Redazione
www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo


Le peggiori cafonate e prevaricazioni degli italiani che proprio non si sopportano
L'estate e il caldo amplificano le occasioni per i cittadini tricolori di offrire il peggio di sé

ROMA (Italy) - Ci sono dei momenti in cui è impossibile resistere alla tentazione di quelle che sono delle vere e proprie cafonate e che dunque, come tali, dovrebbero essere messe alla gogna. Protagonisti siamo tutti noi quando non riusciamo a resistere dall’inzuppare nel cappuccino del bar il cornetto ..... quando con la scusa del "doggy bag" portiamo a casa persino una ridicola fetta di pizza avanzata a cena ... e la lista è infinita. Con l’estate, poi, arriva il rito collettivo della spiaggia sulla quale, a seconda del proprio livello di educazione e dignità, ci ritroveremo ad essere vittima o carnefice dei rituali cafoni che si consumano sotto l’ombrellone.


Doggy bag: il 33% degli italiani vorrebbe portare a casa gli avanzi del ristorante. Resta una cafonata per il 67%. Con la scusa del cane gli italiani (anche con lauti conti correnti bancari) riempirebbero il frigorifero con gli avanzi di ristoranti e pizzerie. Un terzo degli italiani quando esce dal ristorante ambirebbe a portarsi a casa gli avanzi. Si tratta della tendenza "doggy bag" (la borsa del cane, in inglese, ndr), da anni molto popolari in altri Paesi (ai quali non somigliamo per nulla !!!) e che adesso, complice (apparentemente) la crisi e la consapevolezza del grande spreco alimentare, è sempre più diffusa anche in Italia. Tuttavia, solo il 10% si porta a casa gli avanzi regolarmente, mentre il 23% lo fa solo qualche volta. Ma in moltissimi bollano la cosa quale una delle più evidenti cafonate celate dietro l'esigenza di "non sprecare cibo".

Le file tanto amate dagli italiani - Non c'è verso che tenga, l'Italiano con la "I" maiuscola proprio "non la regge". E' definita contro natura da quasi il 95% dei cittadini del Belpaese. Aerei, treni, autobus, autostrade, semafori, banca, poste, scuole, comune ... non hanno speranze! In pochi minuti si arriva a creare anche file multiple che portano ... "al nulla", se non a invadere quella di fianco. Una volta varcati i confini tricolori, invece, i nostri concittadini diventano irreprensibili se non addirittura "razzisti" nei confronti del poveretto che si è veramente smarrito tra le file. Provare per credere!

Il rispetto dei disabili - Nessuno lo augura ma una giornata "pro carrozzina" la renderei obbligatoria per legge!!! Nel senso che tutti gli italiani, a turno ed in un dato giorno, dovrebbero montare per 24 ore una vera carrozzina con annessi problemi di parcheggio e spesa al supermercato, sosta nelle vie cittadine per shopping e aperitivi, lavoro o svolgere incombenze varie. Sfido chiunque a trovare liberi da mezzi abusivi 2 piazzole per diversamente abili su 10. Soluzione, in un paese serio il problema si risolve con l'immediato ritiro della patente per un anno a chi parcheggia sui stalli per disabili ma soprattutto a chi circola con il contrassegno per disabile senza averne titolo o non avendo a bordo lo stesso disabile.

Intingere il cornetto nel cappuccino. Non importa se ci piace e rende la prima colazione più golosa, non è un bel vedere per il prossimo e il rischio di creare uno tsunami di latte, caffè o tea sul bancone del bar è altissimo.

Animali da compagnia. Cavalli, conigli, scoiattoli, porcellini d'india, uccellini, gatti, cani ... la legge li classifica giustamente "animali da compagnia" che vanno tutelati ad oltranza. Un'oltranza, però, che non deve mai prevaricare il sacrosanto diritto dei "poveri umani" di "non subire" le scelte effettuate da chi ama gli animali più di se stesso.

Cellulare: Una spada di Damocle che rende oramai l'onnipresente telefonino una sorta di estensione del braccio fino al punto di non poterne fare più a meno. Consideriamo, però, che non frega a nessuno della nostra vita pubblica e privata. E se proprio si rende necessario telefonare in pubblico, tenere la voce bassa senza assillare chi ci circonda.

Smartphone: i Selfie sono belli e pericolosi nello stesso tempo. Due semplici regole: non ritraete chi vi circonda - pena il classico litigio legale una volta pubblicati sui social - e rendetelo sicuro non scattandoli mentre si guida ed in vetta alle montagne.

Borse frigo in stile "gita fuori porta ad Ostia" anni 50: non creano danni realmente tangibili al prossimo, ma la loro vista mette tristezza. Una pratica che nel tempo ha perso di forza soprattutto alla luce di sempre maggiori possibilità economiche da parte degli Aldo Fabrizi o Alberto Sordi di turno.

Le Polo con il colletto alzato - Sdoganate dopo averle inventate le grandi aziende di moda, inserendone dietro il marchio, hanno sempre dato l'occasione ai cafoni di turno di dimostrare che in fondo la Polo griffata potevano permettersela proprio tutti - anche acquistandola dai marocchini al 100esimo del prezzo originale. Ora, poi, è anche tramontato questo uso bizzarro ma sempre giustificatissimo quando ... c'è vento e bisogna proteggere la cervicale ...


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)