www.italianews.org - L'agenzia internazionale di comunicazione e giornalismo

Lo stato americano del Missouri messo a ferro e fuoco dalle comunità di colore
Gli episodi di estrema violenza dopo l'uccisione di un 18enne accusato di rapina

ROMA (Italy) - La violenza e' riesplosa poco prima del coprifuoco proclamato dal governatore del Missouri per tenere sotto controllo l'area in cui la folla di afroamericani protesta per l'uccisione di Michael Brown. La polizia e' ricorsa ai lacrimogeni e alle bombe fumogene per disperdere circa 400 manifestanti che non ne volevano sapere di rientrare in casa a mezzanotte, ora in cui entra in vigore la misura.

Nella notte tra sabato e domenica circa centocinquanta persone non hanno rispettato il coprifuoco continuando i saccheggi di alcuni esercizi commerciali. Un uomo è stato ferito dal colpo di un’arma da fuoco e le sue condizioni sono critiche, anche un’auto della polizia è stata bersagliata dal fuoco e gli agenti hanno risposto con l’uso di gas lacrimogeni. Il Governatore denuncia una serie di atti criminali violenti commessi.


Dopo una giornata di relativa calma a Ferguson, dove una settimana fa il 18enne di colore Michael Brown è stato ucciso da un poliziotto, la tensione è riesplosa domenica sera dopo che la polizia ha lanciato lacrimogeni in risposta alle molotov tirate da diversi manifestanti, che hanno così violato la seconda notte di coprifuoco. Gli agenti hanno affermato di essere stati costretti a respingere il tentativo di irruzione della folla in una postazione della polizia. "Abbiamo intimato loro di arretrare e dopo diversi tentativi abbiamo dovuto utilizzare le bombe fumogene per respingerli", ha spiegato il sergente Justin Weetley del Missouri Highway Patrol Corporal. Il Dipartimento di Giustizia Usa ha ordinato una nuova e indipendente autopsia sul cadavere del 18enne ucciso il 9 agosto scorso dall'agente Darren Wilson, ma un'autopsia commissionata dalla famiglia ha gia' fatto emergere che contro Brown furono sparati almeno sei colpi di pistola: due proiettili lo raggiunsero alla testa e altri quattro al braccio sinistro, tutti esplosi da un uomo che gli si trovava di fronte, ma non a bruciapelo. Sul suo corpo, infatti, non sono state trovate tracce di polvere da sparo ma questa conclusione potrebbe mutare qualora questa venisse trovata sugli abiti del giovane. L'esame autoptico e' stato condotto, ha riferito il New York Times, da Michael Baden, ex medico legale del municipio di New York

Sabato scorso, una settimana dopo l’omicidio, il governatore del Missouri Jay Nixon ha dichiarato lo stato di emergenza, imponendo il coprifuoco a Ferguson da mezzanotte alle cinque del mattino. “Sono impegnato a far sì che prevalga la pace e la giustizia – ha detto Nixon parlando in un incontro pubblico – Se vogliamo realizzare la giustizia, dobbiamo prima avere e mantenere la pace”. Il governatore ha chiesto alla Guardia nazionale di intervenire a Ferguson. Sul sito dell'Ufficio di Nixon si legge: Il Governatore ha firmato un ordine esecutivo per inviare risorse supplementari attraverso la guardia Nazionale del Missouri, per contribuire a restaurare l'ordine e la pace e proteggere i cittadini di Ferguson. Nixon denuncia una serie di atti criminali violenti commessi da un numero crescente di individui organizzati, molti dei quali non fanno parte della comunità e dello Stato.

Nuove rivelazioni - Le immagini, registrate intorno a mezzogiorno, mostrano un ragazzo alto con una maglietta bianca, un paio di bermuda e un cappello rosso che, secondo la polizia, corrisponde alla descrizione di Michael. Il giovane nero ha in mano una scatola di sigari dal valore di 48,99 dollari ed è in compagnia di un altro ragazzo. Nel video, il proprietario del negozio cerca di fermarlo e viene spintonato. Dieci minuti dopo, il ragazzo viene affrontato dal poliziotto: le autorità riferiscono di una presunta colluttazione durante la quale la vittima avrebbe tentato di strappare la pistola di mano all’agente. Testimoni hanno invece raccontato che Michael, che era disarmato, ha alzato le mani in segno di resa, ma è stato alla fine ucciso con diversi colpi di pistola.La madre di Michael: arrestate il poliziotto che ha amazzato mio figlio: è questo l'appello che la madre di Michael Brown ha rivolto in una intervista esclusiva a Good Morning America, il popolare programma della Abc. (Redazione)


Riproduzione non consentita ©


Brindisi Indagine epidemiologica

Ferrari F14T
Alonso - Raikkonen


Giornata della
Memoria 2014


Emirates nuovi
collegamenti aerei

Le destinazioni top
viaggi del 2014

Pensioni: i requisiti
per 2014 e successivi