www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Australia, la “golden land” nelle parole di chi l’ha conquistata: Vincenzo De Paolis
Da viaggiatore a imprenditore con l’ideale di aiutare i connazionali in arrivo a Melbourne
Per lui la proposta sul web di “italiano dell’anno”

ROMA (Italy) - Un biglietto solo andata per la terra dei sogni: è il passo che nel corso del 2016 hanno fatto più di 23 mila giovani del belpaese. Temperature perfette, ottime infrastrutture, città tra le più vivibili al mondo e l’opportunità di lavorare; sono sempre di più i ragazzi che decidono di trasferirsi in una vera e propria miniera d’oro per i sogni. Le scelte e le motivazioni che li spingono nelle parole di Vincenzo De Paolis, 30 anni e una decisione che gli ha cambiato la vita: andare a vivere in Oceania. La nostra intervista esclusiva ne svela la vita professionale e personale che entusiasticamente conduce a Melbourne insieme “alla sua metà” Paola Nobile, pugliese come lui.


Come hai maturato l’idea di cambiare continente? “A 19 anni e un diploma di Geometra in tasca, non mi bastava l’azienda di costruzioni familiare che seguivo. A convincermi poi ci ha messo di suo anche la burocrazia italiana che, nonostante mille sacrifici, ti tarpa le ali continuamente. La mia fortuna, poi, è stata quella di aver viaggiato molto nella vita, così, a 25 anni e dopo un’esperienza in Brasile, ho scelto di puntare tutto su quelle ali che con tanta fatica avevo costruito e che mi hanno poi permesso di volare fino a Melbourne. Organizzai il tutto in una settimana. Un volta arrivato lì, insieme ad altri miei amici, iniziai a cercare sbocchi professionali. È stato faticoso ma la ricerca estenuante ha portato i suoi frutti. Dopo poco ho iniziato a collaborare per una grande azienda di costruzioni."

Una esperienza che ha poi coinvolto anche i tuoi sentimenti. “Certamente, scelte comprensibili ma difficili da gestire … perché staccarsi così radicalmente dai propri cari - mamma Rossella, papà Daniele e due sorelle: Sara e Roberta vivono a Copertino, una splendida città della provincia di Lecce - non è semplice. Ma poi ha fatto breccia il convincimento della “mia metà” Paola di seguirmi in questa avventura. Così siamo partiti con un Working Holiday Visa e iniziato la nostra nuova vita nella terra dei canguri. Certo, non è stato subito facile ambientarsi in una società multiculturale come quella australiana. La non perfetta conoscenza della lingua, infatti, crea spesso delle barriere che, però, grazie anche alla nostra intraprendenza, abbiamo subito bypassato. Paola, infatti, dopo circa 8 mesi ha conseguito l’Ielts che le ha consentito di iniziare una proficua collaborazione in una importante azienda del territorio e diplomandosi anche in leadership management." Una bravura che noi di Italia News sottolineamo soprattutto per il successo scolastico di Paola, già premiato in Italia con il massimo dei voti, e che oggi la vede quale ennesima "eccellenza italiana" in fuga.

"Così, anche io - continua il fervente racconto - nonostante i miei studi ho dovuto iniziare da capo. Mi sono occupato prima di sicurezza in un noto centro commerciale, il Lygon Court, per poi iniziare a studiare per conseguire il diploma in English Language in vista anche dei tanti e futuri progetti di possibile realizzazione. Per il momento continuo a dedicarmi a quella che, nata come una passione, è diventato un vero e proprio impegno a tempo pieno: la gestione del gruppo sul social facebook Affitti lavoro e Corsi a Melbourne oltre a quello coogestito Gli italiani a Melbourne ."

Affitti lavoro e Corsi a Melbourne è un gruppo ormai notissimo che hai creato su Facebook per gli italiani che giungono in Australia. Un successone tanto che in moltissimi utenti ti hanno definito “l’Italiano dell’anno”. Da cosa nasce questa idea? "Quando sono arrivato non avevo nessuno che mi aiutasse e mi dicesse quali passi seguire. Così ho deciso di creare questo gruppo attraverso il quale ho la possibilità fare della mia esperienza una guida per gli altri. All’interno della pagina si possono trovare notizie di ogni tipo circa l’Australia e come muoversi al suo interno. In più, grazie all’aiuto dei manager che mi inoltrano le richieste di lavoro, ho l’opportunità di aiutare molti giovani a trovare un’occupazione."

"Proprio per questo, vorrei ringraziarli pubblicamente della disponibilità verso le nostre tante iniziative: Mario e Tony Lo Giudice (Banco Group), Fabio Angelè (Catena Brunetti), Mariano De Giacomi, Carla Ferronato e Gianni Di Francesco (Catena 400 Gradi), Giorgio Linguanti (That’s Amore Cheese), Andrea Cozzolino (Catena Zero95), Mario e Franco Fera (Ristorante Rossini e Slide Productions), Lino Maglione (Ristorante Italico), Cinzia Barbagallo (Ristorante Mother Dough), Stefano Cozzetto (Il Birrificio), Tonino Barbagallo (Bronxs Napoli), Filippo Vivona e Mirko Catanzaro (Pizza e Birra), Alessandro Abraham (Mozzarella Bar Seddon) e infine il Signor Gianni Formica (nella foto con me) che mi fa il cappuccino ogni mattina."

Oltre ai consigli pratici che si possono trovare sulla tua pagina Facebook qual è la cosa più importante da sapere prima di giungere in quella che per molti è la “terra d’oro”? "Sicuramente bisogna essere consapevoli dei sacrifici che si dovranno affrontare. La vita in Australia all’inizio non è facile, soprattutto per i primi anni ma poi se ne raccolgono i frutti. La cosa fondamentale è partire con degli obiettivi specifici e trovare la forza di perseguirli. Se sei intelligente e pieno di iniziativa l’Australia è il posto che fa per te!" (Marika Del Zotti, Giorgio Esposito)


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)