Redazione

www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Massima sicurezza per il G7 di Bari e Taormina, sospesa la libera circolazione all'interno della UE
I cittadini europei saranno tutti controllati alle frontiere. I paradossi di Taormina

ROMA (Italy) - Dal 10 al 30 maggio, in occasione del G7 di Bari e Taormina, vengono ripristinati in tutti gli scali italiani i controlli di frontiera per i voli internazionali in seguito a una temporanea sospensione del Trattato di Schengen, la convenzione internazionale che dal 1990 consente la libera circolazione nei Paesi Ue. Lo precisa l'Enac. E' paradossale che in Italia si controllino i cittadini europei e non i clandestini che a migliaia approdano sulle coste per poi scomparire nel nulla. A Taormina poi si tocca il fondo con Pass anche a neonati ottenibile solo se in possesso di carta d'identità.


Per garantire lo svolgimento regolare e ordinato dei vertici dei Paesi G7 che si terranno a Bari dall’11 al 13 maggio e a Taormina dal 26 al 27 maggio, verranno ripristinati i controlli alle frontiere interne (terrestri, marittime e aeree) dalle 00:00 del 10 maggio alle 24:00 del 30 maggio.

All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, delegati del ministero dell’Interno, Assaeroporti con alcuni rappresentanti dei gestori aeroportuali, Ibar (Italian Board Airline Representatives), Assaereo, Iata (International Air Transport Association). Inoltre la Sac, società di gestione dell'aeroporto di Catania Fontanarossa, fa sapere che nello scalo "il controllo dei documenti avrà due fasi: dal 10 al 27 maggio controlli solo sugli 'Arrivi', con gli agenti della Polizia di Frontiera che verificheranno i documenti dei passeggeri appena sbarcati da voli internazionali; dal 28 al 30 maggio controlli solo alle 'Partenze': superati i varchi di sicurezza, gli agenti verificheranno i documenti dei passeggeri in area sterile, prima dei gate di imbarco". I controlli "riguarderanno solo i passeggeri dei voli internazionali. Restano regolari le procedure per i voli nazionali".

L'Enac ha intanto già invitato i vettori aerei nazionali e quelli stranieri operanti in Italia a fornire un'informativa ai propri passeggeri sia sui siti internet, sia attraverso altre modalità ritenute efficaci. L’Ente chiede a tutto il settore aereo collaborazione e responsabilità nella predisposizione delle misure più idonee per ridurre al minimo l’impatto della reintroduzione del controllo dei documenti, affinché le attività del trasporto aereo possano essere effettuate nel rispetto della puntualità. L’Enac, infine, invita i passeggeri con voli tra il 10 e il 30 maggio a recarsi in aeroporto dotati di documento d'identità valido e in anticipo rispetto ai tempi normalmente previsti, in modo da non incorrere in eventuali ritardi determinati dalla reintroduzione del controllo.

Pass anche per i neonati a Taormina in vista del G7. Il piano di sicurezza utile a garantire il riconoscimento di chi circolerà nel centro storico della perla dello Ionio è scattato oggi con la distribuzione dei primi lasciapassare ai residenti della zona rossa. Nella blindatissima cittadina del Messinese che a fine maggio accoglierà i grandi della Terra, infatti, il badge consentirà gli spostamenti nell'area off limits. Nelle scorse settimane i residenti sono stati censiti in vista delle rigide misure di sicurezza previste in occasione del summit di capi di Stato e di Governo. Ma a dover essere muniti di pass saranno anche neonati e bambini, che senza il prezioso lasciapassare non potranno uscire di casa pur se in compagnia dei genitori già registrati.


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)