Valle D'aosta, è invece arrivato il giro di vite del Viminale contro le occupazioni abusive di immobili che devono essere sgomberati con la "dovuta tempestività", per evitare il consolidarsi di situazioni di illegalità che possano pregiudicare la tutela dell'ordine e della sicurezza pubblici. "E' necessario attendere agli sgomberi con la dovuta tempestività, rinviando alla fase successiva ogni valutazione in merito alla tutela delle altre istanze, nella consapevolezza che il consolidamento di situazioni d'illegalità possa recare un grave pregiudizio ad alcuni dei principali valori di riferimento nel nostro ordinamento" .

La circolare del Viminale è molto chiara anche sui controlli delle condizioni sociali ed economiche degli occupanti abusivi di immobili, anche attraverso ogni possibile censimento degli occupanti, che deve essere condotto, nelle forme ritenute più adeguate e dovrà essere finalizzato alla possibile identificazione degli occupanti e della composizione dei nuclei familiari, con particolare riguardo alla presenza all'interno degli stessi di minori o altre persone in condizioni di fragilità, oltre alla verifica della situazione reddituale e della condizione di regolarità di accesso e permanenza sul territorio nazionale. Per il Viminale, sarebbero riguardate soltanto le persone, interessate dall'esecuzione dello sgombero, che dagli accertamenti risultino soggetti in situazione di fragilità.


Da Milano a New York con Emirates

Viaggi - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Miami Beach News by Italia News

Info e consigli del Ministero degli Esteri italiano
Istituzioni & Sicurezza italiana

Riproduzione non consentita ©