Italia News Partner
Latest news from Italy and the world




Marika Del Zotti
Press & Communication
Ambiente, dal Piemonte una startup innovativa: RepAir, la t-shirt genderless che purifica l’aria.
Obiettivo: aiutare l’ambiente. Con eleganza attraverso un capo bello, comodo e virtuoso

La t-shirt vuole sperimentare nuove soluzioni al problema dell’inquinamento

ROMA (Italy) - Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto di ‘the Breath®’, materiale brevettato dalla società Anemotech srl e testato secondo standard UNI 11247, ISO 16000-9 e test ANSI/AHAMAC-1-2015, in grado di neutralizzare le sostanze inquinanti, batteri e cattivi odori. RepAir è un progetto rivoluzionario che oltrepassa il concetto di moda green e lo stravolge. L’obiettivo è aiutare l’ambiente. Con eleganza.

Per realizzare l’impresa, la giovane startup ha lanciato un crowdfunding su Kickstarter per far conoscere il prodotto in tutto il mondo. “In Kloters tutti i prodotti sono pensati con in mente 3 valori: stile, comfort e sostenibilità. RepAir nasce dal desiderio di andare oltre il tradizionale concetto di moda sostenibile. – raccontano Federico Suria, Marco Lo Greco e Silvio Perucca, i soci dell’impresa – La nostra t-shirt vuole smuovere le coscienze e sperimentare nuove soluzioni al problema dell’inquinamento attraverso un capo bello, comodo e soprattutto virtuoso”.

La campagna, seppure chiusa il 12 luglio 2018, promette di raggiungere l’obiettivo per innescare un ‘circolo virtuoso’ con il motto “una t-shirt forse non può cambiare il mondo, ma molte sì”. Chiunque indossando la maglia potrà infatti contribuire a pulire l’aria in modo attivo, senza sforzo, solamente indossando il capo. Un’azione quotidiana, semplice e necessaria che diventa un vero e proprio atto ecologico. Più persone indossano RepAir, più l’ambiente ne beneficia. È sharing ecology.

RepAir non è solo prodotta rispettando l’ambiente ma è in grado di agire in modo virtuoso e attivo su di esso grazie all’inserto del tessuto the Breath® che disgrega e cattura le molecole inquinanti presenti nell’atmosfera. Approfonditi studi e test di laboratorio condotti dall’Università Politecnica delle Marche, secondo standard internazionali, hanno dimostrato la capacità di assorbimento del materiale brevettato. Dati che sono stati validati impiegando il tessuto nell’arredamento di interni e su banner pubblicitari esterni. RepAir utilizza per la prima volta the Breath® anche nel campo della moda proponendo una soluzione diversa al problema dell’inquinamento atmosferico.

Secondo proiezioni, basate sulla misurazione delle emissioni prodotte dalle auto in centro a Milano, ogni t-shirt è in grado di assorbire le sostanze inquinanti (Nox e COV) prodotte da circa due automobili. È una vera e propria rivoluzione e Kloters, grazie alla collaborazione con Anemotech, ne è il pionere. RepAir è un capo dal design classico, proposto in bianco e nero, realizzato per durare a lungo e non soggetto alle stagionalità delle collezioni, che coniuga raffinatezza estetica e attenzione all’ambiente.

La t-shirt incorpora l’inserto di the Breath® all’interno di una tasca. La maglia “lavora” a impatto zero e non necessita di essere attivata o alimentata da fonti energetiche esterne. Il tessuto the Breath®, infatti, è composto da tre strati. I due strati esterni, antibatterici, anti-odore, idrorepellenti e stampabili e la cartuccia interna attivata da nano molecole che filtra le molecole inquinanti e i cattivi odori che vengono intrappolati e disgregati.

La scelta di Kloters di utilizzare the Breath®, nasce dall’idea di creare un prodotto moda che non sia solo realizzato rispettando l’ambiente ma sia anche in grado di agire su di esso in modo virtuoso. The Breath®, con le sue specifiche caratteristiche ha permesso di rendere quest’esigenza una realtà.

È la nuova frontiera del “green fashion” dove la sfida più grande è quella di integrare eleganza, comfort e tecnologia. Un lavoro non semplice che ha richiesto molto tempo e dedizione come spiegano Silvio Peruccala mente creativa di Kloters, product and sales manager del marchio e Marco Lo Greco, brand e marketing manager di Kloters. “Il nostro obiettivo era creare un ‘prodotto moda’ non solo bello ma in grado di agire direttamente sull’ambiente in modo attivo.


Da Milano a New York con Emirates

Viaggi - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Miami Beach News by Italia News

Info e consigli del Ministero degli Esteri italiano
Istituzioni & Sicurezza italiana

Riproduzione non consentita ©