Redazione
www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo


La GdF di Brindisi rintraccia 2mila mancate riscossioni dei ticket per prestazioni di pronto soccorso
Nel periodo dal 2013 al 2016 migliaia di "codici bianchi" avevano evitato di pagare il previsto ticket sanitario

ROMA (Italy) - Nei giorni scorsi, i militari della Guardia di Finanza di Brindisi hanno concluso una complessa attività investigativa nel Settore della Spesa Pubblica che ha consentito di accertare un mancato introito per il Servizio Sanitario Nazionale quantificato in oltre 130 mila Euro. L’indagine ha riguardato i processi di riscossione dei cosiddetti “ticket sanitari” - per il periodo dal 2013 al 2016 - dovuti per le prestazioni di pronto soccorso eseguite nei presidi ospedalieri dipendenti dall’ASL Provinciale di Brindisi. Il danno patrimoniale subito è stato quantificato in oltre 130 mila euro. Ecco cosa sono e come si assegnano i codici in un Pronto Soccorso.


I finanzieri di Brindisi hanno esaminato circa 8.000 prestazioni di pronto soccorso eseguite in regime di “codice bianco”, previsto per i casi non connotati da gravità/urgenza che non richiedono un ricovero ospedaliero e per i quali la vigente normativa regionale fissa il pagamento del ticket da parte dell’assistito, salvo esenzioni, di una “quota minima” pari a 25 euro.

Escluse, quindi, dall’analisi le prestazioni cc.dd. “codice rosso” e “codice giallo” - per le quali è prevista l’esenzione dal ticket – le fiamme gialle hanno accertato che circa 2.000 assistiti hanno omesso di versare la quota prevista per la prestazione medica ricevuta.

Il danno patrimoniale subito dall’A.S.L., in conseguenza delle irregolarità riscontrate, è stato quantificato in oltre 130 mila euro ed ha formato oggetto di segnalazione alla Direzione Regionale dell’Ente, per l’avvio delle procedure di riscossione mediante iscrizione a ruolo delle somme non versate a carico degli assistiti. Eventuali responsabilità erariali in merito agli ammanchi constatati saranno valutate anche dalla Procura Regionale della Corte dei Conti, opportunamente notiziata dell’esito delle attività.

L’operazione rientra nel più ampio quadro delle attività di intensificazione dell’azione di controllo della Guardia di Finanza, forza di polizia economico-finanziaria a tutela della Spesa Pubblica Sanitaria. In tale contesto, si inserisce la recente proroga del “Protocollo d’intesa” tra la Regione Puglia ed il Comando Regionale della Guardia di Finanza a conferma della prosecuzione di una sinergia operativa su tutto il territorio regionale. Un percorso già avviato da tempo e che, nel corso del 2017, ha consentito di accertare frodi in materia di Spesa Sanitaria per circa 10 milioni di euro e di segnalare alla Procura Contabile un danno erariale pari a 15,5 milioni di euro.

Il codice colore assegnato in fase di triage (accettazione al Pronto Soccorso) stabilisce la priorità da dare al paziente, in base alle sue condizioni. I codici colore assegnati durante il triage sono 4:

codice bianco: non cè nessuna urgenza - il paziente non è in peridolo e non ha bisogno dell?intervento del pronto soccorso e può rivolgersi al proprio medico.

Codice verde: urgenza minore - il paziente riporta delle lesioni (traumi minori, fratture, ecc) o lamenta dei sintomi che però non interessano le funzioni vitali, ma ha necessità di ricevere delle cure.

Codice giallo: urgenza - il paziente presenta una parziale compromissione delle funzioni dell'apparato circolatorio o respiratorio, lamenta dolori intensi; non c'è un immediato pericolo di vita, ma necessita quanto prima di un controllo da parte del medico.

Codice rosso: emergenza - indica un soggetto con almeno una delle funzioni vitali compromessa, che si trova in immediato pericolo di vita. Stato di shock, perdita di coscienza, respirazione interrotta, arresto cardiaco, emorragie e traumi molto gravi.

Durante l'attesa può succedere che le condizioni del paziente vadano peggiorando; in questo caso è possibile cambiare il codice colore, assegnandone uno fra quelli più urgenti. Di solito all'interno del pronto soccorso, viene data la precedenza ai bambini, alle persone anziane e alle donne in stato di gravidanza, indipendentemente dai loro sintomi.

Il codice bianco è soggetto al pagamento del ticket di 25 euro per la prestazione di pronto soccorso, ad eccezione di determinate categorie, come i disoccupati, gli invalidi, i titolari di pensioni minime o sociali, le persone con più di 65 anni di età e sotto ad un certo limite di reddito, le persone in possesso di una esenzione per patologia ed i bambini fino ai 14 anni. Ogni pronto soccorso ha la facoltà di decidere in che modo applicare la suddetta normativa.


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. Dopo lo Skytrax World Airline Awards 2016, la compagnia degli Emirati è in vetta anche alle preferenze dei viaggiatori mondiali ed italiani. Emirates, infatti, è stata riconosciuta come la migliore compagnia aerea al mondo da Trip Advisor e Altroconsumo. Dopo questo ennesimo riconoscimento, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001 ad oggi. More