Italia News Partner
Latest news from Italy and the world




Redazione
"Nozze del terrore" tra il figlio di Bin Laden e la figlia del terrorista "mente" dell'attacco alle Torri Gemelle
Hamza bin Laden sposa la figlia di Mohammed Atta, il terrorista egiziano organizzatore dell'attacco datato 11 settembre 2001

ROMA (Italy) - C'è già chi le ha ribattezzate le "nozze del terrore" quelle che si sarebbero celebrate tra Hamza bin Laden, figlio dell'ex leader di al-Qaida, Osama bin Laden, e la figlia di Mohammed Atta, il terrorista egiziano che dirottò il volo American Airlines 11 portandolo poi a schiantarsi contro la Torre Nord del World Trade Center. La notizia, svelata dal 'Guardian', arriva dopo l'intervista alla madre di Osama bin Laden ed è stata riferita dai fratellastri di Osama. Negli ultimi due anni i servizi segreti occidentali hanno intensificato la caccia ad Hamza, considerato una figura chiave per gli appartenenti e i sostenitori di Al Qaeda. Era l'11 settembre 2001 quando 4 aerei di linea furono dirottati sui cieli di New York e Washington.

Hamza bin Laden, uno dei figli del leader di Al Qaeda, ha sposato la figlia di Mohammed Atta, la "mente" dietro gli attacchi dell'11 settembre. Lo rivelano i fratellastri in esclusiva al quotidiano inglese "The Guardian" che ha intervistato la madre di Osama. Per Ahmad e Hassan al-Attas, Hamza ha assunto un ruolo di leader all'interno dell'organizzazione terroristica e ha intenzione di vendicare il padre, ucciso in un raid Usa in Pakistan 7 anni fa. "Il matrimonio con la figlia di Atta, scrive il Guardian, sembrerebbe confermare come l'organizzazione stessa stia continuando a essere organizzata attorno all'eredità di Osama bin Laden.

Il figlio di bin Laden sposa la figlia della "mente" dell'attacco alle Torri Gemelle. Secondo quanto spiegato da Ahmad e Hassan al-Attas, Hamza avrebbe assunto una posizione di rilievo all'interno di al-Qaida e starebbe puntando a vendicare la morte di suo padre, ucciso a colpi di arma da fuoco durante un raid militare americano in Pakistan, sette anni fa.

Hamza è il figlio di una delle tre mogli di Osama bin Laden, Khairiah Sabar, che viveva con il marito in un compound di Abbottabad, vicino a una base militare pakistana. Dalla morte del padre, avrebbe rilasciato dichiarazioni pubbliche che esortano i seguaci a dichiarare guerra a Washington, Londra, Parigi e Tel Aviv e da molti viene visto come il candidato numero uno a sostituire l'attuale leader del gruppo terroristico, Ayman al-Zawahiri.

L'annuncio matrimoniale del quotidiano britannico, è stato pubblicato solo dopo qualche giorno dall'intervista alla madre di Osama bin Laden: "La mia vita è stata molto difficile perché mio figlio è stato molto lontano da me. Era un bambino molto buono e mi voleva così tanto bene". E' quanto afferma Alia Ghanem, la mamma di Osama bin Laden, in un'intervista al 'Guardian', la prima che la donna abbia mai concesso. Intervista avvenuta a Gedda - dopo l'assenso delle autorità saudite che tengono sotto stretto controllo la famiglia, che pure rimane una delle più influenti del Paese - in cui la donna attribuisce la responsabilità degli atroci atti commessi o organizzati dal figlio, che definisce timido e bravo a scuola, "alle persone che gli hanno fatto il lavaggio del cervello quando aveva vent'anni, all'università, come se fosse entrato in un culto".

Era l'11 settembre 2001 quando 4 aerei di linea, dirottati da 19 terroristi di Al Qaeda, sui cieli di New York e Washington cambiarono l'andamento della storia. Sono trascorsi ben 17 anni dal disastroso attentato. Quel maledetto attacco, rivendicato dagli estremisti islamici di Osama Bin Laden, che distrusse le Twin Towers e che vide morire circa 3.000 persone tra cui civili, impiegati, vigili del fuoco e poliziotti. >>>

Da Milano a New York con Emirates

Viaggi - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Miami Beach News by Italia News
Istituzioni & Sicurezza italiana

Riproduzione non consentita ©