Italia News Partner
Latest news from Italy and the world



Giada Cantanna
Giorgio Esposito
Il gruppo sportivo "Fiamme Oro" della Polizia di Stato, ora anche in Puglia con il suo 20esimo centro giovanile
La prestigiosa struttura di Brindisi ospita la sezione che curerà la formazione per Taekwondo e Pugilato

BRINDISI (Italy) - Il moderno complesso comunale concesso alle attività sportive della Polizia di Stato, è stato inaugurato di recente dal Capo della Polizia Franco Gabrielli che con particolare entusiasmo ha ribadito l'importanza dei valori che persegue il pluri medagliato gruppo delle Fiamme Oro. Nel Centro Giovanile di Brindisi - che si è subito contraddistinto sull'intero territorio regionale attraendo giovani appassionati alle discipline sportive praticate - le attività di Pugilato e Taekwondo, sono svolte rispettivamente dai maestri e campioni delle FF.OO. Fabio Pignataro e Massimiliano Martina. Prossimamente, presso le scuole medie inferiori e superiori del territorio, saranno presentati i programmi messi a punto per la corrente stagione sportiva.

Dallo scorso aprile Brindisi si annovera tra le città sede di un Gruppo Sportivo Giovanile Fiamme Oro, per le specialità di Pugilato e Taekwondo. Un progetto realizzato dalla sinergia tra Questura e Comune di Brindisi nonchè Ufficio Coordinamento attività gruppi sportivi Polizia di Stato - Fiamme Oro. Attivo soltanto da pochi mesi, il centro è già un riferimento nel panorama dell’agonismo italiano, sotto la guida del tecnico FPI Fabio Pignataro per il Pugilato e del tecnico FITA Massimiliano Martina per il Taekwondo, ex atleti delle Fiamme Oro.

L’obiettivo di un gruppo sportivo giovanile targato “Polizia di Stato” è creare un centro di aggregazione per ragazzi in età scolare e famiglie, che veicoli attraverso la disciplina sportiva i valori di legalità, determinazione, integrazione, cultura, rispetto di sè e dell’altro. Pur trattandosi di sport individuali, l’allenamento con i compagni di squadra è essenziale: lo scambio con i coetanei è un momento di prezioso relax nella routine quotidiana e sprona a resistere alle fatiche del training. Il Centro, pensato per giovani e giovanissimi, è sito accanto allo spazio riservato alla società bocciofila dei membri della ANPS appassionati della disciplina.

Le Fiamme Oro sono nate nel 1954 con lo scopo istituzionale di promuovere, anche tra i giovani, attraverso i Centri giovanili, l'attività sportiva a livello agonistico, per accrescere il patrimonio sportivo nazionale. Con questo obiettivo, quindi, le "Fiamme Oro" si dedicano alla preparazione di atleti di alto profilo in 41 discipline sportive che vengono praticate in 9 centri nazionali e in 20 Centri Giovanili tra i quali ora spicca per modernità quello brindisino.

Lo start alle attività sportive della sezione giovanile di Brindisi è stato dato dal Capo della Polizia Gabrielli che davanti alle maggiori rappresentanze istituzionali del territorio ha annunciato: "In questa nuova sezione i giovanissimi atleti praticheranno taekwondo e pugilato, avendo come istruttori i campioni delle Fiamme Oro, confrontarsi anche con i valori dell’onore e della disciplina che sono alla base della cultura della legalità e del rispetto sociale."

E proprio con lo spirito e gli obiettivi prefissati dal Capo della Polizia, è sorto il Centro Giovanile Fiamme Oro del capoluogo pugliese che si è subito contraddistinto sull'intero territorio regionale attraendo giovani appassionati alle disipline sportive praticate. Importante, poi, l'abbinamento alla struttura di un "bocciodromo" concesso in uso all'Associazione Nazionale Polizia di Stato.

Nel Centro Giovanile di Brindisi le attività sportive di Pugilato e Taekwondo, sono svolte rispettivamente dai maestri e campioni delle Fiamme Oro, Fabio Pignataro, Assistente Capo della Polizia di Stato - Maestro di Pugilato FPI, in possesso della Palma di Bronzo al Merito Tecnico conferito dal CONI e Massimilaino Martina - Assistente Capo della Polizia di Stato - Cintura Nera III Dan di Taekwondo, istruttore FITA e Difesa Personale.

Grazie agli allenamenti ed ai preziosi consigli di Fabio Pignataro, gli atleti hanno già vinto i primi match indossando la nuova maglia. Tra questi, Denise Empirio studentessa 15enne dell'Istituto De Marco di Brindisi, è l’atleta più giovane del gruppo e si dichiara entusiasta dell’esperienza: “Gareggiare con addosso la maglia delle Fiamme Oro è fonte d’orgoglio. Siamo uno dei tanti volti della Polizia di Stato, abbiamo la responsabilità di onorare il suo nome con il nostro comportamento ogni volta in cui combattiamo. Allenarsi qui è impegnativo, ma, se penso a quanto amo quello che faccio, sento la fatica svanire. E quando i miei genitori mi vedono tornare a casa entusiasta, sono felici. La mia vita sportiva dà loro sicurezza”.

“La vita da sportivo è dura, richiede un grande investimento di tempo, un regime alimentare rigoroso e concentrazione costante. Eppure arrivare in palestra ed allenarmi con miei compagni rende il sacrificio accettabile. Arrivare in gara, vincere e festeggiare insieme non ha prezzo. Sognare di fare lo stesso con la maglia delle Fiamme Oro mi riempie di determinazione”. Così Mattia Martina, terzo anno di studi presso l'istituto tecnico "Giorgi" di Brindisi, ci racconta la sua esperienza nel gruppo sportivo giovanile delle Fiamme Oro, breve ma già ricca di medaglie. La faccenda è ancora più difficile per chi, come Giuseppe Zinno, si allena da agonista pendolare da Taranto. L’ambiente che incontra nella palestra delle promesse delle Fiamme Oro lo spinge a tanta costanza, ripagata dai frutti ottenuti in gara. Gran parte del merito è certamente dell’allenatore Massimiliano Martina, punto di riferimento dei ragazzi che allena con passione come un padre di famiglia.


Da Milano a New York con Emirates

Viaggi - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Miami Beach News by Italia News

Info e consigli del Ministero degli Esteri italiano
Istituzioni & Sicurezza italiana



Il pugilato è uno sport di origini antichissime capace di entusiasmare gli spettatori in ogni tempo, grazie alla sua combinazione di impegno, sudore, fatica e passione. L'iscrizione alle attività giovanili delle FF.OO. non prevede limiti di età contraddistinguendosi tra Agonisti e Amatori. Il settore pugilato del Gruppo sportivo Fiamme oro ha sede a Roma.

Il taekwondo è un'arte marziale di origine coreana e si basa su un prevalente uso delle gambe rispetto alle braccia e quindi dei calci, che vengono eseguiti con grande efficacia e precisione. I combattimenti sono articolati in 3 riprese da due minuti, intervallati da una pausa di un minuto. Vince l'atleta che ha messo a segno più punti o per ko. Alla disciplina si accede possedendo una età compresa tra 12 e 17 anni. Il Centro Nazionale di Taekwondo delle Fiamme Oro si trova a Nettuno (Roma).

Riproduzione non consentita ©