Redazione

www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Le primarie del Pd, tra accuse e ipotetici brogli, hanno sentenziato il "ritorno" di Renzi
Scontata l'elezione dell'ex segretario alla guida di un partito oramai diviso da fazioni e inimicizie

ROMA (Italy) - Et voilà les jeux sont faits ... Un Renzi premiato dal suo elettorato con un buon 74% a scapito degli altri due candidati Orlando 19% ed Emiliano 7%. Dopo 5 mesi di inattività governativa, torna nella sede del partito da vincitore ma ritrovando un'aria costellata di malumori e inimicizie. L'esperienza delle primarie 2017 ha minato i rapporti tra tante fazioni e soprattutto quelli con gli altri aspiranti Orlando ed Emiliano. E' pur vero, però, che ora a Renzi è stata spianta la strada per la candidatura a Premier che - come ha affermato il candidato Orlando - potrebbe anche cercare un'alleanza con Berlusconi. Una tesi sposata anche dal sindaco di Bari Emiliano.


Chi erano i candidati alla segreteria del Pd: Renzi - Dopo le dimissioni di Enrico Letta il 16 febbraio viene chiamato da Giorgio Napolitano per formare un governo. Sciolta la riserva è presidente del Consiglio dal 22 febbraio 2014 al 12 dicembre 2016, quando si dimette a seguito della sconfitta del referendum sulle riforme costituzionali. Il 19 febbraio 2017 si dimette anche da segretario del Pd. Orlando - Nel luglio 2010 diventa componente della commissione Giustizia della Camera. E Nel gennaio 2011 Bersani lo nomina commissario del Pd di Napoli. Sulla sua pagina Facebook, scarna in quanto a informazioni personali, si definisce agnostico. Emiliano - Soprannominato 'il gladiatore', Michele Emiliano, appassionato di moto (ha una Guzzi California dell'83) e' un uomo che ha abituato ai colpi di scena. Ex magistrato con un passato da giocatore di basket, Emiliano e' uno sportivo al quale piace vincere ma non prendere ordini dall'allenatore. Anche quando questi coincide con il segretario del suo stesso partito. Molti gli scontri che si registrano negli anni con Matteo Renzi.

Tensioni in molti seggi della penisola - È stato chiuso dalle forze dell'ordine, dopo una denuncia degli esponenti del Pd locale, il seggio per le primarie nel comune di Nardò, spiegano fonti della mozione Renzi, secondo le quali il sindaco della città in provincia di Lecce avrebbe «portato a votare 1500 elettori, prevalentemente di destra. È stato annullato dalla Commissione nazionale per il Congresso del Pd il voto nel seggio per le primarie di Cariati, nel cosentino. La decisione è stata presa dopo che la mozione Orlando aveva evidenziato che il seggio era stato allestito nel pub di un privato invece che nei locali del centro sociale come deciso. Un gruppo di immigrati africani e richiedenti asilo, ospiti al Centro di Accoglienza di Ercolano, si è recato a votare, questa mattina, al seggio allestito in località San Vito. Un episodio che ha richiamato alla mente quanto accadde nel 2011, quando file di cinesi si recarono ai seggi per le primarie Pd a Napoli sulla scelta del candidato sindaco, in un clima di sospetti e contestazioni. Scontro a colpi di carta bollata a Gela, tra le fazioni che sostengono i tre candidati, Renzi, Orlando e Emiliano, a causa dell'apertura inaspettata di un seggio che esponenti dei movimenti "Sicilia Futura", facente capo a Salvatore Cardinale, e del "Megafono", fondato dal governatore Rosario Crocetta, hanno definito occulto e abusivo. Un esposto è stato presentato dai ricorrenti alla magistratura, con la richiesta di annullamento delle votazioni, che a Gela si svolgono in un unico gazebo in piazza Martiri della Libertà.


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)