Redazione

www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Telefonare in auto, ora costa il ritiro della patente immediata e multe spaventose
News anche per il seggiolino dei bambini e sorpasso dei ciclisti

ROMA (Italy) - Sospensione immediata della patente per chi usa il cellulare al volante. È una delle novità introdotte nel Codice della Strada, come annuncia Riccardo Nencini, vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Tre grandi modifiche al codice della strada: obbligatorio il seggiolino con dispositivo antiabbandono per i bambini; sospensione immediata della patente fino a tre mesi per chi guida facendo uso di smartphone, tablet etc..; nel sorpasso, mantenere la distanza di almeno un metro e mezzo dal ciclista. Le multe: chi viene “beccato” la prima volta mentre usa il cellulare alla guida incappa in una sanzione che va da 322 a 1294 euro e per chi viene preso la seconda volta da 644 a 2588 euro.


Riproduzione non consentita ©
 



Redazione

www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Guidare con il telefonino all'orecchio, ora c'è la sospensione immediata della patente
Ritiro da uno a tre mesi e multa iperbolica, questo è il risultato per gli italiani più indisciplinati al mondo

ROMA (Italy) - L'Italia degli imbecilli è al top delle classifiche mondiali per l'uso indisciplinato del telefono alla guida. L'italiano medio, infatti, quando è al volante si trasforma dall'integerrimo padre di famiglia al più incallito e dispotico Mr. Hyde. I dati della Polizia sono impietosi: le nostre strade pullulano di automobilisti che si scattano selfie o di autisti di autobus colmi di studenti che non resistono all'impulso di messaggiare anche con due telefoni... Ecco il perchè della stretta che il Governo ha deciso di partorire senza se e senza ma! Resta la speranza che casi, come quelli del compianto dj Fabro, paralizzato dopo un incidente (morto recentemente di eutanasia in Svizzera, ndr) per colpa del telefono, siano emblematici della scarsa sicurezza usata quando ci si mette alla guida.


Guidare con una mano sul volante e una sullo smartphone può costarti caro. Molto caro: patente sospesa, per un periodo che va da un mese a tre, già alla prima violazione. Il governo accelera e il viceministro dei Trasporti Riccardo Nencini annuncia la linea dura, con un provvedimento che arriverà in tempi strettissimi. A chi fa uso durante la guida di telefoni cellulari, smartphone o apparecchi simili applicare sanzioni più severe, fino a prevedere la sospensione della patente di guida per un periodo determinato. L’accordo trovato tra Trasporti e Interno parla di un inasprimento delle multe e delle sanzioni.

In Italia, ad esempio, basta guardare i dati raccolti dalla Polizia Stradale: ben il 26% delle multe degli ultimi 10 mesi sono state fatte per il mancato utilizzo del bluetooth o dell’auricolare per il proprio smartphone. Purtroppo si tratta di una cattiva abitudine che difficilmente si riesce a debellare anche per via di sanzioni che oggettivamente oggi non rappresentano un valido deterrente: la norma attuale infatti per la violazione all’art. 173 del Codice prevede una sanzione amministrativa da un minimo di 161 ad un massimo di 646 euro e la detrazione di 5 punti sulla patente e, solo in caso di posizione recidiva nell’arco di due anni, prevede la sospensione della patente di guida per da un minimo di un mese ad un massimo di tre.

Allo studio vi è inoltre la modifica delle norme che regolano la circolazione dei veicoli stranieri: targhe e contrassegno di immatricolazione ben leggibili, chi non rispetta le disposizioni delle convenzioni internazionali cui l'Italia ha aderito può essere soggetto a interdizione all'accesso al territorio nazionale, aumento sanzioni amministrative.

Altro settore su cui intervenire è quello assicurativo, per contrastare l'evasione assicurativa attraverso la rilevazione a distanza (come varchi Ztl, tutor, autovelox). Vanno inoltre semplificate le procedura di notifica dei verbali di contestazione. Occorre anche applicare la misura del sequestro del veicolo per la elusione del pedaggio autostradale (riguarda soprattutto veicoli commerciali stranieri). Infine è necessario rivedere la normativa inerente i trasporti eccezionali. Resta la speranza che casi, come quelli del compianto dj Fabro, paralizzato dopo un incidente (morto recentemente di eutanasia in Svizzera, ndr) per colpa del telefono, siano emblematici della scarsa sicurezza usata quando ci si mette alla guida.


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)